venerdì 13 marzo 2015

Tortino di verdure saltate in crosta di carote: di sapori, di colori, di passioni e necessità


E’ un periodo in cui rincorro il tempo. La testa è piena di idee, di scadenze, di impegni, di lavoro e la cosa mi rende fiera e viva. Ma allo stesso tempo mi toglie energie e concentrazione per fantasticare in cucina e, soprattutto, per rendere concrete le stesse fantasie. Nonostante tutto, cerco di mantenere vive le buone abitudini e, se non riesco a dedicarmi a nuove sperimentazioni con la costanza di sempre, l’ottimizzazione arriva in risposta alla necessità di concentrare tempi e risorse. Laddove arriva un’idea, arriva anche il metodo perfetto per metterla in atto. Così nasce questo tortino. Il desiderio di creare un concentrato di verdure, in una forma nuova e originale che rispettasse un paio di sani principi, mi ha portato ad immaginare una crosta di carote, in cui incastonare un bouquet di gemme colorate e saporite. Un ripieno fatto di verdure, quante più ne vogliate, saltate in padella in maniera semplice. Una base preparata in poche mosse, senza farine aggiunte, per non creare un vero e proprio impasto. Una cottura in forno, che non richiede costante attenzione. E un risultato, di fatto, che non è quello di una vera crostata. Quello che si percepisce sul palato è un insieme di consistenze differenti che mantengono inalterati la natura e i sapori delle materie prime utilizzate. Mi è piaciuta l’idea di come questo piatto possa essere una proposta per ottimizzare rimasugli di verdure che abitano il nostro frigorifero e mi è anche piaciuta la ricchezza di sapori che quegli stessi avanzi portano con sé. Un piatto appagante, insomma, meraviglioso da gustare anche il giorno dopo, semplicemente scaldato in padella, con quella crosticina sfiziosa che trasforma un concentrato di vitamine in vero sfizio!

Ingredienti

Per l’impasto
180 g di carote
35 g di fiocchi d’avena
15 g di semi di lino
20 g di burro di arachidi salato (autoprodotto)
10 g di gomasio

Per il ripieno
1 carota
1 piccolo broccolo
10 cavolini di Bruxelles
¼ di porro
50 g di piselli (per me dell’orto di famiglia, surgelati)
olio di olive taggiasche
sale rosa dell’Himalaya
noce moscata
pepe
1 cucchiaino di farina di nocciole e radicchio


Pulite le carote, tagliatele in pezzi e inseritele in un boccale. Aggiungete anche i fiocchi d'avena (mettetene di più, se voleste ottenere un impasto più sodo e consistente), i semi di lino, il burro di arachidi salato e il gomasio. Tritate tutto a più riprese, fino ad ottenere una crema compatta, piuttosto densa e uniforme.
Avvolgete tutto in un foglio di pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero almeno per un'ora. Potreste anche preparare la base la sera prima, oppure il mattino per la sera. Questo permette di organizzarvi al meglio.
   Preparate ora la farcitura. Fate imbiondire, in una padella calda con un cucchiaio di olio di olive taggiasche, il porro tagliato a fettine sottili. Nel frattempo tagliate la carota a dadini, quindi sbollentatela per un minuto in acqua salata. Dopo questo passaggio, unite la carota al porro. Procedete, con lo stesso passaggio, anche con le cime del broccolo, con i cavolini di Bruxelles tagliati a metà e, infine, con i piselli. Fate saltare in padella insaporendo con sale, noce moscata e pepe. Durante il tempo di rosolatura in padella, fate bollire il torsolo del broccolo, in acqua salata, fino a renderlo morbido. Tagliandolo in piccoli tocchetti ci metterà molto meno tempo.
Rivestite una teglia con la carta forno (la quantità di impasto basterà per una teglia di 20 cm di diametro). Ponete l'impasto di carota al centro e iniziate ad appiattirlo e stenderlo, con l'aiuto di un bicchiere leggermente bagnato sul fondo.
Frullate il torsolo del broccolo, insieme alla farina di radicchio e nocciole (in mancanza di questa potrete usare semplici nocciole tritate o qualsiasi spezia a vostro piacere). Assaggiate e correggete, eventualmente di sale, quindi versate la crema sulle verdure saltate.
Versate tutto sulla base di carote, quindi infornate su un ripiano basso, in forno caldo a 200°.
Cuocete per 30 minuti.
Quando sarà ben dorata in superficie, sfornate e lasciate intiepidire. Quindi prelevatela dalla teglia e servitela.

Con un tortino di queste dimensioni ho mangiato due volte. Magari il mio piccolo stomaco si accontenta di poco, ma vi garantisco che la pietanza, pur essendo unicamente a base di verdure, è decisamente nutriente.
I colori vi conquisteranno e, con essi, anche i sapori inebrianti della semplicità.
Divertitevi a utilizzare le vostre verdure preferite e personalizzate i sapori. Non avrete che da divertirvi. Sicuramente saprete prendere per la gola i vostri assaggiatori.




Parlando di cucina vegana o di cucina vegetariana, ma anche di qualsiasi cucina per intolleranze,
provate a pensare di trovare la corrispondenza tra scelte e necessità e.... di portarla in vacanza!
Anzi, di trovarla in vacanza ^_^
https://www.facebook.com/maisolinelmondoviaggi?ref=bookmarks

Vi aspetto per soddisfare i vostri sogni vacanzieri!
(presto online il nuovo sito)

48 commenti:

  1. buongiorno Erica
    sei un vulcano di idee :)
    baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ferna!!!!!!!!! Buongiorno tesoro!!!!
      Grazie, che piacere ^_^

      Elimina
  2. Questa torta ripiena di verdure con guscio croccante m'intriga tantissimo, che dici dopo i tuoi biscottini al tofu provo anche lei? Bellissima idea per far fuori in un solo colpo tante verdure.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihi, ti sono piaciuti i biscotti di tofu? Quanta gioia mi dai ^_^
      Grazie Enrica, un grande abbraccio.

      Elimina
  3. Erica, buongiorno! Ho appena letto un'altra tua fantastica idea!!! E' bellissimo questo tortino, ti adoroooo!
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )))))) Tu mi rendi una donna felice!

      Elimina
  4. Ho preparato un tortino simile qualche sera fa..la base è diversa ma sopra..lo stesso tripudio di verdure!!! Ottimo per svuotare il frigo quando ti rimane un po' di questo e un pezzo di quello!!
    Le carote nella base.... mmmm..interessante!!!!!! ^_*
    Un abbraccio tesora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che, in questa casa, se non sono pazze non le vogliamo, ahahahahahaah!!!
      Un bacetto tesoro.

      Elimina
  5. Erica sei unica!!! Questo tortino è strepitoso!! Devo assolutamente provare a farlo, ma prima ancora devo produrre quintali di farina di radicchio e nocciole, che mi ispira tantissimo!! Passare di qui è sempre una scoperta! Ti adoro! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella farina è sempre con me ^_^ Ogni tanto la butto dentro, ahahahahahahah
      Grazie tesoro, l'adorazione è corrisposta completamente ^_^

      Elimina
  6. Io la vedo così tesoro, mentre rincorrere il tempo con la testa sempre affollata da progetti e nuove idee, piuttost che subirlo tra pigrizia e noia. Almeno abbiamo la sicurezza di godercelo al 100%, che un'altra vita non ce la regalano!
    Ti abbraccio fortissimo, tanto quanto fortissimo ti sento.
    PS. L'impasto di carote, come sempre, è pura magia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante tesoro. Peraltro io sono felicissima, perché sta tornando qualcosina delle fatiche spese, dei sacrifici fatti e delle infinite rinunce!! Non posso che essere felice, e se non riuscirò ad essere presente come prima sulle vostre pagine..... cercherete di perdonarmi :D
      Oh se ti abbraccio forte anche io, mia meraviglia.

      Elimina
  7. un vero tripudio di sapori e colore!!!! Un piatto che sembra chiami la primavera!.... Bravissima!
    Ti abbraccio, passa un buon fine settimana :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Vale, più lo guardo, più me ne innamoro. Non c'è bouquet che apprezzerei di più ^_^
      Buon we anche a te, dolcezza. Grazie!!

      Elimina
  8. un mare in piena! trasmetti tanta energia, tanta voglia di fare! continuo a dirlo: ti ammiro moltissimo, sempre di più! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre dolcissima. Chi si ferma è perduto, no Raky????? Allora io ci metto tutta la mia energia per sentirmi all'altezza delle mie possibilità. Grazie di cuore, ti sento sempre vicina.

      Elimina
  9. La base è strepitosa!!!! Mai visto nulla di simile... sei un genio!!! Per non parlare del ripieno verduroso.. baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho provato e.... sì, ne sono rimasta soddisfatta. Soprattutto, lo confesso, il giorno dopo, nella fase 'riscaldato' :D
      Buon weekend anche a te dolcezza.

      Elimina
  10. Scadenze, impegni, mille idee per la testa...ti sono tanto vicina tesoro, periodo di fuoco anche per me :( Ma come ho scritto nel mio ultimo post è proprio nei periodi di "emergenze" varie che vengono in mente le idee culinarie migliori, questo tortino è un ottimo esempio :) Un abbraccio, a presto e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà io sono felice di tutto questo. L'ho voluto, ci ho creduto, ho seminato.... ed ora mi pappo le conseguenze ^_^ Lo faccio per me e lo faccio per passione. Cosa potrei chiedere di più?
      Grazie Vale, è sempre bello averti qui. Sereno weekend, ti abbraccio.

      Elimina
  11. La ricetta ideale per me che di verdure ne ho davvero tante. Il gornasio mi è nuovo! La base deve essere strepitosa. Come sempre i miei complimenti. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gomasio è un modo di isaporire senza ricorrere al sale puro. E' a base di sesamo e.... non dirlo in giro, ma io adoro mangiarlo anche al cucchiaio, ahahahahahahahah.
      Buon weekend tesoro, grazie di cuore.

      Elimina
  12. da provare...mi incuriosisce questo guscio di carote...bellissima ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E buona, sana e gustosa ^_^
      Grazie Katia, un bacione.

      Elimina
  13. Ma che buoni questi tortini ricchi di verdure e anche di gusto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Oggi ho visto meravigliosi broccoli anche da te!!!! Deliziosi ^_^
      Grazie Claudia!

      Elimina
  14. una ricetta unica, spettacolare, molto invitante con tutte queste verdurine!!!Bravissima cara!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E strana, come me, ahahahahahahahah.
      Grazie Sabry, un bacione.

      Elimina
  15. Questo guscio di carote è strepitoso e poi mi tiri pure fuori una crema con farina di radicchio e nocciole. Sono strabiliata . Il tuo tortino mi piace da impazzire <3
    buon weekend cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, effetto essiccatore Lisa. Non mi ferma nessuno ^_^
      Grazie cara, ti abbraccio.
      Sereno weekend.

      Elimina
  16. Io lo faccio spesso, quando rimangono dei rimasugli di verdure in frigo metto insieme in padella e via. Questo "guscio" alternativo che hai utilizzato è una splendida idea, non la solita sfoglia o la solita brisée, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paturnie da salutista incallita :D
      Grazie Maria Grazie, mi fa piacere trovarti qui ^_^
      Sereno weekend.

      Elimina
  17. Sei esplosiva amica mia! Non riesco ad immaginare pranzo più perfetto di questo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua felicità è la mia felicità ^_^
      Ti abbraccio.

      Elimina
  18. Noooo, ma come ti vengono queste idee? E' goduriosissima tesoro mio, fa venire voglia solo a guardarla! Tanti baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Sei troppo dolce Terry! Grazie, un baciottolo.

      Elimina
  19. Che bellissima idea (come sempre d'altronde) la tua fantasia in cucina non viene a mai a mancare anche quando 6 un po' scarica o con i secondi contati..complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando arriva l'ispirazione, guai a non metterla nel piatto ^_^
      Grazie zietta, un bacione.

      Elimina
  20. Posto che a me le torte salate m'hanno sempre fatto più gola di quelle dolci, e son di quelle cose che anche se sei pieno, trovi sempre il posto per l'ultima fetta, questa è proprio figa, Erica, sì, quella base con le carote e il burro d'arachidi è figa, e il ripieno con i miei amati cavolini di bruxelles..Love <3

    Buon finesettimana cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorrido, felice. Grazie nocciolina. Effettivamente è strana, ma tanto intensa e saporita.
      Buon weekend anche a te dolcezza.

      Elimina
  21. Ti capisco, anche io sono sempre di corsa e non riesco ad avere un po' di calma, ma almeno si sfrutta il tempo al meglio!!!
    Ottima questa torta, come sempre originale e come sempre un capolavoro!!
    Un bacio e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, guarda, non so più dove sbattere la testa :D
      Grazie Silvia, un abbraccio e buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  22. Ti capisco Erica, idee e progetti frullano per la testa e incasellarle nel tempo che abbiamo a disposizione è un'impresa e un'arte! Complimenti per questa fantastica crostata ricca e variegata cime i tuoi interessantissimi progetti. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma riuscirci è una soddisfazione che non si può descrivere!!!! ^_^
      Grazie Silvia, un grande abbraccio.

      Elimina
  23. Meravigliosa idea e sperimentazione. Mi sa che mi tocca cercare l'avena ed il gommasio. un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ingredienti salutari che non dovrebbero mai mancare in una dispensa ^_^
      Ma concluderei volentieri con una fettina della tua torta d'arance e con una coccola del tuo splendido cucciolo ^_^
      Grazie Vivi, ti abbraccio fortissimo!

      Elimina
  24. Che bello avere la menfe occupata da tante idee la drenalina deve sempre stare in movime to!
    sei un vulcao di idee annoto anche questa le verdure sono la mia passione
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ci riesco, effettivamente, le soddisfazioni sono incontenibili ^_^
      Grazie cara, mi fa piacere abbia apprezzato questo pieno di bontà ^_^
      Un abbraccio.

      Elimina