venerdì 29 maggio 2015

Nodini di brioche al cocco con ricotta: dalla visione all'assaggio attraverso la magia dell'interpretazione

Ci sono preparazioni che mi colpiscono, generalmente per l'immagine di golosità, sofficità, consistenza e travolgenza che mostrano. In quel momento, con gli occhi spalancati dalla meraviglia, sfido la sorte e affronto il mio cruccio: gli ingredienti. Molte volte, lo confesso, ci sono talmente tanti dettagli da modificare, in favore dei miei principi, che depongo le armi prima ancora di accostarmi all'idea di replicare. Alte volte, invece, raccolgo lo spunto ed elaboro la mia personale versione. Tutto questo è successo, qualche tempo fa, con le brioche di riso e ricotta della mitica Federica. Le ho viste, me ne sono innam oratae ho capito che sarebbero potute essere mie!!!! Le modifiche ci sono state, dalle farine al lievito, dallo zucchero all'olio, e anche i tempi di lievitazione, proprio per la scelta della qualità e della quanità del lievito, sono stati adattati. Ma se tutto questo ha preso forma, è solo grazie a lei. E queste brioches, ve lo garantisco, sono qualcosa di pazzesco, travolgente e sconvolgente. Sono la mia colazione domenicale perfetta, un incontro di leggerezza, fragranza e delicatezza. Ne ho sfornato una quantità infinita e sono felice di averlo fatto: il congelatore è pieno di nodini al cocco e..... in quanti mi chiederete un cappuccino?

Con questa ricetta partenzo alla raccolata di Panissimo
che per il mese di maggio è ospitata da Sandra



Ingredienti

300 g di farina Petra 1
208 g di semola di grano duro di Castelvetrano
150 g di latte di cocco
85 g di ricotta vaccina
45 g di cocco rapè
125 g di malto di riso
70 g di olio di semi di soia
50 g di lievito madre secco naturale
4 g di sale
2 albumi

Per la finitura
1 tuorlo
1 cucchiaino di cocco rapè
1 cucchiaino di zucchero di canna

Preparate il lievitino, mescolando 50 g di Petra 1 e 40 g di lievito madre essiccato. Unite 50 g di malto di riso e 60 g di latte di cocco, quindi impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciate lievitare per almeno 1 ora e mezzo (per me 2 ore).
Preparate tutti gli altri ingredienti.
Una volta che il lievitino sarà pronto, aggiungete il restante malto di riso e le farine, mescolate tra loro, al cocco rapè e ai 10 g rimanenti di lievito madre, alternandole prima agli albumi, poi alla ricotta. In ultimo aggiungete l'olio, a filo, lasciando che venga assorbito perfettamente. Concludete con il sale.
Impastate fino a quando l'impasto sarà ben incordato, quindi rovesciate tutto in una ciotola, copritela con un foglio di pellicola trasparente e lasciatela riposare per 6 ore, fino al raddoppio.
Una volta che la vostra pasta sarà gonfiata, trasferitela su un piano di lavoro e allargatela leggermente con le dita. Arrotolatela in un verso, quindi nuovamente nel verso opposto.
   Lasciate l'impasto sulla spianatoia, copritelo con la boule e lasciatelo lievitare per altre 3 ore.
A questo punto stendete l'impasto in una sfoglia di circa un centimetro di spessore. Coprite la superficie con il mix di cocco e zucchero di canna, quindi ritagliate delle strice larghe al massimo un paio di centimetri.
Attorcigliate su se stesse ciascuna striscia, quindi chiudetele formando un nodo. Procedete fino a terminare l'impasto.
Sistemate tutti i nodini appena creati su una placca da forno foderata. Lasciateli a distanza l'una dalle altre. Copritele con un foglio di pellicola trasparente e lasciatele riposare per 9 ore circa. Io le ho lasciate tutta la notte.
In genere riservo a questa fase di lievitazione un posto in frigorifero, ma vedendo la compattezza dell'impasto, ho lasciato la teglia nel forno spento, tutta la notte. Al mattino mi sono trovata delle belle briochine gonfie e vive, e assolutamente composte.
Portate il forno alla temperatura di 180°. Nel frattempo spennellate con il tuorlo la superficie di ciascun nodino.
Infornate e lasciate cuocere per 15 minuti circa, facendo attenzione che la cottura sia uniforme.
Quando saranno ben dorate in superficie, sfornatele e.... lasciatele raffreddare. O, almeno, provateci!

Vi posso garantire che solo "pesando" la leggerezza di ciascuna brioche e lasciandovi avvolgere dal profumo sprigionato, sarà una tentazione irrefrenabile, quella di spezzarne un tentacolino.
  
Va bene, la dirò tutta, io non ho saputo resistere ^_^

E così, in questo gesto istintivo e incontrollabile, mi sono trovata a inserire, nel cuore della brioche calda di forno, un quadratino di cioccolato fondente..... Riuscite ad immaginare l'esplosione di meraviglia? :D

Golosa io? Naaaaa.... Sono piccoli piaceri di vita!!
Cedete. Deliziatevi. Coccolatevi.
In leggerezza. In consapevolezza.

28 commenti:

  1. passo me la seconda colazione ^_^ sono di vi ne!! Buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono frutto di una grande ispirazione!! Grazie a te per lo spunto ;) Buon weekend, un bacio.

      Elimina
  2. Fantastiche!! Chissà che buone.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire quanto passerei per presuntuosa ^_^
      Bacioni.

      Elimina
  3. Ma che belli, soffici e golosi sono questi nodini ! Felice giornata !

    RispondiElimina
  4. Ma Erica, che meraviglia!!
    Con la ricotta, il latte di cocco, le voglioooooo!!
    Hai sempre una marcia in più, brava!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo già la tua pasta madre fremere. Cosa aspetti Silvia!?!?!?!?!?!?
      Bacione :*

      Elimina
  5. sono straordinarie, mi vien voglia di addentarle!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte quelle che vuoi ^_^ Ne ho una grande scorta!!

      Elimina
  6. Devo provarle, l'aspetto è molto invitante.

    RispondiElimina
  7. A me invece continui a colpirmi tu!!!
    Proprio come un sasso in fronte che mi fa sgranare gli occhi e facendomi rimanere così con la faccia appiccicata qui!

    Hai la bacchetta magica dolcezza mia!
    Perché con farine pregiatissime, ma che poco si prestano a dei lievitati "ariosi" sei riuscita ad ottenere invece una sofficità che si vede in tutto il suo splendore nell'ultima foto!
    Chapeau, joie!

    Un abbraccio immenso che ti faccia giungere tutto il mio affetto. ♥

    p.s. ho mancato di "palesarmi" negli ultimi post, ma non mi sono persa manco una delle tue opere d'arte culinarie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti sento vicino e ti sono vicino, nonostante i slenzi. Immagino il tuo periodo e il mio non è da meno ^_^
      Grazie gioia bella, le tue parole sono sempre un toccasana ^_^
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  8. Tesoro grazie di partecipare al mio contest con queste favolose brioche!
    inserisco subito il link
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci speravo e invece..... eccomi qui ^_^
      Grazie a te per l'occasione proposta e auguroni per il traguardo raggiunto!!

      Elimina
  9. Ma che meraviglia questi nodini Erica...è quasi ora di andare a letto, ma io sto già sognando una fantastica colazione con queste golose bontà!! Un abbraccio forte e buon weekend, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto sarebbe bello fartele trovare al risveglio!!!! Mi riempirebbe il cuore di gioia!
      Grazie tesoro mio, ti abbraccio forte forte forte.

      Elimina
  10. Ecco, io mi autoinvito a casa tua per la colazione. Seguo le bricioline di brioche e il profumo di cocco e di buono :) E se non arrivo in tempo per la colazione c'è sempre la tazza di tè da poter mettere su ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : ))))) Te le lascio io le bricioline, per agevolarti nel trovare la strada!!! E stai tranquilla che io ti aspetto ^_^

      Elimina
  11. Sono certa che le sognerò! Calde da forno e con quel quadratino di cioccolato fondente! :) Che goduria!
    Tanti baci, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente sì, sono una vera goduria :D
      Buon weekend tesoro.

      Elimina
  12. Le aspettavo con impazienza e con l'acquolina in bocca da quando ho visto quel meraviglioso impasto cicciotto e vitale. Sono meraviglia pura e semplice. Me ne lasci una tesoro? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leti, ce ne sono quante ne vuoi :D Non hai che da programmare una colazione da me ^_^
      Grazie dolcezza, ti stringo forte.

      Elimina
  13. Sono bellissime, e quanta soddisfazione in quei nodini, stretti e indissolubili? Un bacio, tua A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Hai detto tutto, tesoro. Ti sento <3

      Elimina
  14. Sono troppo, troppo meravigliose...e visto che amo il cocco (e i dolci sani) in maniera incredibile, le sento proprio mie <3 Anche la forma poi, medito di provarla da un po' e visto il tuo bellissimo risultato sono ancora più desiderosa di mettermi all'opera! Un abbraccio grande tesoro :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto questo non può che farmi felice, mia bella Alice ^_^
      Se volessi un assaggio, per darti il là, ce n'è a volontà!!!! :D

      Elimina