martedì 21 giugno 2016

Formaggio cremoso di anacardi: il passo incessante verso l'evoluzione dei sensi

Amore incondizionato, quello per gli anacardi. Una tentazione senza precedenti (beh, anche il cioccolato non scherza, eh!?!?!? Ma questa è un'altra faccenda....). Il crunch sotto i denti è irresistibile, la dolcezza che si sprigiona sul palato è avvolgente e.... non so se sia un semplice connubio di due fattori, ma frenare il desiderio di gustarli, o di divorarli avidamente, è un'impresa non solo ardua, ma ai limiti dell'impossibile. Aggiungerei, senza via di scampo. Fino a credere che nulla avrebbe potuto superare una simile esperienza sensoriale. L'ho creduto davvero. Poi ho assaggiato questa crema, ed è stata la fine. Non solo l'avvolgenza degli anacardi, ma anche la consistenza, e l'aroma, e la pienezza di sapore. Da qualcuno è definito "formaggio", un formaggio vegano. Personalmente del formaggio ci vedo solo qualche contestualizzazione. Ma fermarsi ad una definizione è riduttivo. Quello che è davvero, è oltre! Spalmabile, delizioso al cucchiaio, fantastico per insaporire tartine, meraviglioso nelle salse, prezioso negli impasti, per dare corposità e carattere. E' semplicemente unico. Insaporito a piacimento, non concede resistenze.
Ultimo avviso: siete ancora in tempo per salvarvi. Passato questo punto, non avrete via di scampo.

Ingredienti

150 g di anacardi tostati (non salati)
1 cucchiaino di paprika affumicata
scorza di 1/2 limone
1 cucchiaino di lievito alimentare
1 piccolo pugno di capperi sotto sale
noce moscata

Mettete in ammollo gli anacardi in acqua e lasciateli riposare per una notte intera. Cambiate l'acqua almeno un paio di volte.
Trascorso il tempo scolateli e trasferiteli in un bicchierone di plastica. Aggiungete i sapori: limone, paprika, noce moscata, lievito alimentare, capperi (precedentemente sciacquati e dissalati) e noce moscata.
Lavorate tutto con un frullatore ad immersione, a più riprese per non surriscaldare il corpo motore, fino ad ottenere una crema omogenea.
Assaggiate per verificare che sia ben bilanciata nei sapori e giusta di sale.

Trasferite in un contenitore a chiusura ermetica. Potrete conservare la crema per tre o quattro giorni al massimo, in frigorifero. E sfidatevi, perché così tanto non dura!!



Divertitevi a contestualizzarla, ma non risparmiatevi dall'assaggiarla anche "al cucchiaio". Ricordate che il suo apporto calorico è importante, ma che i grassi che porta con sé sono quelli buoni (con moderazione).

18 commenti:

  1. Come mi tenta!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda.... non aggiungo altro, ahahahahahahah.
      Una rovina :D

      Elimina
  2. Geniale.. come del resto la maggior parte delle tue ricette! Mi lasci sempre senza parole, un abbraccio immenso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auuguuuuuriiiiiiiii stella del mio cuore!!!!!!
      Grazie anima dolce, ti stritolo di abbracci.

      Elimina
  3. Questo lo so già che è buonissimo!! Ci ho farcito le tartine allo zafferano ed era la mia ricetta stampata sul libro Il gusto della terra. Mi piacciono anche le tue aggiunte, lo proverò. Ti ho mai detto che, oltre al cioccolato anche io adoro gli anacardi? Non so proprio resistere. Un bacione tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chettelodicoaffare!!!! Unite nei "deboli", ahahahahahah.
      Sei speciale Terry, ti adoro.

      Elimina
  4. Ma cosa sarà mai questa bontà, sembra una bella coppetta di gelato, gnam...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma occhio: va giù come fosse un gelato, ma contiene il triplo delle calorie :D

      Elimina
  5. Questa crema è davvero una goduria da tenere lontana:-)al primom assaggio potrei non fermarmi più!!Baci,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio fatto centro: non ci si ferma più!! Hihihihihi
      Bacetti.

      Elimina
  6. Eccola qui con queste ricette che solo te potevi trovare, mai avrei pensato ad una cremina del genere, ma troppo invitante!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila.... da lasciarci la pelle ^_^ E anche la linea, ahahahahahahahah.

      Elimina
  7. Anche una mia amica stava provando a fare il formaggio di anacardi.. Il tuo è tanto particolare.. chissà che gusto! smackk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro la paprika, soprattutto affumicata, ma si può aromatizzare in migliaia di modi differenti. Vedrai che meraviglia...
      Kiss

      Elimina
  8. Wow Erica, questo lo copio e lo faccio subito, chissà che gusto, sono curiosissima.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che aspetto di sapere, eh!! ^_^

      Elimina
  9. Che meraviglia!!! Lo assaggerei volentieri!!! Un abbraccio enorme e felice week end!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io te la farei assaggiare volentieri. Ma farla, guarda, è davvero semplice!!
      Sereno weekend, cara Elena. Un bacetto.

      Elimina