venerdì 25 settembre 2015

Bocconcini di feta in crosta di mandorle: storie di amori, di interpretazioni e di grandi soddisfazioni

L'amore per la feta non è nuovo, ma già ampiamente esplicitato su queste pagine. Da quando l'ho scoperta in versione light, poi, spesso cade nel carrello della spesa, pronta a deliziarmi e a soddisfare improvvisi capricci. Prima di oggi, però, l'unico modo naturale di utilizzarla è stato nelle insalate: divina! Diversamente l'ho sempre mischiata ad altri ingredienti (qui, qui, qui sono solo degli esempi, e anche qui in versione dolce, ma se cercate feta nel blog vi si aprirà un mondo ^_^). Questa volta no. Questa volta l'ho visualizzata in un cubotto avvolto da una croccante panatura. E ci ho provato. Nessuna frittura (capitolo che approfondirò presto, quando vi parlerò del mio ultimo acquisto), ma una cottura al forno che nulla ha tolto alla resa del piatto. La feta è un formaggio che non fonde e questo ha fatto sì che si potesse raggiungere una buona croccantezza di panatura, senza far sformare il cubotto. Il risultato è sorprendente, proprio affine alla mia immagine idealizzata. Accompagnato con verdure sfiziose e una bella salsina sfiziosa, la soddisfazione è ai massimi e la semplicità di rigore. Non vedo l'ora di riprovarci ^_^ e voi, non morite dal desiderio di assaggiare?

Ingredienti

Per i bocconcini di feta
100 g di feta light
10 mandorle pelate
1 cucchiaino di pangrattato di riso
pepe
sale nero di Cipro
cannella
noce moscata

Per la salsa
2 cucchiaini di salsa rubra (per me fatta in casa)
1/2 cucchiaino di Umeboshi
1 cucchiaino di mosto d'uva

Per l'accompagnamento
1/2 melanzana
1 cucchiaio di farina di riso
sale rosso delle Hawaii
olio

Sistemate le mandorle su un tagliere e tritatele con una mezzaluna, fino ad ottenere un composto sufficientemente fine, ma non troppo. Unitevi pepe, sale nero, cannella. noce moscata e il pangrattato di riso, quindi mescolate bene.
Tagliate la feta a tocchetti e passatele nel mix di mandorle, impanandola bene e in modo compatto su tutti i lati. Posate su un piatto e lasciate riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Tagliate la melanzana, lavata e asciugata, in dadini non troppo piccoli. Salatela e infarinatela, quindi fatela saltare in padella con un filo di olio caldo.
Nel frattempo sistemate la feta su una teglia, coperta da carta forno, e irroratela appena con dell'olio evo. Portate il forno alla temperatura di 200° e infornate. Cuocete per 30 minuti circa, girando di tanto in tanto i dadini, in modo da farli cuocere omogeneamente.
Passate alla preparazione della salsa, mescolando la rubra, l'Umeboshi e il mosto. Lasciatela riposare il tempo della cottura del formaggio.
Quando avrete ottenuto la doratura perfetta, sfornate la feta e sistematela in un piatto, insieme alle melanzane e alla salsina.
Ora godetevi i sapori, usate rigorosamente le mani e...... leccatevi le dita ^_^

Sapori decisi che ben si legano tra loro. Un crunch che non delude e un cuore morbido e travolgente.

Non si resiste e, soprattutto, non si vorrebbe finissero mai ^_^

   Pronti a lasciarvi andare a questa travolgenza?

50 commenti:

  1. Oh sí che muoio dalla voglia di assaggiarla!
    La feta è anche per me un grande amore ed in questa versione croccante dev'essere divina.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, lo è davvero, hihihihihi.
      Grazie Giulia bella, ti abbraccio forte.

      Elimina
  2. Anche io muoio dalla voglia di assaggiare :P Ed è così facile che realizzerò questo sogno molto presto :) Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti posso assicurare che non te ne pentirai ^_^
      Mia dolcissima creatura, certi amori vanno alimentati, ahahahahahah.
      Un bacione.

      Elimina
  3. Tesoro io amo le panature non fritte, danno carattere senza appesantire!
    L'amore per la feta poi è solo una delle tante cose che condividiamo <3
    Ma come fa il tuo forno ad arrivare a 300? E' di quelli nuovi nuovi?
    Ti stritolo abbracciandoti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahaah, no, ti giuro che non va oltre i 250° :D E' solo stato un errore di battitura ^_^
      Bella che sei ^_^ Un abbraccio grandissimo.

      Elimina
  4. Deliziosi per l'aperitivo.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi perfette ^_^
      Grazie manu, un abbraccio.

      Elimina
  5. Risposte
    1. E con l'assaggio, vedrai, le parole le perderai ^_^

      Elimina
  6. Piatto speciale Erica! Mi ha ispirato! :) Super croccantezza e salsa super!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ci vedo proprio, sporcarti le dita ^_^
      Un bacione mia dolce Laura.

      Elimina
  7. Ma non ho mai pensato di panare la feta!!! Io simile.. ma con nocciole tritate ci faccio la soya panata!!!! che bell'idea! .-* un baciottone e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, con il tuo amore per la feta, mi impani la soya e non mi impani questo formaggio????? Ahahahahahahahah, rimedia immediatamente Claudia ^_^

      Elimina
  8. Una bella idea, devono avere un gusto squisito con la panatura di mandorle !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Claudia, la panatura con le mandorle è sfiziosissima ^_^

      Elimina
  9. Prontissima! Voglio assolutamente provarli! !
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio vedere le espressioni della ciurma, ahahahahahahahahah.
      Un bacione Manu.

      Elimina
  10. Che idea fantastica per un aperitivo! Questi croccanti bocconcini sono saporitissimi, immagino che con la salsina d'accompagnamento siano proprio il top! Bravissima, Erica!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un'armonia perfetta di sapori. Vero Leti, si sposano bene ^_^
      Un abbraccio anche a te, buon weekend.

      Elimina
  11. questi bocconcini piacerebbero tantissimo a mio figlio, si si mi sa che glieli faccio :-) (appena lo vedo..) bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appena lo vedrai.... ma ti consiglio di provarci anche prima ^_^
      Grazie Simo, un bacione.

      Elimina
  12. Anch'io cedo spesso all'acquisto della feta, diciamo che è uno dei pochi formaggi che mi concedo e la tua interpretazione mi fa sbavare al solo pensiero :-P Bravissima cara e felice we <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale decisamente la pena, mia bella zietta ^_^
      Un abbraccio forte forte, buon weekend.

      Elimina
  13. Geniale Erica, ecco cosa sei, oltre che fantastica!!
    Davvero una bella versione, tanto bella che voglio assaggiarla!! Un bacione e buon we!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tanto semplice da farmi dire "ma perché non ci ho pensato prima???" ^_^
      Sei troppo buona Silvia, grazie!!!!!!!!!

      Elimina
  14. Questi ghiotti bocconcini li rubo... adoro la feta, bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per chi adora la feta, Simo, sono una favola ^_^
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  15. Questo post è un "regalo" graditissimo; adoro la feta, mi piace nelle farciture, nelle insalate, da sola, accompagnata alle verdure grigliate. I tuoi bocconcini sono proprio da provare. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo adoro anche io, anche in tutte le forme da te descritte e..... ti garantisco che merita anche in questa versione ^_^
      Grazie Giovanna, ti abbraccio.

      Elimina
  16. Ti dirò io l'ho assaggiata solo una volta e ne rimasi rapita! È una goduria, perciò non oso immaginare fatta così come l'hai proposta tu. Hai le manine d'oro tu! Un abbraccio forte dolcezza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero è che tu sei accerchiata da prodotti di natura estasiante ^_^ ma come hai fatto ad assaggiare la feta e a non rimanerne intrappolata? Ahahahahahahah
      Mella Melania, ti abbraccio forte anche io. Grazie!!

      Elimina
  17. Eccome, assaggerei molto volentieri! Anche io preferisco mettere in forno e non friggere. Ottima idea e me lo immagino proprio il sapore con quella panatura. Buon inizio di settimana cara Erica, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La panatura è proprio sfiziosa, Terry. Delicata e diversa dal solito :)
      Grazie stella bella, ti abbraccio.

      Elimina
  18. devono essere sfiziosissimi questi bocconcini!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice dolce..... che bello leggerti. Un abbraccio grande. Grazie!!

      Elimina
  19. Meravigliosa questa ricetta, adoro la feta ma, l'idea di friggerla proprio non mi garba. Tu mi hai risolto golosamente il probelma! Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di sì, mia cara. Prova e stupisciti ^_^
      Buona serata Laura, un bacione.

      Elimina
  20. Tu già sai che copierò schifosamente questa ricettuzza vero??? Tu sai è vero che mentre fai i tuoi esperimenti io ingrasso solo leggendoti? Ma non ti senti un po' in colpa???? MA NON SMETTERE!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaah, tranquilla, non ho assolutamente intenzione di smettere. E poi.... la feta è light, ahahahahahah. Quei 50 grammi (e ne escono ben 6 quadrotti) ci stanno alla grande, senza sforare di calorie e grassi ^_^
      Bella che sei :* Ruba schifosamente, che mi fai felice, ahahahahahah

      Elimina
  21. Quando metto la feta nel carrello mi sento un po' come quelle bimbe a cui hanno appena comprato il gelato del loro gusto preferito. La trovo così versatile e preziosa che non riesco a farne a meno per nulla. E adesso che ne ho ancora un po' nel frigo non ti nascondo che sono tentata seriamente dal provarla con la tua croccante panatura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco, Paola. Poi non avendo una scadenza a breve termine me la concedo solo per il piacere di trovarla in frigo nel caso di voglia improvvisa :D
      Un bacione Paola, grazie.

      Elimina
  22. Risposte
    1. Io me li sono fatti ancora ieri sera, hihihihihihihi ^_^

      Elimina
  23. Risposte
    1. E ti assicuro che non te ne pentirai ^_^

      Elimina
  24. Ecco vedi???
    Nonostante io sia sempre stata una formaggio addicted, il mio amore per la feta è sbocciato invece solo da poco tempo... :-)))
    Questa estate, tagliata a cubetti e mangiata insieme ai pomodori senza nessun tipo di condimento, è stata protagonista di tanti pranzi e cene all'insegna della freschezza!

    Ora tu me la proponi in questa versione così golosa, e io non posso che provarla!!!!!
    Grazie, come sempre, per queste idee innovative che mi arricchiscono e che stimolano la ricerca di un benessere a 360 gradi.

    Abbracciottolo grande grandissimo!
    :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non appena l'ho assaggiata, la prima volta (e non è troppi anni fa) è stato amore a prima vista. E quando ho scoperto che ne esiste una versione light, beh, chi ci rinuncia più? ^_^
      Un abbraccio grande grande grande anche a te ^_^

      Elimina