venerdì 30 settembre 2016

Melanzana ripiena di lupini e olive taggiasche: io, eterno ossimoro e lei, esempio di benessere

Donna dalle mille contraddizioni, ma coerente in ciascuna di esse. Una coerenza consapevole, radicata e crescente. Sì, perché posso mangiare teglie di verdura al forno per un lungo anno, per poi decidere, da un giorno all'altro, che solo la pronuncia mi porta ad anni luce dal desiderarle. Posso cibarmi con zucchine per un'estate intera, e non acquistarne neanche un esemplare l'estate successiva. Posso grigliare melanzane senza soluzione di continuità, ora da gustare con un condimento, ora con un altro, e poi decidere che quel sapore non appaga più il mio desiderio. E allora cambio, devio, correggo, perfeziono. Ma, in ogni caso, qualsiasi sia lo svincolo preso, la ricerca cade sempre sulla genuinità, sul sapore, su quell'insolito che mi fa scoprire accostamenti nuovi, nuove forme, nuove esperienze.
E così è stato per questa melanzana. Lungi dal grigliarla, che non è l'anno incline a questo genere di cottura ^_^, ho rincorso una nuova combinazione. Nell'attimo esatto in cui gli ingredienti si sono incontrati nella mia mente e hanno proiettato l'immagine di questi simpatici cerchietti, ho capito che sarebbe stata la scelta giusta. E giusta, realmente, lo è stata. Nella dimostrazione di quelli che sono, ormai, i miei piatti unici, l'insieme di questi sapori costituisce un perfetto connubio tra appagamento sensoriale e nutrizionale. E quando tutto ciò accade, non posso che gioirne e, quindi, condividere.

Ingredienti

1 melanzana media
70 g di lupini (peso da sbucciati)
30 g di avocado
10 g di olio evo
10 g di nocciole tostate
10 g di olive taggiasche
1 rametto di rosmarino
sale rosa

Lavate la melanzana. Asciugarela, tagliate l'estremità del picciolo e svuotatela, con l'aiuto di uno scavino, lasciando una parete di un paio di centimetri di spessore. Dovreste ricavare, in base alla dimensione della melanzana, 60 g circa di polpa. Salate generosamente l'interno della melanzana, capovolgetela e lasciate che rilasci il liquido.
Nel frattempo occupatevi del ripieno. Sbucciate i lupini. Metteteli in un boccale insieme alla polpa di melanzana e dell'avocado tagliato a pezzi, alle foglioline di rosmarino ben lavato e all'olio evo. Passate tutto con un frullatore ad immersione fino a quando otterrete una crema omogenea. Assaggiate il sapore ed eventualmente correggete con del sale.
Tagliate le olive taggiasche ad anelli e pestate in un mortaio le nocciole, lasciandole piuttosto grossolane.
Unite tutto alla crema e mescolate con una spatola, in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Riprendete la melanzana, sciacquatela velocemente e riempitela pressando bene all'interno il composto appena preparato.
Chiudete la melanzana con l'estremità tagliata in precedenza e inseritela in un sacchetto per la cottura al cartoccio. Chiudete il sacchetto, effettuate un piccolo taglio per fare uscire il vapore durante la cottura e infornate, a 200°, per circa 20 minuti.

Quando sarà pronta sfornate ed estraete la melanzana. Lasciatela intiepidire un paio di minuti, quindi tagliatela in fette non troppo sottili.
Servitela accompagnandola con una salsa, a vostro piacere. Io ho utilizzato una base di senape per creare un piacevole contrasto di sapori.

Leggerezza, gusto, genuinità, novità.
Un piacere per anima, corpo e palato. Una coccola piacevole e insolita per una scelta quotidiana di benessere.

Divertitevi a dare il vostro tocco di personalità: spezie, erbe, aromi. La cucina è questo, scoperta, divertimento e libera espressione.

16 commenti:

  1. Sai sempre come essere originale e prendermi x la gola :-P Buon we tesorina <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, è che solletico anche la mia, di gola ^_^
      Un bacetto Consu.

      Elimina
  2. Che meraviglia!! Mi sai stupire e igolosire con questi abbinamenti di sapori mai sconati! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che sono il mio pane quotidiano ^_^
      Un abbraccio tesoro, grazie.

      Elimina
  3. Che meraviglia! La provo molto volentieri con le ultime melanzane dell'orto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saggia decisione, ahahahahahah.
      Grazie Sonia, un abbraccio.

      Elimina
  4. Guardando le foto e leggendo gli ingredienti mi è venuta l'acquolina in bocca, è un ripieno favoloso, un'insieme di nuovi di sapori, assolutamente da provare!
    Sei sempre bravissima ed originale, baci da Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ch piacere leggere queste parole, cara Gabry. Allora ho fatto centro!! ^_^
      Grazie di cuore, ti abbraccio.

      Elimina
  5. Ma guarda cosa ti sei inventata! Mi sorprendi sempre con la tua immensa creatività in cucina. Sei riuscita a mettere insieme tutti sapori che amo :-) Un abbraccio, Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu una "lupino addicted"? Ahahahahahahah. Oltre a tutto il resto, ovvio ^_^
      Un bacione dolce Leti. Grazie.

      Elimina
  6. Stellina, tanti auguri di buon compleanno!
    Io non sono una grande fan delle melanzane per la loro consistenza e per il loro gusto. Ma ho delle eccezioni: grigliate (sottilissime) e...impanate ^_^.
    E cmq ogni volta che me le offrono io provo ad assaggiarle. ...chissà che prima o poi non riescano a farmele piacere! ;-)
    Una rondella di queste la assaggerei sicuramente! :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesora ^_^
      Beh, ci sono sapori che non conquistano. Credo sia umano!!!! Insomma, sei umana!!!!! Ahahahahahahahah
      Però essere comunque propensi all'assaggio.... questo ti fa onore ^_^
      Un bacione e grazie di cuore.

      Elimina
  7. Dolce Erica, qui la voglia di assaggiare i tuoi piatti si sta facendo sempre più pressante!! Urge trovare un rimedio al più presto!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metto a disposizione la mia cucina per una cena a quattro mani. Quando vuoi!! ; )

      Elimina
    2. Magari!!!! mi piacerebbe tantissimo!!

      Elimina
    3. Eh, tantissimo anche a me ^_^

      Elimina