giovedì 23 gennaio 2014

Crespelle soffici agli spinaci: il sapore conosciuto in una contesto rivisitato

A cadenze regolari, sembra che il mio palato abbia bisogno di sapori precisi, come a rievocare piaceri e chiederne concretezza. Così capita che ceda a piatti ampiamente collaudati, anche se, ogni volta, le immancabili varianti arrivano a bussare alla porta del mio estro. E' come se qualcosa, dentro di me, proprio non voglia rassegnarsi a ripetere meccanicamente un gesto, anche quello di preparare un semplice piatto. E' come se ogni decisione sia uno spunto per misurarsi e per creare qualcosa di nuovo. Allora entrano in scena gli alambicchi e la mia testolina inizia a studiare pozioni magiche. Questa volta è la personalizzazione di crèpes che hanno visto l'impiego di formaggio cremoso al posto del latte e di un ripieno impreziosito da pepite he ne arricchiscono la consistenza. Un viaggio sensoriale tra sapori e consistenze che mi ha letteralmente

Ingredienti

Per le crèpes
1 uovo
50 g di philadelphia (io Balance)
15 g di farina d'orzo
1 pizzico di sale
noce moscata

Per la farcitura
5 cespi di spinaci freschi
10 g di pinoli
20 g di parmigiano
olio evo

Versate in una terrina l'uovo, il philadelphia, il sale e la noce moscata. Mescolate e poi, con una frusta elettrica, sbattete bene il composto fino a farlo divntare perfettamente liscio.
Aggiungete, poco alla volta, la farina e incorporatela bene con le fruste. Unitela interamente, fino ad ottenere una pastella densa e senza grumi. Lasciate riposare la pastella in frigo per almeno mezz'ora, coperta con un foglio di pellicola trasparente.
Nel frattempo lavate molto bene gli spinaci. Fate scaldare un filo di olio in una padella e fate soffocare leggermente le foglie. A me piacciono ancora piuttosto consistenti, per cui le lascio cuocere per pochi minuti, 7 o 8 al massimo. In questo caso non ho salato la verdura, perché il parmigiano avrebbe reso la giusta sapidità, ma voi regolatevi secondo i vostri gusti.
Scaldate molto bene un pentolino con qualche goccia di olio evo, che poi spargerete sull'intera superficie con un foglio di carta assorbente. Quando il padellino sarà molto caldo, versate impasto sufficiente a ricoprirne la superficie in uno strato piuttosto sottile. Io ho utilizzato un padellino da 20 cm di diametro. Distribuite uniformemente la pastella su tutta la base e lasciate cuocere la crèpe per circa 1 minuti. Girate la sfoglia e lasciatela cuocere per 30 secondi circa. Trasferite la crèpe su un piatto, ungete con lo scottex il padellino e procedete ancora, fino alla fine dell'impasto. Con queste dosi a me sono venute 3 crèpes (più una piccolina che ho ottenuto da un'accurata pulizia della ciotola d'impasto, che ho conservato per l'assaggio a "secco" ^_^).
Trasferite le crepes su un ripiano (io ho utilizzato un tagliere) e copritele con gli spinaci. Attenzione che siano ben asciutti e che non siano troppo acquosi, per non compromettere la cottura successiva.
Tritatevi sopra i pinoli e il parmigiano, in maniera uniforme.
A questo punto iniziate ad arrotolare ciascuna crèpe in maniera piuttosto stretta.
Lasciate riposare per circa 10 minuti i cannelloni appena ottenuti. Nel frattempo ungete una pirofila con pochissimo olio.
Tagliate ciascun rotolo di crèpe a fettine spesse circa un paio di centimetri.
Sistemate le chioccioline appena ottenute nella pirofila, accavallandole le une alle altre. A questo punto potrete coprirle nuovamente con del parmigiano. Io ho evitato questo passaggio lasciando che si sentisse il sapore del solo formaggio aggiunto all'interno.
Versate sopra un filo di olio evo e infornate, a 200°, per circa 20 minuti.
Quando saranno ben dorate in superficie sfornate la pirofila e impiattate. Da assaporare calde sono divine!!
La delicatezza degli spinaci, con la sapidità del parmigiano in un abbraccio mobido e soffice rendono queste crespelle una vera ghiottoneria!!

Gradite un assaggio?



42 commenti:

  1. Semplicemente deliziose!! I pinoli ci stanno una meraviglia!!
    Bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, sempre attenta al dettaglio!! ; ))

      Elimina
  2. Semplici e gustosi, mi piacciono! Ottimi anche per chi sta attento alla linea :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti i consigli sull'aggiungere (ma io no) sono proprio per la considerazione che ho fatto sulle quantità degli ingredienti utilizzati. Qulle "per me" sono le dosi adatte ad un pasto bilanciato ; )
      Grazie Beatrice.

      Elimina
  3. Più le cose sono semplici e più sono buone, complimenti per questo fantastico piatto, lo adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazieeeeeeeeeee..... che piacere averti qui!!! ^_^

      Elimina
  4. Capisco benissimo ciò che dici! anche io tendo a modificare le mie stesse ricette! Buonissime le tue crepes.. e originale la philadelphia nell'impasto...baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La necessità, Claudia. Non avevo latte (non vaccino, perché non lo uso, ma comunque non avrei aperto una confezione per un impasto esiguo) e avevo una confezione di philadelphia aperta. Ho solo messo insieme le due cose!! ^_^
      Grazie cara, un abbraccio.

      Elimina
  5. Che buone! ma se sostituisco il Philadelphia con ricotta o simili (preferisco i miei spacciatori in cascina), secondo te viene bene uguale?
    ah, leggendo la risposta sopra direi che potrei tentare ; )
    un abbraccio
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi. Io avevo quello da finire (peraltro un formaggio che non amo particolarmente e a cui ne preferisco altri più..... naturali) ma qualsiasi formaggio morbido va bene!!
      Un abbraccio a te, cara!!

      Elimina
  6. Mmmmmh squisiteee!Interessante l'impiego del formaggio nell'impasto al posto del latte!Evviva il caro collaudato e sempre gradito riepino di spinaci <3<3<3 smack

    RispondiElimina
  7. ben ritrovata cara, con una ricetta fantastica, molto gustosa!!!!!

    RispondiElimina
  8. Gradisco e come!!! A chi non piacerebbero queste crêpes...
    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Dolcissima tu!!
      Grazie Silvia, un bacione.

      Elimina
  9. originalissima l'idea della philadelphia nelle crèpes! Bravissima! :D

    RispondiElimina
  10. Sei come sempre straordinaria.. rendere speciali le cose quotidiane non è da tutti e tu ci riesci meravigliosamente. TVTTTTB angioletto.. sei proprio una stella. un abbraccio e complimenti <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai idea della gioia..... di averti qui!!!! GRAZIE!!!!!!

      Elimina
  11. Un piatto semplice, bilanciato e anche light...
    quindi assolutamente perfetto...hai ottenuto un gusto ricco aggiungendo solo i pinoli...
    io avrei pensato alla besciamella...e lo so sono incorreggibile!!!!!!

    Un abbraccio stretto
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei perso di vista il mio intento ^_^
      Un abbraccio Monica ; ))

      Elimina
  12. ammappate che bontà! non ho mai provato le crèpes in questo modo.. devono essere super soffici!
    Brava :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto Letizia ; ))
      Un abbraccio, grazie!!

      Elimina
  13. Sì, sì che sono buonissimi!! Ottima ricetta Erica!! un bacione!! :)

    RispondiElimina
  14. interessante la variante con il formaggio cremoso, mi piace molto!

    RispondiElimina
  15. Le crespelle con la farina d'orzo... :)
    Immagino il sapore. Unico. E poi, il tocco inconsueto del formaggio cremoso...Meraviglia!!!
    Baci grandi
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che ci provo e mi va anche bene ^_*
      Vedrai cosa ti sfornerò con la farina d'orzo prossimamente!!
      Ciao mia meraviglia : *

      Elimina
  16. Ciao! sembrano proprio ben riuscite queste crespelle agli spinaci. Non male l'idea del philadelphia per ammorbidire la crespella, lo vogliamo proprio provare!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimane morbida, compatta e saporita. A me è piaciuta molto!!
      Grazie infinite, un abbraccio ; ))

      Elimina
  17. farina di orzo? dove la trovi!? devo cercarla non l'ho mai provata, qui mai trovata -.- ottima la farcitura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prendo nel negozio bio della catena Natura Sì. E' buonissima, conferisce una fragranza spettacolare, soprattutto nei lievitati.
      Grazie cara!!

      Elimina
  18. Buone queste rondelline verdi, di sicuro fanno anche una bella figura oltre che essere buone ovviamente :D da provare al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delicate e saporite. Da provare!! ; ))
      Grazie Ornella.

      Elimina
  19. Che belle! Queste girelle sono veramente ipnotiche :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, davvero!! Grazie cara Inés, un abbraccio!

      Elimina
  20. Le crespelle sono veramente versatili e con questo ripieno diventano indimenticabili!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Grazia!!!!!! Che piacere averti qui e poterti conoscere.
      Un abbraccio grande e grazie!!

      Elimina
  21. non sembravi nemmeno te bionda guardando la foto all inizio pagina mi sono detta ho sbagliato blog!!! davvero magnifiche queste tue ultime ricette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, sono un po' camaleontica ^_^ e anche la gente per strada fatica a conoscermi ; ))
      Grazie Simona, un abbraccio.

      Elimina