mercoledì 24 luglio 2013

Pastelle tuttifrutti con farina d'orzo e farcitura al coccoformaggio: l'ovvio che diventa superfluo

Mossa dalla curiosità di creare dei dolcetti con l'utilizzo della frutta nell'impasto, a discapito di uova e grassi, mi sono detta che il successo dei biscotti cuor di fragola mi avrebbe messo sulla giusta strada. E' difficile che compri le banane (dopo essere stata redarguita per l'eccessivo utilizzo durante i miei spuntini mi sono decisamente ridimensionata), ma la smania di provare il gelato con questo frutto come addensante mi ha corrotto. Il risultato? Il gelato è stato assolutamente bocciato e le banane in frigo attendono un migliore utilizzo, prima di raggiungere quel preciso livello di maturazione per cui non riesco più a definirle mangiabili. Peraltro le mie colazioni, seppur con qualche difficoltà, richiedono nutrienti sani e diversificati e la presenza del biscotto giusto è una condizione necessaria. Ovviamente le mie scelte salutiste mi hanno portato a preferire una cottura in forno, ma la consistenza dell'impasto ne permette una ghiotta frittura, che mai proverò, ma che vi lascio come spunto.

Ingredienti

Per le pastelle
150 g di banane (corrispondono a 2 banane)
170 g di mele Granny Smith
40 g di zucchero di canna integrale
40 g di mandorle
30 g di olio di soia
250 g di farina di farro bianca (200 g saranno sufficienti se voleste friggerle)
80 g di farina di farro integrale
40 g di orzoflakes (io Baule Volante)
1 pizzico di sale

Per la crema al coccoformaggio
100 g di ricotta
75 g di philadelphia (io Balance)
25 g di malto di riso
20 g di farina di cocco
100 ml di latte rdi riso al cocco (io Isola Bio)
1 cucchiaino di farina di semi di carrube

Frullate le banane insieme alle mandorle e allo zucchero, creando una crema omogenea. Unite l'olio, il sale e le farine e impastate fino ad amalgamare tutto, ottenendo un impasto molto morbido.
Tagliate a cubetti piuttosto piccoli 170 g di mela (io lascio la buccia per scelta di gusto e di carattere nutrizionale). Aggiungetele all'impasto e lavorate fino ad ottenere un composto piuttosto appiccicoso. Sbriciolate grossolanamente gli orzoflakes (o cornflakes) e amalgamateli.
Fate riposare l'impasto in frigo, avvolto nella pellicola, per circa mezz'ora.
Se avrete preparato la versione frittura procedete alla cottura aiutandovi, nella porzionatura, con un cucchiaio e facendo poi asciugare molto bene su abbondante carta assorbente. Se voleste procedere alla cottura in forno, stendete la pasta su una spianatoia infarinata, ottenendo una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore.
Tagliate i biscotti della forma desiderata e riponeteli su una placca coperta da carta forno. Fate cuocere a 200° per circa 30 minuti. Non diventeranno certo croccanti, ma guardate che dorino a sufficienza. La cottura li farà anche gonfiare nel mezzo, formando dei fagottini. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.

Io li gusto molto anche semplici, ma sono buonissimi accompagnati da una crema al cocco e formaggio.

Preparate quindi la farcitura. Mescolate i formaggi e il malto di riso. Stemperate la farina di semi di carrube con il latte di riso e aggiungete tutto alla crema. Mettete sul fuoco e scaldate senza portare ad ebollizione, mescolando continuamente. Spegnete il fuoco e aggiungete la farina di cocco. Amalgamate tutto e fate intiepidire.
Farcite i biscotti con un cucchiaino di crema e chiudeteli a sandwich. Fate raffreddare in frigo per almeno un'ora e poi.... gustate!!!

Colazione, spuntino, dolcetto del dopo pasto.... in qualsiasi modo vogliate assaporarli, sapranno appagare il desiderio di dolce senza peccare di gola!

26 commenti:

  1. Sei bravissima, Erica, ammiro i tuoi tentativi che diventano sempre successi. Ma davvero non ti concedi mai una frittura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aria!!! Ebbene sì.... al massimo mi concedo quelle due fritture l'anno, ma potendo scegliere una cottura al forno, prediligo quest'ultima. Questione di stomaco (disabituato) e di testa (decisamente dominante sulle azioni) ^_^
      Un abbraccio fortissimo dolcezza, buona giornata!

      Elimina
  2. Erica, che meraviglia di dolcetti! :D Adoro questo tipo di ricette, congratulazioni tesoro! :D Davvero! Una felice giornata con tutto il cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro ma grazie!!!!! Una felicissima giornata anche a te!! Ti abbraccio ; )

      Elimina
  3. che meraviglia questi dolcetti!! sei sempre bravissima, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contrasto i sensi di colpa, ahahahahahah!
      Grazie Fede, un bacetto ; )

      Elimina
  4. Devo capire questa cose delle banane, però. Chi è che i ha redarguito e perchè??!
    Questi biscottini devono essere davvero particolari, sono curiosa di provare un impasto tutto fruttoso! <3
    (..ma davvero si possono friggere i biscotti? O.o ..non che mi passi per la mente, eh, quello mai, ma non l'avevo mai sentita!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che sono pastelle, non biscotti. E' come se facessi delle frittelline dolci.
      Mi ha corretto il coach, sempre lui, perché ne mangiavo troppe e mi ha consigliato di alternare con altri frutti meno calorici e altre cose che onestamente ho rimosso ^_^

      Elimina
  5. wow.. che delizia! sono stupendi! devo assolutamente provarli.. complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow lo dico io se tu li provassi! Ahahahahahah, uno chef come te!! ; )

      Elimina
    2. ahaahha li ho aggiunti alla lista delle ricette da provare.. ma l'ho messa nelle prime posizioni :D ti farò sapere ;)

      Elimina
    3. Sono incantata da quanto ho appena letto O_O
      Allora attendo ; ) Grazie Raffaele. Ovviamente accetto consigli!!

      Elimina
  6. Io invece le banane le compro e le mangio quando gli altri pensano che siano marcite O_o Mi piace il dolce che sprigionano nella maturazione e sono degli ottimi componenti nei dolci in sostituzione di burro e grassi vari..proprio come hai fatto tu ^_*
    Questi biscotti della salute mi ispirano da matti..brava
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora te le tengo da parte ; )
      Grazie zietta, un abbraccio!

      Elimina
  7. Che delizia e che ricetta fantasiosa, sono bellissimi questi biscottini farciti! Ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Antonella!! Un abbraccio...

      Elimina
  8. Ecco che cosa avevi preannunciato ieri!!! L'attesa è stata lunga ma adesso sono ricompensata...eccome!!!
    Baci
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Un abbraccio affettuoso mia cara MG

      Elimina
  9. Eccomi ....ogni tanto emergo dal mio mondo fatato ....come avrai capito dal mio stato di calma(apparente).....sono in pausa da tutto e tutti......non dalla cucina ovvio....ma il mondo dei foodblogger attuale mi sta deludendo un po'......quindi per ora prendo le distanze.......ma non smetto certo di seguire te che sai sempre stuzzicare i miei sensi.........!!!!questa crema di cocco formaggio deve essere fantastica......!!!!!Un abbraccio e a presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche sospetto lo avevo avuto, ma la tua pubblicazione a raffica prima del silenzio mi aveva un po' sviato ^_^
      Mi mancherai, ma hai anche tante proposte pubblicate che non sono ancora riuscita a guardare che ti riterrò sempre la mia musa ispiratrice. A tal proposito...... Ahahahahahahahah..... Ti dico solo: timo, e frolla (all'olio) ; )
      Un abbraccio dolcezza e prenditi tutto il tempo necessario: è condizione fondamentale alla vita!

      Elimina
  10. Ciao e complimenti per i tuoi fantastici esperimenti! Baci
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ La mia cucina è un laboratorio di idee e alambicchi, ahahahahahah!!
      Bacione

      Elimina
  11. Mamma che ricetta!!! Insolita!! Complimenti cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marisa!!!!! Un abbraccione, buon weekend!!

      Elimina
  12. avevo sentito dire che in alcune preparazioni le uova possono essere sostituite da puree di frutta, ma non mi sono arrischiato a provare. Adesso che tu hai collaudato la ricetta, proverò anche io :)
    Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Successo garantito Leo!!!! Anche se questi non sono frollini, ma paste piuttosto morbide! Ciao!!!!

      Elimina