lunedì 14 settembre 2015

Biscotti al mais con semi misti e avena: il piacere di incontrare la magia nel gusto nell'insolito

C'è un sapore particolare che mi porta, con la testa, indietro di anni. E puntualmente, ogni anno, alla visione dei ricchi campi di granturco, si ripresenta. La semplicità del mais, sgranocchiato direttamente dalle pannocchie che papà portava a casa e che mamma faceva bollire per ore e ore, fino a renderle tenere, mi conquista ogni volta. Cibo povero, ma ricco di emozioni. Pieno, tanto che una volta gustato il mais alla fonte diretta, riuscire ad apprezzarlo conservato in scatoletta è davvero difficile. Per me, impossibile. Anche quest'anno ho ceduto al piacere dello "sgrana" e sgrano"cchiamento. Ma questa volta, per manenere fervido il mio piacere di sperimentare e cercare e scoprire e sorprendermi, sono andata oltre. Un biscotto. Ricco, tondo, sano, saporito, fragrante, appagante e indimenticabile. Sapori insoliti, che colpiscono e travolgono. Non posso definirlo un biscotto crudista, perché parte da un chicco bollito, ma il mio essiccatore non si risparmia mai e questa volta mi ha concesso magia vera. Non so se la mia idea di colazione mi stimoli nel creare sapori nuovi o se il desiderio di sapori nuovi stimoli la mia creatività, ma di certo posso dire che qui è racchiusa tutta la magia che ci si possa aspettare dalla semplicità.

Ingredienti

350 g di chicchi di mais bolliti
75 g di zucchero di canna grezzo Dulcita
50 g di fiocchi di avena
40 g di semi di chia
40 g di semi di girasole
30 g di semi di lino

Sgranate una pannocchia, dopo averla fatta bollire per un paio di ore e poi laciata raffreddare.
   Prelevate i chicci e metteteli in un boccale. Aggiungete lo zucchero di canna e frullate tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e non troppo fine.
A questo punto aggiungete i semi e frullate ancora brevemente. Impastate tutto fino ad ottenere un composto piuttosto compatto.
Lasciate riposare tutto per circa mezz'ora, quindi stendete l'impasto su un ripiano, in una sfoglia spessa mezzo centimetro circa. Tagliate i biscotti della forma desiderata, quindi sistemateli si ripiani dell'essiccatore (oppure su una teglia, che infornerete a 150° per circa un'ora).
Accendete l'essiccatore a 42° e fateli asciugare per tutta la notte, circa 9/10 ore.
Quando saranno ben asciutti, estraeteli e lasciateli riposare per una mezz'oretta. Ora sono pronti per essere consumati. Semplicemente.

Accompagnati da una buona marmellata, da una crema di cioccolato (la mia era homemade) o da semplice frutta, sono particolari nel sapore e assolutamente nuovi nella consistenza, almeno per me ^_^

Nel caso ne vogliate preparare in abbondanza, oppure non li consumiate tutti subito, conservateli in una scatola di latta o in un barattolo di vetro. Si manterranno saporiti e fragranti per diversi giorni.

39 commenti:

  1. Scatola di latta??? Ma questi spariscono appena mi giro....devono essere deliziosi e croccanti!! Perfetti ☆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, sono molto, moltissimo particolari ^_^
      Un bacione Welda, grazie!!

      Elimina
  2. Dire che mi piacciono è davvero poco, devo provarli assolutamente! Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!!!! Sono insoliti e decisamente intriganti ^_^ Lo confesso!

      Elimina
  3. Anche per me il mais sa di anni che si contano sulle dita della mano, campi assolati, pannocchie addentate con i denti in campagna dai nonni. Mettere questo pezzo di estate pieno di ricordi d'infanzia in un biscotto lo rende una coccola che arriva dritta dritta al cuore. Come te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu manchi!!!! Sei l'estensione delle mie sensazioni. Sei bella da morire ^_^

      Elimina
  4. Eccoti con le tue ricette sane e golose. Mi piace il mais e immagino che buon gusto hanno donato ai tuoi biscottini !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi non sono scomparsa ^_^
      Grazie Claudia, ben ritrovata.

      Elimina
  5. Cavolicchio se son particolari.. sarei davvero curiosa di assaggiarli!!!!! smack e buona settimana :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per festeggiare il sorteggio sarebbero perfetti ^_^
      Un bacione cara, grazie di cuore.

      Elimina
  6. dove ci son tanti semini c'è allegria e gusto, adoro quello sgranocchiare che fanno i denti, brava erika!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo dici a me, Eli? Poi sai che se non mi metto a sperimentare non sono contenta.... ^_^
      Grazie, un bacione.

      Elimina
  7. E ti ritrovo qui, in questo tuo spazio piena dell'energia e della vitalità che sempre ti contraddistingue!!!! :-))))))))
    Ed il ricordo Speciale che hai condiviso con noi rende questi biscotti semplicemente meravigliosi! ♥

    Ti abbraccio forte dolcissima dolcezza! :-* :-* :-*

    p.s. sei bellissima in questo sorriso del nuovo profilo fb :-))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un sorriso vero. A me piace molto perché per molto tempo non l'ho visto.
      Grazie per esserci, per esserci sempre stata, per la tua sensibilità e per il tuo affetto.
      Sei speciale e sei sempre con me.
      Forte forte forte ti abbraccio anche io!!

      Elimina
  8. Infatti non ho mai amato il mais conservato in scatoletta, lo evito. Questi biscotti devono essere oltre che salutari ottimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robaccia, quella brodaglia lì, vero?
      Evviva gli ingredienti naturali e gli esperimenti riusciti ^_^
      Grazie Fra, un bacione.

      Elimina
  9. quanti ricordi legati al mais, anch'io ho spesso sgranato le panocchie con le zie in campagna, che divertimento!!!!Devo riprovarci, magari provando i tuoi deliziosi biscotti!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte lasciarsi andare a gesti che rievocano il passato è tanto dolce. Provaci Sabry e sentirai che emozioni ^_^
      Grazie di cuore cara, sei un angelo!!

      Elimina
  10. Che buoni devono essere!!! Te ne rubo un paio al volo!!! Grazie! :)
    Bacini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma giusto un paio.... che di più non ce ne sono! Hihihihihihi
      Grazie Leti, ti abbraccio.

      Elimina
  11. Io invece da piccola andavo nei campi e le pannocchie me le sgranocchiavo crude colte direttamente dalla pianta!! Che buone!! E che buoni questi biscotti, riesco a sentirne il sapore pieno e coinvolgente!! Brava Erica, meravigliosi!! Un bacione grande e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crudo riuscivo a sgranocchiare soltanto qualche chicco. A dire il vero, oltre la consistenza farinosa che non mi conquistava così tanto, avevo la certezza che non facesse bene cibarsene senza cottura. Mah, vai a sapere certe turbe da dove nascono :D
      Buona giornata anche a te, Silvia, e grazie di cuore.

      Elimina
  12. Erica, che belle immagini di ricordi! Anche a me settembre fa pensare al mais a campi stracolmi e alla pannocchie che da bambina adoravo addentare per sentire quella consistenza morbida, ma croccante. Questi biscotti sono una favola e, con tutti quei semi, un concentrato di salute. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, un grande concentrato di salute. I semi non mancano mai nella mia cucina e nelle mie pietanze ^_^
      Grazie silvia, è bello ritrovarti.
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  13. Dolcezza, cosa mi ha fatto ricordare!
    i giorni d'estate passati dalla nonna, in uno sperduto paesino del foggiano, che a me, che vivevo sul mare, sembrava un paese di montagna, le dolci colline (vogliamo chiamarle dossi?:))) di quella terra mi sembravano più alte delle Alpi!
    fra tanti ricordi sbiaditi, uno brilla di giallo intenso, quelle delle pannocchie sgranocchiate sui gradini di casa! quante ne ho sgranocchiate! lesse o arrostite, erano davvero speciali!
    Solo tu potevi pensare di metterle nei biscotti, ovviamente, tutti da sgranocchiare!
    Ti abbraccio tesoro bello, grazie per avermi regalato un bellissimo ricordo giallo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, dolce Tam, per avermi dedicato queste meravigliose parole e per aver condiviso anche i tuoi, di ricordi.
      Ti abbraccio forte e ti regalo i profumi di questi bizzarri biscotti.
      Bacioni bacioni.

      Elimina
  14. Ciao Erica, passare a trovarti è sempre piacevolissimo... fantasia e tante proposte golose, brava anzi bravissimaaaa!!! Ho preso nota :)
    Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te, Lory, è una vera carezza al cuore.
      Grazie, infinitamente grazie.

      Elimina
  15. Tanto golosi e croccolosi con tutti questi semini.... bravissima, che bontà questi biscotti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vivei per i semini ^_^
      Grazie Simona, un abbraccio.

      Elimina
  16. golosi e croccantissimi con questi semi, da provare! Bravissima :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I semi sono il segreto di tanti successi ^_^ Non mi deludono mai!!
      Grazie Silvia cara, ti abbraccio forte.

      Elimina
  17. sei unica...hai fatto i biscotti pure con i chicchi di mais...brava!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia.... che gioia che sei ^_^ mi regali un sorriso bellissimo. Grazie di cuore.
      Sai che io sono così, non mi accontento mai di una forma banale :D
      Un bacione.

      Elimina
  18. prepari sempre cose prelibate ed affascinanti...
    come sei vai assaggiata

    RispondiElimina
  19. Ma io che te lo scrivo a fare! Tu sei unicamente magica con le tue fantasticherie! A me sembrano deliziosi solo a guardarli, non oso immaginare il gusto! Brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sapore è molto particolare. Se piacciono i chicchi di mais, questi biscotti racchiudono proprio quel sapore intenso. Da provare Melania!!!!
      Un bacione ;)

      Elimina