venerdì 10 aprile 2015

Uova dolci con ricotta e arancia: quando l'occhio immagina al di là di ogni senso

Vi garantisco che, pensare a qualcosa da cucinare, quando anche una semplice fetta di prosciutto fa venire la nausea, è una vera impresa. Questa influenza mi ha seriamente provato. Vivo con il terrore di non tornare più padrona dei miei sensi e di essere costretta a convivere con papille gustative dall'encefalogramma piatto e con un olfatto privato delle funzioni vitali di sempre.
Provare a stuzzicare il palato NON è la scelta vincente, ma è anche vero che la mamma in visita per pasquetta non sarebbe potuta passare in sordina così, senza neanche provare una coccola. E allora, visto che quest'anno non sono riuscita a spezzare neanche un uovo di Pasqua, l'uovo me lo sono fatta io. E sano, per di più.
La fatica nel sopportare sapori decisamente troppo forti per lo straccio a cui è ridotto il mio stomaco, è stata una dura prova e la certezza che il risultato sia stato all'altezza delle mie aspettative è venuta a meno, visto che non ho il dominio dei sensi. Ma mamma ha dato il suo benestare (che lei sia golosa non fa testo :D) e poi, almeno da un punto di vista di impatto visivo, non sono riuscite e carine? ^_^

Ingredienti

50 g di cioccolato fondente extra
10 g di olio di riso
50 g di ricotta vaccina
50 g di succo d'arancia filtrato
1 cucchiaino di miele d'arancio
1/2 cucchiaino di farina di mandarino
20 g di pere essiccate
1 g di agar agar

Sciogliete a bagno maria il cioccolato, unite l'olio di riso e mescolate bene fino a creare una crema liscia e lucida. Lasciatelo intiepidire. Nel frattempo rivestite quattro bicchierini porta uovo con della pellicola trasparente, cercando di non creare bolle tra la pellicola e la ceramica.
Versate poco cioccolato alla volta, fatelo scivolare su tutta la superficie interna, in modo da ricoprirla interamente e fatelo raffreddare per pochi minuti nel congelatore. Ripetete l'operazione fino a creare dei mezzi gusci di uova spessi circa mezzo centimetro (o di più, in base al vostro livello di golosità).
Nel frattempo tritate le fettine di pera essiccata con una lama affilata. Io ho usato la mezzaluna, fino a creare un trito fine, ma non troppo. Unitele alla ricotta e mescolate, insieme al cucchiaino di miele d'arancio e alla farina di mandarino. Lasciate da parte e fate armonizzare bene i sapori.
Spremete l'arancio e prlevenate il succo, filtrandolo in modo da eliminare polpa e semi. Scioglietevi la farina di mandarino e l'agar agar, quindi mettete il liquido sul fuoco e portate ad ebollizione. Mescolate continuamente e procedete, a fiamma bassa, per un minuto da quando vedrete le prime bolle comparire sulla superficie.
Spegnete la fiamma e versate il succo in iù stampi di silicone per biscotti (dalla forma di mezze sfere). Fate raffreddare in frigorifero per almeno un'ora: raffreddando diventerà un budino compatto.
   Procedete, ora, alla composizione: inserite in ciascun bicchierino un cucchiaino di ricotta alle pere, lasciandola piuttosto spumosa, quindi ponete nel mezzo il cuore di arancio.

Tenetele al fresco fino al momento di servirle, quindi divertitevi ad attraversare le tre consistenze e i tre differenti sapori, che sul palato.... si armonizzano e incantano.

Non sono uova carine e simpatiche?

44 commenti:

  1. Sono uno spettacolo!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Erica tieni duro!!! E' lunga, ma passerà!!! Deve passare e tutto tornerà nella tua travolgente normalità!!!
    Intanto mi prendo un ovetto dei tuo!!!
    Un abbracciotto di buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tengo duro sotto ogni aspetto della mia esistenza, ahahahahahah. Vuoi che mi lasci uccidere proprio da un'influenza? :D
      Grazie Mila, un abbraccio grande e buon weekend a te ^_^

      Elimina
  3. Mi dispiace per questa brutta influenza. E' brutto non sentire odori e sapori, peggio ancora quando si è sotto le feste e non si può godere appieno dei dolci tipici.
    Questi ovetti sono particolarissimi e molto belli. Ma le pere essiccate come le hai fatte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente affettate e lasciate una notte nell'essiccatore a 45° ^_^
      Grazie anima bella, un bacione.

      Elimina
  4. no davvero! scusami, mi dispiace per l'influenza ma sono ammaliata da questa tua ricetta che mi continua a far dire: no ma non è possibile! ma qst donna è un genio delle meraviglie! ma la mia Erica è davvero fighissima!!!! wow wow wow!!!! Ecco.
    Detto tutto ciò: guariscimi presto eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, bella che sei!!!! Vorrei abbracciarti all'istante (ma aspetterò di essere guarita completamente ^_^). Grazie, grazie, grazie.
      P.S. Ma guarda il caso..... mi scrivevi mentre io scrivevo a te???? Senza parole ^_^

      Elimina
  5. piccola ti sei presa davvero una brutta influenza!!! Ci vuole un pochino di pazienza ma passa.....ma poi con una meraviglia così!!!! Visivamente molto di impatto ;-) .... farina di mandarino??? Non saprei dove reperirla.... o_O...ma per una ricettina simile mi posso ingegnare!
    Buon fine settimana belloccia :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto la formichina per l'inverno: di tutti i mandarini biologici mangiati ho essiccato le bucce e ne ho fatto una farina. Ora lo sto facendo con i limoni.... sono piccole cose che incantano ^_^
      Grazie Vale dolce, sei il mio angioletto!

      Elimina
  6. meraviglia vera!! il piccolo budino poi...... provo provo subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihihihi, ipervitaminico, sano e deliziosissimo. Sono certa ti piacerà ^_^
      Un baciotto mia dolce Angel!!

      Elimina
  7. Mi dispiace tesorino che tu stia ancora male :( ho preso il virus anche io qualche settimana fa ed è stata davvero una convalescenza lunga e noiosa...
    Vedrai che presto lo stomachino tornerà a collaborare!
    Intanto se questo è il risultato della nausea, comincio a pensare che tu sia sovraumana :))) è un dolce delicato ma spaziale, con quel finto tuorlo di mandarino da sogno!!!
    Ti stringo forte forte, una carezza calda sul pancino <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cucinare senza la percezione dei sapori e con la nausea persistente è davvero un'impresa, ma la mamma meritava qualcosa di speciale ^_^
      Alla fine ho assaggiato anche io, ma..... buttare giù un cucchiaio di lenticchie sarebbe stata la stessa cosa, ahahahahahahahah.
      Grazie tesorino mio, sei sempre qui a scaldare il mio cuoricino.
      Ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  8. Te sei un genio Erica, non c'è altra spiegazione!!!
    Ti abbraccio forte e vedrai che tornerai in forma quanto prima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho altre parole per definirmi, ma mi prendo le tue e me le tengo strette :D
      Grazie tesoro :*

      Elimina
  9. Ecco perchè dicevi di non riuscire a mangiare.. ancora male stai??? E' stata dura quest'inverno io per altri problemi legati alla sinusite lo so bene.. Ma ora è primavera dai che ci riprendiamo bene!!! Ottimo il tuo dolcetto.. baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è stata una dura influenza!! Ma arriverò a mangiare anche il tavolo, ahahahahahah!!
      Grazie Claudia, buon weekend anche a te ^_^

      Elimina
  10. Amica mia un altra dimostrazione del fatto che non ti arrendi mai. Quest'ovetto è sublime, speciale e unico come sai fare solo tu <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che, in quanto a unicità, tu sei un passo avanti!!!! E Ginevra ti segue a ruota, ahahahahahah. Grazie tesoro, sei veramente dolce.

      Elimina
  11. anche se non ti senti in forma continui a pensare a piatti straordinari, questo dolce e 'molto invitante, mi piace molto!!!!Vedrai che passera' presto!!!!Un bacione sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poco alla volta mi sto riprendendo ^_^ E spero torni la carica di sempre ^_^
      Grazie Sabry cara, ti abbraccio forte.

      Elimina
  12. Nonostante ciò, i tuoi piatti non deludono mai, troppo belle e golose !

    RispondiElimina
  13. Carine? Simpatiche?
    Io dico strepitose, geniali, uniche!!!
    Sono incantata, stellina! Sei grande!
    Un abbraccio dei nostri,
    tua MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... che tanto mi mancano!!!!! Non sai quanto vorrei venirti a trovare.
      Grazie stella, un bacione affettuoso.

      Elimina
  14. Senti gioia, in questo momento avrai pure le papille gustative dall'encefalogramma piatto, ma di certo i tuoi neuroni e la tua creatività girano a mille!!!!!!!!!! :-DDDDDDDDDD
    Manco l'influenza è riuscita a batterli!!!
    Ahahahhhahahahahahhahahahahhahahahahahahh........

    Questo è uno dei dolci più originali che io abbia mai visto e non mi meraviglio affatto trovarlo qui da te!
    Quoto Silvia che poco più su ha detto che tu sei un genio!!!
    Proprio sì!
    Non c'è altra spiegazione ;-)

    Sempre grazie per tutti questi spunti meravigliosi che ci dai!
    Bacio con lo schiocco :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )))))))) Il tuo è amore, Emmettì!!!! Bella che sei. Mi è costato un grande sacrificio mettere insieme questo ovetto: cucinare con la nausea è qualcosa di dannatamente antipatico :D Ma il motivo era validissimo, ci ho messo me stessa.
      Grazie anima deliziosa, ti stringo forte.

      Elimina
  15. secondo me tu possiedi più rotelle (nella testa). Questo è il risultato di un'influenza, si ok, la voglia di coccolare la mamma. ma sei davvero di questo mondo? secondo me tu vieni da molto, molto lontano, ed è per questo che è così bello guardarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah, inizio seriamente a pensare che sia un'extraterrestre, nel bene come nel male ^_^
      Ma una mamma soddisfatta è un cuore felice. Non ci ho pensato un solo attimo ^_^
      Grazie cuore mio, ti abbraccio con affetto.

      Elimina
  16. Ciao Erica, la tua fantasia è infinita.. Questa ricetta è fantastica mi piace un sacco!!! Buon fine settimana.. A presto.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, sono stata ferma fin troppo tempo. Adesso questa testolina scalpita per mettere in atto nuove idee ^_^
      Grazie cara, un abbraccio grande.

      Elimina
  17. Troppo, troppo belle queste uova, i sapori che hai messo insieme poi le rendono anche golosissime :) Spero che l'influenza ora sia solo un ricordo...un abbraccio cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è ancora propriamente un ricordo, ma sto iniziando ad avere il desiderio di accostarmi a sapori nuovi, e questo è sintomatico :D
      Un abbraccio forte forte anche a te ; ))

      Elimina
  18. Io le trovo tanto carine *.* Mi piace tanto il fatto che nei colori richiami un vero e proprio ovetto sodo :D Tu hai sempre idee geniali, Erica :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Mi sono divertita tanto!!!!
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  19. Ma dai: sono carinissimeeee!!! Brava, sempre originale negli ingredienti e nelle presentazioni. Tesoro, cerca di riprenderti per favore che la primavera sta arrivando, hai visto che belle giornate? Ho scoperto che io e te siamo vicine ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero siamo vicine? Ehi ehi, non te la cavi mica così!!!! Vorresti non regalarmi un tuo abbraccio e qualche tua prelibatezza? :D
      Bella che sei, un bacione enorme!!

      Elimina
  20. ma sono spettacolari queste uova!!! buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno proteiche delle classiche, ma golosissime ^_^
      Grazie Fede!!

      Elimina
  21. Una fantasia illimitata! Complimenti :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Oh my God!!! Questo stupendo dessert me lo stavo per perdere!!! Se geniale Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, troppo carina Raky. Un baciottolone.

      Elimina