mercoledì 15 gennaio 2014

Zuppa di lenticchie rosse, vongole e miglio: l'ossimoro che sfida il pensiero di massa

E' bene chiarire che, seppur abbia un suono rozzo e cupo, non propriamente affascinante, il termine zuppa non indica obbligatoriamente un piatto triste e dal sapore indefinito. Eh no, credo invece che la parola zuppa, così piena e tonda, richiami un aspetto di sostanza e pienezza. Amo scoprire abbinamenti mai provati prima, cimentarmi nell'elaborazione di sapori nuovi e, credetemi, quando mi sono accostata all'idea di questo piatto, una zuppa per l'appunto, ne sono rimasta affascinata ancora prima dell'assaggio. Dettaglio, questo, che ha senz'altro elevato le mie aspettative. Ma quelle stesse aspetttive sono state soddisfatte in modo del tutto.... pieno. E tondo ^_^ La sapidità delle vongole incontra la dolcezza delle castagne e il gioco di consistenze trova l'accordo nella sostanza delle lenticchie. Rosse, preciso. Perché sono quelle che preferisco! Una zuppa ricca. Ricca di proprietà preziosissime, ricca di sapori, ricca di sostanza.

Ingrdienti

30 g di miglio
40 g di lenticchie rosse
50 g di castagne bollite
30 g di vongole sgusciate
1/2 l di liquido di cottura delle vongole
1 pezzo di porro
1 piccola catora (o 1/2 carota)
olio evo

Sciacquate accuratamente, sotto un getto di acqua corrente, sia il miglio che le lenticchie. Io utilizzo un colino e faccio scorrere l'acqua fino a quando non è completamente limpida.
Nel frattempo scaldate il liquido di cottura delle vongole. Se doveste acquistarle fesche (ne serviranno circa 150 g), preparatele lasciandole in ammollo in acqua salata dalla sera prima e facendole poi schiudere in una padella, a fuoco moderato, coperte.
Fate soffriggere il porro, tagliato a rondelle sottili, in un po' di olio evo. Tagliate a dadini la caota, precedentemente sbucciata, e unitela al soffritto, facendo insaporire tutto per un paio di minuti.
Unite miglio e lenticchie, mescolate e lasciate tostare leggermente.
Versate, quindi, il liquido delle vongole, eventualmente allungato con un po' di acqua, e coprite il tegame. Fate cuocere per circa 10 minuti, dopodiché unite le castagne bollite tagliate a cubetti e le vogole tenute da parte. Lasciate cuocere ancora per una decina di minuti, o comunque fino alla totale cottura di miglio e lenticchie (in genere richiedono 25 minuti totali, ma dopo 20 minuti a me risultano già pronte).
Spegnete la fiamma e, a piacere, versate un flo di olio evo a crudo. Potrete aggiungere anche erbe e spezie a piacere. Io ho preferito ometterle. Il sapore delle volgole, che non richiede ulteriore sale, trovo conferisca giù una precisa identità al piatto.
Lasciate che i sapori si assestino per qualche minuto e poi servite.

Da gustare molto calda, è un inseme di sapori avvolgente che, sono certa, saprà conquistare anche i palati più scettici!

32 commenti:

  1. Il tuo incipit mi piace un sacco, sarà perchè anche io adoro le zuppe, hanno un sapore sempre nuovo e poi in questicperiodi invernali ti rimettono in pace con il mondo!! Ottima la tua con le lenticchie rosse, da provare assolutamete. Un bacio Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Mi fa davvero piacere condividere la gioia che trasmette un buon piatto come questo ^_^
      Un abbraccio, buona giornata!!

      Elimina
  2. Ciao Erica, un mix di sapori e consistenze incredibile, ottima questa zuppa... la vorrei oggi per pranzo!!!
    Brava!!!
    Bacioni, buona giornata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io non smetterei mai di mangiarla!!!!! ^_^
      Grazie Ely, un bacione

      Elimina
  3. Travolgente é l'aggettivo giusto, Erica. Ed io aggiungerei...sontuosa!!!
    Buona giornata, shining star!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Travolgente e sontuosa, mi piace ; ))
      Millemila baciotti mia dolce stella!!

      Elimina
  4. Io amo le zuppe le trovo saporite ma salutari.. lenticchie miglio e vongole.. è un'abbinamento che mi piace.. e il colore è davvero invitante!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina e benvenuta! Il sapore di questa zuppa + è indescrivibile!!

      Elimina
  5. Dai, ma che meraviglia! Piatto ricco, gustoso e sano :-D Baci belessa! A presto
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come piace a me, no??? ^_^
      Un bacione mia dolce fanciulla, buona giornata!!

      Elimina
  6. Le vongole insieme a miglio e lenticchie mi incuriosiscono parecchio!! Da provare!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa che ho pensato io quando mi sono accostata all'idea. E le ho provate: divine!! ^_^
      Grazie Silvia, un abbraccio grande!

      Elimina
  7. Ingredienti ottimi, non sono convinta per le castagne ma per il resto la proverò!!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le castagne danno quella nota dolciastra che contrasta con le vongole, ma credo possano tranquillamente essere omesse senza che il sapore della zuppa ne risenta.
      Provala, non te ne pentirai!! ; ))
      Un abbraccio grande

      Elimina
  8. Ciao Erika.. sono pienamente d'accordo con te.. la "zuppa" non richiama assolutamente l'idea di tristezza, di mancanza di sapore e di abitutine, ma richezza e versatilità.. Trovo che gli accostametni siano ottimi.. Io ci conto ancora.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contaci sempre, Barbara. Io non mi sono assolutamente dimenticata: ho solo tutti i postumi che mi stanno travolgendo..... : ((
      Un abbraccio grande e, vedrai, presto arriverà il nostro momento ; ))

      Elimina
  9. Adoro le zuppe e non le trovo affatto tristi, anzi piuttosto chic, come questa tua ad sempio che pure meravigliosamente senza glutine! :)
    Se vuoi il venerdì c'è il 100% Gluten Free (Fri)Day, perché non posti una ricetta glutei free proprio il venerdì?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! E grazie per la dritta! Studierò qualcosa per il (fri)day!! ; )
      Un abbraccio e benvenuta!!

      Elimina
  10. Adoro le zuppe e la tua è strepitosa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela, carinissima come sempre ; ))
      Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  11. A me la parola zuppa non mette tristezza.. tutt'altro! Mi fa pensare a mille modi diversi per farle! La tua è davvero particolare.. abbinamenti ai quali mai avrei pensato.. ma dato che frutti di mare e legumi ben si accostano.. mi piace!!!!! smackkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Claudiaaaaaaaaaaa!!! Effettivamente stanno benissimo insieme!!
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Io sono un'amante delle zuppe e per me hanno sempre un loro perchè. La tua ne è un esempio.

    RispondiElimina
  13. Io no amo tanto le zuppe ma alcune si tipo questa, oppure quella di soli legumi. Buonissima e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Edvige, mi fa molto piacere!
      Un abbraccio e buona serata anche a te.

      Elimina
  14. Che grande personalità ha questa zuppa! Molto interressante! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )) Che ventata di autostima!!!!! Grazie Manu!!

      Elimina
  15. adoro la combinazione cereale-pesce/mollusco!!! l'aggiunta delle lenticchie però mi incuriosisce tantissimo!!! Brava come sempre :-)

    RispondiElimina
  16. Complimenti Erica! =) per la ricetta e il tuo modo di scrivere e di farci assaporare anche con le parole i piatti! Un bacio e buona serata! Proverò sicuramente questa delizia! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Questo mi graifica molto. Grazie Veronica!!

      Elimina