mercoledì 21 maggio 2014

Polpettine di miglio alla rucola su crema di crescenza e sfoglia di zucchina: una su tutte, insolita

Poi ci sono quelle cose che non sai come nascono. Arrivano per mezzo di metamorfosi. Un'idea che si plasma con lo scorrere del tempo, un'ispirazione che muta, sensazioni, idee. Mi sono abituata al cambiamento della vita, nel quotidiano. Una volta mi costava sacrificio vedere scorrere una situazione senza poterla fermare e trattenere. Mi ci intestardivo, senza risultato. Ora ho imparato che l'esistenza è cambiamento. La vita è dinamica. I momenti si vivono, o si perdono. E si godono solo se si vivono. Ci arricchiscono se li sappiamo prendere per quello che sono. Piccole opportunità di crescita, piccole sfide quotidiane. La cucina non è una banalizzazione dell'esistenza, ne è anzi una grande metafora. E in cucina non mi sottraggo al cambiamento. Così un piatto può manifestarsi per quello che non era nel pensiero. Può insegnare a spingerci oltre l'immaginario, a sfidare le nostre idee, i nostri concetti. Così nascono questi piccoli bocconcini e in questa pienezza mi soddisfano. E mi identificano. Lo stravolgimento, il diverso, l'inusuale. E' come se trasferissi qualcosa di mio in ogni pietanza. E in questa, più che mai, ritrovo me stessa. Una carateristica su tutte..... insolita.

Ingredienti

35 g di miglio
70 g di acqua
1 bustina di zafferano
15 g di parmigiano
10 g di gherigli di noci
15 g di rucola
85 g di certosa light
1 zucchina tonda
10 g di olive taggiasche
5 g di semi di zucca tostati
sale
olio evo

   Sciacquate il miglio sotto acqua corrente, in modo da pulirlo dalla saponina e da tutte le impurità. Mettetelo in un pentolino e copritelo con l'acqua (va sempre in quantità doppia rispetto al miglio). Accendete il fuoco e portate ad ebollizione. Salate leggermente, unite lo zafferano, coprite e abbassate la fiamma. Fate cuocere  fino al totale assorbimento dell'acqua.
Lavate e asciugate accuratamente la rucola. Tritatela insieme alle noci e al parmigiano, senza renderli troppo fini. Uniteli al miglio cotto, mescolate, coprite nuovamente e lasciate raffreddare. Nel frattempo preparate le sfiglie di zucchina. Lavate ed eliminate la cima e il fondo della zucchina tonda. Tagliatene 2/3 in fettine sottili, con l'aiuto di una mandolina.
Sistemate le fettine su una placca coperta da carta forno e cuocetele a 150°, con lo sportello del forno leggermente socchiuso, fino a farle sfogliare e dorare.
Giratele un paio di volte e, solo alla fine, salatele. In questo modo non si ammorbidiranno e acquisteranno comunque sapidità.
Una volta sfornate lasciatele raffreddare (cercate di resistere all'assaggio ^_^ Difficile, ma non impossibile).
Riprendete, ora, il miglio e formate delle piccole polpettine.
Compattatele bene e sistematele su una superficie piana. Fatele riposare in frigo per almeno mezz'ora, il tempo della preparazione della farcia: non avendo l'uovo che le lega è importante che si rassodino bene prima della cottura. Riprendete il terzo di zucchina lasciata da parte.
   Tagliatela in piccola julienne e fatela saltare in padella con un filo di olio evo ben caldo. Salatele a piacere. Quando saranno dorate spegnete il fuoco e lasciatele intiepidire. Versatele in un boccale insieme alle olive ben sgozziolate e ai semi di zucca. Unite la certosa e lavorate tutto con un frullatore ad immersione, creando una crema omogenea. Assaggiatene il sapore ed eventualmente correggete con del sale, a piacere. Volendo potrete aggiungere altre spezie. Io ho preferito che si sentisse il sapore delle olive, supportato dai semi di zucca.
Scaldate, in una padella, un cucchiaio di olio. Quando sarà caldo adagiate le polpettine di miglio. Fatele saltare a fiamma viva, cercando di cuocerle uniformemente. Quando saranno dorate, spegnete il fuoco e iniziae l'assemblaggio.
Spalmate su ciascuna sfoglia di zucchina un cucchiaino di crema di certosa e sistemate in cima una polpettina. Procedete fino ad ultimare gli ingredienti.
Ora potrete conservare il piatto in frigorifero e servire fresco, soluzione perfetta per un buffet o un aperitivo, oppure potrete scaldare velocemente tutto in forno e gustare nell'avvolgente cremosità che la certosa regala. In entrambi i casi il sapore verrà elevato dal contrasto di consistenze e fermarsi sarà un'impresa difficilissima ^_^
Lo sfizio di qualcosa di nuovo e particolare sulle vostre tavole vi conquisterà al primo assaggio!

56 commenti:

  1. Non ho dubbi! Saranno ottime!! Il tempo di studiare per benino la ricetta e proverò ah se proverò!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Fantastiche Erica, mi piace un sacco il miglio e queste polpettine sono una delizia!! Bravissima, anche oggi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con un dolcetto dei tuoi, oggi il pranzo sarebbe perfetto :D
      Grazie Silvia.

      Elimina
  3. Mi piace moltissimo la crema di certosa posta in mezzo, e cerco di immaginare la consistenza e il sapore di un boccone con presente la zucchina, la crema e la polpetta, deve essere eccezionale! Viva il cambiamento che è il sale della vita, come la diversità, la curiosità, l'insolito, una vita fatta di certezze, routine, abitudini mi pare estremamente noiosa nel bene e nel male! Buona giornata bella Erica, i tuoi post da leggere sempre con attenzione e curiosità! baci grandi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei una creatura speciale, Eli. Sensibile e meravigliosa. Grazie!!
      Bacioni.

      Elimina
  4. Hanno un aspetto meraviglioso! Sono troppo carine. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!!! Io continuo a stimarti di cuore ^_^
      Bacione

      Elimina
  5. non ho parole....è un piatto elegantissimo, raffinato, coreografico e buonissimo!!! c'è proprio tutto...ma quanto sei brava???? DI PIUUUUUUUU' !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma..... mi hai tolto tutte le parole ^_^
      Sentire certi apprezzamenti da una grande come te, non ha prezzo :D

      Elimina
  6. che meraviglia, bravissima Erica :*

    RispondiElimina
  7. Perle di saggezza, carissima! La vita è cambiamento e se non si cambia si è già "morti". Anche in cucina un piatto non è mai uguale, la stessa ricetta può avere ogni volta sfumature diverse, in base a chi l'ha preparata e agli ingredienti usati. Per questo la cucina è viva! Filosofia a parte, tu sei fantastica e riesci a inventarne ogni giorno una nuova, mai banale. Complimenti per queste crocchette che trovo davvero fantastiche. La sfoglia di zucchina è elegante all'ennesima potenza! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Non ho di che rispondere. Leggo e mi arricchisco.
      Grazie!

      Elimina
  8. O mamma mia.. con questa m'hai stesa.. a parte che è bellissima da vedere.. quelle foglie di zucchina con una crema delicata di crescenza.. e sopra quelle polpettine che seppur non conoscendo il sapore del miglio ho idea essere davvero sfiziose!!!! Che creatività ragazza mia!!! Un abbraccio mia cara :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora oggi proporrei uno scambio di piatti, ahahahahahahahahah!!!!
      Grazie Claudia. Ora vedo di stenderti con una bella tofuricetta :D
      Un bacione.

      Elimina
  9. Le polpette mi piacciono sempre, per cui sono certa che anche queste col miglio saranno strepitose!!!!

    RispondiElimina
  10. No, ma io e te abbiamo qualcosa in comune! Ieri sera, quando finalmente la ciurma dormiva, ho sistemato la dispensa e ho "ritrovato" una confezione di miglio. Mi son subito detta: perfetto per delle polpettine! La tua ricetta è meravigliosamente magica, varie consistenze in un sol boccone. Spero di ripetermi anch'io in una ricetta così superlativa!
    Ciao zia Erica, abbraccio di gruppo
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora aspetto eccome la tua miglio-proposta!!!! Intanto i tortini che hai proposto oggi mi hanno incantato ^_^
      Grazie Manu, un bacione!!

      Elimina
  11. ricetta favolosa, adoro il miglio! Sull'evoluzione e sul dinamismo della vita hai ragione, ero anch'io tendevo ad intestardirmi sulle situazioni, e tutt'ora lo faccio a volte. Invece meglio lasciar fluire l'ordine dei tempi e prendere il buono che c'è, quasi sempre ce n'è in ogni situazione! Baci carissima Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni situazione ha i suoi risvolti positivi, anche le più drammatiche. La fortuna è saperle cogliere.
      Ti abbraccio, sei speciale!! Grazie.

      Elimina
  12. questi aggeggini sono spettacolari! gustosi, presentati divinamente e sani, come piace a noi!
    ti abbraccio tesoro, e si... vediamoci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamociiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :D
      Felice io!!!!!!

      Elimina
  13. Ciao Erica, piatto leggero ma super invitante e ben presentato.
    Le polpettine ingolosiscono in qualsiasi versione, non ho mai provato il miglio ma mi ispira parecchio!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova il miglio e ne rimarrai incantata ^_^
      Grazie Silvia, un bacione.

      Elimina
  14. ma te sei un genio e lo sai vero?
    una ricetta assolutamente originale e da provare!!
    baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici? Ahahahahah... Grazie Ferna, un bacione ^_^

      Elimina
  15. Ma che bella e originale ricetta!!!! La farò domenica se viene la mia figliola con la famiglia che sono vegetariani. Uauuuuu finalmente sarà contenta, non le solite cose!
    Mille grazie e ti mando un mega abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra figlia e nipoti li sto accontentando tutti :D
      Mi fa piacere, Maria Bruna.
      Un bacione, grazie.

      Elimina
  16. quanto vorrei me lo preparassi per cena!!! io sono senza forze!!!!

    RispondiElimina
  17. Se questa ricetta ti rappresenta allora non sei solo insolita...ma sei anche favolosa :) Complimenti è proprio un piatto che ingolosisce e si presenta benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti aggettivi non li ho messi per evitare di passare per presuntuosa, ahahahahahahah. Ma comunque ti ringrazio per il tuo zampino ^_^
      Un abbraccio grande ; ))

      Elimina
  18. L'aspetto è molto invitante.

    RispondiElimina
  19. wowwww complimentiiii..il miglio fa benissimo ha un sacco di proprieta'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.... ed è anche buonissimo!!!!! ^_^
      Grazie cara, un abbraccio.

      Elimina
  20. Molto interessante queste polpette. Chi sa che buone erano. Una tira l'altra !!! Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Erano"..... come hai fatto ad azzeccare? Ahahahahahahah
      Tutto quello che pubblico dovrei descriverlo al passato... remoto!!! Ahahahahahah
      Un bacione, grazie.

      Elimina
  21. Bella la polpetta! Anche questa crema di crescenza mi attira molto:) ultimamente i connubi sono la cosa che mi piace di più.. siamo sulla stessa lunghezza d'onda!
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dici poco!!! Essere sulla tua stessa lunghezza d'onda è un grande onore ^_^

      Elimina
  22. le polpettine di miglio sono un attimo antipasto...ma la tua preparazione è degna di un buffet finger food!! Brava Erica che riesci a cogliere il lato positivo dei cambiamenti..io ci sto lavorando molto, sarà che ne ho "subiti" talmente tanti che ancora mi traumatizza l'imprevisto, ma devo riuscire a superare questo stupido scoglio!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se chiudessi gli occhi e ripensassi a com'ero appena qualche anno fa e come fosse la mia vita.... altroché cambiamenti!! Forza Flavia, che tutto ci serve e ci fortifica!
      Un bacione, grazie.

      Elimina
  23. Quante verità in quello dici Erica.. io come te sono sempre stata una testarda e ho sempre avuto grosse difficoltà ad accettare i cambiamenti... poi col tempo, bastoste varie e non senza sofferenze ho imparato che tutto cambia, sopratutto le persone, noi stessi cambiamo... e la cosa più importante non è tanto voler tornare indietro ma trarre dai vari cambiamenti qualcosa di buono per il nostro futuro... in cucina stessa storia... e il tuo percorso è proprio l'esempio:) il miglio non l'ho mai utilizzato... mi sa che non mi resta che rimediare:* grazie per gli spunti, culinari e non:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace trovare nelle persone che incontro gli stessi percorsi di vita, quelle esperienze, magari diverse, che insegnano e arricchiscono. Mi fa pernsare che ci sia ancora tanta bellezza in questo mondo. Grazie a te per queste parole, per me molto preziose.
      Un abbraccio di cuore.

      Elimina
  24. Ecco lì che anche oggi la mia lista aumenta...e già non ho mai provato neppure il miglio...aggiungo alla lista!!! E poi che dire di tutto l'insieme...semplicemente favoloso, elegante, sfizioso e sano!!! In una parole te...sì credo proprio che ti rappresenti molto questo piatto!!!

    Un abbraccio grande bellezza
    monica

    RispondiElimina
  25. adoro le polpette, penso sia la cosa che preferisco mangiare...
    la variazione al miglio l'ho già provata ed apprezzata, la condivido su google, sperando altri possano apprezzare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dolce che sei!!!! Intanto benvenuta, poi grazie di cuore. E' un piacere grandissimo, per me!!!!

      Elimina