giovedì 29 maggio 2014

Cheesecake salata al basilico con fiori di zucca croccanti: la genetica del gusto nella migrazione di pensieri

Alla fine devo cedere. Ci penso, rimando, valuto l'importanza nutrizionale, ci ripenso, aspetto, pianifico, mi concentro su altro. Ma alla fine lei torna. La cheesecake è una torta che fa parte del mio DNA. Non ci posso fare niente. E' l'unica preparazione che non riesco a stravolgere più di tanto. Perché mi piace così: naturale, nella sua semplicità. Una base biscottata e una crema intensa. Cotta o no. Salata o dolce. Ma di base è lei.
Questa volta ho voluto provarla in una cottura senza uova. Sapete che sono un'irrecuperabile maniaca delle regole e quell'uovo, in mezzo ad una così importante quantità di formaggi e quindi proteine (e grassi!!!!), davvero sarebbe stato eccessivo. Ho sperimentato (così, perché alla fine, seppur non mi senta di stravolgere questa preparazione, non riesco ad esimermi dallo sperimentare) l'utilizzo della lecitina di soia come addensante e vi garantisco che il risultato è stato notevole. Ho scelto formaggi magri, seppur di formaggi si parli e ho optato per una certosa cremosa per ovviare alla mancanza di panna. L'aromatizzazione del basilico ve la lascio solo immaginare. Mi sono leggata i baffi e anche le bricioline rimaste solitarie....

Ingredienti

Per la base
55 g di gallette di amaranto e semi di sesamo
45 g di anacardi tostati non salati
15 g di semi di lino
30 g di margarina

Per la crema di formaggio
200 g di ricotta vaccina
100 g di formaggio spalmabile light
100 g di certosa light
65 g di latte (io vegetale)
10 foglie di basilico fresco
2 g di agar agar
sale

Per le sfoglie di fiori
4 fiori di zucchina
1 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di pangrattato di farina di riso
olio evo

Versate in un boccale i semi di lino. Tritateli, in modo da spezzarli.
Unite le gallette e gli anacardi e tritate nuovamente, fino a creare un insieme di briciole piuttosto fini. Unite la margarina e impastate bene.
Versate le briciole in una teglia foderata di carta forno (io ho usato uno stampo da 22 cm di diametro). Compattatela bene sul fondo, creando uno strato uniforme. Mettete la teglia in frigorifero a raffreddare bene.
   Lavate le foglie di basilico e asciugatele bene. Mischiate i differenti formaggi e frillate tutto, insieme alle foglie, aggiungendo sale a piacere. Stemperate l'agar agar nel latte e portatelo a bollore, mescolando in continuazione. Fatelo bollire per un paio di minuti, dopodiché versatelo nella crema di formaggi e miscelate bene il tutto.
Versate la crema sulla base biscottata e livellatela bene. Cuocetela in forno a 200° per circa 30/40 minuti. Controllate che la superficie si colori uniformemente.
Nel frattempo pulite i fiori di zucca. Lavateli delicatamente e asciugateli. Tagliateli a strisce e versatevi sopra un filo di olio. Girateli, in modo da condirli tutti uniformemente.
Miscelate tra loro il parmigiano e il pangrattato. Impanate i fiori, poi sistemateli su una placca da forno.
Quando la cheesecake sarà cotta sfornatela e infornate i fiori, irrorati con un filo di olio evo.
Cuoceteli fino a quando satanno dorati e croccanti. Nel frattempo fate intiepidire la torta.
Quando la vedrete ben compattata estraetela dalla teglia, tagliatela a fette e servitela, accompagnata dalle cialde di fiori di zucca.

Intensa e avvolgente, da tiepida vi regalerà fragranze e aromi indimenticabili. Ma fredda, anche il giorno successivo (vi pare che mi sia potuta mangiare in una sola volta tutto questo popò di torta!!! Ma neanche in due volte e neanche in tre ^_^) vi lascerà senza parole. Se ne è convinto anche il mio vecchio (alias papà).

38 commenti:

  1. Ormai non scommetto nemmeno + sulla possibilità di trovare un tuo nuovo post al mattino...perché è proprio uno di quei tipici casi di "Ti piace vincere facile!" (col punto esclamativo e non interrogativo, però!). Ma sai che non avevo mai pensato (e fin qua...non è che io sia sto gran pozzo di fantasia...) all'utilizzo delle gallette in una cheese-cake? E' uno spunto davvero molto interessante. Complimenti come sempre cara la mia Erica! Ed un bacio grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono crackers fatti con farine particolari e semi di amaranto e di sesamo. Per le cheesecake salate vanno benissimo.
      Ti ringrazio per tutta la fiducia che riponi in me ^_^ Mi dà forza e determinazione. Grazie : *

      Elimina
  2. L' idea della cheesecake salata mi piace un sacco, purtroppo so già che al gusto non mi piacerebbe, dato che i formaggi non sono il mio forte, ma è davvero una splendida portata, brava Erica!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa mi piace delle persone? Riuscire a dare un parere a prescindere dai propri gusti. Il "mi piace" e "non mi piace" che non influenza un pensiero. Questo lo ammiro molto.
      Grazie Silvia, un bacione.

      Elimina
  3. Fantastica!!!! Il ripieno è una nuvola!!!! Col basilico deve essere irresistibile!!! Bellissime le cialde!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce che sei Anisja!!! Grazie di cuore dolcezza ^_^

      Elimina
  4. Brava, che buona accoppiata!
    anch'io vorrei fare una cheesecake salata, magari a crudo...ci sarà il momento che faccio ciò che ho in testa
    Bacioni Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece le ho sempre fatte a crudo e avevo proprio il desiderio di farla cotta. Certo potrebbe essere un dettaglio di facile omissione, in questo caso, non essendoci l'uovo. Tanto che la crema, a crudo, l'avrei divorata in un baleno ^_^ Ma almeno lo sfizio me lo sono tolto ^_^
      Un bacione Su!!

      Elimina
  5. Veramente deliziosa !!! :) Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, mi fa piacere ti piaccia ^_^

      Elimina
  6. Gnam gnam...piatto ricco mi ci ficco! il basilico lo metterei anche nel te a colazione! sei insuperabile, la mia maestra di buona alimentazione! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ho mangiato un'insalata in cui, oltre alle foglie di riccia, c'erano foglie intere di basilico? Forse è una cosa ovvia, ma io non ci avevo provato e ne sono rimasta estasiata!!!! Comprendo bene questo amore ^_^
      Grazie Eli, sei un tesoro.

      Elimina
  7. Anche per me la cheesecake è irrinunciabile... poi con i tuoi accorgimenti risulta comunque salutare! Buonissima con i fiori di zucca acialda <3 quanto amore per le tue ricette!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marghe!!!!!! Che amore sei.....
      Sai che io non riesco proprio a dissociarmi dalle piccole attenzioni per la cucina consapevole, anche nelle eccezioni (perché questa, in dondo, lo è). Sono davvero felice di incontrare il tuo gusto ^_^ Grazie di cuore.

      Elimina
  8. Ossignur... ma la base è originalissima!!!!! le gallette di amaranto... ma non le ho mai sentite.. quante ne sai???? mi piace molto.. anche i fiori di zucca.. che ho provato panati e cotti al forno e son troppo buoni!..smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le trovo nel negozio bio. E' un prodotto tedesco, sfiziosa alternativa ai crackers. E per la base di una cheesecake sono la fine del mondo ^_^
      Bacione dolcezza.

      Elimina
  9. Buona buona buona... La cheesecake è ottima da dolce, da salata dev'essere una rivelazione... la farò sicuro! Tanti baci Betta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Infatti è sfiziosissima!!
      Grazie Betta, un bacione.

      Elimina
  10. mamma mia che spettacolo, ma dove le trovi? le parotrisci di notte? dimmi, dimmi che anche tu come me non dormi,....non può essere tutto così facile, sei un vulcano di colori, gusto,. forme e salute insieme, dovrebbero brevettarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, ti prego, no..... un brevetto per un prototipo come il mio non verrebbe mai preso in considerazione, ahahahahahah... e comunque la risposta è no, la notte non dormo quasi mai, ahahahahahah!!
      Sei un angelo Aria, grazie di cuore.

      Elimina
  11. Immagino il profumo del basilico con la delicatezza della certosa e la croccantezza di quella base.. gallette di amaranto? e dove le trovi Erica!? la cheesecake è la cheesecake ma tu ci metti sempre un tocco speciale e unico:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le gallette le trovo nel negozio bio, sono di un'azienda tedesca. Ora vi illustro sulla pagina Fb.
      Il mio tocco è solo una piccola interpretazione in chiave "salutistica" ^_^
      Grazie Simona, un abbraccio.

      Elimina
  12. Le tue ricette sono sempre così originali ..... anche fantasiose! Mi piace l'uso delle gallette tritate per fare una base di torta, magari prendo spunto per le mie prossime ricette!
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tu possa prendere spunto da un mio piatto, cara Maurizia, non puà che essere un onore ^_^
      Grazie di cuore.
      A presto.

      Elimina
  13. ...ecco lo sapevo che creavi qualcosa di incredibile... ingredienti da urlo e abbinati perfettamente!
    Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela..... dolce!!! Mi sono divertita anche questa volta, dai ^_^
      Un bacione.

      Elimina
  14. ricetta incredibile, con te non si puo' competere, le pensi la notte, come ti vengono certi lampi di genio???Vorrei averli qua per divorarli e leccarmi le dita!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo entusiasmo di rende felice, cara Sabrina. Grazie di cuore ^_^
      Bacioni

      Elimina
  15. Ciao, anche noi adoriamo le cheese cake, dolci o salate, ma rigorosamente con yogurt e frutta/verdure di stagione.
    Buonissima la tua versione e con una base davvero ricercata.
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze. La scelta degli ingredienti è una componente importantissima dei miei piatti ^_^
      Un abbraccio, buon weekend.

      Elimina
  16. Anche io devo avere la cheesecake nel DNA...è qualcosa di cui proprio non potrei fare a meno nella vita :) Però salata non l'ho mai provata...e questa tua ricettina fa proprio al caso mio perché é originale e sana ;) Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la amo talmente tanto che l'ho anche fatta mia in versione salata ^_^
      Provala!!! ; ))
      Grazie, un bacione.

      Elimina
  17. E ci credo che ti sei leccata i baffi e anche le bricioline :D :D ..con una delizia così come si fa a comportarsi diversamente !!!! Devi ringraziere San Pietro che non mi ha fatto capitare come tua vicina di casa ...altrimenti o facevi dosi doppie oppure ti restavano giusto le bricioline aahhaha..Ciao carissima Erica, un baciotto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagini i "disastri" se fossimo state vicine di casa? Ahahahahahah
      Grazie dolcezza mia, un bacione,buona domenica.

      Elimina
  18. Le gallette di amaranto e sesamo non credo di averle mai viste.. ma rimedierò..
    cheesecake salata speciale come speciale sei tu cuocherellona..
    p.s. immagino il profumo del basilico da qua.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Sono gallette che trovo nel negozio bio. Sono tedesche e ce ne sono di differenti versioni. Mi sono sembrate perfette per la base di cheesecake ^_^
      Grazie tesoro.

      Elimina
  19. Mioddio.... questa.... questa sembra divina! Dovrò fare un paio di esperimenti per veganizzarla, così me la godo anche io, ma stai certa che ne uscirò vincitrice. Se mi viene qualcosa di soddisfacente, ti faccio sapere! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto che mi devi far sapere..... Non vedo l'ora ^_^
      Grazie Dany cara.

      Elimina