venerdì 29 agosto 2014

Spiedini di fiori di zucca ripieni di patate e feta: tempo che scorre, emozioni che scaldano, ricordi che segnano

La scelta di questo piatto, da proporre oggi, non è casuale. Questo piatto è speciale. La preparazione di questo piatto, lo è stata. E, speciale, è questo giorno, questo venerdì 29 agosto.
Sarebbe stato il 38mo anniversario di matrimonio dei miei genitori. Mi è sempre piaciuto festeggiare insieme a loro e questa ricorrenza è sempre stata motivo di semplici e grandi condivisioni. Da oggi questo giorno rappresenta qualcosa di più: laddove il destino toglie, noi uniamo. Papà non c'è più, ma oggi, da.... oggi, lui sarà libero sulle sue montagne, nel suo paese di origine, quello per cui ha sempre avuto un amore incontenibile. Siamo tutti insieme, oggi, proprio su quel lago a cui appartengono tanti ricordi.
Questo piatto è stato pensato e preparato insieme a mamma. Quattro mani e la gioia di condividere piccoli momenti e semplici piaceri. I fiori di zucca mi legano, in qualche modo, a momenti vissuti con loro: appena la scorsa estate, nella passeggiata mattutina intorno al lago, proprio lo stesso lago che ci vede oggi ancora insieme, arrivavamo davanti all'orto di mio zio e, attratta da quelle macchie arancioni, mettevo in moto papà affinché cogliesse tutto quello che si potesse cogliere (zio avvisato!!!! "Ti rubo un po' di fiori.... tanto tu non li mangi... vero???" ^_^). E lui coglieva.
In questi fiori ci sono le sue patate, le splendide patate rosse di cui sarebbe andato fiero. E l'idea di presentarle su uno spiedino ha dapprima reso scettica mamma, poi l'ha conquistata.
Vi lascio questi colori, dentro cui ci sono infinite emozioni. E vi lascio la libertà di assaggiare qualcosa di veramente intenso, delicato e travolgente.

Ingredienti

200 g di fiori di zucca
80 g di feta light
2 patate rosse
1 zucchina
4 foglie di salvia
olio evo
sale

Lavate le patate e mettetele a bollire, con la buccia, in acqua salata. Quando saranno morbide pelatele e schiacciatele. Lavate le foglie di salvia e tagliuzzatele sulle patate. Mescolate tutto e lasciate raffreddare, in modo che insaporiscano.
Togliete dai fiori il fondo e il pistillo. Lavateli delicatamente e tenetene 15 da parte, facendoli asciugare su un canovaccio pulito. Gli altri tagliateli a listarelle e teneteli da parte. Scaldate un cucchiaio di olio in una padella. Lavate e mondate le zucchine, quindi tagliatele a julienne, aiutandovi con una mandolina. Versate in padella e fate saltare a fiamma viva per un paio di minuti, aggiungendo un pizzico di sale. Unite anche i fiori di zucca tagliati a listarelle, abbassate la fiamma e cuocete fino a quando saranno morbidi e avranno consumato la loro acqua di vegetazione. A questo punto spegnete il fuoco e unite tutto alle patate schiacciate.
Aggiungete anche la feta sbriciolata e impastate, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Sistemate, i fiori tenuti da parte, su un piano. Versate sopra ciascuno di essi un po' di farcia. Chiudeteli a fagottino e infilzatene 3 per ogni spiedo.
Portate il forno alla temperatura di 200°. Sistemate gli spiedini su una teglia coperta da carta forno, vaporizzate sipra dell'olio evo e infornate.
Cuocete per circa 15 minuti, controllando che non scuriscano troppo: il fiore tende a bruciacchiare facilmente. Eventualmente girate la teglia per rendere uniforme la cottura.
Quando saranno ben dorati sfornateli e lasciateli appena intiepidire.
Trasferiteli su un piatto da portata tiepido, che mantenga la temperatura degli spiedini, e servite.

Apprezzatene l'avvolgenza e lasciatevi conquistare dalla delicatezza. Non servirà aggiungere altro, sono un'esperienza di sensi, a partire dai profumi.

A me basta guardare queste foto per tornare a quel giorno, e a tutti i giorni racchiusi nei ricordi. Questo piatto, oggi, è per te, papà. Una piccola e stupida cosa che condivido e che ti renderà presente, con noi, oltre noi.

64 commenti:

  1. Quello che hai scritto è bellissimo e come forse già sai amo la cucina dei ricordi perchè ci evoca momenti meravgliosi trascorsi insieme alle persone che amiamo. Questi spiedini traboccano di sentimento e non possono essere che squisiti. Sono certa che lui li avrebbe adorati. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero sia realmente così ^_^
      Grazie Sivia, un abbraccio.

      Elimina
  2. Mi hai emozionato con questo post, una lacrimuccia è scesa sul mio viso! I ricordi sono la cosa più preziosa che abbiamo e dobbiamo cercare di mantenerli sempre vivi, proprio come fai tu! Che dire della tua ricetta?! Sempre originale e straordinaria, ma come sempre del resto! Ti abbraccio forte forte tesoro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un angelo delizioso. Grazie per la tua sensibilità Virginia. Ti abbraccio forte.

      Elimina
  3. La tua dolcezza è incredibile, riesci sempre nel connubio ricordi e sapori...
    Questi spiedini sono speciali, un bacione a te e alla tua mamma.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porto l'abbraccio a mamma, certa che le farà infinito piacere ^_^
      Grazie dolcezza, sei splendida.

      Elimina
  4. Innanzitutto ti abbraccio forte... i tuoi ricordi sono così belli.. emozionanti.. e il ricordo del tuo papà lo cusodirai per sempre nel tuo cuore... Per questa ricetta invece.. Erica mia.. potrei svenire.. Sai quanto amo i fiori di zucca.. e sai che adoro forse di più di ogni altro tipo di formaggio la feta!!!! Come non strafogarmi dei tuoi spiedini!!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, so tutto questo, ahahahahah. So che davanti a questi spiedini potremmo sfidarci all'ultimo sangue :D
      Grazie Claudia, un abbraccio grande grande!!
      P.S. Ho parlato di Rughetto in un pranzo di famiglia, in questi giorni ^_^

      Elimina
  5. Quante emozioni in questo post...gli spuedini con i fiori di zucca e la feta mi piacciono ma sono rapita dal testo, dalle tue parole, dalla tua sensibilità!
    Un abbraccio forte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io ti ringrazio per la tua, di sensibilità, che ha colto sfumature preziose.
      Grazie, un abbraccio.

      Elimina
  6. Che bella ricetta ricca di amore ed emozioni, davvero speciale! tuo papà vi starà osservando felice dalle montagne, un abbraccione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quelle montagne ora sono piene di lui. E' stato molto difficile e intenso, ma siamo felici di aver esaudito il suo ultimo desiderio.
      Grazie Eli, un bacione.

      Elimina
  7. Cara Erica, torno a trovarti dopo una lunga assenza... Arrivo attirata dal giallo di questi invitanti spiedini, poi ti leggo e mi si stringe il cuore. Trovo molto commovente questo modo di ricordare il tuo papà. Un abbraccio forte in questa giornata speciale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo legati ad una razionalità che ci porta a sfruttare quanto ci appassiona per mantenere vivo un ricordo e una presenza. E' tutto difficile, ma ci si prova ^_^
      Grazie per la tua sensibilità che mi tocca nel profondo.
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  8. E' sempre un'emozione leggerti, nelle tue parole cariche d'amore e di ricordi.
    Proprio l'altra sera ho fatto i fiori ripieni con le patate dell'orto ed il taleggio, semplici e buonissimi, ma anche questi tuoi sono da provare, con quel tocco meraviglioso che gli dona la feta.
    Ti stringo in abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patate e taleggio, Monica, sono una favola!!!! Mi piace questa sintonia. Per me è un vero onore.
      Grazie angelo dolce ^_^

      Elimina
  9. Quando si cucina con l'amore per qualcuno escono veramente delle cose meravigliose! La tua ricetta ne è la prova! Un piatto di ricordi e soprattutto di bontà ! Complimenti e buona giornata :)

    RispondiElimina
  10. Oggi resta comunque un anniversario.. con un significato intenso, forse ancor di più. Non solo perchè il tuo papà sarà felice di vedere uno dei suoi piatti preferiti quaggiù, tra le persone che più ama.. ma perchè oggi si festeggia l'amore: un amore che non conosce morte e non la conoscerà mai. Un amore che attende l'eternità, sincero.. quando ci sarà modo di renderlo ancora completo, in un tempo lontano..
    Oggisi festeggia un anniversario, come un inizio di una vita nuova. E io ti tengo la mano. TVTTB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai neanche idea di quanto ti abbia pensato in questi giorni e di quanto ti abbia tenuto vicino a me. Ho parlato di te, ho progettato, ho condiviso il bene che mi lega a te..... e ho preso una decisione ^_^
      Grazie Elisa dolce, tu sei preziosa e importante.

      Elimina
  11. QUESTO PIATTO E' DAVVERO SPECIALE, RICCO D'AMORE VERSO IL TUO BABBO CHE CONTINUA E CONTINUERA' AD ESSERE SEMPRE NEL TUO CUORE E TI STARA' SEMPRE VICINO FELICE DI VEDERTI COSI' ATTIVA E CONTENTO PERCHE' POTRA' COMUNQUE GODERE DEI TUOI PIATTI FAVOLOSI. NON LO DIMENTICARE MAI!!!!TIENI ATTIVO IL TUO AMORE E SOPRATTUTTO STAI VICINA A TUA MAMMA IN UN MOMENTO COSI' IMPORTANTE PER LEI COME PUO' ESSERE L'ANNIVERSARIO DEL LORO CORONAMENTO D'AMORE, HAI FATTO BENE A COINVOLGERLA NELLA PREPARAZIONE, QUATTRO MANI SONO SEMPRE MEGLIO DI DUE. VI SONO VENUTI SPLENDIDAMENTE BENE, SEMPLICI MA GUSTOSI. IO ADORO I FIORI DI ZUCCA MA NON SI POSSONO SEMPRE MANGIARE IN PASTELLA, FINALMENTE LI VEDO CUCINATI IN UN MODO DIVERSO E ORIGINALE, POSSO RUBARTENE QUALCUNO??BASTA NON POSSO CONTINUARE ANCHE SE AVREI ALTRE MILLE COSE DA DIRTI MA MI SONO FATTA PRENDERE DALLA COMMOZIONE, LE LACRIME NON SMETTONO PIU' DI SCENDERE, SARA' FORSE PERCHE' STO PASSANDO UN MOMENTO UN PO' PARTICOLARE NELLA MIA VITA, STO MOLTO MALE E SONO TANTO PREOCCUPATA. TI SONO VICINA.A PRESTO. BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivi tutte le parole che vuoi, scrivi dove vuoi, sfogati ed esterna le eozioni. Ti abbraccio forte e cerco di esserti vicino, come posso.
      Grazie di cuore dolce creatura. Forza!!!!

      Elimina
  12. Sono fantastici, poi fanno anche un figurone. Complimenti!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Vale, mi fa molto piacere che ti siano piaciuti ^_^

      Elimina
  13. Che dolce che sei cara omonima, mi piace come scrivi e trasmetti quello che senti...un bacione e complimenti per questi spiedini stra-buoni!!! Buon week end!

    RispondiElimina
  14. Hai ricordato tuo papà con una delicatezza e una dolcezza incredibile, ti abbraccio Erica!!!
    Molto sfiziosi questi spiedini, belli da vedere e da gustare!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Ely. Lui è ovunque ^_^
      Un abbraccio infinito.

      Elimina
  15. Adoro i fiori di zucca e ne mangerei fino alla nausea. Mi piace questa ricetta fatta con ingredienti che usiamo spesso nella nostra cucina. Un caro saluto al tuo caro papà che non poteva desiderare una figlia migliore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qusto non lo so ^_^ ma grazie per averlo pensato.
      Sono contenta che questa ricetta ti sia piaciuta. In effetti è difficilino resistere :D
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  16. Ciao! che spiedini scicchettosi! purtroppo non riusciamo a trovare fiori che si prestino ad essere così riccamente farciti, ma l'accoppiata con feta e patate ci piace parecchio!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è un accostamento deliziosissimo ^_^
      Grazie ragazze ;))

      Elimina
  17. Questa ricetta è davvero bellissima e deliziosa, originale come sempre...questa volta però la apprezzo ancor di più perché è ricca di un altro ingrediente speciale...l'amore. Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei speciale dolcezza :*
      Un abbraccio grande grande

      Elimina
  18. Tesoro quanta dolcezza in questo post. Hai ragione a dire che laddove il destino toglie, c'è sempre la possibilità di unire. E dall'unione vengono fuori delle cose splendide pur nella loro semplicità. Questi fiori di zucca ripieni sono spettacolari e io mi segno la ricetta :) A presto e un abbraccio enorme :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu lo sai.... lo sai bene e spero sempre che possa nascere tanta forza da questa presa di coscienza.
      Grazie Paola, le tue parole sono preziosissime.

      Elimina
  19. <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 ...........

    RispondiElimina
  20. Finalmente arrivo mio tesoro. Questo viaggio intenso, difficile, unico ha di certo cementato ancora di più l'amore tra te, la tua mamma (che ha la bellezza dei tuoi occhi, la stessa forza e la stessa dolcezza) e tuo fratello. E il collante indissolubile ve lo ha dato lui, da lassù.
    L'amore che si lascia sulla terra è il motivo del nostro passaggio, ne sono sicura.
    Queste tracce resistono al tempo, agli avvenimenti, alle difficoltà. Sono incancellabili.
    Vi stringo tutti, tutti, con immensa vicinanza e tanto sentimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei meravigliosamente dolce e preziosa. Grazie per queste parole. Grazie per la tua presenza. Sei speciale ^_^

      Elimina
  21. Fantastici i vostri spiedini mia cuocherellona, mi piace tutto quello che hai detto a parte la piccola e stupida cosa... che forse può sembrare piccola anche se in realtà è grande ma che di stupido non ha proprio nulla.
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  22. Non ho mai avuto bisogno di chiedermi che cosa ci abbia istantaneamente connesso, stellina. E' tutto dentro questo post. Ed io l'ho sentito subito. Più di un anno fa.
    Sono con te, stellina.
    Tua MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei stata con me. Sei stata con noi. GRAZIE!!!!

      Elimina
  23. In Sicilia abbiamo un detto popolare, uno dei tanti, che dice così:
    "calati junco che passa la china" letteralmente vuol dire: piegati giunco che passa la piena....credo che questo proverbio racchiuda tutta la nostra "umanita"....esistiamo per la capacità di "piegarci" agli eventi, adattarci, modificarci e continuare a vivere perchè nulla è mai come prima , le cose cambiano, nostro malgrado, in bene o in male ma dobbiamo assecondare la piena del fiume della vita per non farci travolgere....hai fatto bene a preparare questo piatto che gli sarebbe tanto piaciuto...sono lieta del tuo atteggiamento...è l'unico modo possibile per vivere.....bravissima mia cara e stupenda la tua preparazione con la mamma!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei preziosissima Mimma. Grazie di cuore per queste parole e grazie per il tuo affetto.
      Un abbraccio infinito.

      Elimina
  24. Perdonami se la ricetta passa momentaneamente in secondo piano.
    Ho perso mia mamma ormai due anni fa (sarà esattamente il 4 settembre), per una malattina orribile e dopo un calvario di 8 mesi. Ti ammiro. Noi non abbiamo avuto (e io ancora adesso non ho) la serenità con cui pare tu stia affrontando la cosa. Ti ammiro, ti abbraccio e prendo esempio.
    Grazie di aver condiviso questa esperienza, lenendo forse le tue ferite e regalando un punto di vista diverso a chi non riesce ancora a superare l'accaduto. Grazie. Sei luminosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che ho cercato da subito. La serenità. Il cambio di prospettiva. La metabolizzazione di un dolore e la trasformazione ibn forza. L'ho sempre predicato, augurandolo, con il tempo necessario, a chi ha vissuto questo prima di me. Erano parole che non provenivano da un'esperienza diretta, ma da un approccio al lutto comunque personale. Mi sono sempre chiesta se io poi fossi stata in grado di reagire così. E sono felice di sentire che, al di là di una razionalità umana che chiede un segno tangibile, dentro di me sento vera vita. La sua.
      Grazie infinite a te per queste parole e grazie per la tua sensibilità.
      Ti abbraccio forte e.... sono qui, pronta a sorriderti in qualsiasi momento.
      GRAZIE!!

      Elimina
  25. Non mi sento di dir altro che...abbraccio te e la tua mamma, con affetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo prendiamo tutto ^_^ Di cuore.
      Grazie!!

      Elimina
  26. tu non sei una donnam sei un angelo meraviglioso...ti abbraccio forte. ma forte eh? ah, ti sto stritolando??? è proprio quel che volevo fare, volebo che sentissi...che ci sono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aria, sei un angelo delizioso. Ti sento e... sto sorridendo ^_^

      Elimina
  27. Bellisimo post Erica, ti abbraccio forte! Come ti capisco, mio papà è mancato 8 mesi fa e mi manca sempre di più! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ci staranno guardando da lassù e noi non possiamo che essere serene ^_^
      Grazie Hanneke, sei preziosa.

      Elimina
  28. Ciao Erica, bentrovata <3 Innanzitutto grazie per le parole che hai lasciato da me, sei sempre presente e tanto cara, grazie davvero <3 Il tuo papà è sempre con te, sempre con voi... ti sono vicina, tesoro, e ti stringo forte... Complimenti per questi favolosi spiedini, lo sai che adoro i fiori di zucca in ogni versione? :) Un bacio grande, a te e alla tua mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo bacio grande giungerà sicuramente a destinazione ^_^
      Grazie angelo speciale, un abbraccio infinito ^_^

      Elimina
  29. una ricetta splendida che è resa ancora più speciale per la dedica a lui che veglia su di te da lassù ...

    RispondiElimina
  30. Come ti capisco Erica .... A volte basta un profumo , un colore, un particolare che ti porta direttamente sul meraviglioso e altrettanto doloroso treno dei ricordi ... Il piatto e' spettacolare e ha l'inconfondibile impronta di una cosa fatta con amore ... Brava . Bellissimo post, mi hai commosso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, le tue parole mi incantano.
      Un abbraccio, di cuore.

      Elimina
  31. ciao Cara buongiorno!! le tue parole sono bellissime e questo piatto è delizioso proprio come il tuo cuore...semplice ma ricco di sostanza :-)
    Un ABBRACCIO!!! :-)

    RispondiElimina
  32. Mi dispiace se arrivo solo ora, ma per un motivo o per l'altro non sono più tornata a commentare, anche se ci tenevo particolarmente.
    Forse perchè non è mai facile trovare le parole giuste da dire in queste situazioni, e non mi va mai di lasciare un commento frettoloso e leggero come tanti altri.
    Sai che ti capisco bene, doppiamente bene.
    Capisco e condivido la tua voglia di andare avanti facendoti forte della memoria e della vicinanza che ha acquisito una diversa forma, ma che c'è sempre. Ho letto anche il commento di Daniela e mi rendo conto che anche il vissuto gioca un ruolo molto importante nel modo in cui si affronta una cosa del genere. Credo che nel nostro caso la volontà di non risprofondare come già siccesso in passato e di rimanere orientate verso la luce fosse davvero saldissima, difficilmente intaccabile. Ma questo non cancella il dolore, certo. Solo, lo si vive diversamente.
    Ti abbraccio strettissimamente forte, te e la tua mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho gli occhi lucidi e la pelle d'oca. Perché tutto questo lo hai scritto tu. E giuro che, seppur l'affetto che ricevo sia importante e prezioso, le tue parole mi toccano proprio il cuore.
      Sei una donna meravigliosa, Lu. Ti adoro perché in te vedo una rivoluzione pazzesca, la voglia di farcela, di sfidarsi e di superarsi. Sempre. Nonostante i tentennamenti e le paure. E io, folle dirlo perché neanche posso dire di conoscerti davvero, ti voglio un gran bene, dolcezza.
      Grazie, grazie, grazie. Mamma sarà felicissima delle tue parole e del tuo abbraccio.
      Io sono felicissima che ci sia tu, lungo la mia strada.

      Elimina