mercoledì 12 novembre 2014

Millefoglie di lenticchie con crema ai lupini: il fascino della rossa che accende l'immaginazione

Dire che ho un debole per le lenticchie non è propriamente esatto. Mangio senza problemi qualsiasi tipo dei lenticchia, qualcuna più volentieri, quanlcun'altra con maggiore indifferenza. Volentieri, certo, le trovo preziose da un punto di vista nutrizionale, ma ritengo non siano niente che mi sconquinferi le papille gustative! Però c'è un ma. Nella mia continua ricerca di sapori nuovi, nell'affinare le tipologie di prodotti presenti in dispensa, ho conosciuto, ormai molto tempo fa, la lenticchia rossa. Ecco, è proprio davanti a lei che non riesco a fermare l'immaginazione. Delicata, sia come consistenza che come sapore. Divertente, con le sue note di colore brillanti. Versatile, per la sua struttura che la può rendere ora croccante, ora morbida, ora vellutata. Ormai per me, dopo le diverse preparazioni in cui l'ho utilizzata (un esempio qui, qui e qui), la lenticchia accende un'immagine arancio acceso nel mio immaginario. Per me esiste quasi esclusivamente lei, la rossa. Ma mai, e dico MAI, finisce nel piatto senza essere stravolta, accostata ad altri sapori, aromatizzata. Questa millefoglie ne è la prova. Insolita, come fosse un'impronta digitale identificativa. Curiosa, nella sua alternanza di consistenze. Armoniosa, in una calda avvolgenza tipicamente autunnale. Irresistibile.

Con questa ricetta partecipo al contest di Kiara
http://kucinadikiara.blogspot.it/2014/10/4-contest-kucina-di-kiara-una.html

Ingredienti

Per la sfoglia
50 g di lenticchie rosse
20 g di farina di ceci
45 g di brodo di cottura delle lenticchie
sale
peperoncino
noce moscata

Per la crema
2 patate medie (80 g pulite)
80 g di lupini
10 g di burro di arachidi salato
1 rametto di mentuccia
sale

Per la composizione
parmigiano
noce moscata

Versate le lenticchie in un colino e sciacquatele sotto l'acqua corrente per un buon minuto. Versatele, quindi, in un pentolino e portate a bollore, aggiungendo poco sale e sapori a piacere. Fatele cuocere fino a quando saranno ben morbide, quindi scolatele e lasciatele intiepidire.
Versate la farina di ceci in una ciotola capiente. Aggiungete poca acqua di cottura delle lenticchie alla volta, mescolando energicamente in modo da non far formare grumi. Salate e unite noce moscata e peperoncino a piacere, quindi versate le lenticchie, mescolate e lasciate riposare la pastella per almeno un'ora. Rivestite una teglia con carta forno e, dopo il tempo di riposo, versateci sopra l'impasto. Livellatelo in modo da ottenere uno strato uniforme, spesso non più di 3 o 4 millimetri. Infornate e cuocete a 200° per 30 minuti.
Pelate e tagliate le patate a dadini. Fatele bollire in acqua leggermente salata fino a renderle morbide. Nel frattempo pulite i lupini e metteteli in un bicchierone. Unitevi le patate, il burro di arachidi e le foglioline di menta.
Frullate tutto per diversi minuti, in modo da ottenere una crema corposa e liscia. L'amido delle patate (io ho usato le mitiche patate rosse dell'orto di famiglia) legherà tutto perfettamente.
Assaggiate e correggete, eventualmente, con un pizzico si sale.
A questo punto la sfoglia sarà pronta. Dovrà essere molto croccante in superficie, ma morbida all'interno. Sfornatela e tagliatela secondo la forma a voi più gradita.
Iniziate a comporre la millefoglie versando su un primo triangolo di sfoglia un cucchiaio di crema.
Grattugiatevi un po' di parmigiano e della noce moscata (io ne sono una folle amante, per cui non mi sono risparmiata). Posizionate sopra un'altra sfoglia e continuate con la crema, il parmigiano e la noce moscata, fino a terminare gli ingredienti.
Ultimate la composizione con una generosa grattugiata di parmigiano.
Passate il piatto in forno e fatelo gratinare per pochi minuti, fino a quando il formaggio si sarà fuso e avrà conferito un colore ambrato.
A questo punto non vi resta che servire la vostra millefoglie e assaporarla in tutta la sua pienezza. Che sia al taglio o sfogliata, la presenza di una consistenza sfiziosamente croccante accanto alla pienezza di una crema delicata, renderanno unico questo piatto dai toni insoliti.
Una nuova magia, ricca di proteine e ben bilanciata in grassi e carboidrati.
Ovviamente senza sacrificare il sapore!!!! Siete convinti? ^_^


66 commenti:

  1. carissima Erica, di queste sfoglie, ne mangerei un kg ora! mi ricordano le papad della cucina indiana, ma l' aggiunta della farina di ceci, le rende più complete. E la creminaaaa.... uuh! Erica, se un giorno ci vedremo... le voglio! Un abbraccio grande, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Promesso!!!! Ma aiutami a ricordarlo :D
      Grazie Vale, un abbraccio grande.

      Elimina
  2. un'altra idea strepitosa, mi stupisci ogni giorno di piu'!!!!Non conoscevo l'esistenza della lenticchia rossa, grazie di esistere Erica!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura???? Grazie a te di apprezzare sempre. Comunque cerca questa lenticchia: non te ne pentirai!!
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  3. Queste millefoglie sono la fine del mondo Erica...bravissima! Baci :*

    RispondiElimina
  4. Me le avevano consigliate rosse per le zuppe della mia cucciola... In effetti, ci piacciono di più... E' stupenda la tua millefoglie!! Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono su un altro pianeta!!!! Mai più senza lenticchie rosse :)
      Evviva la cucciola, cresciuta a lenticchie! Grazie Erika, un bacione.

      Elimina
  5. ma che forte erica, la lenticchia rossa mi piace un sacco, da anni ne mangio quintalate, ma mai ho pensato di farla così, molto molto carina questa interpretazione e fa anche la sua scena!!!!! bravissima! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai, no, che io tanto normale non sono???? Volevi che non ne facessi qualcosa di strano? Ahahahahahahah
      Un bacione Eli, grazie!!

      Elimina
  6. Quella sfoglia deve essere la fine del mondo sia sola che con la salsa! Ingredienti perfetti amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo so che noi due, in cucina, potremmo fare disastri (nel senso buono del termine). E se ci fosse anche tua sorella.... addio!!!! :D
      Un bacione Angel, grazie!!

      Elimina
  7. non si può resistere, viene voglia di mangiarsene una dietro l'altra! Brava Erica, ottima idea e abbinamenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, sei sempre forte come presenza e sei importantissima per me ^_^
      Un abbraccio di cuore.

      Elimina
  8. Come diceva una famosa pubblicità: mi tenti tre volte tanto!!
    Io ho un debole per il salato e questa ricetta mi rende molto molto debole!
    Un bacio grande Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella che sei ^_^
      Grazie Annalisa, un abbraccione.

      Elimina
  9. Gioia mia, che belli questi tacos di lenticchie, uniti a una crema deliziosa per una composizione da mangiare con gli occhi e non solo :)
    La tua capacità di creare forme sempre nuove da materie prime all'apparenza semplici e comuni si chiama ARTE, ormai non posso definirla in altro modo.
    Sei il mio pensiero bello, ogni giorno... <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei avere le parole per esprimere quanto tu sia per me preziosa.....
      Grazie anima bella. Di cuore.

      Elimina
  10. Accidenti queste lasagnette di lenticchie e farina di ceci mi ispirano tantissimo!!! Sei la mia fonte di ispirazione: cercherò il modo di proporle alla ciurma!! un abbraccio di gruppo tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua ciurma è speciale: mangiano cose che mai crederei possano essere appetibili per palati giovani così ^_^
      Grande mamma Manu, tu sì che sei speciale.

      Elimina
  11. In effetti tra tutti i legumi sono quelle che dicono meno anche a me, ma concordo che quelle rosse appartengono proprio a tutt'altra famiglia! Dei lupini ne abbiamo discusso, del burro di arachidi direi più abbondantemente..quindi non mi resta altro da dire, voglio passare all'assaggio! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, basta spendere parole già largamente elargite e.... affondiamo le fauci in questa millefoglie :D
      Un bacione tesoro mio.

      Elimina
  12. wooowww Erika, che fantastico modo per celebrare le lenticchie rosse!
    io le ho scoperte per i miei bimbi dato che non avendo la buccia sono i primi legumi che si preparano. a Mia non piacciono proprio, mentre io invece le adoro! chissà che favola col tripudio di sapori con cui le hai preparate!! un bacioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivi, ma che piacere averti qui ^_^ Grazie di cuore!!
      Magari mascherandole un po' vedrai che anche Mia le saprà apprezzare. Io le adoro nel vero senso della parola ^_^
      Un abbraccio grande, grazie.

      Elimina
  13. Una sfoglia particolarissimissima!!!!! e una crema di accompagno altrettanto originale e deliziosa..un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai lo sai che non sono normale, io :D

      Elimina
  14. Sfoglia particolare che mi incuriosisce molto.

    RispondiElimina
  15. Ma quanto geniale sei? Adoro questa sfoglia per il semplice fatto che anche io adoro le lenticchie. Le mangerei ogni giorno proprio perché sonomcis buone e fanno tanto bene! Ricettiva invitante ma sopratutto unica...come te! Un baicone Erica :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce che sei, anima bella ^_^
      Grazie di cuore. Ti avvolgo in uno stretto abbraccio.

      Elimina
  16. Anche secondo me la lenticchia rossa è la prediletta... inutile dirti che c'è stato l'effetto "wow"... una ricetta delicata, particolare e presentata in maniera molto elegante! Brava Erica! Non sai che piacere mi ha fatto vederti tra i partecipanti! Grazie di cuore e di nuovo complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai idea, invece, di quanto abbia fatto piacere a me questa tua reazione ^_^
      Questo è un piatto insolito, delicato, ma di carattere. Grazie Kiara, un bacione.

      Elimina
  17. Ciao Erica, è una vita che non passo da te per commentare, ma ti confesso che se ho bisogno di una ricetta vegana e senza glutine per mia sorella passo da te a prendere ispirazione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihi, ciao Antonietta. Mi fa piacere poter essere un punto di ispirazione per soluzioni particolari come piatti veg e gluten free. Grazie infinite ^_^
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  18. Convintissima! Ne ordino una bella porzioncina per domani sera, dato che so già che rientrerò tardi dal lavoro :( Un abbraccio grande a presto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aliiiiiiiiiiiii, te la porto ioooooooooo :D
      Un bacione cara, buona giornata.

      Elimina
  19. Che invenzione Erica!!! Le lenticchie non fanno impazzire nemmeno noi, ma quella rossa non l'abbiamo mai provata se non nei legumi misti....la tua preparazione è fantastica e originalissima !! Ma come ti vengono in mente? Sei troppo creativa, complimenti!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze ^_^ Che dolci siete!!
      Cercate queste lenticchie e assaggiatele: ne rimarrete sorprese ;)
      Un bacione dolcezze.

      Elimina
  20. Sembravano i nachos, invece sono certamente ancora più deliziosi (oltre che sicuramente più genuini!!!)
    Complimenti Erica non sbagli un colpo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste parole mi gratificano enormemente. Grazie di cuore Mila ^_^

      Elimina
  21. Veramente una ricetta strepitosa! io adoro le lenticchie e queste sfoglie devono essere buonissimeeee!! la crema ai lupini poi.... da assaggiare sicuramente! brava Ericaaaaa!!! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché la mia cucina è così, un po' bizzarra ^_^
      Grazie Paola.

      Elimina
  22. Abbiamo una cucina diversa forse diversissima ma ho grande stima e simpatia per la tua persona ...e mi piace leggere della tua cura estrema per gli ingredienti di nicchia e per le tue preparazioni così interessanti e particolari! Insomma diciamola tutta per benino: a pelle ho grande stima e affetto per te ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto e riletto queste parole molte volte, oggi. Mi hanno colpito molto, arrivano dritto al cuore. Stima non vuol dire per forza affinità e tu hai dato voce a questo concetto, regalandomi un sorriso davvero profondo. Grazie di cuore tesoro, sei dolcissima.

      Elimina
  23. Ma non posso lasciarti un attimo che sforni queste ricette!!!
    Bravissima
    Un bacione
    Ho provato la tua panatura al forno per il pesce e wow!!! pazzesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Pamela!!!!!!!!!!! Quante soddisfazioni ^_^
      Grazie di cuore dolcezza, un abbraccio grande.

      Elimina
  24. Erica Erica...
    Io vorrei sapere come fai, ad ogni tua ricetta, trovare un titolo sempre così originale e che non delude mai le aspettative...:DDDDDDDDDD
    Sei un genio anche in questo!

    Io invece le lenticchie le adoro, così come tutti i legumi e tu con questa ricetta, le hai esaltate dando loro un'insolita consistenza ed un gusto superlativo!!
    Non immagini quanto vorrei e quanto mi piacerebbe guardarti, anche solo da lontano, mentre prepari queste prelibatezze sempre così originali che ci regalano. oltre al gusto, il tuo essere così meravigliosamente creativa!!!
    Chapeau!

    Buon pomeriggio bella gioia!
    Ti abbraccio e ti tengo stretta a me :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rideresti come una pazza, se mi vedessi. A volte vorrei vedere anche io le mie espressioni, perché solo a "sentirle" sento che potrebbero aprirmi una via preferenziale per la miglior casa di cura esistente al mondo :D

      Ecco, vedi? Anche questa volta..... mi sono seduta e mi sono concessa due minuti fuori dal mondo, dove gli unici stimoli raggiunti fossero i tuoi- Grazie, per esserci sempre e per esserci in questo modo.

      Abbracciami forte, sì. Ma più forteeeeeeeeeeee :D

      Un bacione grande tesoro.

      Elimina
  25. Addocchiata su FB non potevamo non venire a vederla sul blog. Sempre molto ricercate ed originali le tue proposte!
    baci

    RispondiElimina
  26. Ahahahah neanche io adoro le lenticchie!!! Sarà per quello che son sempre senza soldi!!! :)))
    P.S. Sta sera provo la tua vellutata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora???? Com'è andata la vellutata, mia cara squattrinata? Sarà per questo che navighiamo in acque così basse? Ahahahahahahahah. Ma sì, la felicità è altro ^_^
      Un bacione tesoro.

      Elimina
    2. Buona Erica!!!!! Davvero veramente buona!!!!!!! :)))
      Un bacione a te!

      Elimina
    3. Evviavaaaaaaaaa ^_^
      Sei speciale Elena, un bacione. Grazie di cuore!!

      Elimina
  27. sei tremenda! ripasso domani così leggo con calma..ma quante ne inventi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, ho la testolina in fermento ^_^

      Elimina
  28. che distratta in questo periodo, pure questa mi ero persa! Brava, cara
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Fatico anche io a stare dietro a tutto.
      Un abbraccio grandissimo!!!

      Elimina
  29. Le lenticchie così non le avevo mai immaginate, sei davvero troppo avanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che non riesco proprio a fermarmi al tradizionale ^_^
      Grazie Lara, un forte abbraccio.

      Elimina