venerdì 8 maggio 2015

Cuori di semi alla nocciola: il piacere di scoprire similitudini e ritrovarsi in una scelta

Di tanto in tanto ritorno. Le scorte finiscono e la biscottatrice seriale che è in me trova sfogo e si sbizzarrisce in nuove architetture di sapori. Man mano che propongo nuove versioni, vado a definire una linea guida sempre più nitida: pochissimo zucchero e mai raffinato (di rado lo zucchero integrale di canna, rarissimamente il miele e spesso il malto di riso), farine assolutamente selezionate, grassi salutari che, nella peggiore delle ipotesi, contemplano una margarina fatta in casa e nella migliore delle ipotesi sfruttano la parte grassa degli ingredienti utilizzati, nessuna traccia di latte vaccino a favore di latte vegetale, ora di avena, ora di mandorla, talvolta di nocciola e quasi mai le uova, per alleggerire l'impasto, che tanto non ce n'è bisogno ^_^ Quando trovo riscontro di tutto questo nelle pagine di foodbloggers amiche, mi illumino!!!! E quando Serena mi ha piazzato davanti agli occhi i suoi biscotti ai semi, non ho dubitato un solo attimo e, nel giro di pochi minuti, mi sono trovata con le mani in pasta, pronta a portare a termine una nuova sfida. Lei è la maga del diversamente dolce, tanto che il suo blog non lascia dubbi: No Sugar Please porta con sé tutta l'essenza del suo fare. E questi biscotti sono la prova che al sano non c'è limite. Interpretati e assaporati, mi hanno decisamente conquistato. C'è da dire che un impasto di questo tipo non è semplicissimo da lavorare. Si frantuma facilmente, ma è anche vero che, nel tempo, ho affinato le tecniche. Non stendo più una sfoglia da tagliare, ma riempio gli stampi con briciole di impasto, che poi compatto bene sulla teglia. Un lavoro certosino che mi regala grandi soddisfazioni all'assaggio. Questi cuori sono tutto questo e sono una sana coccola.

Ingredienti

75 + 75 g di semi di girasole
35 + 75 g di semi di sesamo
50 g di semi di chia
40 g di nocciole
100 g di farina di mais fioretto
50 g di Saragolla
130 g di malto di riso
5 g di farina di limoni
50 ml di latte di mandorle

Inserite in un boccale 75 g di semi di girasole, 35 g di semi di sesamo e le nocciole. Tritate tutto fino ad ottenere una farina.
Aggiungete, quindi, le farine, la restante parte dei semi di girasole e di sesamo, i semi di chia, la farina di limoni e il malto di riso. Iniziate ad impastare tutto e aggiungete il latte nella misura sufficiente a compattare tutti gli ingredienti, senza ammorbidire troppo l'impasto.
Formate una palla e lasciate riposare in frigo per un'ora almeno. Adesso arriva il divertimento: se non voleste complicarvi la vita, create delle palline con le mani e schiacciatele leggermente su una teglia coperta da carta forno. Diversamente, se foste malate della perfezione (che poi non è), prendete uno stampo per biscotti a vostro piacere e posatelo sulla teglia. Riempitelo con impasto sufficiente a creare una base di mezzo centimetro e compattatelo bene. Togliete lo stampo e procedete fino a terminare l'impasto. Giusto per curiosità, ho scelto uno stampo piuttosto piccolo (perfezionista e masochista) e ho formato 90 biscotti. Sì, avete letto bene, novanta!!!!
Portate il forno alla temperatura di 180° e cuocete i biscotti per circa 15 /20 minuti. Il mio forno richiede tempi più prolungati di cottura, ma potrebbe volerci anche meno: verificate che non scuriscano troppo.
Una volta pronti sfornateli e fateli raffreddare su una gratella. Diventeranno croccanti e fragranti, tanto da essere decisamente irresistibili. La nota della nocciola rende pieno il sapore, la consistenza dei semi regala vivacità sul palato e il crunch del morso non vi libera dalla tentazione di mangiarne ancora, senza limite.

Se come me vi dilettaste in questi quantitativi, potrete conservare senza problemi i biscotti sfornati per molti giorni, in un barattolo di vetro o in una scatola di latta. La fragranza non ne risemntirà, tanto meno la croccantezza.
Ma vi garantisco che per arrivare ad averne una scorta, dovrete cedere a questi quantitativi: il lavoro con minori dosaggi si vanificheranno nel giro di pochissimo tempo!

Assaporateli da soli, con una sana crema di cioccolato o con una buona confettura, ma anche con un semplice quadrotto di cioccolato fondente. Sono irresistibili e perfetti in ogni contesto!!


36 commenti:

  1. Semplicemente incantata. Tu sai che li adoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo sempre più forte legame con la genuinità mi incanta ^_^

      Elimina
  2. Sono meravigliosi...amo i semi, il senso dell'integrale..e questi cuori, mi fanno una gola !
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso dell'integrale ^_^ Ben detto, quella ruvidità, il grezzo della consistenza.... una favola!!!
      Grazie Mary, un abbraccio anche a te.

      Elimina
  3. Deliziosi Erica!! Meravigliosi, amo i semi e i sapori rustici e fragranti!! Brava!!
    Un bacioneeeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come si potrebbero non amare ^_^ Fatti travolgere, sono un'esperienza unica ^_^
      Bacetti tesoro mio!

      Elimina
  4. Visto che ne hai sfornati in abbondanza, spero non ti dispiacerà se ti rubo qualcuno di questi meravigliosi cuoricini...sai che amo i biscotti "diversi", e anche la forma che gli hai dato :) A proposito quando puoi, nel mio ultimo post c'è qualche pensiero per te, mi farebbe piacere lo leggessi...un abbraccio grande tesoro, a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice dolce.... tutti quelli che vuoi!!!! Ce n'è in abbondanza, ma affrettati, li ho sfornati da un po' e iniziano a scendere sotto il livello di allerta :D
      Corro subito tesoro ^_^

      Elimina
  5. Ormai sai che amo i semini anche io.. e questi sfiziosi cracker li farei sparire in pochissimo tempo!!!! smack e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti spariscono in pochissimo tempo, ahahahahahahahah.
      Buon weekend tesoro.

      Elimina
  6. Molto sfiziosi questi cuori,poi la chia mi sta incuriosendo la vedo in molti post ultimamente.
    Grazie per la visita al mio blog...a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La chia non solo è preziosissima da un punto di vista butrizionale, ma è anche un ingrediente favoloso per chi vuole dare un taglio all'utilizzo di alimenti come, ad esempio, le uova. E poi è sfiziosissima ^_^
      Grazie a te per essere passata qui ^_^

      Elimina
  7. Lo sai che quando si tratta dei tuoi biscotti io arrivo al volo. E anche con questi sei riuscita a incantarmi.
    buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo uno scambio di sapori? Tu mi offri un assaggio del tuo pane alle olive taggiasche e timo ed io ti offro questi biscottini ^_^
      Buon weekend Lisa, un abbraccio.

      Elimina
  8. sono deliziosi e pure a forma di cuore, romanticona!!!!!Adatti alla festa della mamma!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora auguri a tutte le mammeeeeeeeeee (che è l'unico romanticismo che mi è rimasto, ahahahahahahahah).
      Bacetti, tesoro.

      Elimina
  9. Croccanti, raffinatamente semplici eppure così invitanti...amor sgranocchiare i dolcini rumorosi e questi farebbero proprio al caso mio ora! Sempre brava e variopinta, mai uguale, sempre unica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi abituerei mai a parole come le tue ^_^
      Allora diamo il via alle danze di sgranocchiamento ^_^ che c'è da far festa!!
      Un bacio tesoro, sei splendida.

      Elimina
  10. Al sano non c'è limite, è vero, concordo pienamente. Sei in salita libera verso il sano più sano Erica, bravissima :)
    Io sono d'accordo in tutto, anche se sul mio blog mi piace fare un po' di tutto, dalla pasticceria classica e quindi piena di zuccheri e grassi, alle cose light e sane, così cerco di mettere d'accordo un po' i vari gusti. I tuoi sforzi per lavorare in questo senso meritano comunque tantissimo.
    Brava Erica, ciao!
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver apprezzato e compreso. Grazie perché il tuo pensiero mi gratifica, perché mi piaci molto nel tuo modo di interpretare la cucina e perché tu sei speciale ^_^
      Grazie :*

      Elimina
  11. Questi cuoricini sono proprio speciali. Chi sa quanto gustosi lo sono !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero insoliti e irresistibili ^_^

      Elimina
  12. Buoniiiiiii, ne sgranocchierei volentieri un paio, adoro tutti quei semi, bravissima Erica!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La percezione di tutti quei semi sul palato è pazzesca. Assolutamente qualcosa di travolgente ^_^
      Ti abbraccio cara Ely, sei un tesoro.

      Elimina
  13. WOW!!! Non ho altre parole...devo trovare uno o due ingredienti e poi viaaaa...
    Bravissima davvero!!!

    Un abbraccio grande grande
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto non la scampi: all'adozione non ho ancora rinunciato :D
      Grazie cara, ti abbraccio forte ^_^

      Elimina
  14. belli sgranocchiosi e sfiziosi, ottimi cara!!!

    RispondiElimina
  15. ciao Paola, complimenti.. innanzi tutto per la filosofia in cucina, questo modo di cucinare molto naturale mi piace anche se io non lo faccio, ma lo apprezzo. Credo che serva un pochino di tempo per sperimentare e studiare, conoscere le alternative i prodotti.. in ogni caso mi piacciono molto questi biscotti sani e naturali e come dici tu, anche se c'è un pochino di lavoro dietro son sicura che donano molta soddisfazione!!! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di tempo sicuramente ce ne vuole, ma non credere che io abbia le giornate libere!! Mi divido tra più lavori e spesso rimando le sperimentazioni proprio per mancanza di tempo. Ma la genuinità è una scelta di vita, nel quotidiano. Parte prima di arrivare in cucina, che ne è una semplice conseguenza. La mia dispensa, poco alla volta, si è riempita di soli ingredienti salutari e, come si deve provare e provare per fare una crostata se non l'hai mai fatta in vita tua, anche in questo caso nuovi alleati chiedono nuove prove. Tutto qui. Niente di inarrivabile ^_^
      Grazie cara, un abbraccio.

      Elimina
  16. Carissima Erica, adoro il modo in cui presenti le tue ricette e credo che tu abbia anche una pazienza infinita perché non sono certo preparazioni facili e anche la ricerca degli ingredienti è molto meticolosa...nello specifico questi cuori di semi alla nocciola mi hanno "colpito" particolarmente...complimenti....un grande abbraccio!!!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho tempo, mi diletto :D e mi imbarco in imprese al limite della follia ^_^
      Per fortuna ne ho preparato una grande scorta :D
      Grazie di cuore cara ^_^
      Bello rileggerti ^_^

      Elimina
  17. Sei sempre sorprendente...e imparo sempre qualcosa sul tuo blog! Ciao Erica ì-ì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Annalisa!!! Grazie di cuore, ti abbraccio!

      Elimina
  18. Erica molto interessanti ma la farina di limoni???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, è una mia idea, partita dalla creazione della farina di mandarini, lo scorso inverno. Ho iniziato ad essiccare le bucce dei mandarini biologici che mangiavo e a tritarle in farina. La stessa cosa faccio con i limoni e visto che ogni mattina inizio la giornata con un bel bicchierone di acqua e limone caldo.... immagina le scorte ^_^
      Un bacetto cara.

      Elimina