lunedì 9 novembre 2015

Crocchette di merluzzo allo zafferano: storie di desideri soddisfatti e deliberatamente interpretati

E' difficile che mi capiti di non sentirmi ispirata e attratta da un determinato alimento. Ogni periodo, ogni giorno, ogni pasto è segnato da una particolare sensibilità e i miei pasti si susseguono così, per ispirazione. Quando questo non accade, allora è sintomo di malessere. Questa volta è successo che volessi proprio delle crocchette e che le volessi a base di pesce. E, in un baleno, è venuto a galla il merluzzo. Quale migliore opportunità per imprimere sapori precisi e di carattere, se non quella di un filetto di merluzzo? Carne delicata e non particolarmente gustosa, l'ideale!! Un'accurata preparazione, perfetta per quei giorni in cui l'ispirazione non arriva nei tempi supplementari, e il gioco è fatto. La friggitrice ad aria calda trepida e io sono pronta per un nuovo esperimento.
Il bello della mia dispensa, fortemente voluta così, varia e variopinta, è che mi permette di arricchire semplici pietanze con chicche di valore, piccole gemme preziose nel panorama alimentare. Così ecco spuntare dettagli come zafferano, Umeboshi, semi di chia, capperi sotto sale (appena arrivati dalla Sicilia insieme a pomodori secchi, pistacchi, olio DOP e mandorle), che non solo sento legarsi alla perfezione, ma che regalano all'assaggio quella soddisfazione che decreta il successo. Il cartoccio, quindi, si riempie di genuina bontà e..... il pasto è salvo!!

Ingredienti

270 g di merluzzo
125 g di patate rosse pulite
100 ml di latte (per me vegetale)
1 cucchiaino di capperi sotto sale
1 cucchiaio di olive taggiasche
1 cucchiaio di semi di chia
1/2 cucchiaino di Umeboshi
1 bustina di zafferano
1 spicchio d'aglio
sale integrale di Cervia
pepe
pangrattato di riso

Sciacquate il merluzzo, privatelo di tutte le lische aiutandovi con una pinzetta e tagliatelo a bocconcini. In una terrina versate il latte, scioglietevi la bustina di zafferano, unite i semi di chia, il sale, il pepe e lo spicchio d'aglio schiacciato. Mescolate tutto, quindi aggiungete il merluzzo.
Fate in modo che venga coperto perfettamente, quindi coprite tutto con un foglio di pellicola trasparente e fatelo riposare per almeno 3 ore. Volendo potrete lasciarlo dal mattino alla sera, o tutta la notte, se voleste prepararlo per pranzo. Più tempo rimarrà in marinatura, migliore sarà il risultato.
Sbucciate le patate rosse, tagliatele a fette e fatele cuocere a vapore fino a renderle morbide.  Potrete procedere anche con una cottura classica in acqua. Tenetele da parte. Mettete in ammollo i capperi e lasciate che perdano un po' di sapidità.
Trascorso il tempo di riposo del merluzzo, prelevatelo dal liquido e trasferitelo in un boccale. Mi raccomando di eliminare lo spicchio d'aglio!! Aggiungete le olive, le patate, i capperi sciacquati e l'Umeboshi. Azionate le lame e lavorate tutto fino ad ottenere un impasto fine e omogeneo.
Versate il pangrattato di riso su un foglio di carta assorbente, quindi, prelevando poco impasto alla volta, procedete con la formazione e la panatura delle crocchette.
Sistematele tutte, una volta pronte, su un piatto e lasciatele riposare per almeno mezz'ora. In questo modo la panatura aderirà perfettamente alla crocchetta e si compatterà bene. Vedrete che non ci sarà bisogno dell'uovo per avere un risultato perfetto.
A questo punto procedete con la cottura. Io ho utilizzato la friggitrice ad aria calda, ma potrete avvalervi del forno classico. Vaporizzate dell'olio evo sulla superficie delle crocchette (ne servirà davvero poco), quindi cuocete, a 200° per 15 minuti. In forno ci vorrà qualche minuto in più, ma controllate la cottura e girate almeno un paio di volte le crocchette stesse per uniformare la doratura.
Nel frattempo preparate una salsa di accompagnamento a vostro piacere. Io ho optato per una salsa a base di senape delicata, Umeboshi e mosto cotto. Due gocce di tabasco e diventa perfetta per abbracciare la fragranza del pesce. Pensate anche ad un contorno. Nel mio caso ho gratinato dei broccoli, precedentemente cotti a vapore, con una semplice grattugiata di parmigiano e un pizzico di sale.

A questo punto non vi resta che procedere all'assaggio. Deliziatevi e sorprendetevi. Genuinità e gusto, ricchezza e sapore, non sono mai andati così d'accordo!

30 commenti:

  1. Carissima Erica, questa ricetta ha il fascino dello street food e la raffinatezza della cucina d'autore. Inutile ripeterti che sei grandissima, ma repetita juvant quindi te lo ridico. Sei la numero uno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia mai che, prima o poi, inizi a crederci anche io, ahahahahahahahahah.
      Grazie Silvia, sei meravigliosa!!

      Elimina
  2. Ume che?????? Uffa arrivo da te e mi tocca andare subito a vedere cosa sono gli ingredienti che usi!!!! Già la friggitrice ad aria calda (a mio marito ho detto che hai una friggitrice a vapore....è ancora là che ride!!!) mi aveva messo in difficoltà, poi leggo e trovo umeboshi (una strafanteria che adesso andrò a scoprire cos'è)....ma perchè nella mia testa sono però sicura che siano buonissime?
    Avvolta dalla nebbia cerco col radar di far partire un salutone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahah, Mila :D L'Umeboshi è una prugna giapponese, dal sapore salato. In commercio trovi l'estratto e la purea (ma sicuramente anche altre forme che non ho ancora provato). E' curativo e preziosissimo. Cercalo, provalo e non te ne pentirai ^_^
      Per quanto riguarda la friggitrice in realtà lavora per il circolo di aria calda (non vapore) all'interno del cestello, sospedo nel cassetto di cottura. E' pazzesco il risultato!!! Un fritto leggero se vaporizzi di olio le pietanze prima di cuocerle, se no fa da semplice fornetto.
      E ho già chi mi chiede consigli su quale acquistare. Prima l'essiccatore, adesso la friggitrice ad aria calda.... insomma, sono tanto persuasiva (e insistente)? :D
      Un bacione tesoro. La buco io la nebbia, con il mio abbraccio forte.

      Elimina
  3. Si può dire tutto della tua cucina ma non che non sia variopinta e sempre piena di ispirazione :-) Complimenti cara, anche stavolta mi hai fatto venire l'acquolina :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la friggitrice.... è sempre lei ^_^
      Grazie zietta!!

      Elimina
  4. La tua cucina è sempre piena di ipirazione e creatività...grandissima Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dolce che sei, Elisa ^_^ Grazie di cuore.

      Elimina
  5. E brava Erica, queste crocchette sono un piatto squisito, perfettmente nelle mie corde!! Quando sento crocchette e pesce mi viene subito l' acquolina!! La salsina poi . . . piccantina e saporita!! Ottimeeeee!!!
    Un abbraccio cara e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora promettiamoci di gustarle insieme, magari su uno dei tuoi set fotografici, che mi piacerebbe un sacco ^_^
      Grazie Silvia cara, un abbraccio.

      Elimina
  6. Bravissima Erica!!!!!!!!! Adoro le crocchette e le tue sono davvero raffinate!!! Ti abbraccio tanto, a presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena. Mi piace trasformare in crocchetta ogni fantasia :D
      E queste mi hanno davvero soddisfatto!
      Un bacione.

      Elimina
  7. Appetitose queste crocchette, perfette per i bimbi... e per i grandi, quanto sono sfiziose!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedessi un bambino mangiare queste crocchette (non ho l'occasione di sperimentare, per cui non so mai se possano piacere) sarei la persona più felice di questo mondo. Ma anche se conquistassero i palati di qualche adulto da educare alla sana alimentazione ^_^
      Grazie Simo, un bacione.

      Elimina
  8. A parte Umeboshi che non conosco, queste crocchette devono essere deliziose. L'aspetto è invitante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi ometterlo tranquillamente, o sostituirlo con una senape delicata ^_^ Il sapore ti conquisterà ugualmente ^_^

      Elimina
  9. Mi piace il merluzzo, proprio oggi ho preparato la pasta con del baccalà, che non è altro che il merluzzo. Le tue crocchette sono golosissimi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è versatile e gradevole. In qualsiasi interpretazione gli si voglia dare ^_*

      Elimina
  10. una dispensa super fornita e la tua magica fantasia hanno creato delle sfiziosità gustosissime!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guai perdessi di vista la mia dispensa e la mia bizzarra fantasia :)
      Grazie Alice, un bacione.

      Elimina
  11. Ottima ricetta! Consumo spesso il merluzzo ma mi limito a cucinarlo con pomodoro e olive, proverò il tuo piatto per una squisita variante.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non riesco a rimanere nei margini di una tradizione, ahahahahahahah. Sono felice di averti dato un suggerimento ;)
      Buona giornata Anna.

      Elimina
  12. Anch'io sono nel tunnel delle polpette ultimamente.. sarà che ai bimbi piacciono tanto, sarà che spesso le preparo e inforno, così in casa c'è quel buon profumino tiepido, come quando ero bambina... ti stringo dolce amica, ti penso, sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La polpetta è un po' come il cioccolato: conforta, coccola, fa star bene ^_^
      Ti penso tanto anche io, sempre con un soffio pronto a spingerti più in alto e sempre con un sorriso che spero di vedere splendere nei tuoi occhi.

      Elimina
  13. Corro dietro a queste polpette da due giorni e finalmente posso fermarmi ad assaporarle in tutta la loro bontà!
    Ed imparo a conoscere un ingrediente nuovo "l'umeboshi"!
    Sei sempre preziosa fonte di gusto, leggerezza, ed innovazione in cucina!!!!
    Ma soprattutto sei sempre nel mio cuore anche se ultimamente sono un po' silente...

    Ti abbraccio forte dolce Erica!
    Buon pomeriggio tesoro bello! :-* :-* :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non passa giorno senza che un pensiero arrivi a te. Dico davvero.
      Grazie dolce Emmettì.

      A me piace molto imparare cose nuove e mi piace sperimentare. E se questo porta conoscenza ad altri, sono ancora più felice ^_^

      Ti abbraccio forte, ma forte davvero.
      Dolce notte.

      Elimina
  14. un ottimo modo per gustare il merluzzo, brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graaaaazieeeeeeeee ^_^
      Mi fai felice!!!!!

      Elimina
  15. Ricetta semplice e raffinata contemporaneamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recensione graditissima ^_^
      Grazie cara!!

      Elimina