martedì 12 luglio 2016

Crostatine all'avocado con doppio ripieno e pistacchi: c'è sempre un buon motivo per cedere al dolce

Inizio a pensare che sia un forte pretesto dietro cui nascondere un'irresistibile desiderio di dolci. Il fatto di prepararmi in casa qualsivoglia forma di biscotto, torta, lievitato o "elaborato", che possa permettermi di seguire i miei principi ed evitare di ricadere sui preparati industriali, mi sta sopraffacendo. E' assolutamente fuori controllo!!!! : D
Dal momento che sforni, mi dico, vuoi non provare cose nuove? E via di esperimenti, di alambicchi, di sfide alle leggi della fisica e di nuovi accostamenti di sapori. Che, poi, se ci mettiamo che ad ogni sfornata corrisponde una serie infinita di assaggi e assaggini, sarebbe più strategico studiare un modo per non farsi tentare dal dito in bocca o dal fondo della ciotola. Il fatto è che, di tanto in tanto, escono cosine così, come queste crostatine e...... chi resiste? Perché se avessi voluto immaginare il risultato della mia idea di mettere insieme avocado e zucchero, poi pistacchi e marmellata, poi crema aromatizzata e assenza di uova e latticini, mai sarei arrivata ad una tale forma di sapori. Tanto da dovervi confessare che, mentre ve ne parlo, non ne resta traccia alcuna, al di là un ricordo, per niente vago. Finite. Troppo in fretta. Mi sa che, la prossima volta, metterò tutto sotto vuoto. Che è il mio modus operandi salva ingordigia ^_^

Ingredienti
Per la base
175 g di farina di orzo integrale
150 g di avocado maturo
60 g di zucchero di canna grezzo
50 g di fiocchi di avena
75 g di pistacchi di Bronte + q.b.
25 g di semi di sesamo
15 g di olio evo

Per la crema
200 g di latte vegetale (per me di avena)
10 g di zucchero di canna grezzo
8 g di maizena
1/2 stecca di vaniglia
3 bacche di cardamomo
scorza di limone
cannella

Marmellata di mandarini (o a piacere)

Sbucciate e tagliate l'avocado a tocchetti. Unite lo zucchero di canna e frullate tutto. Trasferite il composto in una ciotola e, con l'aiuto di una frusta elettrica, montate il composto. Dovrete ottenere una crema morbida e perfettamente liscia. Tenetela al fresco per qualche istante.
Nel frattempo tritate grossolanalemte i fiocchi di avena e i pistacchi. Aggiungete la crema di avocado, i semi di sesamo, la scorza di limone grattugiata e la farina d'orzo. Impastate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti, quindi unite l'olio, lavorando sempre l'impasto.
Formate un panetto, avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e mettetelo a riposare, in frigorifero, per almeno un'oretta. Passate alla preparazione della crema.
Setacciate la maizena e mescolatela con i semi del cardamomo pestati in un mortaio, i semi della bacca di vaniglia, mezzo cucchiaino di scorza di limone grattugiata e cannella a piacere. Fate scaldare il latte, sciogliendo lo zucchero, quindi stemperate la maizena con poco latte alla volta, fino ad imcorporarlo tutto. Mettete tutto sul fuoco e portate a lieve bollore, mescolando con una frusta. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per un paio di minuti, fino a quando la vedrete addensarsi. Toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare.
Riprendete l'impasto. Lasciatelo a temperatura ambiente per mezz'ora circa, quindi stendetelo in una sfoglia spessa circa un centimetro. Tagliate dei cerchi, quindi rivestite degli stampi tondi.
Versateci due cucchiai circa di crema e, all'interno di questa, un cucchiaio circa di marmellata. Cospargete con qualche pistacchio pestato al mortaio, quindi infornate.
Cuocete a 180° per 25/30 minuti circa (dipenderà dal vostro forno). A cottura ultimata, sfornate e lasciate raffreddare, quindi estrate le crostatine e...... serve dirlo????
SOTTOVUOTO!!!!!!!!! :D

L'insieme di aromi e di sapori è travolgente, ma allo stesso tempo delicata. Ho apprezzato particolarmente il sapore del mandarino (e le scorte di marmellata che la mia mamma mi ha preparato sono un vero dono prezioso), ma potrete optare per una marmellata o confettura differente, magari con frutta di stagione.

Conservate le crostatine in frigorifero, in un contenitore chiuso. Ai 6 giorni ci arrivano, oltre.... non so :D
Rustiche nell'impasto, avvolgenti nel ripieno, non lasciano scampo. Io replico, e voi??

20 commenti:

  1. Aromi e sapori travolgenti come la tua creatività in cucina :)

    RispondiElimina
  2. che meraviglia...un insieme di sapori e profumi incredibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che confermare ^_^
      Grazie Paola

      Elimina
  3. Che bella ricetta! A me piace molto utilizzare l'avocado nei dolci al posto del burro. Le farò presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che meraviglia!!!! Grazie Sonia, mi gratifichi molto ^_^

      Elimina
  4. una meraviglia accosti dei sapori sempre unici complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che tanto normale non sono :D
      Grazie stella!!

      Elimina
  5. Queste crostatine sono favolose, sei sempre alla scoperta di nuovi gusti, ma sempre buoni !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non amo le cose scontate, hihihihihi.
      Grazie Claudia

      Elimina
  6. Erica ti confesso che con questo caldo ho rinunciato ad accendere il forno, almeno fino a quando non mi ci sono abituata, ma caspita che delizia!! Bravissima, sono splendide e la frolla rustica così mi fa impazzire!! Chapeau!!
    Un bacione con lo schiocco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, io non riesco a dismetterlo. Sforno a tutto andare. In fondo le mie colazioni sono sacre, ahahahahahah!!
      Un bacetto stella, grazie di cuore.

      Elimina
  7. Bellissima questa ricetta!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. mi viene una parola sola: MERAVIGLIA!! :) Un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se me lo dici tu, io gioisco ^_^
      Millemila sorrisi.

      Elimina
  9. BRAVISSIMISSIMA, le tue crostatine sono davvero fantastiche!!! Un abbraccio forte e felice week end!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un angelo, mia cara Elena. Grazie di cuore.

      Elimina
  10. Ciao Erica, le tue crostatine sono particolarissime!! Le adoro... e dato che io il forno lo accendo anche con 40 gradi all'ombra, proverò questa meravigliosa ricetta! Baci e buona domenica.. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, guarda, basta non pensarci!! Con un gesto improvviso lo accendi, inforni e lo spegni. Dimentichi tutto al prio assaggio :D
      Grazie Ivana, un bacione!!

      Elimina