mercoledì 5 agosto 2015

Sale di sedano: l'incessabile e sorprendente strada verso nuove scoperte e gradite conquiste

Lo sapete: amo sperimentare, sono affascinata dalle nuove scoperte e sono sempre propensa a portare in casa sane abitudini. Così, quando sono arrivata da lei, la meravigliosa Simona, ho capito che in quell'attimo sarebbe successo tutto questo. Leggo, semplicemente, sale di sedano.Mi piace all'istante. Poi scorro le sue parole. Scopro che il sedano ha una consistente quantità di sodio e, dal momento che il sale bianco, come tutti gli alimenti raffinati, l'ho eliminato dalla mia cucina a favore di qualità più naturali e genuine, vorreste credere che non abbia colto al volo l'occasione per prepararmi questa salutare alternativa? Non ho mai amato il sapore del sedano, da piccola. E questo status me lo sono portato avanti per anni, fino a quando ho iniziato ad amare sapori nuovi, rivalutando i gusti radicati. Adesso lo uso costantemente, perfino in aggiunta agli estratti di frutta. Nelle insalate rappresenta il tocco di classe e anche gratinato al forno ha il suo bel fascino. Le foglie le destino sempre in pesti o salse (preparatevi, che ne ho una nuova da raccontarvi!!). Ma un sale.... chi se ne libera più!!!!! L'essiccatore è uno dei migliori acquisti di sempre e lavora a pieni regimi. Non ho scuse: sedano caro, vieni a me!!
Definirlo sale è riduttivo, per due motivi. Primo, non è puramente un sale, in quanto non ha una così alta concentrazione di sodio da essere paragonato al sale vero e proprio. Secondo, non si limita solo a dare sapidità, ma insaporisce. Dà sapore, riempie, completa, veste. Insomma, amanti del benEssere non avete scuse: l'estate è calda e soleggiata e, anche se non aveste l'essiccatore, non avrete ostacoli. Provate e coccolatevi con consapevolezza e rispetto. Perché amarsi è una scelta quotidiana.

Ingredienti

1 sedano verde

Prelevate le coste del sedano, eliminate (e tenete da parte) le foglie. Lavatelo bene, asciugatelo e tagliatelo in sottilissime fettine.
Sistematelo sui ripiani dell'essiccatore (se fosse necessario rivestite i ripiani con carta forno, per me non è stato necessario). Fate essiccare a 45° fino a quando avrà completamente perso acqua. Non avendo utilizzato la carta forno, mi sono state sufficienti 10 ore circa. Se non aveste l'essiccatore, sistemate le fettine su un piano ed esponetelo al sole, riparato con una retina.
Quando sarà perfettamente secco, trasferite tutto in un macina caffè (è il modo migliore, a patto che non abbiate un Bimby o un ottimo tritatutto). Fate lavorare le lame a brevi riprese, in modo da non surriscaldare troppo il sedano. Continuate fino ad ottenere un granulato molto molto fine.
Fate raffreddare bene (comunque un po' si surriscalderà) e, solo in quel momento, trasferitelo in un barattolino di vetro. In questo modo potrete conservarlo a lungo, senza che venga perso l'aroma e sempre pronto all'uso.

Profumi e sapori a portata di mano e di..... benEssere ^_^
Non è sorprendente?

Sedano per tutti! Facciamo grandi scorte. Con un sedano di media grandezza ho ottenuto questo vasetto. Credo mi durerà per un buon numero di mesi, per cui alla genuinità, aggiungiamo anche l'economicità ^_^




31 commenti:

  1. Tu pensa, a me piace il sedano crudo ma non il suo aroma una volta cotto; coi finocchi uguale. Questo "sale", oltre che sano, deve essere profumatissimimo ! Ma no, l'essicatore... nella mia cucina 1x1,5... anche no ! Per ora mi limito al dado bimby...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi tranquillamente utilizzare il forno, o approfittare del sole. La mia cucina è un buco come la tua e l'essiccatore lo prelevo e lo ripongo nel suo angolino nascosto ogni volta. Ma non ci rinuncerei mai :)
      Devi provarlo assolutamente ;)

      Elimina
  2. ...proprio il mese scorso ne ho fatto un po'...io lo adoro, è immancable nel mio bloody mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizierò anche io a farmi di bloody mary ^_^

      Elimina
  3. O porca miseria!!!!! ma queste idee a te da dove vengono???? Chissà che profumo!!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa l'ho assorbita da Simona ^_^
      Il profumo è pazzesco!!

      Elimina
  4. Ah eccolo qui, non poteva certo mancare il sale di sedano, altrimenti io dove lo trovavo per il mio Bloody Mary!?!??! :D Non ho essiccatore quindi credo che proverò nel forno a 50 gradi ventilati, di solito con altre verdure funziona, speriamo :) Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheheh, lo so che non c'è ostacolo che ti fermi :D
      Cosa non si fa per un bloody mary!!

      Elimina
  5. Geniale!!! Ok, ho capito che a Settembre l' essiccatore sarà mio e non vedo l' ora di provare tutte le tue trovate super, compresa questa!!! Un bacione Erica, sei inesauribileeeeeeee!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvivaaaaaaaaaa, vai di essiccatore ^_^
      Non ti pentirai di questa conversione, vedrai!!

      Elimina
  6. Ne avevo sentito parlare e so che è la scelta migliore per insaporire i piatti senza poi farsi del male..La priorità di ogni giorno dovrebbe essere proprio quello che dici tu:amarsi!!
    Ciaooo MITICA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annalisa!!!!!!!!! Bella che sei. Amarsi, quando impari non ne fai più a meno!

      Elimina
  7. Molto interessante. Peccato non avere l'essiccatore.

    RispondiElimina
  8. Io essicco il sedano al sole per farne scorte invernali da usare nei brodi. Una volta essiccato però non lo macino ma lo sfrego tra le mani in modo da ridurlo in modo molto simile all'origano. Proverò a macinarlo, mi piace molto come viene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Natalia!!!!!! Pensa che, prima di tritarlo, me ne sono mangiata una buona parte cos', a striscioline ^_^ Adorabile!!

      Elimina
  9. erika ma quante ne sai? questa proprio mi mancava! pazzesco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante ne imparo, vorrai dire ^_^ Questa è una new entry anche per me ^_^

      Elimina
  10. In casa mia il sale viene usato per la lavastoviglie, si viaggia a gomasio o micro dosi di sale (e mia mamma dice che è sempre tutto insipido!!!), ma credo sia proprio solo un fatto di abitudine. Non ho l'essiccatore, potresti spedirmi una bustina di quel sale!!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, te lo porterei di persona ^_^
      Anche io sto finendo tutte le scorte di sale nella lavastoviglie :D Il gomasio non mi piace molto, ma tra insaporitori e spezie è presto fatto :*

      Elimina
  11. Erica se volessi provare a prepararlo usando il forno, sai dirmi più o meno temperatura e tempi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, meglio tardi che mai (effetto disintossicazione da pc). A 75 gradi, sportello socchiuso, per almeno un paio d'ore, ma poi potresti verificare il tempo in base alla consistenza ottenuta. Deve essere secco. Magari puoi tritarlo, invece che affettarlo: in questo modo velocizzi la preparazione.

      Elimina
    2. Ho il capofamiglia che sta studiando se prendersi un essiccatore, perchè ha tutti i suoi habanero da seccare, per cui forse forse....
      Hai fatto benissimo a chiudere il pc, ogni tanto ci vuole

      Elimina
  12. Ho già un sacco di vasettini di alimenti seccati in forno e tritati con il mio fedele Bimby, vuoi che non provo anche questo? Anche perchè io adoro il sedano! Figurati che insalatone verranno fuori! Ne sai una più del diavolo! Tanti baci, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo spunto e impao sempre ^_^ Le meraviglie sono sempre dietro l'angolo ^_^
      Un bacione tesorino mio.

      Elimina
  13. Il sedano è stata una rivelazione. E' incredibile come stiano cambiando i miei gusti in questi ultimi mesi, decisa come sono a prendermi tutto-il-bello-e-il-buono-che-la-vita-offre. Sto (ri)scoprendo sapori che non avrei mai immaginato e mi avvicino a cose che prima ho sempre detestato. Il sale al sedano, l'ho visto spesso. Deve essere buono e lo preparerò appena avrò un essiccatore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra di sentir parlare me ^_^ Ma non mi stupisco più, Paola. Il giorno in cui incrocerò i tuoi occhi so che ci vedrò una persona molto simile a me ^_^
      Un bacione.

      Elimina
  14. Mi sto riaggiornando...ho perso troppe meraviglie questo mese!!! :) wow e doppio wow! Dopo il Gomasio, questo è strepitoso!!!! Arriverà prima o poi il mio esiccatore...chissà potrei chiederlo per il compleannoooo :D ahahah! sì sì arriverà! Tanto bella questa idea, pensa quante cose si possono fare con ciò che esiste già in natura e invece ci siamo messi a riempire le dispense di ogni sorta di veleno :( ma w il benEssere e mi sembra che le persone che si vogliono voler bene stanno aumentando!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, tesoro. Volersi bene è tanto importante quanto appagante. La natura ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno!!
      Un bacione tesoro mio, aspetto il tuo essiccatore ^_^

      Elimina
  15. Ciao Erica, ci tengo ad informarti subito (te l'ho comunicato anche su fb) che ho finalmente pubblicato il "mio" sale di sedano e ci tengo a ringraziarti, perché è stato grazie a questo tuo articolo che ho conosciuto i dettagli di questa bellissima produzione, e il sale di sedano ora è diventato un prodotto abituale e insostituibile della mia cucina (eheh a casa mia si cucina senza sale ;-) ). Grazie di nuovo! Ciaooo! :-D

    RispondiElimina
  16. Ma quanto mi sono mancate queste chicche!!!! Semplicemente meraviglioso!!!
    Ma farle essiccare nel forno a bassa temperatura? Che dici? Lo voglio assolutamente provare!!!
    Un abbraccio forte!!!

    RispondiElimina