giovedì 12 dicembre 2013

Involtini di platessa con spinacino fresco e pistacchi: l'importanza delle briciole in un piatto del "perché?"

Vi sembrerò pazza, ma è veramente molto raro, se non impossibile, che ripeta due volte uno stesso piatto. Il desiderio di accostarmi a nuovi sapori mi porta sempre alla ricerca di qualcosa di diverso. A volte questo tentativo riesce talmente bene, che, alla fine, mi trovo ad osservare il piatto vuoto e a pensare, con l'occhietto languido, perché? e a passare il ditino in cerca di quelle briciole che prima erano addirittura fastidiose. Figlia del "non si lascia niente nel piatto", mi sento anche orgogliosa di come riesco a tirare a lucida quella porcellana. Ecco, di questi involtini, sappiate, è successo proprio questo. Amo il sapore dello spinacino fresco. Amo che anche la cottura al vapore sia appena accennata e che lasci il gusto naturale delle foglie. Ho voluto interpretarle secondo questo principio. Arricchite di sapori che porterei in qualsiasi pietanza, hanno creato un piatto dalla meravigliosa e avvolgente bontà. E sono finiti troppo in fretta.....

Ingredienti

2 filetti di platessa

4 foglie di spinaci fresche
15 g di pistacchi
20 g di parmigiano
scorza di 1/2 limone
sale
olio evo
3 cucchiai abbondanti di pangrattato (io di riso)

Sgusciate i pistacchi e puliteli di tutte le pellicine. Tritateli finemente e mescolateli al parmigiano e alla scorza di limone, che avrete grattugiato.
Lavate bene le foglie degli spinaci e asciugatele. Sciacquate i filetti di platessa e tagliateli in due nel verso della lunghezza.
Versate su un piatto il pangrattato e adagiatevi sopra un filetto. Posate sulla parte superiore una foglia di spinacino, riempitela con una buona cucchiaiata di trito e chiudetela lateralmente, in modo che non sia più larga del filetto stesso. Avvolgete in filetto partendo dalla coda, mantenendolo sul pangrattato, in modo che aderisca bene alla polpa.
Chiudete l'involtino con uno spago o con un laccio in silicone (o ancora con uno stuzzicadenti) e impanatelo ancora bene su tutta la superficie. Ripetete l'operazione con gli altri filetti.
Sistemate gli involtini in una teglia coperta da carta forno e leggermente unta, versate un filo d'olio e infornate, a 200°, per 20 minuti.
Quando saranno ben dorati sfornate, liberateli del laccio e serviteli.








Non snobbate le briciole!! Vi torneranno utili a pietanza finita ^_*



26 commenti:

  1. belli, genuini, saporiti e leggerissimi!!! mi piace :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )) Le condizioni necessarie anche per me, affinché un piatto ia di successo ^_^

      Elimina
  2. Davvero gustosi Erica!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Erica, ho ancora il gusto del caffè in bocca, ma a vedere questo piatto...
    Mi accontenterei si delle briciole.
    Davvero molto invogliante, con un buon vinellino bianco fresco poi...
    Complimenti davvero.
    P.s.: anche mio marito, spesso, a fine pranzo mi fa vedere orgogliosamente (e quasi in maniera infantile) il piatto vuoto e lucido e mi dice che si può quasi fare a meno di metterlo in lavastoviglie.
    Saluti, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sono soddisfazioni???????? ^_^
      Grazie Lorena, un abbraccio grande!!

      Elimina
  4. io mi salvo la ricetta e mi ripropongo di provarla sicuramente :P
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so spiegarti quanto piacere mi faccia questo pensiero..... TU, proprio tu.
      Ti stritolo d'abbracci Ferna, grazie!!!!!

      Elimina
  5. e già, passare il ditino nel piatto non si fa!!!! Ma chi l'ha detto che non si fa ?!?!?!? mica mangiamo sempre al ristorante o siamo sempre ospiti a casa di qualcuno? a casa nostra si fa questo ed altro. Ottima ricetta e splendida presentazione. Erica cara, mi segui da un pò e ti seguo da un pò. Io sono più silente di te, nel senso che commento meno ma solo per questioni di tempo. MI piace il modo in cui ti esprimi e soprattutto come ti presenti. Spero possa farti piacere - In questo link c'è una sorpresa per te http://comemangioio.blogspot.it/2013/12/premio-conoceme-e-i-miei-ringraziamenti.html - E' anche un modo per augurati Buon Natale - Un abbraccio e a presto. Enza - Come Mangio Io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto molto carina e ti ringrazio tanto. Scrivere, per me, è come cucinare, o come leggere: un modo di esprimermi e di trovarmi. Se solo avessi più tempo..... ^_^
      Un abbraccio grande e grazie ancora11

      Elimina
  6. sono buonissimi!! Proverò sicuramente a farli!! bravissima cara Erica!! Un bacione :)

    RispondiElimina
  7. Erica! Meraviglioso piatto, sano e buonissimo! Una ricetta perfetta per la vigilia! Anch'io adoro lo spinacino scottato appena, dopo il collaudo non replico mai le ricette e quando lo faccio devo sempre apportare qualche modifica... e poi sono bravissima anch'io a pulire il piatto e a lucidarlo come non mai ;-) Siamo sorelle di blog ;-) Un bacione grande grande!
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, meravglia essere tua sorella Fede!!!! Proporrei una sfida a chi pulisce meglio il piatto, ahahahahahah!!
      Grazie dolcezza, ti abbraccio forte

      Elimina
  8. eh, pure questo me gusta mucho!
    besos
    Su

    RispondiElimina
  9. Eh anch'io sono figlia del "non si lascia niente nel piatto", posso immaginare la lucentezza del tuo piatto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Figurati che una volta mi sono mangiata il minestrone (che odiavo) del pranzo a cena e anche a colazione il giorno dopo O_O

      Elimina
  10. Che piatto squisito e salutare... anche io non lascio niente nel piatto... ma anche perchè sono golosissima e proprio non riesco a lasciar qualcosa.... Uno spettacolo questi involtini! Un bacsione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, questo è un altro aspetto fondamentale: perché lasciare quella briciolina nel piatto se può finire in bocca? ^_^

      Elimina
  11. Impossibile lasciare una pur minuscola briciola nei tuoi piatti, Erica!
    Buona serata, mia splendida fatina delle meraviglie.
    Un mondo di abbracci
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )))))))))
      Sei deliziosa, MG!!
      Un abbraccio grande grande come sappiamo ; )

      Elimina
  12. Ciao, che bellissima e semplice idea per preparare i filetti si platessa, sempre un po' anonimi! Ottima variante al classico pomodoro e olive, decisamente in verde e leggera!
    Un'indea che ti compiamo.
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi fa molto piacere!! Io non amo cucinare in rosso. Prediligo sempre condimenti bianchi ed effettivamente questa versione mi ha soddisfatto molto!
      Grazie fanciulle, un abbraccio!

      Elimina
  13. tu hai questa capacità di fare sempre abbinamenti impensabili ma assolutamente super!! brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ E' solo che assecondo quello che ho dentro ; ))
      Grazie cara!!

      Elimina