venerdì 27 marzo 2015

Saccottini al cioccolato con farro monococco e semi di canapa: il valore aggiunto di una dispensa ricca e fornita

Ebbene sì, sono giunta al termine delle mie scorte per le colazioni domenicali. Mi fa star bene l'arrivo di questo momento: lo attendo con trepidazione, perché mi piace l'idea di mettermi nuovamente al lavoro su nuovi impasti. Mi piace utilizzare nuovi ingredienti speciali, di cui riempio la dispensa, o semplicemente affinare procedimenti già applicati. E mi piace sfornare brioche su brioche, da riporre, come una formichina, nel congelatore, pronte a deliziare i miei gioiosi risvegli domenicali.
Questa volta la conta ha decretato, vincente, la farina di farro monococco. Preziosissima. Rappresenta un vero e proprio multivitaminico, in quanto contiene da 5 a 8 volte in più antiossidanti come i carotenoidi ed un contenuto proteico maggiore e di qualità. Voglio dire, me la sarei potuta perdere, secondo voi? Le sue proprietà la portano ad essere altamente digeribile e vi posso garantire che tutto è reale. Mentre oggi vi parlo di questa delizia, in cantiere ci sono state altre preparazioni che, di soddisfazioni, me ne hanno regalate molteplici ^_^
In questa sfogliatura ho voluto provare la mia margarina, questa volta preparata con l'olio di riso al posto dell'olio di semi di soia: una favola, la migliore di sempre. Vi consiglio questa piccola modifica sulla ricetta originaria e vedrete che splendida resa!!

Ingredienti

Per il poolish
200 g di farina Petra 1
200 g di acqua
15 g di lievito madre secco naturale

Per l'impasto
poolish
250 g di farina di farro monococco
125 g di farina Petra 1
25 g di crusca
27 g di lievito madre secco natrale
30 g di semi di canapa
7 g di malto d'orzo in polvere
55 g di zucchero di canna grezzo Demerra
235 g di latte vegetale
35 g di olio di riso

Per il ripieno
90 g di cioccolato fondente extra
25 g di pistacchi di Bronte tostati
50 g di fichi secchi
20 g di latte vegetale
10 g di olio di riso

Per la sfogliatura
85 g di margarina
15 g di farina di riso

Preparate il poolish mescolando la farina con il lievito madre. Quindi versate l'acqua e mescolate velocemente, fino a quando tutta la farina sarà bagnata, ma senza lavorare troppo.
   Coprite la terrina con un foglio di pellicola e lasciate riposare, al riparo dalla luce, per un tempo che possa andare dalle 15 alle 18 ore.
Il poolish sarà pronto quando vedrete tante bollicine in superficie e vedrete il centro dell'impasto affondare leggermente.
Preparate le farine per l'impasto. Mescolatele con il malto, il lievito, la crsca e i semi di canapa.
Trasferite il poolish nell'impastatrice (io utilizzo il Bimby), unite una parte di farina, lo zucchero e il latte. Iniziate a impastare. Unite, poco alla volta, la farina restante. In ultimo versate l'olio, a filo, flasciando che venga ben assorbito e che l'impasto incordi bene e acquisisca elasticità.
Trasferite la pasta in una terrina leggermente infarinata, copritela con la pellicola e lasciatela risposare, al riparo da correnti di aria e dalla luce, fino al raddoppio. Io l'ho lasciata riposare per 7 ore.
Nel frattempo occupatevi del ripieno.
Inserite in un boccale il cioccolato e tritatelo finemente. Unite i fichi secchi, privati del picciolo, e i pistacchi. Tritate tutto fino ad ottenere una pasta. Unite il latte e portate ad ebollizione, a bagno maria (io utilizzo la cottura del Bimby). Versate l'olio e mescolate fino a farlo assorbire completamente.
Dovrete ottenere una pasta lucida decisamente densa, che, raffreddando, diventerà una pasta modellabile. Tenetela da parte fino al momento dell'utilizzo.
Mescolate la margarina con la farina di riso, quindi riprendete l'impasto lievitato e stendetelo, su un piano infarinato, in una sfoglia rettangolare.
Versate la margarina al centro della sfoglia, in un quadrato che lasci due lembi di pasta liberi, ai lati.
   Piegate a libro l'impasto: i lati esterni dovranno essere ripiegati verso il centro. Avvolgete tutto con un foglio di pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per un'ora.
Riprendete l'impasto, stendetelo leggermente, quindi procedete con una piega a tre. Avvolgetelo nuovamente nella pellicola e lasciatelo nuovamente riposare.
Procedete con un'altra piega a tre, quindi fate ancora riposare l'impasto in frigorifero.
Trascorso il tempo, stendete la sfoglia su una spianatoia, formando un rettangolo spesso poco meno di un centimetro.
Con l'aiuto di una rotella, tagliate delle strisce di circa 10 cm per 25/30 cm di lunghezza (la dimensione la deciderete in base ai vostri gusti).
Prendete la farcitura al cioccolato e formate, con poco impasto alla volta, dei cordoncino, che andrete a posare sulle estremità di ciascuna striscia di pasta. Iniziate ad arrotolare la pasta verso il centro, da entrambe le parti, fino a fare incontrare i due rotolini al centro.
Trasferite i saccottini appena ottenuti su una teglia rivestita da carta forno, lasciando una buona distanza tra loro. Coprite con un foglio di pellicola trasparente e ponete in frigorifero per una notte intera, o per almeno una decina di ore.
Estraete la teglia mezz'ora prima della cottura, in modo da fare acclimatare l'impasto.
Portate il forno alla temperatura di 190°. Spennellate i saccottini con una parte di margarina mescolata ad un cucchiaino di latte vegetale.
Infornate e lasciate cuocere per 30 minuti.
Controllate che non scuriscano troppo in superficie. Sfornati, trasferite i saccottini su una gratella e lasciateli raffreddare.
A questo punto non vi resterà altro che gustarli.

Crosticina croccante e cuore soffice. L'assenza dell'uovo rende leggero l'impasto e il morso è assolutamente una coccola a cui cedere senza ripensamenti. E senza possibilità di resistenza.

La farcitura sarà intensa e consistente, ma allo stesso tempo delicata e inebriante. Un binomio perfetto, per una colazione da signori e per una scelta di genuina golosità.

A voi l'assaggio e la scelta di coccolarvi per molte e molte colazioni ^_^


56 commenti:

  1. Come sono belli! Mi piacciono tanto questi dolcetti leggeri! Bravissima Erica! Un abbraccione e buona giornata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente sono soffici come nuvole ^_^
      Grazie tesoro, un bacione. Buon weekend.

      Elimina
  2. Misericordia che meraviglia!!!!!!!!!! light.. al cioccolato.. e hai fatto pure la sfogliatura.. sei stata bravissima... baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che per me è una missione, ahahahahahahah.
      Grazie dolcezza, un abbraccio.

      Elimina
  3. sono in arrivo con i GAS olio, farina e semi di canapa: va che bello so già che ricetta fare per dar loro il benvenuto a casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dire, capito proprio a fagiuolo :D
      Un bacione cara!!

      Elimina
  4. Che meraviglia!!! Anche io sto finendo le scorte, meno male che c'è il we alle porte!! Brava Erica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adesso, se non cedo anche a metà settimana, per 11 domeniche sono a posto, ahahahahahahahah. Farò solo biscotti ^_^
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  5. Sono ghiotti e salutari e particolari anche. Devo ancora provare la tua margarina... mi sa che con questa ricetta faccio il bis con le tue ricette e con i tuoi saccottini troppo golosi, poi con quel ripieno li ^_^ ♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel ripieno..... divino!!!! Me lo sarei mangiato a manciate, senza neanche farlo finire nel saccottino :D
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  6. Mizzica che belli!!! E che ripieno stragoloso! Sei bravissima, Erica, come sempre e adesso vado a leggere le altre tue prelibatezze che mi sono persa in questi giorni di assenza ;)
    Buona giornata, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella che sei ^_^
      Ti abbraccio forte dolcezza.

      Elimina
  7. Tesoro ma sei incredibile! cosa non t'inventi! quella testolina che va a braccetto col tuo meraviglioso cuore sforna cose che noi umani non abbiamo mai visto!!!
    bella che sei tu, e pure i saccottini farromonoccosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farromonococcosi, sì, ahahahahahahahah. Bella Tam!!
      Grazie di cuore! Sai che io sono fatta così: le cose normali non mi si addicono :D
      Ti abbraccio fortissimo!!

      Elimina
  8. I miei complimenti.. che saccottini deliziosi e farrosi <3 E che interno... un abbraccio arrotoloso come queste delizie e un bacione cara <3 Passa uno stupendo weekend <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che sei sempre nel mio cuore. Leggerti anche qui.... non fa altro che rendermi più sorridente. GRAZIE!!!! Tvb

      Elimina
  9. E' sempre bello leggerti perche mi sembra di rivedermi quando passo in rassegna ogni scaffale del mio bio negozio.....e giust'appunto due giorni fa.....mentre cercavo idee e soprattutto cercavo di fare rifornimento farine....mi imbatto nella sopra citata farina di farro monococco......cosa fare......la prendo...subito senza esitazioni..e devo dire a questo punto di aver fatto la mossa giusta....vista la numerosa sfilza di proprieta che hai elencato qui sopra.......Poi paradossalmente cercavo altro ,come accade di solito...cerchi una cosa e ne trovi altre......e quell'altro erano proprio i semi di canapa (o meglio,io cercavo la farina vera e propria)...ho trovato solamente l'olio che pero ho lasciato li per il momento .....Sei sempre una grande Erica....un bacione ,...Micol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le coincidenze che ci legano iniziano a spaventarmi un po', ahahahahahahahahah.
      Io ho la farina di canapa sativa, che ho proposto in un pane molto buono, ma l'olio non l'ho mai provato. I semi, però, sono una delizia vera!!! Figurati che li metto in insalata, ci faccio panature, biscotti e, come vedi qui, anche lievitati. E sul farro monococco, cheddire? E' una favola. Leggerissimo e ricchissimo.
      Un bacione dolcetta, grazie di cuore :)

      Elimina
  10. Cosa darei per una colazione così!
    E come sorrido al pensiero della trepidazione da fine scorte :)
    Ti abbraccio tesoro :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihihi, so che qualche bell'anima mi comprende ^_^
      Creatura speciale ti abbraccio forte. Sei qui <3

      Elimina
  11. CHE BELLO SENTIRTI COSI' CARICA E VEDERTI SEMPRE ALL'OPERA CON TUTTE QUESTE INCREDIBILI NOVITA'!!!!!ALLORA VISTO CHE SFORNI QUESTE DELIZIE, VENGO SEMPRE DA TE A COLAZIONE DA DOMANI!!!!BACI TESORO!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, tra biscotti e brioche, avresti l'imbarazzo della scelta ^_^
      La prta è aperta Sabry.
      Un bacione, buon weekend.

      Elimina
  12. Sono bellissimi questi saccottini.... quanta meraviglia in te... e invidio la tua dispensa, sappilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe una gioia poterla condividere con te, questa dispensa ^_^
      Millemila sorrisi, gioia mia.

      Elimina
  13. E io che ho sempre odiato i famosi saccottini, con i tuoi mi ricredo all'istante. Vorrei davvero tuffarmi nella tua dispensa, ahahah !!!!!
    Buon weekend cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai forse parlando dei famosi saccottini della famosa marca? Cioè, stai forse parlando di quegli agglomerati industriali che hanno sapore e consistenza che nulla hanno a che vedere con veri lievitati, frutto della scelta di ingredienti speciali, sani e genuini? Ho capito bene? Ahahahahahahahah.
      Mi dispensa es tu dispensa :D
      Buon weekend Lisa, grazie!

      Elimina
  14. Ma che meraviglia, questi saccottini. Sani e golosi e vien voglia di addentare qualcuno !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho dato il primo morso, Claudia, ho provato una sensazione di stupore e meraviglia difficili da spiegare ^_^

      Elimina
  15. La golosità sana che sai creare tu è qualcosa di semplicemente irripetibile mon amour!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assecondo soltanto il mio cuore, dolcezza ^_^
      Ti abbraccio forte e ti ringrazio infinitamente.

      Elimina
  16. Vedi? sono loro che mi chiamano....e io li trovo....! Meravigliosi. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa, ti manca davvero di venire a bussare alla porta.... le hai provate tutte, ahahahahahahahahah.
      Meravigliosa lo sei tu ^_^

      Elimina
  17. Favolosi, da me non durerebbero per molte e molte colazioni, sparirebbero subito... troppo golosi, bravissima Erica!!!
    Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che, finché non li sposto nel congelatore, rischiano molto anche qui, ahahahahahahah. Ma poi.... occhio non vede e gola resiste, visto che mi so coccolare con piccoli palliativi :D
      Buon fine settimana anche a te, un abbraccio.

      Elimina
  18. Wow! Sei grandissima! Sarà che è anche ora di colazione, ma io di questi me ne mangerei una decina. E poi, sai che io adoro il poolish. Bravissima, sei il mio mito! Buon week end! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, una decina ce ne sono.... se volessi.... Ahahahahahahahah
      Grazie Silvia, evviva il poolish!! ^_^
      Un abbraccio e buon weekend.

      Elimina
  19. Adoro la colazione perciò tutto quello che la riguarda, mi piace!! Ripieno interessante Devo provare questa margarina, in lista da una vita. ^_^
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi raccomando alla scelta dell'olio, però: è fondamentale per la riuscita.
      A chi lo dici, cara. La colazione è intoccabile ^_^
      Ti sbaciucchio, gioia mia. Buon weekend.

      Elimina
    2. Tranquilla, mai usato olii "schifosi".
      Buon weekend a te, dolcezza. :*

      Elimina
    3. No no, non intendevo questo. Usando un olio di semi di soia, che tanto schifoso non è, non ho avuto un risultato che invece mi ha permesso di ottenere un olio di riso. Quindi non credo sia soltanto la scelta dell'olio di qualità, ma anche la caratteristica dello stesso olio. Ma solo sperimentando posso comprendere ^_^
      Un bacino affettuoso, stellina.

      Elimina
  20. Domani mattina allora sarà gran festa sulla tua tavola della colazione :-) Bravissima e non smettere mai di sperimentare :-)
    ps: l'olio di riso l'ho già sperimentato e devo ammettere che è sfiziosissimo e leggero, approvo ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto buono, sì. Poi visto il risultato nella margarina, sarà una scelta ricorrente ^_^
      Bacetto Consu, grazie.

      Elimina
  21. La farina di farro monococco l'ho utilizzata per un pane ed è venuto buonissimo. Nero come piace a me :) Purtroppo la trovo difficilmente in giro, ma appena la trovo provo i tuoi saccottini. Adoro il momento della colazione e quando ci sono delle golosità tipo questa mi da la forza di affrontare la giornata con un altro sprint :) Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Paola, trovo conferisca leggerezza all'impasto. E' inebriante e rustica a dovere. Insomma, si somma alle molteplici farine uniche che sto imparando a conoscere ^_^
      Evviva la colazione ^_^
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  22. fantasticamente golosi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! posso passare da te domani per colazione?
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  23. Erica tu sei unica.. questi saccottini sono stupendi e ogni singolo ingrediente mi invoglia a provarli... devo assolutamente provare la farina di farro monococco! Bravissima, un abbraccio grande e complimenti <3 :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa farina ti stupirà ^_^ E poi, bravissima, sei tu tesoro ^_^
      Grazie anima bella, un bacione.

      Elimina
  24. Tesoro te lo dico, io di questi saccottini mi sono ufficialmente innamorata. Alla prossima voglia di brioche li provo e so già che sarà impossibile riservarli alla sola colazione domenicale...me li gusterò ogni mattina fino a esaurimento scorte ;) Hai il mio girovita sulla coscienza...un abbraccio grandissimo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, la scelta degli ingredienti è attenta e il livello di grassi contenuto: sono perfetti per la colazione (ma non rispondo del tuo giro vita se te li dovessi concedere per altri spuntini, ahahahahahah). La presenta di questi semini magici nell'impasto è pazzesca. Ho capito, noi due insieme faremmo disastri :D
      Bella che sei, grazie di cuore.

      Elimina
  25. Ma quante buone cosine continui a sfornare mia cara amica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi coccolo, gioia mia ^_^
      Bella che sei, un bacetto.

      Elimina
  26. Ciao, ho appena finito di preparare la tua margarina e non potevo lasciarla lì da sola senza uno scopo... così ho deciso di provare questi saccottini! Ho appena preparato il poolish, e fra un paio di giorni ti saprò dire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che meraviglia!!!!!!! Non vedo l'ora di sapere ^_^ Curiosissima, ma anche molto felice per queste parole ^_^
      Grazie cara, un abbraccio grande.

      Elimina