lunedì 10 agosto 2015

Baci di dama di coccocarota e noci con crema di pistacchio: insolite note di sapore nel benessere quotidiano

Ci sono concetti ricorrenti, nella mia cucina. Come il benEssere sia diventato un modo di dimostrare rispetto e amore nei confronti di noi stessi, con la scelta di uno stile di vita e di alimentazione salutare e controllato, così ha esteso la sua grandezza nella forma in cui si esprime. Il mio non si butta via niente, quel che resta da un estratto, la cucina degli scarti è proprio questo. Gli estratti di frutta e verdura rappresentano, ormai, quasi una scelta quotidiana. Ovviamente, se da una parte mi arricchisco del succo prezioso, dall'altra penso a come ottimizzare lo "scarto". Così un giorno, immaginando la mia bella carota, mi sono detta che avrei potuto sfruttarne la polpa. In un attimo ho immaginato i sapori che avrei accostato e, immediatamente, l'estratto si è arricchito di noci (che tocco di gusto!!!) e la polpa è stata mischiata alla dolcezza piena delle scaglie di cocco. E visto che di seriale non ho solo l'estrazione, l'essicazione ha permesso di creare dei dolcetti non solo in perfetto stile vegano, ma anche crudista. Il fatto che abbia poi deciso di presentarli con una leggerissima crema di pistacchio, avrà tolto la caratteristica raw, ma ha lasciato, al risultato, un tocco inconfondibile di originalità, novità e piacere agli occhi, sul palato e al nostro corpo riconoscente.

Ingredienti

Per i biscotti
150 g di polpa di noci e carote
40 g di malto di riso
20 g di cocco rapè

Per la crema di pistacchi
50 g di pistacchi di Bronte
35 g di cocco rapè
30 g di zucchero di canna grezzo
15 g di farro soffiato
20 ml di latte vegetale (per me di mandorla)
1/2 cucchiaino di agar agar

Versate in un contenitore la polpa delle carote e delle noci, unite il cocco rapè e il malto di riso, quindi mescolate fino ad amalgamare perfettamente tutto.
Riempite, con una parte di impasto, degli stampi in silicone per i baci di dama, pressando bene il composto e appiattendo bene la superficie. Lasciate riposare, in frigorifero, per almeno un'ora, in modo che si compattino.
Estraete i biscotti ottenuti e sistemateli sui ripiani dell'essiccatore. Lasciateli, alla temperatura di 45°, per tutta una notte.
Passate alla preparazione della crema di pistacchi. Fateli tostare in una padella, a fiamma bassa, fino a quando vedrete che inizierà a spaccarsi la pellicina. Cercate di pulirli al meglio, quindi lasciateli raffreddare. Versateli in un boccale, insieme allo zucchero di canna, e tritate fino a creare una pasta. Aggiungete il cocco e il farro soffiato, e tritate ancora tutto finemente.
Stemperate l'agar agar con poco latte alla volta, quindi mettete tutto il liquido sul fuoco, versateci la pasta di pistacchio, mescolate e portate tutto a bollore. Lasciate sobbollire, a fiamma bassa, per tre minuti circa, quindi spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.
Quando i biscotti saranno pronti, farcitene metà con la crema di pistacchio e uniteli alla restante metà. Lasciate riposare in frigorifero per almeno un paio di ore, quindi procedete all'assaggio.

Accostamento inusuale di sapori, consistenze nuove, leggerezza indescrivibile e genuinità a tuttotondo. E' un dolce che non stanca, che stupisce e che appaga senza lasciare tracce di sensi di colpe ^_^

La cucina è anche questo: è ricerca, è divertimento, è scoperta, è stupore. E quando tutto questo è racchiuso in un dolce, fermarsi diventa impossibile!!

32 commenti:

  1. Che bontà! Molto originali gli accostamenti, saranno di sicuro deliziosi. Bravissima e complimenti per la spiccata creatività. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, guai a chi mi ferma, ahahahahahahah.

      Elimina
  2. Dolcetti moooolto particolari.. ma cocco e carota insieme stanno bene.. li provai una volta in una torta... e quella cremina di pistacchi è una delizia!!! :-* buon lunedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra tutto non so dirti cosa mi sia piaciuto di più ^_^

      Elimina
  3. Sono semplicemente incantata, rapita e ancora una volta NON mi stupisco dello spettacolo che sono le tue magie!

    RispondiElimina
  4. Un'altra idea davvero intrigante e curiosa. Mi piace tantissimo questo accostamento di sapori, quindi, ti faccio davvero i miei comlimeti per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  5. Spettacolo!!!! Li voglioooooo!!! Un bacione grandissimo Erica, ci si ritrova a Settembre!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, pare ti abbia preso alla lettera :D
      Un bacione Silvia.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Sìììì, proprio come quelli che ti stanno arrivando via etere ^_^

      Elimina
  7. Che portento che sei Erica! Non avrei mai pensato di fare dei dolcetti con la carota cruda...Strepitosa idea! Poi, l'aggiunta della crema di pistacchi rende questi dolcetti ancor più deliziosi!! Ti abbraccio forte stellina e ti auguro un sereno Ferragosto...Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi avessero detto "ti affezionerai irrimediabilmente a lei" non ci avrei mai creduto. Eppure...... sei stata con me tutto il mese, in questo silenzio. Ti adoro Mary, un bacione.

      Elimina
  8. wow che bontà, ne farei incetta molto volentieri, soprattutto della crema di pistacchi, anche io non butto mai niente, in qualche modo si ricicla tutto! buon ferragosto bellezza!

    RispondiElimina
  9. Dai che idea carina questi baci di dama! Davvero originali :) Un bacione tesoro e buon Ferragosto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorina!!!!! Sì, originale e insolita. Sapori mai sentiti prima.... come piace a me ^_^

      Elimina
  10. Indubbiamente impossibile fermarsi davanti a questo trionfo di benessere, bellezza e bontà! Un bacione e buon ferragosto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei dolce, mia bella Alice. Ti stritolo di abbracci ^_^

      Elimina
  11. Buoni e senza sensi di colpa! Brava ♥ verrà il giorno in cui potrò permettermi un estrattore :) intanto vado di frullati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che sì!!!!! E' un investimento poco oneroso, ma di assoluto valore.
      Grazie cara ^_^

      Elimina
  12. La pigrizia acuta da cui sono stata colpita sto anno ancora non mi molla, ma non potevo non passare per gustarmi un tuo bacio rustico, insolito, ma sicuramente delizioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila..... io mi sono concessa una pausa da tutto, quindi ti comprendo. Ma il tuo pensiero mi riempie di gioia. Sei una favola, tesoro. Grazie di cuore.

      Elimina
  13. Hai una fantasia e un'amore per tutto ciò incredibile :) bellissimi Erica!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho una voglia di abbracciarti che non hai idea ^_^
      Grazie Laura!! E' come se ti avessi con me ogni giorno ^_^

      Elimina
  14. Ma dai, che bella idea!!!!!!
    A presto
    Ale

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia....bravissima come sempre ! Ciao bella ^_^

    RispondiElimina
  16. Ma che meraviglia questo blog...e che splendide ricette...sono indecisa dove commentare...le proverei tutte! Questi baci di dama sono golosisssssssimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah Sabrina, ma che piacere!!!!! Grazie per la visita e per queste parole ^_^
      Un abbraccio, benvenuta ;)

      Elimina