mercoledì 22 ottobre 2014

Gallette di riso venere alle nocciole e frutti rossi: doverose ammissioni e tattiche d'azione

Ho imparato, nel tempo e con l'esperienza, che iniziare un articolo o un discorso con una negazione è una scelta assolutamente perdente. Ebbene, questa volta mi tocca farlo. Consapevole, ma per necessità. Sì, perché so che NON sono la maga della fotografia. Non ho lo spazio, non ho l'attrezzatura, non ho la pazienza di creare maggiore disordine di quello che ci sia generalmente in casa e di trovare ulteriori energie per sistemare quel qualcosa in più di quello che già chiede attenzione, e la luce, qui, è veramente scarsa (uh, questa sì che è una bella scusa ^_^). Ma, e dico MA, la mia super fedele Canon compatta mi rende una modesta e orgogliosa apprendista foodblogger che cerca di trasmettere qualcosa più per le scelte di ingredienti, che per immagini. Anche perché queste gallette sono molto più sfiziose e travolgenti, che fotogeniche ^_^
Avevo aperto la saga del riso Venere presentandovi questi biscotti. Li ho fatti e rifatti così tante volte, che quella scorta di riso da ultimare è presto arrivata al termine. Non prima, però, di avere provato delle semplicissime gallette per la colazione. Dolci, insolite e sfiziose nelle varianti di consistenze, tra un chicco di riso, una nocciola, una bacca e un fiocco di farro. Decisamente irresistibili!!

Ingredienti

350 g di riso Venere bollito
45 g di frutti rossi essiccati
15 g di bacche di Goji
40 g d nocciole
75 g di malto di riso
15 g di fiocchi di farro soffiato

Se non l'aveste già pronto, procedete con la cottura del riso, in acqua leggermente salata. Prelevatene 350 g e versatelo in una ciotola capiente. Pestate grossolanamente le nocciole con un mortaio. Unitele al riso, insieme ai frutti rossi, alle bacche di Goji e al malto di riso. Mescolate tutto, in modo da creare un composto perfettamente amalgamato.
Unite, a questo punto, i fiocchi di farro soffiato. Mescolate ulteriormente.
Foderate una teglia con carta forno e versate il composto. Distribuitelo in maniera uniforme e compattatelo formando uno strato di non più di mezzo centimetro. Abbiate cura di non lasciare spazi e buchi nella sfoglia e di fare in modo che lo spessore sia uniforme. In questo modo la cottura sarà perfetta. Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°.
Infornate e cuocete per 40 minuti circa. Trascorso il tempo, sfornate e trasferite la sfoglia su un ripiano. Tagliate subito, magari con una rotella taglia pizza, formando delle gallette della forma preferita.
Lasciatele, quindi, raffreddare. A questo punto sporcatevi le mani ^_^

Potrete conservaer le gallette in un contenitore in frigorifero. Arriveranno al settimo giorno senza perdere un solo grammo di aroma. La fragranza di una colazione a portata di mano!!!

46 commenti:

  1. Brava Erica, queste gallette mi piacciono troppo!
    Le proverò sicuramente ... ma senza la mia amata frutta secca (noci, nocciole, mandorle...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inserisci frutta a volontà!!! Saranno ricchissime e prelibatissime ugualmente ^_^

      Elimina
  2. Riesci sempre ad incuriosirmi!!! Di riso venere mi faccio grandi scorpacciate in pausa pranzo... Ma ora mi sa che accompagnerà anche le mie colazioni!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a ridurlo in farina e divertiti!!!! Io ci ho fatto boscotti pazzeschi. L'aroma è indescrivibile ^_^

      Elimina
  3. non dire che NON hai la luce, basta una finestra.
    NON dire che non hai tempo: 10 minuti
    trovati una tavola di legno, appoggiala su un piano vicino alla finestra, sistemaci su due o tre cose e il cibo e prova. ti potresti stupire delle tue capacità Erica!
    le gallette di riso venere: strepitose!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti adoro. Ti adoro. Ti adoro.
      ^_^
      Ora mi attrezzo ;) Poi mi dirai :D

      Elimina
  4. Non ti dirò nulla delle foto perché devi sentirlo dentro. Per quanto mi riguarda è vero, non bastano pochi minuti, c'è bisogno di attenzione, di ricerca..devi trovare la luce giusta, tavole, stoffe..ma soprattutto devi sentire dentro quella spinta che ti fa iniziare.
    Prenditi il tuo tempo, io sarò sempre qui perché, come dici tu, qui quello che conta è la sostanza, son gli ingredienti, è il tuo ( nostro ^_^ ) stile di vita.
    Sei unica tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E proprio sugli ingredienti so che mi capisci molto bene. Solo che le tue foto parlano.... ahahahahahahah.
      Sei un tesoro. Ti stritolo di abbracci ^_^

      Elimina
  5. Ma guarda che le tue foto vanno più che bene eh! rendono perfettamente idea... Comunque questa ricetta conferma la tua originalità.. solo a te poteva venire in mente di far delle gallette con il riso venere!!! devono essere proprio belle sfiziose.. vorrei assaggiarle.. baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo il tuo risotto di oggi sarebbero perfette ^_^
      Grazie, sei troooooooppo buona :D

      Elimina
  6. Che buone!! Devo aprire i miei orizzonti! ! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, e io dovrei imparare la tua arte :D

      Elimina
  7. la tua fantasia non ha limiti, riesci sempre a sorprendermi!!!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu mi riempi di gioia ^_^
      Ti abbraccio forte cara.

      Elimina
  8. Mi piace molto leggerti. Sei capace con le parole di rendere l'idea delle tue sperimentazioni, dei tuoi percorsi di ricerca salutari e al contempo gustosi. Arrivi Erica, arrivi sempre al "punto" :)
    Vorrei proprio provare queste gallette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste parole sono emozione pura. Grazie, grazie, grazie.

      Elimina
  9. Tu guarda cosa sei riuscita a combinare...:-OOOOOOOOO

    E ti preoccupi delle foto??
    Ti assicuro che è bellissimo leggerti e le tue parole son così belle, piene di passione e di vita che già bastano per far sbocciare ogni volta rigeneranti sorrisi nei volti di chi ti legge...
    Le foto..., piano piano verranno!
    La Sandra più su ti ha già dato delle ottime dritte, e anche io son certa che tirerai fuori dei capolavori con la tua fedelissima Canon..., capolavori proprio come queste gallette di riso che meritano subito subito di essere provate!

    Genio...! Te l'ho già detto che tu sei un genio!!!

    Grazie Erica, perché passare di qui è un'inesauribile fonte di arricchimento in tutti i sensi!!
    Bacio immenso! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che ti leggo devo gestire un'irrefrenabile voglia di abbracciarti ^_^
      Ma succederà, eccome se succederà ;)
      Grazie di cuore, sei preziosissima.

      Elimina
    2. Succederà...e sarà bellissimo!!!! :)))))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
    3. Ohhhh, se lo sarà!!! : )))))

      Elimina
  10. ma io questo riso venere in versione dolce devo provarlo assolutamente, fatico a immaginarne il gusto, bella idea, originale, come sempre del resto, bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo trovo così versatile da non poter resistere ^_^
      Provaci!!

      Elimina
  11. Enrica, nonostante tu sia una modeste fotografa, sei un vulcano ricco di idee e questo è di gran linga migliore! Non ho mai mangiato il riso Venere e ,ora che ci penso, chissà se lo vendono dalle mie parti. Ma voglio cercarlo perché le tue barrette/gallette mi mettono una voglia pazzesca di addentarle! Sai bene che sono un'estimatrice delle bacche di goji e non potevi lanciare esca migliore per me! :D
    Sei straordinaria! Un bacione grande! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non dovessi trovarlo..... fammi sapere, ok? Provvederò io, perché non puoi non assaggiarlo ^_^

      Elimina
  12. nonriescoastartidietrooooooooooooooooooo!!!!!!
    bacionissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono solo piccole e semplici proposte ^_^
      Ti abraccio fortissimo!!

      Elimina
  13. Riesci sempre a stupirmi , anche questa volota la tua ricetta mi ha conquistata , favolose e originali le tue gallette di riso. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona....
      Un bacione Daniela, grazie.

      Elimina
  14. sono sfiziosissime queste gallette. adoro il riso venere ma mai e poi mai mi sarebbe venuta un'idea simile. geniale e golosa per uno snack leggero conquistatutti :)
    un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihi, a me piace la stravaganza ^_^
      Grazue Fede!!

      Elimina
  15. Gioia mia, vedila così... se guardi le mie foto ti senti una cima del photofood :)
    Davvero, sai sempre rendere la golosità e la naturalezza dei tuoi piatti, la tua fotografia rispetta i gusti sani e buoni che ci proponi e che ogni tanto cerco di replicare, anche se non sono brava come te!! Tipo queste gallette... sì che sono buone, mica come quelle fette di polistirolo che ogni tanto mi tocca mangiare :)))
    Ti bacio tanto e ti abbraccio ancora di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioia mia, mettiamola così.... insieme ce ne infischieremmo delle foto, ma ci divertiremmo come delle pazze a pasticciare in cucina, tra una chiacchiera e l'altra ^_^
      Davvero compri quelle robe di polistirolo????? Eh no.... :D
      Millemila sorrisi, tutti per te che me li generi dal cuore.

      Elimina
    2. Ma noooo, non le compro, me le "spacciano" le colleghe quando ho la fame di metà pomeriggio e ho finito le mele :)))

      Elimina
    3. Hihihihihi, ti devo portare un po' di chips di patate, di pera, di mela.... ^_^

      Elimina
  16. una maga! sei strepitosa! Le gallette di riso venere e frutta un'ottima idea home made.
    Da te ci si può aspettare di tutto!! Grande Erica!!
    un abbraccio!
    Raky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta, fammi leggere e rileggere e rileggere e.... ^_^
      Belle parole, mi danno un sacco di forza. Grazie tesoro.
      Un abbraccio anche a te.

      Elimina
  17. Me la sono segnata immediatamente Erica! Questa ricetta è sfiziosissima! Inutile dire che quando vengo da te so già di trovare gusto, originalità e dolcezza d'animo! Uno stretto abbraccio cara e buona serata, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti stringo forte forte forte anche io, dolcezza. Grazie di cuore ^_^

      Elimina
  18. gnam gnam che buoneeee !!! <3 brava brava !!!

    RispondiElimina
  19. Brava Erika, sei sempre geniale! Pensa che io il riso Venere non lo faccio quasi mai perché mi stufo ad aspettare che cuocia :-D
    Passavo di qui anche perché Mi piacerebbe averti, se condividi la filosofia di questo progetto, tra i blog della honest list blog. Se ti va dai un occhio qui ^^
    http://thekitchennook.blogspot.it/2014/10/honest-blog-una-iniziativa-per-voi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, ma vuoi mettere avere il profumo della cottura per tutto quel tempo? :D
      Grazie Fra, ho letto e presto scriverò ;)

      Elimina
  20. Mi hai fatto ridere anche io ho una piccola Canon e non allestisco mai un set perche' il tempo e' quello che e'...quindi ti capisco benissimo ...comunque sai che non ho mai assaggiato il riso di venere devo provvedere vero???Comunque anche cesta ricetta e' strepitosa ...bravissima <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai assaggiato il riso Venere? E' ora di provvedere!!!! Se poi volessi (io ci ho provato ed è stato strepitoso) potrai utilizzare l'acqua di cottura per panificare ^_^
      Grazie Cinzia, un abbraccio.

      Elimina
  21. Anche tu di riso nero :) E come sempre con tanta simpatia e originalità! Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto Alice? Non è sensazionale questo riso? ^_^
      Un bacione cara.

      Elimina