venerdì 25 aprile 2014

Budini di liquirizia e limone con briciole di amaretto: atto terzo di un'opera annunciata

Promesso, con questo dolce chiudo la raccolta delle proposte a base di crema di limoni alla vaniglia. Per chi ancora mi avesse sottovalutato, quando dico che faccio una cosa, generalmente mantengo la parola. Con i miei tempi (e le mie esigenze.... potrò mica mangiare crema di limoni tutti i giorni), ma arrivo sempre a destinazione.
Chiudendo gli occhi e assaporando un cucchiaino di questa crema, mi sono immaginata un dolce dalla consistenza diversa da quelli già proposti (qui e qui). Ho ascoltato con attenzione le sfumature che lasciava sul palato, durante e dopo la degustazione, e ho sentito che sarebbe stato perfetto l'accostamento di un sapore importante e particolare. In una forma che ne garantisse piacere e freschezza. E così è stata liquirizia! Con un gioco di consistenze che ne vivacizzasse sapore e vista, supportato da briciole di gradevoli amaretti, i famosi Nocciolini di Chivasso, di cui già ho parlato in occasione della nocciolata alle mele e che presto vi proporrò in una nuova preparazione, che..... Troppo presto parlarne!! ^_^

Ingredienti

180 g di latte di avena
70 g di crema di limoni alla vaniglia
1 cucchiaino di malto di riso
2 g di polvere di liquirizia + q.b. per gli stampi
1 g di agar agar
1 cucchiaio di Nocciolini di Chivasso (o amaretti)
    - non per la versione vegana -
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata

Mescolate la polvere di liquirizia con l'agar agar, cercando di eliminare tutti i grumi. Stemperate con poco latte d'avena alla volta, fino ad incorporarlo completamente.
Unite il malto di riso e la crema di limoni, sciogliete bene tutto e ponete sul fuoco. Accendete a fiamma moderata e portate ad ebollizione, mescolando con un cucchiaio affinché il composto non si attacchi al fondo.
Quando inizierà a bollire abbassate la fiamma e procedete per 3 minuti, mescolando in continuazione. Meno agar agar metterete e più tempo ci vorrà per la cottura. Se metteste 2 g di agar agar, sarà sufficiente 1 minuto di ebollizione.
Spegnete il fuoco e lasciate da parte per un attimo la crema.
Spolverizzate la superficie degli stampi che utilizzerete (monodose o uno più grande) con la polvere di liquirizia e versateci dentro la crema ancora molto calda.
Lasciate raffreddare a temperatura ambiente, poi mettete in frigorifero. Basteranno un paio d'ore affinché si rapprendano completamente. Potrete comunque prepararli anche il giorno prima (durano tranquillamente 5 o 6 giorni, in frigorifero!!).   
Quando saranno pronti, rovesciate gli stampi su dei piattini e coprite i budini con le briciole di Nocciolini.
Saranno deliziosi da gustare, freschissimi, nei loro contrasti di sapori, che comunque avranno legato bene e vi sapranno stupire!!

46 commenti:

  1. Un dolcetto fantastico...elegante e con un connubio di sapori che invita proprio all'assaggio! Buona giornata carissima ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Alice, grazie per aver "assaporato".
      Un bacione.

      Elimina
  2. Erica, veramente interessante. Adoro tutto con la liquirizia e questo dovrò provarlo.
    A presto. Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora qualche propostina delle mie, bizzarre, potrebbe incuriosirti ^_^ L'ho messa perfino in un secondo di carne.... e in un risotto : D
      Un bacione Lorena e grazie.

      Elimina
  3. Che dire...ormai quando leggo il titolo dei tuoi piatti so già che rimarrò estasiata dalla tua presentazione e dal modo in cui accosti, unisci, fondi tutti gli ingredienti...sei unica...Un abbraccione forte forte!!!:-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incantata.... GRAZIE!!!! Queste sono parole che mi fanno molto piacere.
      Un abbraccio e buon weekend. Grazie di cuore.

      Elimina
  4. budino alla liquirizia? che intrigante...devo provarlo prima o poi!!! brava Erica e grazie di esser passata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose banali non mi sono mai piaciute ^_^
      Grazie Ale, un bacione.

      Elimina
  5. Non avrei mai pensato ad un accostamento così marcato ...la radice dall'animo scuro :D Eppure sono curiosa di sentirne il gusto...ma conoscendo le tue ricette non ho dubbi sull'entusiasmo che può scatenare quest'ultima tua delizia!! Sei sempre bravissima e piena d' inventiva ben pensata ...un bacione ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i commenti così "critici". Grazie di cuore Roby, un bacione.

      Elimina
  6. Ma che favola di budini!! La liquirizia la adoro e accostata all'amaretto e al limone la vorrei davvero assaggiare!! Brava, sempre piatti davvero ricercati e ovviamente interessantissimi!! Sei mitica!!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere sono piatti che o piacciono o non piacciono. Ma io sono così, le mezze misure non mi sono mai piaciute ^_^
      Grazie Silvia dolce e buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  7. Troppo belli questi budini cara Erica, ma soprattutto golosi, il tocco della liquirizia li ha resi speciali!!!
    Per me potevi pure continuare con le ricette con la crema di limoni alla vaniglia... troppo brava!!!
    Bacioni, a presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, adesso per un po' vorrei vedere altro : D
      Credo di averla presa abbastanza seriamente, nelle dosi soprattutto, ahahahahah
      Grazie Ely, un bacione.

      Elimina
  8. Per me la liquirizia è come l'aria, ne mangio continuamente...dovrei stare attenta alla pressione, ma non riesco a resistere!!!
    Bene bene!! Proverò con vero piacere i tuoi bei budini!!! ;9
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto e trovo stia bene in molti piatti. Infatti mi diverto ad interpretarla nelle differenti versioni ^_^
      Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  9. accostamento molto originale, mi piace molto. M'iscrivo tra i tuoi lettori fissi per seguirti meglio, intanto t'invito a partecipare al mio 1° contest "che torta di compleanno sai preparare??", ti aspetto, ci conto!!! Ciao e grazie Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina, vedrò di fare del mio meglio ^_^
      Un abbraccio di cuore, a presto!

      Elimina
  10. Mi riprometto sempre di cercare la liquirizia in polvere e poi finisco sempre per dimenticare il buon proposito nel cassetto. Questo tuo abbinamento dev'essere sublime. Grazie per il suggerimento cara, un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendi due liquirizie purissime e frantumale in un macinacaffè. Vuoi che una zucca capricciosa non abbia un macinacaffè? ^_^
      Un bacione, grazie di cuore.

      Elimina
  11. Ciao Erica, grazie di essere passata da me, ci sono davvero delle bellissime ricette qua! Ora faccio un bel giro, ciao a presto,
    TEresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TU.... sei bravissima!!!!! Punto ^_^
      Grazie per essere passata da me, mi fa molto piacere. Un bacione.

      Elimina
  12. Ma Erica che ricetta interessante e insolita, mai mangiato il budino di liquirizia, la crema l'adoro, l'amaretto anche, devo provare, cerco di immaginarmi i sapori ma con scarsi risultati, difficile legarli, molto intrigante e come sempre fantasiosa! Brava brava brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti tocca provarci ^_^
      Grazie Eli, un bacione.

      Elimina
  13. premetto che io adoro la liquirizia, trovo che questo budino sia originalissimo, golosissimo e da provare assolutamente!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aliceeeeeeeeeeeee..... che bello ti sia piaciuta l'idea. Se mai lo vorrai provare sarei curiosa di sapere cosa ne pensi ^_^
      Un bacione enormissimo tesoro, grazie!!

      Elimina
  14. Ciao Erica!! Che piacere rientrare finalmente nel tuo blog... con questa ricetta poi! amo la liquirizia e mi hai fatto venire voglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Veronica, come stai???? Come procede la tua vita in quel di Barcellona? E' un po' che non passo a trovarti..... sono tempi di continue corse ^_^
      Un bacione e grazie di cuore.

      Elimina
  15. Quanto mi piace la liquirizia... questi budinetti sono fantastici cara, rubo la ricetta, grazie!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mica capita tutti i giorni che Speedy ti rubi una ricetta!! : D
      Con GRANDE piacere, mia cara. Un bacione.

      Elimina
  16. io non amo tanto la liquirizia, ma mio marito mi ha già detto... proviamo questa ricetta???
    corro nel mio shop preferito e prendo la polvere di liquirizia, che devo iniziare anche a fare un pò di gelati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandeeeeeeeeeeeee!!!! Quando entrano in scena figli e consorti a decretare il "successo" di un piatto, beh, la soddisfazione è doppia!!!!
      Ringrazia tuo marito e.... fammi sapere ; ))
      Un bacione.

      Elimina
  17. Questa si che m'è nuova!!!! di budini alla liquirizia non ho mai sentito parlare.. sembrano deliziosi!La tua fantasia non ha limiti!!!!! un baciotto e buon w.e. :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ci vedo già mescolare tofu e liquirizia, ahahahahahah. Questa volta sei stata tu a stupire me ^_^
      Bacione, buon weekend.

      Elimina
  18. Buongiorno Enrica! mentre leggevo il tuo post ho immaginato la scena: sei proprio una gourmand!
    Questa ricetta è molto raffinata, la copio e la prossima cena farò un figurone.
    Un abbraccio
    Patrizia di Cucina con Dede
    PS
    Ma la polvere di liquirizia dove posso trovarla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spettacolo, grazie ^_^
      La polvere di liquirizia mi arriva direttamente dalla Calabria (è liquirizia di Rossano), ma diversamente potrai frantumare finemente delle pepite di liquirizia pura.
      Allora aspetto di sapere come sarà andata!! ; ))
      Grazie Patrizia, un bacione!

      Elimina
  19. Budini alla liquerizia? Super golosi. Hai avuto un'idea unica , abbinando quei sapori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie di cuore Barbara!! Io li trovo sublimi insieme.

      Elimina
  20. che proposta originale , sei bravissima Erica ! Buona domenica, un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona domenica anche a te Chiara. Grazie ; ))

      Elimina
  21. Wowww questi devono essere deliziosi eccomeeee! super originale e sempre raffinata! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle parole!! Queste sì che mi danno forza ^_^
      Grazie tesoro, un bacione

      Elimina
  22. Che bella idea il tuo budino, ho segnato la ricetta e non vedo l'ora di provarlo. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere Daniela ^_^ Grazie!!!!
      Bacione.

      Elimina
  23. Ciao, accidenti che duo liquirizia e amaretto, saremmo davvero curiose di assaggiare questi budini solo per scoprire questo strano accostamento! baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo trovo pazzesco ^_^ Con il limone poi....
      Grazie ragazze, un bacione.

      Elimina