mercoledì 31 luglio 2013

Carpaccio al coltello in chiave contemporanea con nocciole e pompelmo: quando un pensiero si trasforma in prelibatezza

Prosegue il racconto della mia estate, con dettagli che arricchiscono lo scorrere dei giorni e che colorano, oltre la pelle alquanto negretta, il ventaglio di esperienze e di nuovi approcci (culinari.... preciso per chi gongola nello spettegolare). Perché dico questo? A gestire il bar e il bagno Valentina nel luogo dove trascorro spesso le mie giornate c'è un ragazzo, Cristian, particolarmente gentile e generoso. Con i suoi clienti ci sa decisamente fare, anche con i più difficili. Con me è una lotta continua, sembro tanto graziosa, ma ho gli artigli sempre affilati. E lui cerca di assecondarmi, approfittando della mia predisposizione al dialogo quando c'è, lasciandomi tranquilla quando non esiste cosa che mi addolcisca e viziandomi a dovere non appena ne ha l'occasione. Tra gli innumerevoli pensieri che ha voluto condividere con me (e di cui vi parlerò anche prossimamente) c'è questo taglio di carne. Impossibile sapere cosa sia, perché il suo fornitore è stato ben attento a non svelare la natura di sittanta bontà. Mi ha detto solo "provala. Inventati qualcosa e provala. Ne rimarrai estasiata". Ne ho creato due versioni. Questa la prima. La seconda ve la illustrerò presto! Di certo c'è da dire che il suo fornitore ha davvero fatto centro e che Cristian, in questo atto di riconosciuta e encomiabile generosità, mi ha regalato due gran belle esperienze sensoriali.

Ingredienti

150 g di filetto di vitello magrissimo (con l'incognita del taglio che mi è stato omaggiato)
10 g di nocciole
polpa e succo di 1/2 pompelmo
scaglie di parmigiano
olio
pepe
sale

Partiamo dal presupposto che mi sono trovata davanti questo gran bel taglio di carne. Da sciogliersi in bocca......
Tagliate con un coltello affilato a fettine sottili il vostro filetto e disponetele su un piatto. Preparare un'emulsione con un cucchiaio di olio evo, un cucchiaino di succo di pompelmo, sale e pepe e irrorate il carpaccio aiutandovi con un pennellino, in modo da coprirle uniformemente.
Cospargete di scaglie di parmigiano. Tritate le nocciole piuttosto grossolanamente e cospargetele sul piatto. A questo punto prelevate la polpa del pompelmo e distribuitela uniformemente sulla carne.
Passate sotto il grill del forno per circa 3 o 4 minuti, il tempo che si sciolga il parmigiano, e servite.

E' un piatto tanto veloce quanto prelibato. La carne tenera contrasterà con la granella di nocciola e l'acre del pompelmo, insieme al suo sapore leggermente amarognolo, sposerà bene la dolcezza del formaggio e renderà bilanciato ogni boccone.

Confesso che per ogni due fettine che finivano nel piatto un piccolo assaggio finiva direttamente sotto i denti. Amo particolarmente la carne cruda (saranno le mie origini piemontesi?), ma vi garantisco che sarà difficile resistervi!!

22 commenti:

  1. Che bello trovare persone così care.. e già questa prima versione è divina! Attendo la seconda con ansia. E' davvero una preparazione deliziosa e originale.. un accostamento di sapori unico! Mi piace! <3 TVB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely!!!!! Questa versione è piaciuta tanto anche a me..... ma l'altra non è da meno, ahahahahahahahah!!
      Un abbraccione enorme, buona giornata! Sei speciale.....

      Elimina
  2. Meravigliosa, Erica! Ma questo caldo a te fa un baffo! :) Guarda con che cosa riesci a deliziarci!
    Un bacio grande
    mg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro il caldo, MG!! Non c'è temperatura che mi fermi...... Odio il freddo e sto facendo incetta di temperature abbondanti per i periodi di magra ^_^

      Elimina
  3. Hai valorizzato al meglio quel bel taglio di carne che ti hanno regalato.

    RispondiElimina
  4. Pompelmo e nocciole, che squisitezza, assolutamente da provare questi abbinamenti!
    Un caro saluto
    Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi diverto sempre a sperimentare accostamenti insoliti ^_^
      Prova poi mi dirai....
      Un abbraccio carissima!!

      Elimina
  5. Adoro il carpaccio e mi piacciono i tuoi racconti! :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah.... mi fa piacere, certo per i piatti, ma anche per i miei racconti!! ^_*
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Ma è davvero delizioso, fa venire una gran voglia di assaggiarlo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ciao Erika :) L'omaggio è fantastico ma tu hai saputo valorizzarlo al meglio! Bravissima! :D Aspetto la seconda versione, sono curiosa! :) Complimenti, un abbraccio forte e buona serata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!! Ad essere sincera tra i due (perché ovviamente ho già assaggiato entrambe le versioni) non saprei quale scegliere. Dovrei assaggiare ancora, e ancora, e ancora..... ^_^
      Un abbraccio dolcezza!

      Elimina
    2. Caspiterina!!! Provero' anche io bagnare il carpaccio con il pompelmo sono curiosa!!! complimenti a te e Cristian per la ricetta. La foto rende molto bene!!!

      Elimina
    3. ^_^ Grazie Annalisa..... a me è piaciuto molto come accostamento!! Prova, poi mi dirai....
      Un abbraccio!

      Elimina
  8. Questa ricetta è meravigliosa Erica! I miei complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona!! Un abbraccio e buona giornata! ; )

      Elimina
  9. Davvero un piatto prelibato!!!! complimenti per il fantastico accostamento di sapori!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per due delle tue lumache, Mimma, sarei disposta a darti una parte di questo piatto..... ahahahahahahah!!
      Grazie!!

      Elimina
  10. che bel accostamento, deve essere proprio buono questo carpaccio! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapori perfetti, insieme ; )
      Un abbraccio dolcezza!

      Elimina