lunedì 8 luglio 2013

Gnocchi di lupini con dadolata di verdure e alga Wakame: l'esperimento azzardato e ampiamente riuscito

No, tranquilli, non ho deciso di trasformare la mia cucina in una filiera di gnocchi.... è solo che non avrei visto altro formato di pasta, con i lupini!! Ebbene sì, vi ho già svelato il segreto: questa volta l'ho fatta grossa. Divoratrice di lupini, importantissima fonte proteica dalle molteplici proprietà e dal basso contenuto di grassi, cerco di trasformarli in qualsivoglia modo, in modo che non possiate dire ancora lupini e che io possa davvero non stancarmi mai di mangiarli. Confesso che una fase del procedimento per arrivare al risultato ultimo, è decisamente a rischio: rischio di non avanzarne a sufficienza per il prosieguo della preparazione!!!! La crema di lupini, frullata con un filo d'olio e un po' di acqua..... è da leccarsi dita, braccia e gomiti! Credo che, quando il clima tornerà ad essere autunnale, una bella vellutata non me la toglierà nessuno. Ma quella è un'altra storia.... Ora pensiamo a questo bel piattino.

Ingredienti

Per gli gnocchi
130 g di lupini puliti
5 g di olio evo
30 ml di acqua
45 g di farina di orzo

Per il condimento
1 carota
1 zucchina piccola
1 pezzo di porro
5 pomodorini Pizzutello
olio evo
sale
2 g di alga Wakame

Inserite i lupini in un bicchiere da mixer e frullateli insieme a 5 g di olio e 30 ml di acqua, fino a formare una crema omogenea. Disponete a fontana, su una spianatoia, la farina di orzo e metteteci nel centro la crema appena ottenuta. Impastate integrando, mano a mano, la farina e formate un panetto che farete riposare per circa mezz'ora, avvolto in un panno pulito. La pasta risulterà compatta, ma comunque morbida.
Portate ad ebollizione circa 200 ml di acqua salata e sbollentate per un paio di minuti i pomodorini, precedentemente lavati. Fate bollire 1/2 carota fino a quando sarà morbidissima. Nel frattempo sbucciate i pomodorini e puliteli dai suoi semini. Mettete la polpa in un bicchiere da mixer e, quando avranno raggiunto la cottura, aggiungete le carote. Frullate tutto fino ad ottenere una crema vellutata ed omogenea. Assaggiate e correggete, eventualmente, di sale (io, ovviamente, non ne ho sentito la necessità). Tenete da parte.
Mettete a bagno l'alga in acqua fredda, per dieci minuti. Tagliate a rondelle sottili il porro e fatelo rosolare in un cucchiaio di olio evo. Tagliate la metà della carota rimasta a dadini piccoli e unitela al porro. Fate saltare per un minuto, poi aggiungete, poco alla volta, l'acqua di cottura della mezza carota che avete utilizzato per la salsa. Quando inizierà ad ammorbidire, aggiungete anche la zucchina, che avrete tagliato a dadini nell'attesa. Continuate la cottura con lo stesso procedimento, aggiungendo poca acqua alla volta.
Tagliate l'alga, ormai idratata, in piccoli pezzi e unitela alle verdure.
Fate insaporire per qualche istante e poi versate la crema di carote e pomodori preparata in precedenza. Mescolate bene tutto e, a fiamma bassissima, fate cuocere ancora per 5 minuti, aggiungendo acqua se risultasse troppo asciutto.
Passate ora alla preparazione degli gnocchi. Tagliate la pasta in parti uguali e formate dei filoncini che allungherete con le mani fino a farli diventare di diametro di circa 1 centimetro. Divideteli durante il procedimento per agevolare la lavorazione e per evitare che si spezzino.
Tagliate ciascun filoncino ottenuto in tocchetti di un paio di centimetri, infarinateli e teneteli da parte.
Portate ad ebollizione abbondante acqua saltata e buttate gli gnocchi. Mescolate delicatamente e, non appena inizieranno a venire in superficie, scolateli con una schiumarola e trasferiteli nella padella insieme alle verdure. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura e fate saltare a fiamma viva per pochi istanti.
Trasferite tutto in un piatto e gustate!! A piacere potrete versarci sopra un filo di olio evo, che proprio male non ci sta!!
Confesso, ora che ho spiegato tutto e che ho tratto le somme di questo nuovo esperimento, che ho temuto che, per qualche legge della fisica a me sconosciuta ma ipotizzata, questi gnocchi non mantenessero la forma in cottura. Senza uovo e con la sola farina d'orzo..... ero pronta a buttare nell'acqua, d'emergenza, una porzione di gnocchi pronta nel congelatore. E invece..... esperimento riuscitissimo!!


25 commenti:

  1. Lupini?ma dai?e questa (appena fa un pò meno caldo perchè qui stamattina si suda mannaggia) la faccio perchè mi hai incuriosito.E pure tanto!
    Un abbraccio!!!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, ci ho provato e replicherò sicuramente. Io ho tolto le patate dall'alimentazione, ma adoro gli gnocchi.... e questa soluzione la trovo decisamente appagante!! ; )
      Fammi sapere Monica!! Perché noi non siamo rane bollite ; )

      Elimina
  2. Tu mi devi dire quale esperimento non ti riesce, no, lascia fuori gli esseri umani, sto parlando di cucina ;-) Un abbraccio forte, io i lupini miha li trovo costì :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente tutto ciò che riguarda gli esseri umani implica una percentuale di riuscita non determinante unicamente dalle mie facoltà..... ma per tutto ciò che dipende da me e dal confronto con la fisica (quella sconosciutissima scienza) posso dire di sapermi difendere egregiamente, ahahahahahahah!! Ma come non trovi i lupini!!!! Mannaggia, te li porto io di persona: naturali e trasformati in tutti i modi possibili e immaginabili!! : )
      Un bacione Libera

      Elimina
  3. Questa si che è una ricetta super creativita! Bravissima Erica! ;-) Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piatto ricco di proteine e con pochi (e buoni) grassi!! Me la promuovi Silvia?? : ))
      Grazie infinite....

      Elimina
  4. Ma che grande idea O_O Non avrei mai pensato di fare gli gnocchi con i lupini...devono essere super!
    Complimenti
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda zia Consu..... le cose più incredibili le ho fatte senza sapere e senza crederci veramente, solamente provandoci.... credo sia la strada giusta per arrivare sempre ad un nuovo traguardo!! Grazie cara, un abbraccione.

      Elimina
  5. Che bello non perdersi neppure una delle tue strabilianti, superlative ricette, Erica! Incredibile e prelibatissima anche questa.
    Bacioni
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Tu sei una creaturina davvero adorabile, mia cara!! Grazie di apprezzare.....

      Elimina
  6. Fantastici questi gnocchetti, sia per il gusto insolito, sia perchè sono supersani.
    Credo davvero che possano essere un piatto unico perfetto anche per i vegetariani, ma anche chi come me non lo è li apprezzerebbe di sicuro.
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Leonardo spesso pubblico piatti per chi segue uno stile di vita e di pensiero vegano (ho una pagina veg, a tal proposito).
      Ma non riesco proprio a fare a meno di carne e pesce..... : )

      Elimina
    2. Comunque grazie, carinissimo ^_^

      Elimina
  7. ciaoooo!!!! questa preparazione è fantastica!!! un tripudio di sapori!! bravissima!!!! da oggi ti seguo con molto piacere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben trovata Mimma, anche qui ; ) Grazie, un abbraccio!!

      Elimina
  8. Ricetta meravigliosa!!! Davvero interessante!
    Un bacio grande grande e felice settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )) Grazie Elena!!!!! Un abbraccio anche a te ; )

      Elimina
  9. Questa è una ricetta pazzesca!!! Io adoro i lupini :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo dici a me???? Appena finisco una confezione corro subito a comprarne un'altra!!!! Ahahahahahah... Grazie Marisa, prova e poi dimmi! ; )

      Elimina
  10. Mai mangiati i lupini al posto delle patate, ma copio la ricetta e li provo! Grazie e un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi fammi sapere, ok? Ci tengo ; )
      Un abbraccio Paola

      Elimina
  11. Ciao! Bellissimi i tuoi gnocchi e vedo che sono rimasti insieme e compatti senza bisogno dell'uovo. Sei veramente una sperimentatrice! Mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già..... la mia paura era proprio che si sfaldassero in cottura e invece? I miei amici lupini non mi tradiscono mai ; )
      Grazie Silvia, un abbraccio!

      Elimina
  12. O_O ma dai con i lupini, sei troppo avanti!!! bellissimi!!! ciaooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della serie... io ci provo, poi vediamo. E ci sono riuscita!!

      Elimina