lunedì 23 gennaio 2017

Polpette in panatura di sesamo con cuore di cavolino e salsa di avocado

Lo so, due proposte a base di carne, una di fila all'altra, potrebbero perplimere chi è entrato nel mood "low meat diet" che è parte di me. Ma spesso quello che vi propongo è stato messo a punto nel tempo, oppure fa fronte ad esigenze particolari. In questo caso, beh.... è il risultato di un periodo piuttosto polveroso. Diversi sono i cantieri aperti. Di alcuni vi parlerò presto, altri richiederanno ancora molto tempo. Ma anche le esigenze sono importanti. E' vero che non mangio molta carne, e quella che mi concedo difficilmente è rossa, ma avevo ancora da parte un filetto di manzo utilizzato per una bourguignon tra amici e, paladina del non si butta niente e inguaribile sognatrice, mai avrei scottato semplicemente in padella qualcosa che avrebbe potuto solleticare la fantasia. Così nascono queste meraviglie. Sane, perché forti della mia fedele amica, lei, la friggitrice ad aria calda. Gustose, perché ricche di sapori, seppur semplici e casalinghe. Confortevoli, con la loro salsina che le abbraccia calorosamente. E sfiziose, grazie a tutti quei semini che creano una crosticina irresistibile. Insomma, sopportate questa insistenza carnivora e concedetevi qualcosa di sorprendente!!

Ingredienti

Per le polpette
200 g di filetto di manzo
150 g di cavolini di Bruxlles
15 g di parmigiano
3 g di olio di semi di sesamo
paprika dolce
noce moscata
sale rosa
pangrattato di riso
semi di sesamo
olio evo

Per la salsa
40 di polpa di avocado
15 g di senape delicata
10 g di olive taggiasche
10 g di capperi sotto sale
origano
acqua q.b.

Mondate i cavolini di Bruxelles e cuoceteli al vapore per pochi istanti. Non dovranno risultare troppo morbidi: finiranno di cuocere con la cottura delle polpette.
Tagliate a tocchetti il manzo e inseritelo in un boccale. Aggiungete gli aromi e il sale a piacere, l'olio di semi di sesamo e tritate. Unite il parmigliano e continuate a tritare, ottenendo una polpa omogenea.
Prendete un po' di impasto di carne, fatene una pallina, scavatela al centro e inseritevi un cavoletto. Abbiate cura di asciugare bene i cavolini di Bruxelles, onde evitare che la carne si stacchi e si rompa durante la cottura. Procedete fino a temrinare gli ingredienti.
Mescolate il pangrattato di riso con i semi di sesamo e impanate le polpette. Lasciatele riposare per una decina di minuti in frigorifero, in modo che la panatura si compatti bene.
Irrorate le polpette con un po' di olio evo, sistematele nel cestello della friggitrice ad aria e cuocetele, a 200°, per 20 minuti. In alternativa cuocetele in forno.
Nel frattempo preparate la salsa di accompagnamento frullando la polpa dell'avocado insieme ai capperi, lasciati in ammollo per eliminar il sale in eccesso, la senape, le olive sgocciolate e l'origano. Aggiungete un goccio d'acqua fino ad ottenere una crema morbida e omogenea.

Quando le polpette saranno ben dorate, estraetele e servitele.

L'imperativo è sporcarsi le mani, per cui mettetevi comodi e..... enjoy!!


16 commenti:

  1. Ohhh i cavolini di Bruxelles per me sono fantastici, non oso pensare che delizia sia l'abbinamento con l'avocado.
    TI abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono bocconcini irresistibii ^_^
      Grazie Manu, un bacione.

      Elimina
  2. Mi piace questa idea. Bella da vedere e stuzzicanti da mangiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo ci mettiamo il tuo delizioso dolcetto? ^_^

      Elimina
  3. arrivare qui ed essere accolta dalle tue polpette. Si, mi piace. Le tue chiaramente mi lasciano sempre a bocca aperta perché sono frutto di prove, di ingredienti che mescolati danno vita ad un sapore unico.
    A casa, le preparava sempre mamma proprio per farmi mangiar la carne. Non la amo tanto, ma ogni tanto me la concedo. Ti stringo forte Erica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel regalo sono le tue parole ^_^
      Grazie Melani, ti stringo forte anche io :*

      Elimina
  4. Ciao molto buone e originali! Buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maristella e ben trovata ^_^
      Buona settimana.

      Elimina
  5. ..me le sporcherei davvero volentieri le mani :-P

    RispondiElimina
  6. Hai ragione a dire che il mondo sarebbe più felice se tutto si trasformasse in polpette. Se poi hanno i semini intorno, la più felice sarei sicuramente io :) Baciotti tesoro e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il mondo sarebbe più bello anche ci fossero più persone come te, che sanno osservare, ascoltare e fanno scorrere tutto sul velo di sensibilità che le rende uniche.
      Polpette a non finire!!!!!!!!

      Elimina
  7. Originali e golosissime queste stuzzicanti polpette! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio anche a te, mia cara Laura ^_^

      Elimina
  8. Le adorooooooo!!!
    Bravissima Erica, che ghiotte!!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi passo da te per il dolce, ahahahahahah.
      Bella ch sei :*

      Elimina