mercoledì 24 giugno 2015

Polpette di tofu e lupini al sugo di verdure: un tuffo tra ricordi, ritorni e il piacere di sorprendersi

Le polpette al sugo, nella più classica versione con il macinato, sono uno dei ricordi più forti della mia infanzia. Non le amavo particolarmente, preferivo già da piccola la versione in bianco. La rosolatura che conferiva croccantezza in superficie e manteneva tutti i sapori succosi all'interno, mi conquistava decisamente di più. Ma, visto che in casa il sugo andava per la maggiore e visto che a papà avresti potuto togliere tutto, ma non il rosso pomodoro, allora spesso si cenava con questo piatto. La carne tritata non la mangio più. Ma sono tornata al rosso. Ogni tanto ho desideri che devo soddisfare. Le polpette (o burger) di lupini, o di tofu, non sono una novità nella mia cucina. Ma questa volta hanno un qualcosa in più. Gli ingredienti sono naturali, non sono stravolti, ma si incontrano in un insieme di sapori da lasciare a bocca aperta. La ricchezza della verdure, a dare supporto ad un sugo gustoso, rende tutto perfetto. Proteine a non finire e una bontà che solo chi prova, può comprendere ^_^
Per un periodo ho utilizzato la soia in granuli, per sostituire l'effetto macinato della carne. E' durata poco: valido sostituto, ma non necessario. La consistenza morbida, delicata e piena di questo impasto non ha la presunzione di sostituire nulla. E' a sé, è perfetta così. E merita di essere assaggiata!

Ingredienti

Per le polpette
75 g di tofu naturale
55 g di lupini (peso da puliti)
10 g di olive di riviera
1 rametto di timo limone
tabasco (a piacere)
1 cucchiaino di insaporitore vegetale (per me autoprodotto)
farina di riso
olio evo

Per il sugo
400 ml di passata di pomodoro (preparata da mamma con i suoi pomodori ^_^)
verdure a piacere (per me carote, melanzane, zucchine, porro, fagioli piattoni)
insaporitore vegetale
olio evo

Pulite i lupini e metteteli in un bicchierone insieme al tofu, tagliato a tocchetti, al timo limone lavato, alle olive sgocciolate e all'insaporitore vegetale. Unite qualche goccia di tabasco e passate tutto con un frullatore ad immersione, fino a creare un impasto liscio ed omogeneo.
Inumiditevi le mani e prelevate poco impasto alla volta. Formate delle polpette, quindi passatele nella farina di riso. Lasciatele riposare il tempo di preparare il sugo: in questo modo la panatura si compatterà bene e vi agevolerà nella cottura.
   Pulite le verdure. Tagliatele a dadini e fatele saltare in padella, con un filo di olio. Versate la passata di pomodoro, aggiungete eventualmente un cucchiaino di insaporitore vegetale e fate cuocere per una ventina di minuti, fino a quando la salsa si sarà asciugata e le verdure ammorbidite. A questo punto mettete a scaldare un cucchiaio scarso di olio evo in una padella e, una volta che sarà ben caldo, fate rosolare le polpette. Lasciatele cuocere a fiamma media, girandole spesso, fino a quando saranno dorate e croccanti su tutta la superficie. Ci vorranno circa una decina di minuti.
A questo punto tuffate le polpette nel sugo, lasciatele insaporire per un paio di minuti, quindi spegnete il fuoco e servite.

Il contrasto di sapori, tra la delicatezza delle polpette e la forza del sugo, si sposeranno perfettamente donando un piacevole equilibrio.

Morbide e delicate, queste sono polpette che non si dimenticano facilmente e che, ne sono certa, possono conquistare anche i più piccini!!

   


30 commenti:

  1. Una piatto d'avvero gustoso, complimenti e felice giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente lo è stato ^_^
      Grazie tesoro.

      Elimina
  2. hai rivisitato le polpette in un modo splendido e alternativo, come solo tu sai fare... non preoccuparti per me cara, sto passando un momento terribile perché ho perso mio padre. Sono cose della vita, che però non vorresti mai affrontare, soprattutto se ha 57 anni ed è pieno di voglia di vivere... sorvoliamo. Grazie per il pensiero carino. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo argomentato in altra sede. Ti stringo forte.

      Elimina
  3. Polpette super :) e che gustosissime con il pomodoro !!!!!!!!!!!!!!!!! Ottima cena! Le farò queste polpette :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando arrivo nella tua cucina, allora sì che sono felice ^_^

      Elimina
  4. I lupini a mille i tofu...non ce la faccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila!!!!!!!!!!!!!!! Guarda, te le preparerei di persona per dimostrarti che è solo un'idea! :D Ti ricrederesti, ahahahahahahah. Mi concedi una possibilità?

      Elimina
  5. Anche io ho sempre preferito quelle in bianco, ma qualche volta me le preparo al sugo perchè qualche ricordo in me le desidera di più!! La tua versione come sempre mi affascina e la trovo ricca e saporita!!
    Un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però in bianco rimangono super, ahahahahahahahah.
      Grazie tesoro, un abbraccio.

      Elimina
  6. Ciao Erica! Anch'io faccio parte di quelle persone che trovano il tofu insulso e difficile da sopportare ma questa ricetta potrebbe riuscire nell'impresa di farmelo apprezzare...Belle polpette!

    PS. E' la terza volta che provo a commentare ma google non vuole saperne di farmelo fare, ho dovuto accedere come nome e url generico...non ti spaventare se trovi altri tre miei commenti quasi uguali ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, ok, non sei uno stalker :D

      Credimi Katy, prova il tofu nei modi in cui lo propongo, con un giusto mix di sapori, e ne rimarrai strabiliata ^_^
      Grazie di cuore, ti abbraccio.

      Elimina
  7. Il tofu devo cominciare ad assaggiarlo... non posso rimanere indietro... :D Un bascione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Phuaaaaaaaahahahahahahahah, ma quanto ti adoro Patty!!!!!
      Sei unica.

      Elimina
  8. Un modo alternativo alle classiche polpette di carne al sugo: le voglio provare e preparare alla piccola Greta, la fan di casa delle polpette! Grazie zia Erica, non manchi mai di sorprenderci!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la piccola Greta mi si mette a mangiare anche queste, vengo a baciarla di persona :D
      (Che sarebbe anche il caso accadesse!).

      Elimina
  9. Quando andavo alle scuole medie, non tornavo mai a casa poiché i miei erano a lavoro e mi fermavo dalla nonna materna. Mi ha cresciuta fino all'età dei 6 anni, sempre per lo stesso motivo, e ancora ad oggi, le sono molto affezionata. Almeno due volte alla settimana erano d'obbligo le polpette al sugo e il sabato sera, erano d'obbligo fritte, piccoline e con tante patatine da contorno :) Se solo si potesse tornare indietro col tempo! adesso, non le mangio più, ma conservo con affetto quei ricordi di bimba spensierata...ad oggi, mangerei volentieri la tua versione ;)
    un bacio tesoro! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ricordi sono il cibo dell'anima, dolce Anna.
      Bellissimo il racconto dei tuoi ricordi. Ti tengo nei miei sorrisi sempre con piacere.
      Grazie.
      P.S. Tornata alla base? :D

      Elimina
    2. Tornata , capitano! :D ma pronta per ripartire ;) :*

      Elimina
    3. Cucciola lei!! Ahahahahahahah

      Elimina
  10. Noi e il nostro amore-odio per la salsa di pomodoro!
    Avrà sorriso papà vedendotele mangiare preparate così...
    Un bacino, e un abbraccio, e una carezza, e un battito di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buchi sempre questo cuore gonfio d'amore. GRAZIE, mi manchi da morire ^_^

      Elimina
  11. Il tofu lo uso poco, e queste polpettine sfiziose saranno un'occasione per conoscerlo meglio... grazie cara!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che non puoi lasciartele scappare ^_^
      Grazie a te ;))

      Elimina
  12. Occhibbelli, come al solito i tuoi piatti stupiscono ...da provare certamente, adoro i lupini, a proposito ho pure la farina di lupini, che ci faccio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farina di lupini non l'ho mai provata, ma così, per curiosità, proverei una pasta fresca. Magari con qualche aroma fresco nell'impasto ^_^
      Ciao dolcezza, grazie di cuore.

      Elimina
    2. uhmmmm L'idea infatti era o pasta fresca o mischiarla e fare tipo farinata. Il pane me lo hanno sconsigliato anche se viene usata perchè proteica ma ultimamente col caldo non mi va di sperimentare.Poi vedrai che combino...ahahahah
      ciao cuocherellona del mio cuore!

      Elimina
    3. Allora aspetto le tue magie mia dolce creatura. Non farmi rimanere troppo con la curiosità addosso, però ^_^
      Ti abbraccio stella bella.

      Elimina
  13. Che buonone le tue polpettine!! Bravissima Erica, sei vulcanica!
    Un bacio
    F*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, queste sono buone, leggere, saporite e sfiziose. Cosa chiedere di più da una cucina sana? ^_^
      Ti abbraccio e.... ti asoetto.

      Elimina