venerdì 4 marzo 2016

Rolata di ceci farcita con spinaci e pesto di pomodori secchi: comunque vada, è procedere che conta

Consapevolezza. Presa di coscienza. Accettazione. E, soprattutto, determinazione. Perché, se non si arriva all'obiettivo per la strada prevista, non è certo un piano B a scoraggiare. Questo piatto, preciso, questo meraviglioso e sorprendente piatto, sarebbe dovuto potuto finire su carta. Quella carta [non farò nomi perché mi sembra di avere già fatto generosa pubblicità gratuita]. E non farò neanche polemica. Prendo atto di non essere all'altezza e volto pagina. In fondo a me interessa altro: mi interessa arrivare a voi, che venite qui a leggere, mi interessa persuadere circa l'importanza di un'alimentazione salutare, mi interessa raccontare il mio piacere nello sperimentare sapori nuovi e mi interessa condividerli. Comunque condividerli. Morivo dal desiderio di parlarvi dell'incontro di questi sapori e di quanto rappresentino una portata completa ed equilibrata. Di quanto, ancora una volta, la sfilza di senza non influenzi il piacere dell'assaggio.
Vidi questo polpettone qualche mese fa. La mitica mamma veg Michela mi sorprende sempre. Le dissi che mi sarebbe piaciuto provarlo, che gli spinaci dell'orto di mammà stavano giusto tentandomi ^_^ E allora ho iniziato ad elucubrare, intorno a quella meraviglia, fino ad arrivare a questa soluzione: una rolata. E la prova assaggio..... come faccio a spiegarla? Va sperimentata. Allora iniziate a mettere i ceci a mollo e passate a sbirciare i segreti ^_^

Ingredienti

Per la rolata
150 g di ceci secchi
350 g di zucca cruda pulita
50 g di fiocchi d'avena
15 g di pomodori secchi
15 g di capperi sotto sale
5 g di lievito alimentare in scaglie
1 cucchiaio raso di dado granulare di verdure (per me home made)

Per il pesto
30 g di pomodori secchi
50 g di mandorle pelate
1 rametto di rosmarino
10 foglie di salvia
un goccio di acqua calda

Per la farcitura
10 foglie di spinaci
dado vegetale granulare
pepe
1 cucchiaio di olio piccante

Per il contorno
3 mele renette
1 foglio di alga kombu
olio extravergine di oliva
sale rosa dell'Himalaya
zenzero in polvere
pepe

Mettete i ceci in ammollo per 12 ore, quindi fateli bollire per circa 2 ore, fino a quando saranno morbidi. Spegnete la fiamma e fate intiepidire. Se aveste voglia e tempo potrete eliminare la pellicina da ciascun cecio ^_^ Nel frattempo mettete in ammollo pomodori secchi e capperi, per almeno un'oretta.
Tagliate la zucca in fette sottili, salatela e fatela cuocere in forno a 200° per circa 40 minuti. Inseritela, quindi, in un boccale insieme ai ceci, a metà dei pomodori secchi scolati e strizzati, agli aghetti di rosmarino, al lievito alimentare, ai capperi sciacquati e al dado vegetale. Frullate tutto, fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio. Unite i fiocchi d'avena e frullate ancora. Assaggiate la sapidità ed eventualmente correggete con del sale. Fate riposare l'impasto per almeno un'ora.
Lavate le foglie degli spinaci e farele cuocere a vapore per pochi minuti, in modo da ammorbidirle appena.
Inserite in un boccale i restanti pomodori secchi ben strizzati, le mandorle, il rosmarino e la salvia. Frullate bene. Aggiungete un po' di acqua calda e lavorate fino ad ottenere una crema vellutata. Lasciate in frigorifero per il tempo della preparazione.
Stendete l'impasto di ceci e zucca su un foglio di carta forno, formando un rettangolo di circa 40x30 cm, spesso circa 1 centimetro. Livellatelo bene. Ricoprite la superficie con il pesto di pomodori secchi, quindi adagiate le foglie degli spinaci. Spolverizzate con il dado vegetale, il pepe e un filo di olio piccante. Aiutandovi con la carta forno, arrotolate il lato più lungo della sfoglia. Avvolgete bene la rolata ottenuta con la carta forno, quindi lasciatela riposare in frigorifero per almeno un'ora, prima di cuocerla in forno, a 200°, per 30 minuti.
  
Nel frattempo sbucciate le mele renette e tagliatele a spicchi. Conditele con olio, sale, pepe e zenzero in polvere. Unite anche l'alga kombu tagliata a striscioline, mescolate bene e lasciate insaporire.
Sfornate la rolata e lasciatela intiepidire. Tagliatela, quindi, in fettine spesse un paio di centimetri. Sistemate, su una teglia, le mele e, nel mezzo, le fettine di rolata. Versate un filo d'olio evo e infornate, a 200°, per altri 20 minuti.
A questo punto sfornate e servite. Gustate la vostra vegrolata calda e inebriante ^_^
E preparatevi, perché finisce troppo in fretta!

40 commenti:

  1. Per prima cosa...e perdona il francesismo: fottitene.Ecco, detto questo che mi premeva proprio sul palato passiamo al piatto.Mi stuzzica.Propongo alle mie figlie vari modi di mangiare per poi farle decidere in piena coscienza e autonomia le donne che vorranno essere anche dal punto di vista alimentare.Quindi me la salvo e la propongo per la nostra giornata veg.Mi manca il lievito alimentare in scaglie.Posso ometterlo penso vero?
    Ti abbraccio occhi belli
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica!!!!!!!! Ahahahahahah, certo, ho ben altri pensieri per la testa che crucciarmi per questo ^_^
      Grazie, non sai quanto mi faccia piacere questo pensiero. Spero che le tue donnine possano apprezzare, ne sarei felice sia per aver contribuito personalmente, sia per una loro consapevolezza ^_^
      Certo, il lievito alimentare si può omettere ; )
      Bella che sei. Millemila bacetti.

      Elimina
  2. Buono, complimenti per il piatto, gustoso e particolare! Ciao Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  3. BRAVISSIMA la mia cuocherellona, come sempre!!!!Un piatto originale, salutare e sfizioso!Un abbraccio Eri :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella tu, mi scaldi sempre il cuore ^_^
      Ti stritolo di abbracci ^_^

      Elimina
  4. Non dire assolutamente che non sei all'altezza...mai.
    Non sempre viene premiato chi piu merita, non sempre si è premiati quando piu lo meritiamo, ma se si è fatto del nostro meglio si è sempre all'altezza.
    Detto ciò questo piatto è semplicemente favoloso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )) Grazie Paola. E' sempre tutto relativo, nella vita. Tutto è soggetto a valutazioni e prospettive personali. A me non crea turbamenti non essere considerata all'altezza dei loro parametri di valutazione. Io ci metto sempre me stessa, in tutto quello che faccio. E non c'è cosa che mi soddisfi maggiormente ^_^
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  5. Io direi che sono gli altri a non essere all'altezza di capire le tue meravigliose doti, e ci perdono parecchio!! E che dire di questa rolata....non so cosa darei per assaggiarne una fetta...anche due...anche tre!! Mi fa una gola che non hai idea!! Sei grande!! Buona giornata, un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ma guarda, il problema non è certo mio, ahahahahahahahah. Io sarei millemila volte più felice se tu potessi realmente assaggiarla ^_^ Perché la ameresti, ne sono certa ^_^
      Bacetti tesoro.

      Elimina
  6. Ultimamente sono stata un po' incostante e non ho capito a cosa tu faccia riferimento, ma di una cosa sono sicura: questo polpettone è una bomba e spero comunque che arrivi a quante più persone possibili:)
    Un bacetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero di cuore anche io, come tutti i piatti che documento semplicemente con un'immagine su Instagram. Perché benEssere, consapevolezza e gusto vanno d'accordo eccome ^_^
      Lu, è una bomba davvero : D

      Elimina
  7. mi piace tutto, sapori che amo, abbinamenti interessanti, sei sempre sorprendente, non ho capito su che carta doveva/poteva essere ma non importa, un abbraccio e buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poco fa tesoro, l'importante è che questa rolata sfondi! Perché merita davvero :D
      Un bacione Eli.

      Elimina
  8. Mi piace questa rolata, sa di tanto buono !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà lo è (ma io sono sempre di parte :D)

      Elimina
  9. La rotolata è geniale!!!! già da sola deve essere ottima.. poi con quel ripieno.. baci e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, proprio da provare, dolcezza ^_^

      Elimina
  10. Eccomi Erica...aimè concordo, sono gli altri a non essere all'altezza...le premesse di questa carta descrivevano te e avresti dato aria di grandi novità, tanta bravura e allo stesso tempo semplicità! Ma qui te spopoli tesoro...sei fantastica!!!!!! Non si perde niente e noi abbiamo guadagnato una ricetta :D siiiiii!!!! Bontà assoluta sto piatto!!!!!!!! Adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto va come deve andare, Laura!! E io di certo non mi fermo a piangere :D Sono consapevole di ciò che sono (e che non sono) e sono oltremodo fiera di me stessa.
      Grazie tesorina, è buona davvero ^_^

      Elimina
  11. Tu sei tu. Sei Erica. Dentro ognuno di noi c'è un immenso potere. Non importa del fuori. Qualunque esso sia. Sii orgogliosa di ciò che sei e diventi. E questo polpettone la dice lunga......sai poi che ho un amore per i ceci! Superlativa ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh certo, Welda, io sono orgogliosa di me e riconosco il mio valore. Conosco i miei limiti e faccio leva sulle mie forze per procedere, migliorare, imparare e crescere. Ma sempre con fierezza e rispetto per chi sono.
      Grazie anima speciale, sei preziosa ^_^

      Elimina
  12. Avendo avuto una raccolta di ceci secchi e farina di ceci ne sono seguite tantissime ricette questa mi mancava ne ho ancora un pò. Buona serata e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora vai di rolata di ceci, Edvige ^_^
      Grazie splendida donna, ti abbraccio forte.

      Elimina
  13. Ericaaaa!!! Che super ricetta!! Questa la posso fare, ha ingredienti che possiedo e un sapore che posso immaginare, adoro i ceci e in questa veste di rollata sono geniali!! Bravissima, e te lo dico con tutto il cuore, si, sarebbe dovuta essere su carta, una ricetta così molte carte patinate se la sognano, ma alla fine fregatene, per certe cose ci vuole anche una bella dose di fortuna e le giuste vie soprattutto. . . capiscimi!!!! Un bacio grande e continua così che ti adoro sempre di più!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti né sono scesa a compromessi, né ho accettato di snaturare la mia semplice pagina, che mi riempie di grandi emozioni ^_^
      Grazie Silvia, so che tu comprendi e condividi questa semplicità e ne sono felice. Ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  14. un piatto completo molto molto appetitoso... e per di più sanissimo e che strizza l'occhio a questo inizio di recupero della linea in vista della primavera, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conditio sine qua non della mia alimentazione, Patalice ^_^
      Grazie stellina, ti abbraccio.

      Elimina
  15. Sempre più brava e fantasiosa tesoro!!! :-)
    Bravissima baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devo dire che mi diverto molto ^_^
      Grazie tesoro, un bacione.

      Elimina
  16. Io questo lo DEVO FARE, è tassativo!! Sono fiera di te, della tua crescita, del tuo splendore, del tuo talento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leti... mi emozioni ^_^
      Grazie di cuore, ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  17. Che meraviglia questo polpettone, gustoso bello e salute pura come sempre...
    Una domanda: "non essere all'altezza per chi e per cosa? siamo sicuri che non siano altri a non essere all'altezza di capire e apprezzare?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, guarda, non è che sia un grande cruccio. Io di certo vado avanti per la mia strada con le mie piccole e grandi soddisfazioni. Sono felice e piena per tutto quello che questo piccolo spazio mi sta regalando. Il resto è affare altrui :D
      Grazie Clibi, sei adorabile.

      Elimina
  18. Procedere avanti a testa alta e cuore gonfio è l' unica cosa che conta. Ottima ed invitante ricetta, voglio assolutamente provarla! Un grande bacio, buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, e procedendo così si sopportano i grandi carichi che portiamo sulle spalle ^_^
      Grazie tesorina, buona settimana anche a te!!

      Elimina
  19. Vorrei avere la tua consapevolezza su dove vuoi arrivare e la tua determinazione...a me sembra di essere sugli autoscontri e continuo a sbattere a destra e sinistra senza sapere dove andare a finire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace molto sentirti così. Per certi versi (o forse per tutti.....) anche io provo le tue stesse sensazioni. Solo che cerco di dare un senso a tutto. In fondo è proprio durante il tragitto che ti viene il dubbio di quale sia la meta e se la strada sia quella giusta (o.... ma dove sto andando esattamente?). Non mollare, come non mollo io. Arriveremo ad un dunque.
      Ti abbraccio forte, sei sempre con me ^_^

      Elimina
  20. Che bello,che buono, che innovativo! complimenti dev'essere buonissimo ti faccio i complimenti!!! Un abbraccio! :-D Buona festa della DONNA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^ Mi piace sperimentare :D
      Un abbraccio.

      Elimina