martedì 1 marzo 2016

Sfogliette di cavolo verza ai semi di sesamo: una sana, corroborante e necessaria pausa di gusto

Distrarsi, talvolta, è tanto essenziale, quanto impossibile. Continuo a ripetermi "un respiro e tutto tornerà ad essere sotto controllo". Ma vivere in modalità sotto controllo ho imparato essere troppo monotono, per me. Un tempo sarei impazzita se non avessi avuto tutto etichettato nei miei pensieri, gli orari perfettamente programmati e gli impegni incastrati come il miglior tetris di sempre. Un tempo preparavo i post il giorno prima. Adesso non so neanche quando e se riuscirò a pubblicarli. Adesso vivo di momenti, istinti, imprevedibilità. Ma ho bisogno di questa mezz'ora di ossigeno. Ho bisogno di trovare quell'equilibrio che mi permetta di affrontare tutto con lucidità, senza annaspare. Ho bisogno della pace che la mia sana passione riesce a darmi.
Ricordate le chips di cavolo nero alla crema di anacardi? Nel momento in cui mi trovavo a spezzettare le foglie di cavolo mi chiedevo perché non provarci con qualche verdura dalla foglia più grande. Perché non provarci con la verza? E ci è voluto davvero poco per convincermi. Nonostante la mia pancia dimostri di non tollerare questa preziosa gemma, ci ho provato. Il risultato è sorprendente: croccante, sfizioso, curioso e ricco. Vale davvero la pena mettere in funzione l'essiccatore ^_^
Approfittate del finire della stagione per provarci e divertitevi ad offrire queste sfogliette ai vostri ospiti. Li sorprenderete senza riserve ^_^

Ingredienti

1 cavolo verza
50 g di olio di olive taggiasche
1 cucchiaio di lievito alimentare
1 cucchiaio di semi di sesamo
sale rosso
pepe
curcuma
noce moscata
paprika dolce

Sfogliate il cavolo verza ed eliminate la costa centrale dividendo la foglia in due. Sbollentate le foglie, per 30 secondi circa, in acqua, quindi adagiatele su un panno pulito, facendole asciugare completamente.
Nel frattempo preparate il condimento. Versate in una ciotola l'olio di olive taggiasche e unite tutti i sapori. Versate anche il lievito alimentare e i semi di sesamo. Mescolate bene.
Spennellate una parte di condimento su ciascuna foglia, quindi adagiatele sui ripiani dell'essiccatore.
Quando avrete finito accendete l'essiccatore a 50° e fatelo andare fino a quando le foglie saranno secche. Ci vorranno circa 5 ore.
Quando saranno pronte trasferitele in un contenitore e conservatele. Oppure servitele direttamente.
Arricchite da una buona salsina, o come accompagnamento ad un pasto, ma anche come snack, le sfogliette di cavolo verza sapranno conquistarvi al primo..... crunch ^_^

Sono sfiziose da togliere il fiato. E sane. E piacevoli.
Meritano.


19 commenti:

  1. E se non ho l'essiccatore, come posso prepararle queste delizie? In forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai ANCORA l'essiccatore????? Ahahahahahahah, scherzo, ovvio, è che sono talmente pressante che qualcuno l'ho già convinto a cedervi ^_^
      Usa tranquillamente il forno, a 50°, funzione ventilato, con lo sportello socchiuso. Sarà un successo ^_^

      Elimina
  2. Ma eccole, che bella sorpresa:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto????? Dovresti assaggiarle: una delizia!!!!
      Ti strariempio di bacetti, tesorina.

      Elimina
  3. oddio neppure io ho l'essicatore aahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nell'attesa dell'acquisto vi ospito tutte a casa mia ^_^

      Elimina
  4. Le chips sono il mio punto debole, e più sottili e più croccanti sono, meglio è!
    Molto buone e salutari queste tue, tesoro, potrebbero salvarmi dal tuffarmi in un pacchettino di patate chimiche e salate... per le quali pur, ahimè, ho un debole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patate chimiche e salate??????? Che roba è? Ahahahahahahahah, ti ospiterò (nella mia nuova cucina.... ssssstttt) e ti farò assaggiare il benEssere ^_^ E queste sono proprio sottilissime e croccantissime ^_^
      Sei il mio bell'angioletto, ti adoro.

      Elimina
  5. Che sfiziose Erica, ne andrei matta!! Purtropo l' essiccatore non ha ancora varcato la soglia di questa casa, devo decidermi una buona volta!! Dai che piano piano si incastrerà tutto alla perfezione, i cambiamenti hanno bisogno dei loro tempi, tutto poi sembrerà naturale, anche a me è successo con i nuovi turni, poi si è messo a posto tutto senza che io quasi me ne accorgessi!!
    Un bacione tesoro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Silvia. Solo che..... è tutto un po' più complesso ^_^
      Ma chi si ferma! Anzi, sai gli stimoli che mi stanno arrivando?!?!?!?!?!? Oltre a profonda stanchezza, certo, ahahahahahahah.
      Un bacione grande anche a te :*

      Elimina
  6. Semplicità e gusto in un unico piatto !

    RispondiElimina
  7. Io l'essiccatore non ce l'ho. :(( Ventilato a 50° potrebbe andare? Queste chips di verza mi incuriosiscono assai!
    :*:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 50°, ventilato, sportello socchiuso. Vedrai la meraviglia ^_^

      Elimina
  8. Uh, chissà che buone!!! Abbiamo da poco scoperto le chips di cavolo nero e ce ne siamo follemente innamorate, che idea le chips di cavolo verza! Non avendo l'essicatore però dovremo procedere con il forno :) Grande Erica, sempre sul pezzo!!
    Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due "folli-culinarie" come voi che non hanno ancora ceduto al fascino dell'essiccatore? Eh no...... ahahahahahahah.
      Vedrete che meraviglia queste qui, di cavolo verza!!
      Un bacione a voi bellezze.

      Elimina
  9. Ecco qua, mi è venuta una superfame! :D
    davvero sfiziose
    a presto
    Marica di HOME MAde IDeas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la fame "la sfami" così va più che bene :D
      Grazie Marica, per il pensiero e per essere passata.

      Elimina