mercoledì 7 maggio 2014

Crocchette di ceci neri e spinaci: dalla visione all'assaggio attraverso il supporto dell'interpretazione

Non riesco a ripetere due volte una mia stessa ricetta, figuriamoci se riesco ad attenermi alle dosi di una ricetta proposta da qualcun altro e apprezzata!! Chiamiamola interpretazione, chiamiamolo desiderio di personalizzazione, diciamo anche che provo quel pizzico di piacere nel sentirmi libera di esprimere il mio estro, seppur nella riproduzione di qualcosa di già esistente. Non me ne voglia la dolce Rachele, che ho riempito di complimenti quando ho visto i suoi kofta di ceci e spinaci. La mia reazione è stata questa: LI DEVO PROVARE. Ma già sapevo che il cumino non l'avrei messo, che i ceci sarebbero stati neri e che il fritto non sarebbe stato proprio fritto. Però, in tempo record, la sua ricetta, o meglio l'ispirazione arrivata dalla sua ricetta, si è materializzata sulla mia tavola ed è stato un grande successo. Cosa dire di questa farina di soia che sto amando ogni volta di più? Non posso spiegare il sapore. Solo il profumo inebria. L'apertura del sacchetto è un'esperienza sensoriale. Mi ci chiuderei dentro ogni volta, ad immergermi, sporcarmi e farmi riempire di quell'aroma che travolge. Così ho pensato di provarla anche in una panatura. Beh.... un successo! Presto proverò anche la versione al forno; intanto gustare queste crocchette salutari e piene di sapori intensi mi ha assolutamente soddisfatto. Grazie Rachele e.... a voi l'assaggio.

Ingredienti

60 g di ceci neri secchi (120 g bolliti)
200 g di spinaci freschi
20 g di farina di soia + q.b. per la panatura
15 g di crusca d'avena
15 g di semi di lino
noce moscata a piacere
pepe a piacere
latte d'avena q.b. per la panatura
sale
olio evo

   Mettete a mollo i ceci per una notte e poi bolliteli. Io ho provato a farli bollire senza ammollo per un paio d'ore, con un pizzico di bicarbonato, e il risultato è stato lo stesso. Una volta cotti lasciateli raffreddare su un piano.
Tritate grossolanamente i semi di lino, poi unitevi la crusca d'avena, la farina di soia e i ceci. Aggiungete noce moscata e pepe e tritate tutto.
Lavate bene gli spinaci e cuoceteli al vapore per qualche minuto.
Strizzateli e uniteli al composto di ceci. Tritate ancora tutto velocemente e salate a piacere. Prelevate poco impasto alla volta e formate delle crocchette della forma desiderata. Su un foglio di carta assorbente versate della farina di soia.
Intingete ciascuna crocchetta nel latte di avena, poi passatela nella farina di soia, cercando di coprire tutta la superficie uniformemente. Togliete la farina in eccesso, che rimarrà facilmente attaccata all'impasto, e lasciate riposare le crocchette, in frigorifero, per almeno mezz'ora. In questo modo si rassoderanno e la panatura diverrà compatta, agevolando la cottura. Io le ho lasciate riposare per più di un'ora.
Fate scaldare due cucchiai di olio in una padella e, quando satà ben caldo, unitevi le crocchette.
Lasciatele rosolare bene, a fiamma piuttosto vivace, girandole spesso affinché la cottura sia uniforme.
Quando le vedrete dorate, spegnete il fuoco e trasferitele su un foglio di carta assorbente, in modo che l'olio in eccesso venga rilasciato.
A questo punto servitele. Io le ho accompagnate con una salsina preparata con della meravigliosa salsa di pomodoro preparata dalla mia mamma, che ho fatto cuocere e ridurre, aggiungendo qualche goccia di tabasco e un cucchiaino di salsa di soia.
L'abbinamento l'ho trovato strepitoso.

Ho assaporato, crocchetta dopo crocchetta, senza davvero riuscire a fermarmi. Il gusto intendo, la compattezza giusta, l'abbinamento di sapori contrastanti hanno reso questo piatto un vero successo!

49 commenti:

  1. Ma come fai ad avere sempre idee cosi geniali?
    Sono SUPERLATIVE... complimenti cara!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, qui ho avuto un grande aiuto ^_^
      Bacione Michela

      Elimina
  2. Adoro i ceci, non so se li ho mai abbinati agli spinaci ma è giunto il momento di provare! la salsa con la giunta di tabasco e salsa di soia perfetto, l'avrei fatto anche io, un gran sapore, sono molto invitanti queste crocchette già alle 10.30 del mattino! ciao bella erica, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose buone, sane e genuine non hanno orario, ahahahahahahah
      Grazie Eli dolce, un bacione.

      Elimina
  3. Quante ricette mi sono persa?!...la primavera gioca brutti scherzi! :)
    ...una ricetta più bella dell'altra! Questa con i ceci neri poi mi incuriosisce parecchio! Ma sai che non li ho mai mangiati!?
    Un bacione Erica! Bravissima tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihi, qui la produzione non si ferma mai. E' una coccola continua alle mie papille gustative ^_^
      Grazie Ema, i ceci neri sono sfiziosissimi e delicati.
      Un bacione grande.

      Elimina
  4. Bellissime queste crocchette da copiare,complimenti per il tuo blog.Laura

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Giaaaaaaaaaaaadaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ^_^
      Che gioia averti qui!!!!! Un bacione.

      Elimina
  6. mi piace!!!!!!!!! questi li copio, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, non può che essere una gioia per me ^_^
      Ti stritolo di abbracci, un bacione.

      Elimina
  7. Ma come fai a inventarti queste cose meravigliose!! Sei t)
    Ho a casa la crusca d'avena e mi chiedevo come impiegarla.. ecco una possibile soluzione!
    Un abbraccione tesoro :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore mio quando hai questi dubbi chiedimi e ti darò la soluzione ^_^
      La crusca d'avena io la compro apposta, e ne faccio fuori quintalate, per le mie frittatine superenergetiche mattutine ^_^
      Provale e poi mi dirai. Un abbraccio grande.

      Elimina
  8. ...non puoi fare così..ogni volta che passo finisco col andare via con un taccuino pieno di nuovi ingredienti da trovare...e non sempre mi rendi la vita facile!!!!! Oggi è la volta dei cecei neri...quelli classici sono di tradizione ma quelli neri mi mancano proprio...e poi la farina di soia...so già che non la troverò...ma io ci provo... E poi la ricetta...perfetta come al solito e quella salsina mi garba un sacco!!!!!

    Baci bellezza
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma ancora non lo sa, ma le porterò via bottiglie e bottiglie di quel deliziosissimo pomodoro, ahahahahahahahah!! Dopo lunghi anni senza riuscire a mangiarne, ora mi rifarò del tempo perso : D
      La farina di soia devi provarla per forza. Se non la trovassi, fammi sapere, ok? Ci penserò io ; ))

      Elimina
  9. Ciao Erica ! Fantastiche queste crocchette, assolutamente da provare! Complimenti e un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, che piacere!!!!! Grazie di cuore, un abbraccio ^_^

      Elimina
  10. Buongiorno, ne vorrei ordinare una vaschetta per la cena di stasera! ;-)))
    Ericaaaa....ma quanto sono golose queste crocchette! Ma la cosa stupefacente è che non fanno male, perché fatte con ottimi ingredienti!!! Mi inginocchio a te, sei la mia ispirazione!!
    ti abbracciamo tutti forte forte
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ti prego, rimani in piedi. Al massimo siediti e mangia con me ^_^
      Beh, sul fatto che siano salutari..... ho fatto della cucina sana la mia fonte di ispirazione continua. Se la mia alimentazione non fosse così la mia testolina mi trasformerebbe in uno scheletrino ^_^
      Grazie gioia mia. Ricambio l'abbraccio a tutti con grande affetto.

      Elimina
  11. Mai visti i ceci neri, al contrario dei bianchi che ho mangiato oggi. Leggendovi c'è sempre da imparare. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vita dà sempre spunti per imparare, cara Barbara. Ma non tutti sanno cogliere ^_^
      Grazie infinite per questa visita. Un abbraccio grande e buona serata.

      Elimina
  12. Ma dai ... crocchette di ceci neri?! Molto originali e golose. Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho avuto una grandissima fonte di ispirazione Terry ^_^
      Un bacione, grazie!

      Elimina
  13. Bella ricetta e bello anche il modo di presentarle, anzi che la solita forma tonta, i cilindretti sono molto molto più carini! Brava!

    Se ti interessa è partito un contest dedicato alla pasta fresca sponsorizzato da Marcato!
    In palio c'è un buono da 50 euro da spendere sul loro sito e la possibilità di entrare nel nostro e-book con i relativi link a pagine e/o siti!

    Se vuoi dare un'occhiata questo è link dove trovare tutte le info.

    http://www.ilgolosomangiarsano.com/articoli/contest-pasta-fresca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisabetta, do subito un occhio ^_^
      Intanto ti ringrazio per questa visita e ti auguro una splendida serata.

      Elimina
  14. Una ricetta che sa tanto di India... Mi piace! Ciao Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bella sorpresa Stefania!!!! Grazieeeeeeeeeeee

      Elimina
  15. Sono esattamente come te e mio figlio ogni volta mi ripete :" Guarda che se mangiamo due volte la stessa cosa non succede niente ;-)".
    Mai visti ne provati i ceci neri, ma amo i legumi….li cerco e …scopiazzo qualcosa da qui ;.-)
    Buona serata carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, credo sia un difetto (o pregio) di fabbrica, ahahahahahahahah
      Rarissimamente replico ^_^
      Grazie Lalla, un bacione.

      Elimina
  16. sfiziose e originali queste crocchette!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  17. Mai assaggiati i ceci neri, ma a vedere le tue crocchette...che voglia, allungherei la mano per rubartene una...facciano due...troppo invitanti!!! Brava!!!
    bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Prendine anche tre, mia cara Ely.
      Un bacione, grazie!

      Elimina
  18. Ciao Erica, le tue crocchette devono essere buonissime! Ci piace molto la tua interpretazione , e ci hai messo tanta curiosità con l'utilizzo della farina di soia. Proveremo e magari reinterpreteremo nuovamente :) Laura e Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze!!! In fondo è bello che sia così: uno spunto e via ad una nuova reinterpretazione ^_^ Rimango curiosa....
      Grazie infinite ed un abbraccio!

      Elimina
  19. Ti comprendo alla perfezione! non c'è ricetta a cui non ho messo lo zampino e difficilmente rifaccio qualcosa... sopratutto da quando c'è il blog... la mania della sperimentazione ha preso il sopravvento... ma che bella cosa però! direi che come sempre hai interpretato alla grande:* un bacione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella cosa davvero! E' come se ti rendesse reattiva e dinamica, vero?
      Grazie Simona, un bacione grande.

      Elimina
  20. Ciao! originali queste crocchette! giusto domenica le abbiamo preparate, ma per noi spinaci con scarola ed un cuore di formaggio morlacco!
    alla prossima certo vogliamo segnarci la tua versione con anche i ceci (anche se dubitiamo di trovarli neri :(
    Gustosa e particolare anche la salsa di accompagnamento!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso non facciamo caso a ciò che vediamo in giro, perché non lo cerchiamo. Vedrete che trovare questi ceci sarà un gioco da ragazzi ^_^ In ogni caso anche con quelli classici verranno una favola!
      E la salsina è un concentrato di bontà ^_^
      Un bacione e grazie ; ))

      Elimina
  21. Oggi ho aperto un pacchetto di farina di soia e sai che ho immaginato di trovarti li dentro tutta sporca e aromatizzata ahahhah...Dai non sò come tu faccia a trasformare ogni ricetta in qualcosa di veramente unico...ma devo dire che ci riesci alla grande!!! Hai creato delle crocchette bellissime, gustosissime, colorate e salutari con tutti i tuoi "ingredienti" personali che solo tu riesci a mescolare così bene !! Bravissimaaa Erica cara, un forte abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Phuaaaaaaaaaahahahahahahah, sono il tuo incubo!! Ci pensi a quante persone non compreranno la farina di soia per paura di trovarmi là dentro, a mo' di sorpresa delle patatine? :D
      Ma dimmi che ami il profumo di quella farina. Dimmi che non sono visionaria ^_^
      Grazie Roby, le tue parole scaldano sempre il cuore.
      Un bacione.

      Elimina
  22. Uoh. Queste sono ♥.♥ .
    Non ho molte parole in realtà, ho la salivazione troppo accelerata in questo momento a causa di quella crosticina croccantiissima :D
    stupende!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farina di soia, Lu, è 'na bomba!!!!!!! Provare per credere ^_^
      Grazie dolcezza, un bacetto e buona serata.

      Elimina
  23. Grazie cara, cercavo proprio una ricetta con i ceci neri. Un saluto. Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo ^_^ Mi fa molto piacere possa aver trovato la soluzione in questa ricetta!
      Fammi sapere se ti saranno piaciute. Un bacione.

      Elimina
  24. Che dire...grazie a te! La tua versione è sopraffina non c'è altro da dire! Poi l'idea dei ceci neri...li avevo visti sullo scaffale, mi avevano intrigato, poi li ho lasciati...ma è giunto il momento di andare a prenderli! ^_^ Grandissima Erica, un abbraccio!

    RispondiElimina