lunedì 29 dicembre 2014

Strudel salato di ricotta e castagne con briciole di frutta secca alla salvia: momenti, sorrisi ed energia pura

Non è da me lasciare che le cose accadano. Io pianifico, valuto, programmo, studio e non lascio nulla al caso. Sono sempre stata così. Fino a quando la vita mi ha insegnato che niente si può programmare. Il destino spiega il suo progetto sul nostro mondo a prescindere dai nostri calcoli e dalle nostre statistiche. E' destabilizzante, per chi deve sempre avere tutto sotto controllo, come me. Ma ho imparato ad accettare che non posso domare il destino. Lui arriva, e travolge. Nel bene e nel male. E ho imparato a lasciarmi trasportare, senza puntare troppo i piedi. E vivere di cuore, più che di testa. La possibilità di avere quattro sere consecutive libere da impegni di lavoro è davvero insolita, direi impossibile. Ma a volte anche l'impossibile accade. Così ho seguito il cuore e ho abbandonato, per un po', i miei modesti set fotografici di preparazioni bizzarre, le ore interminabili passate a sistemare foto, scrivere post, condividere articoli e ho destinato questo tempo al mio più grande amore: la mia scricciolina. Nulla è scontato con lei. Non più. Abbiamo trascorso giornate meravigliose, nella loro semplicità. Ci siamo inventate tempi e spazi, facendo cose che andassero oltre i soliti schemi. E siamo state bene. Abbiamo riso, sorriso e condiviso. Ho cucinato, sì. Non posso farne a meno ^_^ Ma con uno spirito diverso. Ho riabbracciato vecchi amici, ritrovando un sorriso lontano. Ed ora torno qui, con la serenità di cui mi sono arricchita e tanto desiderio di dedicarmi, nuovamente, a questo spazio.
Torno con una ricetta che avevo in archivio. Perdonate la presenza di un ortaggio non più di stagione, ma questo strudel è tanto buono da meritare la condivisione, a prescindere dai dettagli. Attualizzatelo a piacimento, ma non lasciatevelo sfuggire: merita un assaggio e, dopo l'assaggio, merita la replica ^_^

Ingredienti

1 melanzana
100 g di castagne bollite
15 g di anacardi
10 g di pistacchi
4 foglie di salvia
100 g di ricotta vaccina
50 g di Fontal Nazionale
4 fogli di pasta fillo
1 spicchio d'aglio
sale
noce moscata
olio evo

Lavate la melanzana. Tagliatela nel senso della lunghetta e cuocetela in forno (o al vapore) fino a quando sarà morbida. Lasciatela raffreddare e prelevate la polpa, tagliandola a tocchetti.
Riducete in briciole gli anacardi e i pistacchi e teneteli da parte.
Fate scaldare un cucchiaio scarso di olio in una padella e, quando sarà caldo, unitevi l'aglio schiacciato. Lasciate insaporire, quindi togliete l'aglio e versate le melanzane. Salate a piacere e unite la noce moscata. Cuocete a fiamma media per qualche miuto, quindi unite le foglie di salvia, precedentemente lavatem sepezzettandole con le mani. Unite anche le castagne bollite, ridotte a tocchetti, e lasciate che i sapori si armonizzino, per circa 5 minuti, sul fuoco dolce.
   Nel frattempo preparate la pasta fillo, sovrapponendo i fogli tra loro, ciascuno unto con un po' di olio evo.
Spegnete il fuoco sotto la farcia, unite il Fontal a dadini, mescolate velicemente e versate tutto sulla fillo, lasciando un buon margine su un lato della sfoglia.
Ripiegate i due bordi laterali verso l'interno e arrotolate lo strudel lasciando la parte libera alla fine. Trasferitelo su una teglia coperta da carta forno e spennellatelo con pochissimo olio.
   Accendete il forno, portatelo a 190° e, quando sarà in teperatura, infornate per circa 20 minuti. Controllate che la pasta diventi bella dorata, senza che scurisca troppo.
Quindi sfornate e lasciate intiepidire.
Ragliate lo strudel a fette di circa un paio di centimetri e servitelo. Accompagnatelo con una fresca insalata o con verdura saltata in padella e avrete grande successo.

Vi confesso che le due estremità, per gli amanti della croccantezza come me, sono una vera e irresistibile tentazione, per cui, se avrete più di due ospiti a tavola, evitate liti e teneteli per voi :D Non è mai un bene mettere in difficoltà i commensali, ahahahahahah.

In ogni caso vedrete quanto le singole fettine sapranno conquistare i vostri palati, e quelli dei fortunati assaggiatori.

47 commenti:

  1. che appetitoso Erica!! Passo ora al volo per lasciarti i miei migliori auguri per un fantastico 2015! Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce erika, un abbraccio grande e infiniti auguri anche a te :))

      Elimina
  2. Eh si valeva proprio la pena che tu condividessi con noi tanta bontà! E, a proposito dei 4 giorni di vacanza...bellissimo anche per me...ho riordinato finalmente la mia libreria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi un momento rilassante e appagante: quando mi dedico alla libreria sto meglio ^_^
      A me si è arricchita, la libreria :D

      Elimina
  3. Wow!! Ottimo Erica!!
    Hai fatto bene, la carica che danno i bei momenti passati con le persone care non ha eguali!!
    Un grande abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di non aver mai apprezzato quanto quest'anno i momenti con mia mamma.
      Un abbraccio Silvia.

      Elimina
  4. sempre sta fillo che non trovo mai, invidia, ottimo anche se fuori stagione! felice per te dei tuoi bei momenti vissuti appieno con persone care e importanti, momenti speciale da goderci al 100%, un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che i pensieri ci accomunano, spero che anche per te sia stato un Natale sereno e gioioso ^_^
      Grazie Ely, un bacione.

      Elimina
  5. Che bellissime emozioni hai condiviso..fa bene trascorrere questo tempo di qualità, magari poterlo fare tutti i giorni..sarebbe un sogno!!!
    Bellissima anche la ricetta, le prime melanzane dell'orto faranno di sicuro questa squisita fine ^_^
    Se non ci sentiamo prima ti auguro un inizio anno spumeggiante ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fossero tutti i giorni, perderebbero la loro bellezza. Mai come in queste occasioni ti accorgi di quanto la felicità sia tale proprio perché fatta di momenti.
      Un abbraccio zietta, grazie di cuore.

      Elimina
  6. Delizioso ed inconsueto, questo strudel! Anch'io non mi farei sfuggire le estremità croccanti, la mia parte preferita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non ti inviterò mai a cena, ahahahahahahah. O magari non ti farò uno strudel ^_^
      Grazie Giulia, un abbraccio.

      Elimina
  7. Uno strudel originale.. gustoso.. e particolare.. Mi piacerebbe moltissimo!! Ti abbraccio:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio forte forte anche a te Claudia ^_^ Grazie.

      Elimina
  8. Ciao! ricco davvero questo tuo strudel! le castagne altra frutta secca e le melanzane ancora ci mancano, ma l'effetto con la ricotta dentro una sfoglia di phillo croccante sembra rendere davvero benone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella fillo è una vera sfida trovare qualcosa che non renda ^_^ Basta un po' di fantasia ;))
      Grazie ragazze, un abbraccio.

      Elimina
  9. Il tempo trascorso con le persone care è una vera ricarica.
    Ottimo questo strudel, mi piace la presenza della frutta secca.

    RispondiElimina
  10. Meraviglioso...... come te!
    Ti adoro veramente, donna speciale!

    RispondiElimina
  11. è davvero buonissimo e molto interessante! Bravissima Erica! Ti auguro un felice Anno Nuovo!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Angelica. Augurio ricambiato con affetto!!

      Elimina
  12. Hai proprio ragione amica mia... impossibile cambiare il corso del destino... quello che è scritto è scritto... sono troppe le varianti che si intersecano. Tanto vale lasciarsi andare. Mi piace moltissimo quello che hai scritto, lo sento anche mio quel pensiero. Mi piace saperti rilassata, felice e senza doveri. I tuoi occhi sicuramente saranno più brillanti. Ti stringo forte, ragazza occhi cielo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )))))))) Tu hai il potere di farmi sorridere anche in mezzo ad una tempesta.
      Grazie, davvero grazie.
      Ora però sono tornata alla solita routine, che poi ho capito che fosse routine quando l'ho lasciata andare per questi pochi giorni. E vorrei tanto non lo fosse così. Vorrei continuasse a stupirmi. Insomma..... vorrei continuare a saltare anche nel quotidiano. mozionarmi, stimolarmi, creare, cambiare, crescere. Tutto insegna....
      Ti stringo forte forte anche io anima bella.

      Elimina
  13. Ah, ovviamente complimenti per la ricetta, sei così originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahah, non ricordavo neanche più di aver pubblicato una ricetta ^_^

      Elimina
  14. Come sempre riesci ad arrivare al cuore...sei un essere unico ...sono felice di averti conosciuta...la ricetta hai fatto bene a riproporla immagino la bonta'...Ti faccio i miei piu' cari auguri di un 2015 ricco di cio0 che piu' desideri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue parole suonano sempre dolci..... Grazie Cizia. Un augurio e un abbraccio di cuore ^_^

      Elimina
  15. Adoro gli strudel salati e questo tuo è una vera ghiottoneria... adoro le castagne!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a me!!!! E quest'anno ne ho davvero fatto incetta ^_^

      Elimina
  16. Mhhh che acquolina...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Manu, un abbraccio anche a te!!

      Elimina
  17. questo strudel è un sogno!!! nel contrasto delle consistenze, dei sapori che creano un tutt'uno armonioso e prelibato....bravissima amica mia!!! il tuo tocco è inconfondibile e prezioso!!! Ti faccio mille auguri per mille e mille cose belle che il tuo cuore desidera!!!
    un bacione!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei speciale e preziosa. Grazie dolce Mimma.

      Elimina
  18. Hai ragione, mia cara, il destino sbaraglia i nostri schemi in un attimo... E imparare ad accettarlo, vivendo di cuore come stai facendo tu, è senz'altro la risposta più saggia. Mi piacciono tutti gli ingredienti che hai scelto per questo rotolo... Ancora una volta sono inebriata dai profumi della tua cucina e conquistata dalle tue parole. Un abbraccio e se non ci leggiamo più in questi giorni, ti auguro un incantevole 2015.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi donano infinita gioia, le tue parole. Grazie Vane, sei una'anima sensibile e incantevole.
      Un abbraccio di cuore, auguroni!

      Elimina
  19. Una vera bontà Erica!!! Bravissima :-) Colgo l'occasione per lasciarti i miei più cari auguri di buon anno!! Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  20. Auguri di buon anno ;)
    Ti adoro ;)

    RispondiElimina
  21. Mi ci rivedo nella mania di pianificare tutto. Soltanto che da un po'mi pare di perdere il controllo su tutto, quel tutto che mi sfugge, o sono io che lo sto inconsciamente lasciando andare chissà. Da provare lo strudel, con, o senza estremità croccanti. ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi sono sentita cnfusa, nel perdere il controllo di tutto. Ma poi ho iniziato a capire che erano tutti segnali di una trasformazione. E questa trasformazione oggi mi fa vivere 'di pancia'. A buon intenditore..... ^_^
      Un abbraccio stritoloso, tesoro.

      Elimina
  22. Questa ricetta, mi piace un "Fracco, un fracco" Buon anno bella Erica :-)

    RispondiElimina