mercoledì 7 gennaio 2015

Gratin di gambi di carciofo, pere e patate: pregi, prestigi e versatilità che trasformano un 'ritaglio' in successo

Entrai nel locale con i miei soliti minuti di anticipo. Due colleghi stavano preparando la linea, affettando meravigliosissimi carciofi freschi. Ci sono cose che attirano la mia attenzione all'istante. E fui rapita. Ma ci fu altro che mi destò all'istante, tanto che la mia domanda fu immediata: "Cosa ne fate di tutti quei gambi?". Ecco, quella sera tornai a casa con un bottino, felice come una bambina sotto i primi fiocchi di neve. Felice per aver risparmiato un'inutile spreco. Felice per aver impreziosito la mia dispensa con qualcosa di genuino e prezioso. Felice perché in questo modo ho l'occasione di dimostrarvi che il riciclo non vuol dire pietanza mediocre, senza carattere. Credo che, d'ora in poi, i gambi di carciofo entreranno prepotentemente nella mia cucina, e non verranno trasformati solo in risotto o vellutata. Questo gratin merita una replica e la replica arriverà. Anche perché mi sono già prenotata sui prossimi scarti ^_^
Non a caso propongo, oggi, questo piatto. Chiamatela missione, se volete. E' come fosse un piano di rientro dai bagordi festaioli. Ammetto di non essermi lasciata andare a pranzi luculliani. Ho sempre un certo rispetto per il cibo e per la nutrizione, per cui non amo eccedere, per poi lamentarmi. Ma dal momento che le nostre tradizioni ci portano a condividere tavolate senza fine, quale miglior modo di tornare a prendersi cura del nostro organismo, se non con un alimento corroborante come il carciofo? Povero di calorie, ha spiccate proprietà nutrizionali: sono diuretici, disintossicanti, tonicizzanti, e aiutano a contenere i valori di colesterolo. Ma vi garantisco che è solo una parte dei valori preziosissimi di questo ortaggio. Insomma, non vi resta che provarci!! E tornare a prendervi cura del vostro fegato ^_^

Ingredienti

5 gambi di carciofo
2 patate medie
1 pera Abate
sale
sale nero di Cipro
pepe
noce moscata
olio evo
1 cucchiaio di pangrattato di riso
parmigiano grattugiato

Pulite i gambi di carciofo dalla parte esterna e legnosa, tagliateli a metà e metteteli in una ciotola, con acqua e limone.
Pelate le patate, lavatele e tagliatele a fette rettangolari, spesse circa mezzo centimetro. Lasciatele sotto un getto di acqua corrente, in modo da eliminare l'amido in eccesso (è un mio cruccio, ma potrete anche evitarlo).
Portate a bollore un pentolino di acqua salato e sbollentate, per un paio di minuti, prima i gambi di carciofo, poi le patate.
Tagliate i gambi in fettine di circa mezzo centimetro (ve ne verranno circa 3 per ogni gambo).
Lavate la pera e asciugatela. Affettatela, formando sempre fettine di mezzo centimetro, poi dividete ciascuna fettina in parti di dimensione simile alle patate.
Raggruppate tutto in una ciotola e versate sopra il pangrattato. Aromatizzate con pepe e noce moscata a piacere, quindi unite un cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato e mescolate delicatamente, con le mani, per amalgamare bene tutto.
Ungete leggermente una pirofila e versate il composto. Sistemate in modo omogeneo i pezzi cercando di coprire tutta la superficie.
Cospargete con parmigiano grattugiato. Date ancora una macinata di pepe e una grattugiata di noce moscata. Per ultimo spolverizzate con sale nero di Cipro. Irrorate con un filo di olio.
Portate il forno alla temperatura di 200° e, una volta caldo, infornate la pirofila. Cuocete almeno 30 minuti, e comunque fino a quando il formaggio si sarà sciolto.
Una volta che sarà ben dorato e croccante, sfornate il gratinato e impiattate.

Carciofi, patate e pere, sotto l'abbraccio del parmigiano..... ma riuscite ad immaginare la delizia e la delicatezza di questo piatto?

Dolcezza, corposità e armonia di sapori. In totale leggerezza. E con un occhio attento a contenere gli sprechi. Insamma, non si può chiedere di più!!

59 commenti:

  1. Cucinare con ingredienti pregiati non è del tyutto facile, perchè bisogna rispettare l'ingrediente, esaltarlo senza cedere alla tentazione di lavorarlo troppo. Usare gli "scarti" in cucina restituendogli dignità ed eleganza è ancora più complicato, e stimo la tua capacità di trasformarli con il tuo tocco magico, in un mix perfetto tra fantasia ed eleganza.
    Sei di una bellezza, dentro e fuori, che a volte mi lascia senza parole!
    Buonissimo e scintillante nuovo inizio, amica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che io sono più abituata a lavorare con alimenti meno pregiati :D ma l'importante è il risultato, no? ^_^
      Grazie angelo mio, ti abbraccio con l'affetto di cui mi riempi e che mi sento di donarti ^_^

      Elimina
  2. Sei meravigliosa, tu.
    Io i gambi di carciofo li amo forse anche di più dei carciofi stessi, son così saporiti, morbidi, unici..quando uso i carciofi uso sempre anche i gambi, ma l'idea di usarli per un gratin mi piace troppo!
    Per me non esiste niente di più goloso di un gratin: tanta verdura, croccante e saporita.. per me molto meglio di qualsiasi dolce super calorico :D
    Un bacio grande tesoro, ti scrivo nel pomeriggio per certi consigli :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che il fatto di avere solo i gambi nel piatto non mi fa assolutamente rimpiangere i carciofi stessi? Hai ragione, sono dolci e gustosi e sono davvero amabili.
      Ti aspetto gioia mia. Un abbraccio grande.

      Elimina
  3. Che poi i gambi sono una delle parti migliori! bellissimo questo piatto, godurioso nella sua leggerezza!.... vado compro i gambi e lascio i carciofi!!! :) :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo farei, ahahahahhah, ma ho trovato i miei fornitori ufficiali :D
      Grande Angel, ti strapazzo di abbracci.

      Elimina
  4. W il riciclo, sempre. Io che adoro la pasta riscaldata del giorno prima , gli avanzi di minestra e di qualsiasi altro piatto, non potrei non adorare anche gli scarti...se valorizzati :)
    E tu,l'hai fatto il top! Ho proprio bisogno di disintossicarmi un paio di giorni e credo di aver trovato il piatto che faccia al caso mio ^__^ sei unica dolcezza! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti i piatti migliori sono quelli del giorno dopo, ahahahahahah.
      Grazie dolce creatura. Sei adorabilissima. Ti abbraccio e ti sbaciucchio ^_^

      Elimina
  5. un salutino al volo per augurarti BUON ANNO!
    anche perchè sei sempre così presente su CB che, per una volta almeno, voglio ricambiare il tuo grande affetto.
    Ciao Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mio dolce, tu mi piaci un sacco, come potrei non esserci? ^_^
      Grazie Babs, auguroni anche a te e millemila sorrisi.

      Elimina
  6. mia cara!!!! con me sfondi una porta aperta!!!! ritengo che , preparare piatti fantastici con ingredienti di grande pregio e...costo sia facile...anche troppo.
    Riuscire a preparare una leccornia come questa con ciò che tu definisci "scarti" (ma non lo sono) , è pura arte culinaria, senza se e senza ma!!! bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se solo penso che il loro destino sarebbe stata la pattumiera!!!! Che smacco!!
      D'ora in poi solo gambi di carciofo, ahahahahah. Mi piacciono anche crudi ^_^ Poi sono ricchissimi di proprietà benefiche ^_^
      Grazie mia splendida Mimma, sei il mio angioletto.

      Elimina
  7. Ottimo piatto!!! Io i gambi dei carciofi in realtà non li butto mai, li spello e vanno a finire assieme al resto in risotti o lasagne o stufati, guai a buttarli!! E questa tua proposta mi piace tantissimo!!
    Un bacioneeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Generalmente anche io non ho mai buttato il gambo del carciofo, nell'utilizzo del carciofo. Certo trovarsi a cucinare solo con 10 gambi, però, non mi era mai successo. Ma ora so che avrò grandissime scorte per tutto l'inverno e ne gioisco ^_^
      Grazie Silvia cara, un abbraccio grande.

      Elimina
  8. Proprio ieri il mio papà mi ha dato 3 bei carciofi: stasera sperimento al volo il tuo piatto tesoro mio, questo abbinamento mi piace tantissimo e quella pera lì in mezzo mi fa proprio gola! ti abbraccio forte bellezza... un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VOGLIO SAPERE COM'E' ANDATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Piaciuto? Dai, dai, dai, cosa dicono le stelline della zia? ^_^
      Grazie mamma Manu, ti abbraccio forte.

      Elimina
    2. L'ho fattooooo!!!! buonissimo tesoro, li hanno mangiati tutti!!!!

      Elimina
    3. Love U.... siete una ciurma speciale!!!!!
      Grazie Manu ^_^

      Elimina
  9. I gambi di carciofo io li amo più del caciofo stesso!!!!!! Mi piace questa idea... diventa un ottimo contorno!!! :-**** bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, non sono l'unica, allora ^_^ Fiuuuuuuuu, ahahahahahahah
      Bacioni grandi, dolcezza.

      Elimina
  10. I gambi dei carciofi sono ottimi, tu con questo gratin hai reso giustizia.

    RispondiElimina
  11. Particolarissima questa ricetta! Un bottino pregiato che hai saputo utilizzare a meraviglia, creando un piatto gustoso, sano e sfizioso.
    Baci cara e complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolce Natalia, grazie di cuore. Ti abbraccio forte.

      Elimina
  12. Un "riciclo" davvero sfizioso..questi gambi di carciofo mi hanno davvero fatto venire l'acquolina..6 mitica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, mi piacciono questi poteri ^_^
      Un bacino, dolce zietta.

      Elimina
  13. Buoooni!!! Mi piace proprio la fine che hai fatto fare a questi gambi di carciofo! E sono molto felice che ne abbia prenotati altri... Chissà che meraviglie sfornerai! Ti abbraccio mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto già elicubrando ^_^
      Ti abbraccio forte anche io tesoro ^_^

      Elimina
  14. Ma che abbinamento fantastico di gusti cara..... con le pere, mi piace moltissimo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, la frutta, la metterei ovunque ^_^
      Grazie Speedy.

      Elimina
  15. un bacione ed auguri di buon anno,Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri cara Patrizia ^_^ Millemila sorrisi.

      Elimina
  16. Purtroppo posso solo immaginare la golosità di questo gratin di gambi di carciofo, un abbinamento molto interessante e gustoso con le pere, bravissima come sempre!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely.... E' da tanto che non passo a portarti un abbraccio. Arrivo subitoooooooo ^_^

      Elimina
  17. RIESCI A STUPIRMI OGNI GIORNO DI PIU', LO SAI GIA' CHE TI ADORO PER LA TUA GENUINITA' E SEMPLICITA', E' UNA MERAVIGLIA QUESTO PIATTO, NON SO COSA DAREI PER POTERLO ASSAGGIARE QUI ED ORA!!!!!COMPLIMENTI PER QUESTA IDEA GENIALE!!!!!TI ABBRACCIO FORTE E BUON ANNO TESORO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandioso il tuo entusiasmo ^_^ Grazie Sabry, ricambio il grande abbraccio. Augurissimi!!

      Elimina
  18. vedi perchè ti adoro??? lo sai che, fin da quando ero bambina, ho sempre amato più i gambi del fiore del carciofo??? nessuno che mi credeva! ecco che dovevi arrivare tu a renderli supremi e elevarli a fiore! grande Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, ora posso dirti che..... ti credo!!!!! :D Anche se non sono più bambina, ma sono arrivata anche io ad amare più il gambo del fiore ^_^
      Grazie dolcezza, ti abbraccio forte.

      Elimina
  19. un artista in cucina tu <3 bravissima :-*

    RispondiElimina
  20. Doppiamnete straordinaria perche' con prodotti pregiati diciamo che riusciamo un po' tutti a fare bella figura ma un risultato cosi' utilizzando i gambi dei carciofi (che io amo alla follia e quando compero i carciofi li taglio anche loro a tocchetti e poi me li mangio )non l'avevo mai visto e' fantastico veramente mia dolce amica!!!Dammi un consiglio se volessi sostituire l'olio d'oliva in cucina con qualcosa di meno grasso per i condimenti cosa mi consigli??grazie ciao e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sostituire l'olio con qualcosa di meno grasso? Ehm.... credo che tra i grassi l'olio exv di oliva sia il più leggero e salutare. Potresti provare quello di riso, delicato e salutare. Cheddici, si fa?
      E comunque anche io li mangio crudi ^_^
      Un bacione tesoro.

      Elimina
    2. Grazie tesoro lo provero' di sicuro ...Buona giornata...

      Elimina
  21. Mai sprecato i gambi di carciofo. Da oggi ho anche una ricetta in più per riciclarli. ;)
    Dolce Erica grazie per questo prezioso suggerimento. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai sprecati neanche io, ma mi diverte idealizzarli e poi rendere tutto tangibile ^_^
      Bacetti mia cara.

      Elimina
  22. Geniale dagli scarti creare un piatto buonissimo:) ma si sa che da queste parti c'è bravura, fantasia e consapevolezza del cibo:* e poi ne ho le prove concrete.. dopo aver fatto i torciglioni che sono andati a ruba in una sera (ma io lo sapevo già:D) proverò anche questi gambi, anche perchè, ti confesso che mi sono chiesta più di qualche volta, come poterli riciclare in maniera creativa, oltre che in brodi e vellutate:) grazie tesoro e buon anno anche qui:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero hai fatto i torciglioni????????????? Simooooooooo ma wow!!!!! :D
      Anche io mi sono chiesta in che modo utilizzare gli scarti in modo originale, e non nella solita vellutata o in un risotto. Ed ecco la prima risposta ^_^
      Che carica mi danno le tue parole, grazie di cuore tesoro.
      Un abbraccio grandissimo!!

      Elimina
  23. Quanto vorrei assaggiare questo piatto....bravissima Erica! Buon anno! Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisa, auguroni di cuore anche a te ^_^

      Elimina
  24. bravissima 2 volte:
    1 - farsi regalare quegli scarti che sarebbero stati gettati via le che potrebbero sfamare famiglie e persone bisognose;
    2 - mi hai dato un'idea per il loro utilizzo diverso dalle solite in creme e zuppe.
    un bacio...ci allontaniamo per qualche giorno. A presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tornate presto ragazzeeeeeeeeeeeee, che poi mi mancate ^_^
      Grazie fanciulle, un abbraccio grandissimo.

      Elimina
  25. ma quanto mi piacciono i carciofi, proprio esageratamente! certo, mai quanto mi piaci tu :)))))))))))))))))))))))))))))))))))
    comunque, di solito i gambi, confesso, finiscono nel risotto.... mi vuoi bene lo stesso? :)))
    giuro però che questa ricetta la provo, e nel risotto ci metto solo i cuori!!
    un abbraccio e un sorriso grandi quanto una cucina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Phuaaaaaaahahahahahahahah, certo che ti voglio bene lo stesso :D
      Ecco, fai così, il cuoricino usalo per il risotto e dai ai gambi il giusto riscatto, ahahahahah.
      Adorabile Tam, ti abbraccio forte!!
      P.S. Devi avere una cucina grandissima, perché se il tuo sorriso fosse grande quanto la mia cucina..... sarebbe appena un accenno, ahahahahahahah

      Elimina
  26. Patate, pere e carciofi...un trio meraviglioso che devo assolutamente provare! Il recupero degli scarti non porta assolutamente a piatti mediocri come comunemente si crede, e tu ne hai dato un'ottima prova...se devo dire la mia poi, io i gambi di carciofi li adoro, per fortuna a casa mia non piacciono a nessuno tranne a me e mia mamma quindi sono sempre tutti per noi :D Un abbraccio, e buon inizio settimana :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Alice, sfondi una porta aperta. Ormai amo i gambi più dei carciofi stessi :D Me li litigherei con te e tua madre ^_^
      Ti stritolo di abbracci tesoro.

      Elimina
  27. Caspita che bontà!!! Sei proprio un vulcano mia cara, grandissima!
    Cia, un bacio e a presto
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piatti semplici, salutari e gustosi. Tu ne sai qualcosa, vero? ^_^
      Un bacione splendda donna!!

      Elimina