lunedì 17 novembre 2014

Vellutata di zucca e fagioli con croccante di mandorle e uvetta al cardamomo: una danza armoniosa di dettagli

Vellutata è sinonimo di autunno. Concetto scontato? Provate a dirlo quando la vellutata diventa sfida, e si trasforma in palcoscenico in cui i sapori si incontrano, danzano insieme e si intrecciano in coreografie armoniose e sorprendenti. Così come uno spettacolo non è solo quello che i nostri occhi vedono, ma è l'energia che si sprigiona nell'esternazione, fatta di infiniti momenti di studio, di dettagli, di legami, un piatto non è solo quello che il palato accoglie, ma è l'esperienza di incontro e di piacere tra piccole parti che si sommano, si completano, si esaltano l'un l'altra. Questa non è una semplice vellutata. Questa è sostanza, è la giusta consistenza, è l'armonia perfetta tra sapori che si completano, tra intensità differenti, dettagli insoliti che incuriosiscono, sorprendono e divertono. Non un insieme casuale, ma una scelta precisa. Qui l'autunno non è solo nei colori. D'autunno si tingono anche i sapori: intensi, avvolgenti, pungenti e corposi. Che scaldano, confortano, raccontano favole affascinanti.

Ingredienti

250 g di zucca pulita
50 g di fagioli (io dell'orto di casa)
400 ml di acqua
sale grosso
1 rametto di rosmarino fresco
noce moscata
peperoncino
10 g di mandorle pelate
10 g di uvetta sultanina
3 bacche di cardamomo
sale

Lavate la zucca e tagliatela a dadini. Inseritela in una pentola capiente, unitevi i fagioli e coprite tutto con l'acqua. Lavate il rametto di rosmarino, sfogliatelo e unite gli aghetti in pentola.
Mettete sul fuoco e portate a bollore. Aggiungete un pizzico di sale grosso. Utilizzatelo con parsimonia: l'acqua in cottura si consumerà e la sapidità tenderà a concentrarsi. Aggiungete il peperoncino e la noce moscata a piacere, coprite con un coperchio, e lasciate cuocere fino a quando la zucca sarà completamente morbida. Ci vorrà almeno mezz'ora.
   Aprite le bacche di cardamomo e prelevate i semini. Pestateli in un mortaio, in modo da frantumarli. Tritate con una mezzaluna le mandorle e l'uvetta, con i semi di cardamomo pestati. In questo modo i sapori inizieranno ad amalgamarsi bene.
Scaldate una padella antiaderente, senza aggiungere grassi. Quando sarà calda versatevi il trito e fatelo saltare. Salatelo a piacere e continuate a tostarlo, fino a quando sarà dorato e croccante.
Spegnete, quindi, la fiamma e tenete da parte.
Quando la zucca sarà pronta, spegnete la fiamma e lasciate intiepidire leggermente. Con un frullatore ad immersione passate le verdure a lungo, fino ad ottenere una crema perfettamente liscia e corposa.
A questo punto servite la vellutata in coppette e coprite la superficie con abbondante croccante di mandorle e uvetta.
Assaporate l'unione di sapori e il perfetto bilanciamento di consistenze. Io mi sono fatta coccolare dal calore di questo piatto, dal suo profumo inebriante e dalla sua particolare delicatezza.

Vellutata sì, ma mai che sia scontata!
Ve ne lascio un assaggio ^_^

68 commenti:

  1. Buona questa vellutata, perfetta per la stagione.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovi anche tu??? Io ne vado pazza ^_^
      Grazie Manu, un abbraccio.

      Elimina
  2. Che meraviglia! Adoro le vellutate, soprattutto quando la zucca ne è protagonista! E questo croccante al profumo di cardamomo è un vero tocco di classe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente il cardamomo ci sta divinamente Vane. Grazie cara, un abbraccio.

      Elimina
  3. Questa vellutata è assolutamente da provare, complimenti...^_^ un abbraccio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne rimarresti stregata ^_^
      Grazie Ivana, un abbraccio.

      Elimina
  4. Mmm...la vellutata con la zucca....è buonissima! Complimenti per la preparazione cara Erica! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohh, quanto mi è mancato il tuo pensiero, Angelica ^_^
      Bentornata cara e grazie di cuore!

      Elimina
  5. Mamma mia...possibile aver l'acquolina davanti allo schermo del computer alle 10 del mattino???
    Quel croccante buca lo schermo!!!
    Un abbraccio bellezza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel croccante arriva dritto al cuore, cara Jess ;)
      Grazie di cuore, un bacione.

      Elimina
  6. Una super ricetta tesoro, ma tu sei sempre una garanzia!
    Potresti partecipare al contest che abbiamo inventato io e un'altra blogger a tema arancione, pensaci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhhh eccome se ci penso. Ora vengo a sbirciare, me lo sono proprio perso ^_^ Sono giornate in cui avere il tempo di fare tutto è un'utopia :D
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  7. La consistenza mi pare ottima, toglierei l'uvetta che non amo, per il resto un piatto insolito, gustoso, con il croccantoso che si sposa bene con la vellutata! buona settimana bellezza!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metterci due bacche, al posto dell'uvetta? Il tocco dolce, ti garantisco, ci sta d'incanto ^_^
      Un bacione Eli, grazie di cuore.

      Elimina
  8. Da provare!
    Bellissima ricetta davvero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina!!!!! ^_^
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  9. probabilmente hai ragione, quando si pensa all'autunno in tavola, è facile che vengano in mente le vellutate, così eccezionalmetne corroboranti e deliziose... tuttavia che esse siano facili non mi vede d'accordo! la tua è una versione che fa venire l'acquolina in bocca, davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me ogni volta è una nuova sfida: mi piace incastonare sapori, mi piace accostare gusti diversi. E poi mi ci perdo, ogni volta ^_^
      Grazie davvero, cara. E' un vero piacere leggerti.

      Elimina
  10. Altro che se è un tripudio di sapori, e tutti perfettamente combinati!! Brava Erica, la proverò eccome!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero???? Meraviglioso Silvia, mi fa molto piacere ^_^
      Un bacione.

      Elimina
  11. Una vellutata che ti coccola cucchiaio dopo cucchiaio ! Buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così!!!! ^_^
      Grazie Claudia, un abbraccio.

      Elimina
  12. Che dire... Calda, avvolgente e con la nota croccante che non manca mai nelle tue proposte. Ottima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è il croccante che dà carattere ^_^

      Elimina
  13. Sai quante vellutate ho già mangiato da quando è iniziato l'autunno?? Le adoro!!! E la tua con il croccante sopra è unica e da provare assolutamente!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei miei piatti, per un'estenuante bilanciamento di colori, sapori, consistenze, il croccante non manca mai ^_^

      Elimina
  14. Erica! Sono in giro ma un pensierino per te c'è sempre! Dopotutto, questa vellutata è la mia, con quel croccantino sopra che ricorda tanto la base delle mie crostate crudiste..:)
    Prossima volta zuppo la zucca, la granella è d'obbligo!
    Bacione cara mia!:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehh sì, la base di mandorla ricorda eccome le torte crudiste.
      Che bello il tuo pensiero!! Ti adoro gioia mia, grazie!

      Elimina
  15. amo le vellutate, in questo periodo le mangio quasi tutti i giorni e mi piace come l'hai preparata, i colori ricordano quelli delle foglie cadute dagli alberi!!!!!Complimenti cara, baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetta sinfonia autunnale, no? Anche nei colori ^_^
      Grazie Sabry, un bacione.

      Elimina
  16. Che buonaaaaaaaaaa... particolare.. deliziosa!!! La tua ricetta ha due ingredienti in comune con la mia.. hihihi smack e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora avuto tempooooooooooo :(((( Ma ora arrivo!

      Elimina
  17. Mamma mia, Erika! Davvero non la solita vellutata! L'abbinamento zucca e fagioli già mi piaceva, ma quel croccante di mandorla la rende ancora più invitante! Il cardamomo poi mi incuriosisce un sacco in questa preparazione: sono abituata ad usarlo nei dolci, ma è talmente buono che deve essere speciale anche in altri piatti! Sei un vulcano di idee!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Manu, che io il cardamomo lo utilizzo prevalentemente nel salato??? Provalo e non te ne pentirai ^_^
      Un abbraccio grande cara, grazie di cuore.

      Elimina
  18. Io da lontano ti osservo, non ti perdo di vista un attimo!
    Perchè sei una delle mie grandi fonti di ispirazione, ora più che mai :*
    Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo sì che è un grande regalo. Grazie Leti, ti penso spesso. Un abbraccio infinito!!

      Elimina
  19. ma questo non è cibo...è un quadro magnifico, un'opera d'arte del gusto...mentre leggo il tuo post ho la "sindrome di Sthendal"......magnifico!!!!

    RispondiElimina
  20. I tuoi piatti non sono mai scontati, hanno sempre qualcosa di particolare e intrigante che conquista:)
    Mi hai conquistata anche con questa vellutata di zucca, fantastico il croccante di mandorle!!!
    Bravissima Erica!!!
    bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, i tuoi commenti mi gratificano sempre molto.
      Un abbraccio forte.

      Elimina
  21. Mi piacciono molto le tue creazioni...poi la zucca offre davvero tante possibilità.
    Bravissima!
    Un bacio, Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero carina Rosa, ti ringrazio ^_^
      Un bacio anche a te.

      Elimina
  22. Anche io mi lascerei coccolare volentieri da questa coloratissima, speciale e sorprendente vellutata :) Un abbraccio alla cuoca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Alice, ti ringrazio ^_^
      Un bacione grande grande.

      Elimina
  23. Venire da te è sempre come fare un salto nella creatività di un'artista!! Questa vellutata è favolosa...immagino quanto sia buona col croccante di mandorle!! Un abbraccio grande, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel croccante è una favola Mary. Grazie di cuore ^_^

      Elimina
  24. Adesso con tutta questa acqua,vento e freddo ci vuole la vellutata se poi e' come la tua allora si che la serata diventa magnifica!!!!un forte forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora un bel piatto abbondante, tutto per te ^_^

      Elimina
  25. Bravissima Erica una bella ricetta adatta alla stagione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila ^_^
      Ma che bello, finalmente vediamo un'immagine di te? ^_^
      Un bacione cara.

      Elimina
  26. innanzitutto piacere di conoscerti Erica...grazie per i complimenti al mio piatto!
    questa tua vellutata mi piace un sacco...hai unito divinamente gli ingredienti tra loro!
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, è un piacere che tu sia qui ^_^
      Un abbraccio e buona giornata.

      Elimina
  27. Vellutata è sinonimo di conforto, premura, carezze, tepore. Quello che sento ogni volta che passo di qui.
    Quelle certezze che, proprio perchè sono sicure ma mai scontate, sanno farti stare straordinariamente bene. Come starò, ne sono sicura, nel nostro tanto sognato abbraccio! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : ))))))))) Millemila sorrisi, deliziosa creatura. Sei bella e profonda da farmi sorridere senza fine.
      Grazie Marghe, tu abbraccio forte.

      Elimina
  28. sono golosissima delle vellutate... ma quest'anno oltre che di zucca e zucchine non sono andata... devo rifarmi!
    e mi piace tanto il croccantino... ora leggo bene i passaggi.. grazie
    buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me il croccantino non deve mai mancare, per rendere un piatto morbido irresistibile ^_^
      Grazie Simo, un abbraccio e buona giornata.

      Elimina
  29. E questa si che è un'armonia di sapori avvolgente e accogliente. Hai ragione, in questa vellutata i sapori si esaltano l'un l'altro. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi gratifica molto che il pensiero sia condiviso ^_^
      Grazie Natalia, ti abbraccio forte!!

      Elimina
  30. Impossibile rimanere indifferenti davanti ad un piatto del genere!!!!!!

    "I sapori si incontrano, danzano insieme e si intrecciano in coreografie armoniose e sorprendenti"

    Ma per questo c'è bisogno di un regista speciale, di un regista che ha la Passione nel cuore e a cui non sfugge nessun dettaglio.

    "D'autunno si tingono anche i sapori: intensi, avvolgenti, pungenti e corposi. Che scaldano, confortano, raccontano favole affascinanti"

    Ecco cosa sono le tue ricette e il tuo modo di presentarcele...: sono favole che incantano e che ti fanno restare addosso con l'aria sognante e con la voglia di assaggiare ogni tuo piatto.

    Dolce Erica.
    E' sempre infinitamente bello leggerti!
    Grazie. ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai il potere di lasciarmi senza parole. Con dolcezza e delicatezza.
      Grazie di cuore tesoro mio. Sei un incanto di donna.
      Ti stringo in un abbraccio affettuosissimo ^_^

      Elimina
  31. Una vellutata deliziosa e intrigante, il tocco di cardamomo m'incuriosisce molto e ...dovrei passare più spesso, leggerti è sempre un piacere e un'entusiasmante scoperta, non solo per la ricetta in sé ma anche per le sensazioni che evochi con il tuo modo di presentarla. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )) Questo è molto molto bello. Grazie Vittoria ^_^

      Elimina
  32. Ciao Erica, ciao, la zucca col cardamomo ci sta d'incanto, intrigante l'effetto croccante sulla coltre calda di velluto. Un bacio con schiocco <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché, ma io mi sento attratta dal cardamomo sul sapido, piuttosto che sul dolce. Il croccante, poi, non deve mai mancare sul morbido ^_^
      Grazie Libera, ti schiocco anche io un bacio :*

      Elimina
  33. ma cosa non è sta vellutata?
    già me la immagino in bocca!
    sto sbavando di fronte al pc! fermatemiiiiiiiiiiiiii!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, mi fai morire ^_^
      Grazie cara, un bacione!!

      Elimina
  34. Da fan sfegatata della zucca non posso che apprezzare questa unione di sapori.. l'autunno nel piatto con il suo gusto intenso che sa scaldare il cuore e il palato!!! Buona, buona, buona!! ;)
    Baci..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Bella che sei. Grazie Barbara, un abbraccio stretto.

      Elimina