venerdì 27 novembre 2015

Muffin alla zucca con farina di mandorle e pistacchi: la dolcezza che racchiude grandi novità

Sforno dolci a tutto andare! Date tutte le interpretazioni che volete, il concetto non cambia ^_^ Quello che cambia, e che deve cambiare per necessità, è il modo di affrontare questa rincorsa al piacere del palato. Difficile non è, non per una salutista incallita come me. Scelgo prodotti di stagione, arricchisco con preziosissima frutta secca, riduco i grassi nocivi, cerco di evitare gli ingredienti di origine animale. E mi sorprendo sempre di quanta bontà possa esserci in tutti i senza. Il mio è stato un percorso graduale verso la consapevolezza. Un modo di dimostrare rispetto per il mio corpo, e quindi per il mio benessere. Spesso mi viene detto "ma tu usi ingredienti strani", oppure "quante cose conosci!". Beh, vi svelo il mio segreto: sono partita da un foglio bianco, anche io. E' stata la curiosità a spingermi alla conoscenza, ad approfondire concetti, a scoprire alimenti nuovi, a provarli. Così ho pensato che sarebbe stato perfetto cogliere la proposta di Francesca, una grintosa ed euforica dietista che, incuriosita dalla mia cucina, mi chiese di unire le nostre forze in un progetto ambizioso e importante: portare consapevolezza. Ed è proprio oggi, con la condivisione di questi deliziosissimi muffin alla zucca, che vi annuncio la nascita della rubrica
Conoscere per scegliere: l'importanza di una sana alimentazione
che approfondirà aspetti teorici fondamentali, e che, volta per volta, vi aiuterà a metterli in pratica nel quotidiano. Insomma, condividere qualcosa in cui si crede, facilitare scelte corrette, sarà per noi come offrirvi l'occasione per creare delle fondamenta robuste su cui costruire il vostro nuovo stile di vita.
Non perdeteci di vista, perché presto si partirà per la nuova avventura.

Prima di passare alla dolcezza dei muffin vi annuncio che, udite udite, 
a partire da oggi TROVERETE IN EDICOLA IL SECONDO NUMERO DI JULIENNE
e su questo, esattamente a pagina 41 ^_^, il consiglio de La Cuocherellona

Ingredienti

800 g di zucca pulita
140 g di mandorle pelate
100 g di pistacchi di Bronte
140 g di farina di Khorasan (la mia non è Kamut, ma se voi foste abituati al Kamut....)
40 g di burro di arachidi
50 g di zucchero di canna integrale
1 bustina di cremor tartaro
100 g di aquafaba (liquido di cottura dei ceci. In alternativa un albume)
10 g di farina di limoni bio
1 pizzico di bicarbonato di sodio

Tagliate a dadini la zucca, precedentemente pulita dalla buccia e dai semi (che potrete far seccare e poi gustare come snack o in deliziose insalate). Frullatela fino a creare una purea e tenetela da parte.
Riducete in farina i pistacchi e le mandorle, frullando a più riprese per non surriscaldare la frutta e trasformarla in crema.
   Unite la purea di zucca alla farine di frutta secca e iniziate ad impastare, quindi procedete unendo anche la farina di Khorasan (Saragolla) nella quale avrete mischiato il cremor tartaro (meno la punta di un cucchiaino che terrete da parte), il burro di arachidi, lo zucchero, la farina di limoni e il bicarbonato. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate in una ciotola l'aquafa*, unitevi il cremor tartaro tenuto da parte e montate a neve, con una buona frusta, per diversi minuti. Una volta che sarà soffice e compatta, unitela al composto di zucca e mescolate, con molta delicatezza, dal basso verso l'alto. Si tratta di una "neve" molto più delicata di quella ottenuta dagli albumi!!
Versate l'impasto Nei pirottini da muffin, iutilizzando lo stampo apposta. Infornate a 190° e cuocete per 30 minuti almeno. Quando saranno gonfiati bene e dorati in superficie, spegnete il forno ed estraete la teglia. Lasciate raffreddare e.... gustate!!!!!!
Leggerezza, sapore, delizia in ogni soffice morso. Accompagnati con un buon cucchiaio di confettura o crema di cioccolato saranno perfetti per iniziare la giornata con la giusta carica, ma anche per qualsivoglia pausa durante il procedere della giornata stessa ^_^

*Per ottenere un risultato migliore, utilizzando l'acqua di cottura dei ceci secchi, è necessario far riposare il liquido almeno 24 ore, in frigorifero. Questo passaggio potrà avvenire sia con i ceci in ammollo, sia con il solo liquido. In questo modo acquisirà vischiosità e monterà perfettamente a neve. Ma ricordate che dovrete avere tempo e pazienza nel lavorare con la frusta!!


38 commenti:

  1. Bellissimo abbinamento, da provare.
    Buon Venerdì

    RispondiElimina
  2. O_O passo per la seconda colazione :P troppo buoniiiiiiiii!

    RispondiElimina
  3. Voglio rifare al più presto un dolcetto con la zucca.. questi tuoi muffin devono essere buonisimi.. mi piacciono con anche la frutta secca... baci e buon fine settimana :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice weekend anche a te dolcezza. E zucca sia!!!!!! :D

      Elimina
  4. E' proprio vero la conoscenza fa la differenza.
    Sono interessata all'acqua di cottura dei ceci.
    Brava come sempre, questi muffins lo dimostrano.

    P.S. Cliccando sul video appare sola la scritta "Questo video è privato".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora ho risolto ^_^ Si può vedere.
      Provaci Fra, è sorprendente!!

      Elimina
  5. questi muffins mi stanno facendo letteralmente impazzire tanto sono buoni, che begli abbinamenti!!!Mi piace l'idea della rubrica. Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabry!!!!!! Bella che sei. Grazie di cuore :*

      Elimina
  6. Ecco, l' acqua dei ceci al posto dell' uovo!! Mitica!!! Devono essere squisiti Erica, ecco che alla prossima bollitura di ceci provo questo trucco stupendo!! Un bacioneeeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che non butterai più l'acqua di cottura, ahahahahahahahah.
      Un bacione Silvia, buon weekend.

      Elimina
  7. Qui da te si trovano sempre delle novità che non ci fanno dire altro che,... sei fantastica ! Questi muffin immagino molto profumati e di un buonooooo... !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : ))))) Sempre alla ricerca di qualche novità, come vedi, perché chi si ferma è perduto!!
      Grazie Claudia.

      Elimina
  8. Deliziozi, le tue ricette "senza" sono preziosissime, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella tu ^_^
      Per me i senza sono importanti almeno quanto i "con" ^_^

      Elimina
  9. Buongiorno carissima. Stamattina con calma sto passando da tutte le amiche di blog. Ultimamente sono super incasinata e perdo i pezzi. Con te poi, è difficile proprio starti a dietro, hai sempre novità... Dunque, la rivista devo dirti che ancora non l' ho comprata e nei prossimi giorni ne andrò in cerca. Bella ed utile la nuova collaborazione, c' è sempre sete di informazione sulla cucina salutare. Buoni i muffin. Anch' io come te a volte uso la farina khorosan ( la storia della farina dei faraoni la lascio a chi crede in queste operazioni di marketing... ). Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tu fossi concorde con la filosofia del buono "al netto del marketing" non avevo dubbi. Grazie per essere passata a leggermi. Grazie per aver lasciato il tuo prezioso saluto.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  10. Tu sei un MITO! Complimenti davvero con tutto il cuore, sei una grande e io ti stimo e ti ammiro molto. Questi dolcetti sono fantastici, già lo so. Ho fatto tantissimi dolci con la zucca, cruda o cotta. E l'insieme di tutti gli altri ingredienti credo che sia proprio un mix azzeccato. Ti seguo, non ti perdo di vista, anche se ultimamente il tempo mi sfugge di mano.Buona domenica e un bacino pieno di affetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohimè Terry, il tempo sfugge di mano anche a me e mi sento alquanto provata. Ma tengo duro e cerco sempre di spingermi oltre, nella mia voglia di fare e di imparare.
      Grazie di cuore, non sai quanto le tue parole mi facciano bene ^_^
      Ti stritolo forte forte.

      Elimina
  11. Che gran bontà!!! Sono strepitosi! Ne mangerei volentieri uno! Un abbraccio grande grande e felice settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un buon modo per iniziare la giornata ^_^ Soffice, goloso e genuino.
      Grazie dolce Elena, buona settimana anche a te.

      Elimina
  12. Erica mi ero persa questa ricetta!!! Ma sai che li ho fatti proprio venerdì i muffin di zucca? Fantastici davvero :D ed è difficile portare a compimento l'impresa senza mangiarsi tutto l'impasto con le dita così com'è :D aahhahahahaha!!!! Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto nel segno Laura, ahahahahahahahah. Soprattutto per chi si mangia la zucca cruda come se non ci fosse un domani :D
      Un bacione tesorina mia, buon inizio di settimana.

      Elimina
  13. bella l'idea della rubrica, ti seguirò con interesse, è proprio vero che è un percorso, da compiere gradualmente e che piano piano porta a una maggiore consapevolezza, sostituire, provare, leggere,assaggiare, piano piano si cambiano abitudini verso una scelta più sana! comprerò julienne per leggerti, ammetto che il primo numero non mi ha entusiasmata, nulla contro, fatto bene, ricette carine ma ci son talmente tante riviste che mi pare si assomiglino tutte, raramente qualcuna mi colpisce! buona settimana cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dirla tutta, cara Eli, non è mai stata una mia abitudine acquistare riviste di cucina. Per questo non so muovere una critica precisa nei confronti di Juliemme. Per me è una gioia poter essere presente in un nuovo progetto e poter vivere questo inizio come opportunità per far crescere il mio piccolo e "casalingo" spazio culinario ^_^ E poi gioisco perché finalmente riesco a coinvolgere mia madre, ahahahahahah, che mai si metterebbe al computer per leggere le mie ricette :D
      Sono felicissima che l'idea della rubrica ti piaccia. A me piace poter condividere questo percorso di consapevolezza e concedere un nuovo spunto, e stimolo, per prendere consapevolezza. Ce la metteremo tutta!
      Un bacione tesoro, grazie di cuore ^_^

      Elimina
    2. diciamo che sono un'esperta di riviste per questo mi pare che ce ne siano tantissime e si assomiglino tutte, peraltro in parte posso anche capirlo! è giusto che tu sia felice di far parte di un nuovo progetto di crescita, ampliamento di orizzonti, opportunità, sei brava e ti meriti di far conoscere il tuo stile, la tua cucina, i tuoi pensieri! in bocca al lupo!!!!

      Elimina
    3. Grazie Eli. Sono consapevole che la mia cucina non sia così d'impatto e "facile", ma sicuramente non abbandonerò il mio percorso per "aderire meglio" alle aspettative di un mondo ^_^ Piuttosto rimango nel mio piccolo e mi godo le infinite emozioni che mi regala ^_^

      Elimina
  14. Devo dire che ho letto più volte dell'acqua dei ceci, ma non mi sono ancora decisa a provare a montarla. La lettura della tua golosissima ricetta mi spinge a farlo ;) Complimenti per la collaborazione, vai fortissimo, Erica!!!
    Un grosso bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ci ho messo un po' prima di cedervi e provare. Poi ho affinato la tecnica con il tempo, fino ad arrivare alla consistenza perfetta, che è quella che mostro qui. Metto insieme "l'ottimizzazione delle risorse", il "non si butta via niente" e il "genuino". Che dsoddisfazione!! ^_^
      Un bacione anche a te, Leti.

      Elimina
  15. Ricetta tua fino all'ultima briciola e novità grandiosa che riconosce finalmente il tuo valore! Brava aica mia! <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei un po' di cose da dire.... ma passerei per la solita autocritica ^_^
      Grazie di cuore Angel, tu abbraccio forte.

      Elimina
  16. Questi muffin sono come uno scrigno che raccoglie tante gemme preziose, che insieme formano un grande tesoro di bontà e di salute!! Nessuno come te riesce a conciliare con tanta perfezione i concetti di "buono" e di "sano". Credo che tu sia l'unica persona al mondo che potrebbe riuscire a farmi fare colazione la mattina!! ^_^ un abbraccio, carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che hai detto è molto, molto bello. La colazione per me è il pastop principale della giornata e convincere qualcuno a cedervi, beh, cheddire? ^_^
      Grazie Francesca, un bacione

      Elimina
  17. Intanto mega congratulazione per la rubrica sulla rivista (non vedo l'ora d'andare in edicola a cercarla!!) ed anche per la tua costanza nella riceca di un'alimentazione sana e naturale. I risultati che vedo nelle tue ricette sono eccellenti. Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che abbia successo questo mio accostamento alla cucina salutare anche su carta ^_^
      E che la rubrica abbia, in fase di uscita, grande successo.
      Grazie MIla!! Un bacione.

      Elimina
  18. Woow! ♥_♥ che profumiii e sapori

    RispondiElimina