mercoledì 19 febbraio 2014

Cotolette di tofu impanate: storia di un tarlo che si insinua nella mente e la ragionevolezza d'espressione

Non sono solita fermarmi davanti alla parte di banco frigo dei supermercati in cui troneggiano alimenti pronti. Se non fosse che il tofu naturale (non quello alle erbe), non chiedetemi per quale motivo, si trovi proprio lì, ad almeno 132 passi dal suo simile e in mezzo a preparati vegani, che, seppur vegani, sono sempre preparati. Insomma, mi sono spiegata? La paladina del mi preparo da me non può certo incorrere nel rischio di mangiare intrugli strani che, seppur vegani, sono sempre intrugli strani!! Ma quella volta, allungando la mano verso il tofu naturale, qualcosa attirò la mia attenzione. In realtà la curiosità mi era già stata solleticata quando, in una breve gita taurinense a casa dei vecchi, mia madre prese le cotolette di tofu per uno dei pasti del mio fratellonzo vegano. Lessi bene gli ingredienti, ma non ne fui conquistata pienamente. I sospetti rimanevano lì, in agguato. Così mi sono detta: perché non provarci? Non sarei io, se non lo facessi. E quindi eccomi, con il sapore di queste cotolette che trionfa ancora sul mio palato. Un vero incanto!!



Ingredienti

150 g di tofu al naturale
20 g di olive taggiasche
10 g di capperi sotto sale
2 rametti di timo fresco
paprika dolce a piacere
latte di avena per la panatura
pangrattato di riso
olio evo

Tagliate a pezzi il tofu e versatelo in un boccale. Unite i capperi, precedentemente lasciati in ammollo e sciacquati sotto acqua corrente, le olive taggiasche ben sgocciolate dal loro olio di conservazione (o dalla salamoia) e la paprika. Lavate e asciugate i rametti di timo. Sfogliateli e uniteli al resto degli ingredienti.
Tritate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Prelevate metà impasto e dategli una forma di cotoletta piuttosto piatta (circa 1 centimetro di spessore). Procedete anche con il resto dell'impasto.
Versate in un piattino il latte di avena e preparate il pangrattato di riso. Bagnate nel latte ciascuna cotoletta e poi impanatela nel pangrattato, schiacciando bene affinchè la panatura rimanga spessa attorno all'impasto.
   Fate scaldare un filo d'olio evo in una padella e, quando sarà ben caldo, adagiatevi le cotolette. Fatele cuocere a fiamma media per 4 minuti circa, dopodichè giratele dall'altra parte, facendo attenzione a non romperle. Cuocetele per altrettanto tempo anche dal lato opposto, aggiungendo, eventualmente, ancora un goccio d'olio.
Quando saranno perfettamente dorate, trasferitele in un piatto. Accompagnatele con verdura a piacere. Io le ho servite con delle sfoglie sottili di finocchio crudo, appena irrorate con olio extravergine di oliva.
Assaporatele molto calde e gustatene la delicata fragranza e l'avvolgente consistenza.


Semplici e veloci da fare, possono essere congelate, prima della cottura, e saltate in padella all'occorrenza.

38 commenti:

  1. Buongiorno bellezza!
    Adesso devo assolutamente fare le cotolette di tofu! Pomeriggio lo compro e inizio a sperimentare :)
    Le tue sono stupende, con le olive poi che adoro... buone buone buone!
    Un bacione e buona giornata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le farei in continuazione ^_^ Me ne sono letteralmente innamorata, ahahahahahah!
      Buona giornata fanciulla dolce, un abbraccio.

      Elimina
  2. ti capisco!io le cotolette di tofu, soia & co, già pronte, non le mangerei nemmeno sotto tortura.rabbrividisco a leggerne gli ingredienti.anch'io come sai, ricorro sempre all'autoproduzione.
    hai fatto proprio un bel lavoro.ottimi abbinamenti e belle anche come aspetto.
    buona giornata...
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che posso contare sul tuo appoggio ^_^ Mica per niente ti stimo? Le tue scelte e la tua coerenza ti fanno onore.
      Grazie Vale, un bacione grande e buona giornata.

      Elimina
  3. Mamma mia, io adoro il tofu!!Questa la provo di sicuro, ispirano tanta croccantezza e profumo! Un bacione erika!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se adori il tofu allora qui potrai sbizzarrirti!!! Ahahahahahahah
      In genere leggo chi mi scrive "sono scettica", "non mi convince", "magari ci provo". Bello che qualcuno mi dica "lo adoro".
      Grazie Sara, un abbraccio.

      Elimina
  4. Che idea straordinaria... il tofu in versione cotoletta... mi piace!!!
    Proverò sicuramente queste meraviglie!
    Brava Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela!!!!!!!!!!! Intanto abbiamo, tra tutte e due, un antipasto e un secondo. Dici che siamo a posto? ^_^
      Un bacione cara.

      Elimina
  5. Erica sai che non avevo mai pensato di poterlo preparare così? Ottima ricetta io me lo sono affettato e fatto alla piastra ... devo proprio commentarlo? santa pace immagiabile e quanto dispiacere. Invece così è delizioso, ne sono sicura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Clara, immagino bene quanto sia stato immangiabile!! Il tofu non ha sapore e proprio per questo diventa ottima base per preparazioni diverse : D
      Provalo così e mi dirai. Un abbraccio!!

      Elimina
  6. Come sempre mi stupisci......guarda caso la settimana scorsa ho provato per la prima volta una bistecca di soia.....ovviamente per pura curiosita (ma anche perche alcuni colleghi me ne avevano parlato bene ),beh...tutto sommato non l'ho trovata malaccio...anzi.....Pero adesso vedendo la tua ricetta home made ......mi sa che me la appunto...mi venisse mai voglia di replicarla.....le cose fatte in casa si sa........sono sempre le migliori!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confesso che io me la sono preparata in casa perché quella sul bancale del frigo mi aveva incuriosito!!!!! Ahahahahahahahahah
      Provala Micol, è strepitosa!
      Un bacione.

      Elimina
  7. Bravissima cara Erica! Questa ricetta è ottima per il mio suocero! Grazie per l'idea! Un abbraccione! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, grande il suocero!!!!!! Un bacione Angelica : )

      Elimina
  8. Erica è un secondo piatto creato a misura per me! E' da un po' che vagabondo per i negozi biologici nella ricerca di cibi biologici... Ed avevo trovato pure il tofu al 100 % naturale, anche se caruccio.. :-)
    Fantastiche le tue cotolette ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia se costa il biologico!! Anche se spesso è tutto il meccanismo che sta dietro al mercato del biologico a concorrere ai prezzi. Bizzarro, vero?
      Provale Vica, e snon certa che non ti pentirai ^_^
      Un bacione e grazie!!

      Elimina
  9. Mi metti sempre delle idee brillanti in mente cara!Ero alla disperata ricerca di uno stuzzicante secondo veg da preparare ad un’amica per cena, trovato!!!E credo che un morsetto glielo darò anch’io a queste sfiziose cotolette ;) Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di prepararle per tutti: andranno a ruba! Ahahahahahahah
      Un bacione Meggy, e grazie!

      Elimina
  10. Guarda, ti do ragione su tutto, anch'io se posso scegliere faccio da me, queste le mangio ogni tanto se le compra mia mamma, così almeno una volta a settimana mangiamo tutti la stessa cosa. Però una cosa mi sento di dirla, che non ce la faccio proprio a tenerla, scusa! Quando si comprano salumi e alcuni tipi di carni..beh, lì dentro ci sono comunque additivi, conservanti, zuccheri e sale a chili..quindi bo, non capisco perchè parlare in questi termini di una cotoletta che può avere chessò, carbonato di sodio quando si acquistano comunque alimenti che magari ,senza etichetta, presentano gli stessi tipi -se non peggio, considerando altri aspetti, di additivi. Ecco, l'ho detto! :) spero che non suoni come una critica eh, è solo un motivo di confronto. Poi che discorsi, anch'io sono convinta che una dieta fatta di alimenti pronti, pur vegan, sia sbagliatissima eh. Per questo apprezzo all'infinito questa cotoletta che ha un aspetto magnifico e mi sbranerei in men che non si dica ;)
    ti mando un bacione riconciliatore :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io ti do perfettamente ragione, tanto che non acquisto praticamente più salumi e cerco di valutare anche la provenienza delle materie prime. Nelle mie considerazioni di cucina consapevole c'è anche questo. Il biologico, che non sempre è garanzia di trasparenza, è una scelta ponderata. Molte "materie" le ho allontanate proprio perché non ritengo siano così genuine come potrebbero (o dovrebbero). Ma è anche vero che un alimento pronto ha maggiori possibilità di contenere intrugli strani. E, vuoi per la mia natura, se non vedo come viene fatta, mi insospettisco sempre davanti ad una consistenza "innaturale". Per questo riproduco in casa. Ma quella cotoletta, che mio fratello mangia abitualmente, mi incuriosisce davvero ^_^
      Il bacione lo prendo MOLTO volentieri, ma non dev'essere riconciliatore, perché guai se uno spunto di riflessione come il tuo debba diventare un'offesa. Beh, io non sono così. Hai espresso il tuo pensiero e benvenga che tu l'abbia fatto in trasparenza e sincerità.
      Ti stritolo dolce Lu. E sorridi, che ti osservo ^_^

      Elimina
  11. Mi hai conquistato, sono pronta a provare il tofu!!! Le tue cotolette hanno un aspetto super appetitoso! I preparati li snobbo sempre pure io, se proprio non ho tempo meglio pane e olio quello buono!!! Baci Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sante parole Manu!! Piuttosto una carota cruda ^_^
      Un abbraccio grande e provaleeeeeeeeeeeee, non te ne pentirai ^_^

      Elimina
  12. Erica cara, mi chiedo: ma perchè io non ho MAI assaggiato il tofu??? Sono forse pazza???? Mi sa di si.... ma provvederò quanto prima a redimermi dal mio peccato!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah Morena, è lo scetticismo del pensiero comune. Il tofu viene associato all'idea di alimento insulso e insapore. Ma se affrontato con carattere, è una bomba di bontà e salute!!
      Un bacione a te e buona giornata ; ))

      Elimina
  13. Buoneeee !! Io mi limito a farlo alla piastra o impanato ... che mangio da sola. Così invece potrei proporlo a tutta la ciurma!! brava zia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto Manu!! Sfido le piccole creature ad apprezzarlo senza trucchi ^_^ Provaci così e vedrai che successo! ^_*
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  14. Grazie, Erica! Mi serviva questa ricetta. Così ora non le compro più ma le preparo diettamente in casa. Un bacio grande,
    Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia quante soddisfazioni oggi!!!!! Grazie a te Giovanna ^_^
      Un abbraccio grande ^_^

      Elimina
  15. Tofu... per me quasi uno sconosciuto; proverò questa ricetta, grazie cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diventerà tuo alleato, vedrai ; )
      Un abbraccio cara!!

      Elimina
  16. ma sai che non ho mai assaggiato il tofu? mi incuriosisce e poi così deve essere sfizioso!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete in troppi, Alice, a non avere mai assaggiato il tofu. Occorre porre rimedio ^_^

      Elimina
  17. Ah ah, io il tofu l'ho assaggiato ma mai in una versione così succulenta!! Bravissima Erica, le tue cotolette si fanno mangare con gli occhi!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Silvia, si fanno davvero mangiare e non solo con gli occhi : D

      Elimina
  18. Concordo, quando si tratta di prodotti già trattati ed elaborati diffido con grande abilità :-P Complimenti x queste cotolette, sono certa che se tua fratello le assaggiasse si rifiuterebbe di continuare a mangiare quelle confezionate e lo avresti ogni giorno a pranzo da te :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà lui si produce molte cose in casa (sia tofu che seitan), ma quando mangia dai nostri genitori, beh, mia mamma è sempre alle prese con doppio menù, almeno che venga agevolata da quelle cotolette ^_^
      Grazie zietta, un bacio grande!

      Elimina
  19. Con questa deliziosissima ricetta scopro questo blog! Complimenti (sia per la ricetta che per il blog), per me è un vero piacere conoscerti...prediligo anche io una cucina consapevole e mi sa che da te troverò tante buone idee :) Ti aggiungo subito al mio blogroll, a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!!!! Io non rieso a commentare sul tuo blog, ma sei specialissima! Grazie a te per avermi permesso di conosceri. Sarà un piacevole scambio di idee, il nostro ^_^
      Un abbraccio.

      Elimina