mercoledì 3 dicembre 2014

Bombette di biete e patate con cuore filante: la verdura a prova del più scettico dei palati

Quella delle verdure, per me è una sfida senza fine. Ne mangio tante e ogni volta cerco di renderle diverse e irresistibili. Beh, certo non per un capriccio del mio palato, che, confesso, le apprezzerebbe anche crude, ma per dimostrare quanto possano essere versatili e assumere aspetto e forma tanto avvincente da soddisfare anche i palati più ostici. Provate a mettere nel piatto dei vostri bambini una polpetta colorata o create degli spiedini con una versione più piccola di bombetta, vicino ad un calice di prosecco, e offritela al vostro compagno, o magari fatene un antipasto per i vostri ospiti.... e divertitevi a vedere le espressioni sorprese e deliziate. Il segreto sta nel calibrare i sapori e nel renderli sfiziosi, cercando l'ingrediente segreto con cui arricchirli, ma mantenendo il sano principio della genuinità. E lasciatevi andare alla meraviglia.
Avevo a disposizione delle buonissime biete dell'orto di mamma. Le adoro, soprattutto saltate in padella con dei bocconcini di patata, sempre lei, la mitica patata rossa di papà ^_^ Questa volta ho deciso di utilizzare gli stessi ingredienti, ma di dar loro una forma diversa. Sono nate, così, queste bombette. Sono semplici, ma sono pronte ad esplodere di sapore sui vostri palati!!

Ingredienti

100 g di patate rosse pulite
200 g di biete bollite
15 g di burro di arachidi salato
15 g di senape
10 g di crusca d'avena
40 g di Fontal Nazionale
sale rosa dell'Himalaya
noce moscata
farina di riso
latte di avena
pangrattato di riso

Tagliate le patate a tocchetti e fatele bollire in acqua salata, fino a quando saranno morbide. Inserite le biete in un boccale e, quando saranno pronte, trasferitevi anche le patate scolate.
Aggiungete il burro di arachidi e frullate. In questo modo l'amido delle patate creerà un impasto compatto e cremoso. Assaggiate la sapidità ed eventualmente correggete con un po' di sale rosa.
   Aggiungete una bella grattugiata di noce moscata e la crusca d'avena. Amalgamate bene tutto, quindi unite la senape e mescolate ancora, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Fate riposare l'impasto per circa mezz'ora, in modo che si assesti e si armonizzi nei sapori.
Nel frattempo tagliate il Fontal (o qualsiasi altro formaggio filante vi piaccia) in cubetti. Ne serviranno circa 8, ma dipenderà dalla dimensione che vorrete dare alle vostre bombette.
Sistemate su un foglio di carta assorbente della farina di riso e il pangrattato. In una ciotolina versate un po' di latte d'avena (o qualsiasi altro latte vegetale o vaccino).
Inumiditevi le mani. Prendete un po' di impasto di biete e fateci un solco nel centro. Sistemate un dadino di formaggio, quindi richiudete la bombetta. Passatela nella farina di riso, poi nel latte d'avena, quindi nel pangrattato di riso.
Ripetete l'operazione fino a terminare l'impasto, quindi fate riposare le bombette, in frigorifero, per circa mezz'ora.
Scaldate in una padella un cucchiaio di olio evo. Quando sarà caldo sistemate le bombette e fate in modo che vengano irrorate completamente dall'olio.
Lasciatele cuocere a fiamma viva per circa dieci minuti, in modo che si formi una bella crosticina all'esterno e che il ripieno fonda.

A questo punto togliete dal fuoco la padella e servite le bombette.
Gustate calde o tiepide (ma anche fredde, ve lo garantisco!!), questi piccoli concentrati di salute e bontà sapranno stupirvi!

Adatte ad una dieta vegetariana e celiaca, non tolgono la scena al piacere del gusto!


72 commenti:

  1. Deliziose Erica!! Queste sfido chi non le mangerebbe!!
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farei un sondaggio anche io :D
      Bacetto gioia mia.

      Elimina
  2. Sono fantastiche! è molto interessante la presenza del sale rosa! Complimenti Erica! Baci

    RispondiElimina
  3. Wellallà ma che meraviglia tesoro!
    Crei sempre degli abbinamenti nuovi, intriganti e speciali, soprattutto per una come me che le verdure non riesce mai a rivisitarle a dovere!
    Baciotti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soluzione semplice e casalinga, ma di sicuro effetto ^_^
      Grazie zie Yayetta, un bacione.

      Elimina
  4. Sei sempre fantastica e super originale ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'idea semplice Ilaria, ma grazie ^_^

      Elimina
  5. ...beh con questa pazzesca ricetta di verdure, anche i palati più difficili vengono conquistati dai sapori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre che lo scetticismo non inibisca la preparazione :D
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  6. Sai che con tutte le polpette di verdure mi conquisti... ma con quelle dal cuore filante di più!! <3
    Devo assolutamente rimettermi a "polpettare" presto anche io.
    Una carezza infinita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, il cuore filante è irresistibile ^_^ E' quell'ingrediente segreto che rende tutto più sfizioso ^_^
      Ti abbraccio con affetto, dolce anima.

      Elimina
  7. oh che belle erica, adoro le biete e con le patate ancora meglio, inoltre mi ricordano la mia nonna, quando l'accompagnavo nell'orto a raccoglierle insieme a mia sorella, per poi mangiarle in una torta tipica della Lunigiana, il nome bombette è strepitoso, simpatico, divertente, invoglia immediatamente!!! baci bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che la tua critica è stata perfetta: un insieme di ricordi e di emozioni, fino ad arrivare al dettaglio del nome :D Grande Eli, ti abbraccio.

      Elimina
  8. Ma quanto mi piacerebbe provare quest'esplosione di gusto!!! Direri che gli hai dato il nome appropriato! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Trovi anche tu? Io non avrei saputo che nome più adatto dar loro ^_^

      Elimina
  9. Oddio che meraviglia Erika, amo queste "bombette" come le hai chiamate tu, sono divine!
    Ti adoro, bacio

    RispondiElimina
  10. Con il formaggio che fila in mezzo,.... gnam, gnam, che buone !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' l'ingrediente segreto ^_^ Quello che regala sfiziosità ;)

      Elimina
  11. Mamma mia che bontà.. Io poi adoro le biete e in questo modo saranno superbe!!!! Dato che oggi è il compleanno del mio blog e sono in vena di ringraziamenti.. Un grazie speciale va a te che sei una ragazza stupenda e che mi sostieni sempre ad ogni ricetta!! Sei una bravissima foodblogger e le tue ricette fanno venire l'acquolina in bocca!!! Un forte abbraccio!!!
    Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Erika..... che dolce che sei!!!! Io sostengo sempre quello in cui credo e quello in cui percepisco anima e cuore. Il grazie va a te ^_^
      Un bacione, sei speciale!!

      Elimina
  12. Ecco, scrivo un post che forse non tutti capiranno, ma so che tu lo farai, perché noi siamo così simili..
    ..e oggi ho raccolto le bietole selvatiche e penso a quanto siamo sempre in sintonia io e te <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei una carica di energia emotiva che è difficile, per me, non comprendere. Sei sensibile e vera. E a me piacciono le persone così.
      Grazie gioia mia, ti riempio di baci.

      Elimina
  13. Dire che mi attirano è dire poco ma è un idea come stuzzichino per i miei che quando arrivano sono sempre affamati.. Grazie buona giornata un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è un ottimo modo per accoglierli ^_^
      Grazie Edvige, un abbraccio.

      Elimina
  14. A casa mia si è sempre mangiata molta verdura, anche io la trovo fantastica perchè si possono fare tante cose. Queste tue bombette sono un esempio per far mangiare le biete a chi non le gradisce (a me piacciono molto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mangerei biete senza stancarmi mai ^_^ Ma dare un'idea a chi non le apprezza mi stuzzica molto ^_^

      Elimina
  15. il mio palato non è affatto scettico quindi a me queste bombette, e tante!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, mettiamo le cose in chiaro, ok? Se non ho il palato scettico, ne mangio il doppio :D

      Elimina
  16. Ciao Erica! Le tue bombette ci piacciono tantissimo, tutto ciò che è polpettoso e impanato non può che finire tra le nostre fauci felici^^ Ingegnosa e creativa come sempre...il pangrattato di riso per noi è una novità!
    Un bacione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente la polpetta aiuta a rendere tutto sfizioso. E' la scelta perfetta ^_^
      Grazie ragazze, un bacione.

      Elimina
  17. le voglio, le voglio!!!!!Fantastiche!!!!Cosi' filanti poi......una cannonata!!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriiiiiiiiiiivaaaaaaaaaaaanooooooooooooooo :D
      Un bacio Sabry

      Elimina
  18. Anche io adoro le verdure, anche al naturale come la natura ce le regala...quindi potrai immaginare che gola possano farmi in questa veste :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi Alice ^_^ Il tuo palato è speciale!!
      Bacetto cara.

      Elimina
  19. E' una ricetta proprio buona! Brava!!
    Bacioni Erica!<3<3<3

    RispondiElimina
  20. E' una ricetta proprio buona! Brava!!
    Bacioni Erica!<3<3<3

    RispondiElimina
  21. Ahhhhh che libidine quel ripieno filante....

    RispondiElimina
  22. Eccezionali tesoro, eccezionali!!! Un bascione forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la mia regina ^_^
      Un bacione anche a te!!

      Elimina
  23. Mi piacciono le cose semplici....non so perché, dipenderà anche dalla mia educazione legata alla terra e all'agricoltura, ma apprezzo i piatti preparati con ingredienti appena colti. Anche io in fondo al viale sterrato ho un piccolo orto, gestito da mio nonno. E vado in estasi quando mi porta un cesto pieno di bietine o broccoletti ancora sporchi di terra. Sono più buoni, non c'è niente da fare. Hai combinato ingredienti e sapori in maniera eccellente. Sei brava e speciale, te l'ho già detto, vero? A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E adesso ho proprio voglia di venire a sbirciare l'orticello di tuo nonno ^_^
      Come la mettiamo? Sarebbe un po' come scoprire un angolo nuovo, ricordando un bel passato ^_^
      Tu.... sei speciale! Grazie Alessia, un bacione.

      Elimina
  24. Belle e buonissime! Molto meglio che la carne per me! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carne???? Cos'é? :D
      Grazie Annalisa e grazie anche per essere passata a lasciarmi il tuo pensiero.

      Elimina
    2. Si si, io la odio la carne! :)
      Ti ho invitato al mio contest? :)
      Se ti fa piacere, partecipa!

      Elimina
  25. MMMM che buone con quella golosissima sorpresa, anche il nome è troppo simpatico... brava Erica!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  26. Sono proprio irresistibili!!! Proverò a prepararle al mio bimbo che in questo periodo non vuole mangiare nessun tipo di verdura!!!!
    Grazie per l'idea!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sarei davvero curiosa di sapere se le apprezzerà ^_^
      Mi farai sapere?????
      Grazie a te per averla colta!!

      Elimina
  27. Hai ragione e' bello guardare le faccie degli ospiti alla ricerca dell'ingrediente segreto!!!...bellissimo il fatto che invedi di passarle nell'uovo lo hai sostituito col latte...geniale!!!!!bravissima come sempre piu' di sempre...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non uso praticamente mai l'uovo nelle panature, trovo sia molto più leggera. Basta solo far riposare bene la panatura prima della cottura.
      Grazie Cinzia, ti abbraccio ^_^

      Elimina
  28. Buongiorno, vorrei ordinarne una confezione per pranzo.
    Pranzerò tra 5 minuti, grazie.
    ; ) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, sono arrivata tardi per pranzo, ma per cena posso recuperare alla grande :D

      Elimina
  29. Io come te adoro le verdure ma le preferisco cotte, quindi...lasciami il piattino va'! :)
    Un bacio tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, ti lascio tutti i piattini che vuoi, Emanuela ^_^
      Bacio grande grande.

      Elimina
  30. Ma che favola le tue bombette Erica!! Le verdure sono essenziali per me, ci potrei vivere! Mi piacerebbe proprio poter addentare queste meraviglie!! Un abbraccio, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le verdure sono essenziali anche per me: non potrei farne a meno!!
      Ti ringrazio Mary, un abbraccio forte anche a te ^_^

      Elimina
  31. Molto invitanti queste bombette! Un'idea davvero originale....baciotti

    RispondiElimina
  32. Ogni promessa è debito... Ed eccomi qua , finalmente seduta davanti al pc per andare a trovare quelle che mi danno tanto, quelle che tanto mi trasmettono, quelle da cui c'è sempre da imparare qualcosina... E allora queste verdure facciamole belle e facciamole buone: bocconcini irrestibili, uno tira l'altro! Una gioia per tutti i sensi! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un tesoro, Lore. Hai espresso un pensiero bellissimo. Grazie di cuore, davvero.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  33. Ogni volta rimango stupita dalla creatività delle tue ricette e dalla loro presentazione..... a partire dal titolo dei post! Bravissima!
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei troppo carina Maurizia!!!!! Grazie cara, un grande abbraccio.

      Elimina
  34. questa preparazione è un sogno, come tutte le tue idee!!! sei geniale e talentuosa!!!!

    RispondiElimina
  35. Buone queste!!!!! Devo provare, mi ispirano! Sempre ingegnosa, complimenti!

    RispondiElimina