martedì 17 dicembre 2013

Margherite alla farina di castagne e burro di anacardi: la magia di un frollino in un punto di incontro

Che mi piaccia sfornare biscotti credo non sia una novità. Che mi diletti in sperimentazioni folli è ormai risaputo. Che metta insieme le mie piccole scoperte è quanto vi illustrerò con questi frollini. Tempo fa scopersi e vi illustrai il mio grande amico burro di anacardi. Confesso che da allora gli anacardi non sono mai più mancati dalla mia dispensa e, tra tutta la frutta secca, è quella che maggiormente mi strega. Arrivo al punto di nascondere il sacchetto dietro scorte di farine, perché una volta aperto potrebbe non durare una settimana. E, vanno bene i principi salutistici, ma le calorie non si contano!! Ho impiegato questo burro, spesso preparato senza l'ammollo e con l'aggiunta di noci, per diverse preparazioni, ma mi sono sempre sentita incuriosita dal volerlo provare in un frollino. Così ecco che si ri-biscotta. Certo, scontato sarebbe utilizzare una banalissima farina (di cui è peraltro sprovvista la mia dispensa). E allora perché non assaporare la dolcezza della farina di castagne in una consistenza fragrante e croccante? Farina novella, sia chiaro. Ho atteso con trepidazione che il negozio bio ricevesse le nuove scorte e non me la sono lasciata sfuggire. Quello che ne è venuto fuori è sicuramente un biscotto inconsueto, ma di un'avvincente bontà!!

Ingredienti

Per il burro (per circa 260 g di prodotto)
150 g di anacardi
60 g di acqua + 150 g per l'ammollo
18 g di olio evo

Per l'impasto
180 g di farina di castagne bio
100 g di farina di riso integrale bio
100 g di fecola di patate
260 g di burro di anacardi
1 uovo
100 g di zucchero di canna grezzo
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Lasciate in ammollo gli anacardi fino a quando saranno ben morbidi. Ci vorranno almeno 3 ore. Quando sarà il momento scolate l'acqua e frullateli, aggiungendo i 60 g di acqua a filo. Non surriscaldate troppo il composto. Lavorate ad intermittenza. Quando l'acqua sarà stata tutta incorporata e quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, aggiungete l'olio evo e  amaglamatelo bene. Conservate in frigo per almeno un paio di ore.
Setacciate le farine e unitele in un recipiente. E' molto importante per la farina di castagne questo passaggio. Unitevi il lievito, anch'esso setacciato per evitare che lasci grumi, e mescolate tutto.
Versate in una terrina l'uovo e lo zucchero. Lavoratelo con le fruste per lungo tempo, fino ad ottenere una crema spumosa. Unitevi il burro di anacardi e continuate la a sbattere con la frusta.
A questo punto, poco alla volta, incorporate le farine, mescolando dapprima con la frusta, poi con una spatola in silicone, quando l'impasto sarà diventato compatto.
Terminate la lavorazione impastando con le mani, formate un panetto, avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per almeno un'ora.
Stendete, quindi, una sfoglia, su una spianatoia infarinata, dello spessore di poco meno di un centimetro. Utilizzando una formina a vostro piacere ritagliate dei biscotti.
Sistemate i biscotti ottenuti su una placca, coperta da carta forno e lasciate riposare, in frigo, per almeno mezz'ora. Io, per motivi di tempo, ho lasciato che riposassero tutta la notte.
Portate il forno a 180° e, qando sarà in temperatura, infornate le teglie. Lasciate cuocere i biscotti per 20 minuti e sfornateli. Attenzione che tendono a bruciare facilmente e il colore della farina di castagne, piuttosto brunata, vi trae in inganno.
Sfornate i biscotti e trasferiteli su una griglia. Lasciateli raffreddare completamente e poi distribuiteli, assaggiateli e deliziatevene.

Il sapore dolciastro della farina di castagne, unito alla croccantezza del biscotto, renderà questo assaggio una piacevole scoperta.



Si manterranno, conservati in un barattolo di vetro, per molti giorni.




37 commenti:

  1. ....e anche di notevole bellezza! Queste margheritine sono troppo carine e senza dubbio buonissime. Leggendo il tuo testo mi hai fatto ricordare di quando sono riuscita a mangiarmi un intero sacchetto di anacardi. Pericolosissimi!!! Un bacio, cara Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se tu non sei riuscita a fermarti davanti agli anacardi..... no, dimmi, come potrei riuscirci io???????? O_o
      Grazie Silvia, un abbraccio

      Elimina
  2. http://letturesenzatempo.blogspot.it/p/blog-page_30.html SE VISITI QUESTA PAGINA DEL MIO BLOG PUOI PARTECIPARE AD UNA MIA INIZIATIVA
    https://plus.google.com/u/0/events/c3brri4mruqs88cf5d66ui6c260
    QUI TROVI LE IMMAGINI CHE RAPPRSENTANO I SEGNALIBRO IN PALIO PER OGNI PARTECIPANTE
    https://plus.google.com/u/0/events/c3brri4mruqs88cf5d66ui6c260
    GRAZIE PER L'ATTENZIONE ED ATTENDO IL TUO CONTRIBUTO CHE FARA' PARTE DI POST E DI UN NOTIZIARIO PERIODICO
    SIMONETTA

    RispondiElimina
  3. Davvero ottimi Erica!! Bravissima, devo provarli!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Silvietta dolce!!
      Buona giornata anche a te

      Elimina
  4. Ottima idea quella di mischiare farina di riso e di castagne, cosi hai il gusto di tutti e due e soprattutto la friabilità data dalla farina di riso.
    Sai sempre sorprendermi con questi dolci belli da vedere e buonissimi da mangiare.
    E anche supersani! Da provare anche con l'aggiunta di vaniglia o un poco di rum che con le castagne sta benissimo!
    Un bacione Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Leo, i tuoi spunti sono sempre incredibil. Avrei voluto aromatizzarli, poi ho detto "no, questa volta voglio sentire solo il sapore della farina di castagne". Ma replicherò ^_^
      Grazie infinite. Un abbraccio!

      Elimina
  5. Wow, che biscottini accattivanti!! Conosco gli anacardi e so che se si apre un sacchetto non c'è modo di smettere fino alla fine, ma non avevo mai pensato di farne un burro, che immagino saporitissimo e salutare! Da provare!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia agli anacardi, ahahahahahahahah
      Grazie Alessandra, un abbraccio grande e buona giornata

      Elimina
  6. senza parole...... se dovessi darti un voto ...... ma che voto!! insuperabili e unici. Brava Erica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah, ma grazie Enza!!!!! Troppo carina ; ))

      Elimina
  7. che golosi!! una meraviglia da provare !!! farina di castagne e farina di riso insieme... buonissimi!

    RispondiElimina
  8. Che golosità, la farina di castagne.... la metterei ovunque!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. E' sempre cosi' "avvincente"leggerti...........e poi e' una scoperta unica ........hai sempre tante idee per la testolina e mille fantastici ingredienti nuovi tutti da scoprire!!!!!!Anche io oggi biscottero'...visto che devo utilizzare taaaaaaaanta ricotta causa imminente scadenza........voglio provare i biscotti con la ricotta...chissa' se sara' cosa fattibile?!!Un bacione cara....a presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Biscotti morbidi, allora!! Sono davvero curiosa di sapere cosa tirerai fuori dal cilindro!! ^_^
      Un abbraccio dolcezza, grazie infinite.

      Elimina
  10. Che sono golosi...mmm...Ottima presentazione!! Bravissima cara Erica!! Buon pomeriggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Angelica. Un abbraccio grande!!

      Elimina
  11. Ma sono venuti davvero perfetti! Sembrano prodotti in serie! Solo di aspetto son sicura però, all'assaggio avranno sicuramente tutta un'altra storia da raccontare ;)
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ In serie.... manuale, ahahahahahahah!! Sempre serie è, no?? E' un impasto che si lascia lavorare bene, Lucrezia. E pensare che ho anche litigato (in silenzio, però) con il tagliabiscotti : ))
      Grazie tesoro, un abbraccione grande grande!

      Elimina
  12. La perfezione esiste. Ed è molto piacevole! :)
    Un abbraccio, mio angelo.
    MG

    RispondiElimina
  13. Davvero sublimi...mi piacciono i tuoi esperimenti 8ed ormai è risaputo) ma quest'abbinamento tra anacardi e farina di castagne mi fa letteralmente impazzire..complimenti!
    la zia consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere leggere queste parole, zietta!!!! Mi riempiono di gioia. GRAZIE!!

      Elimina
  14. Proprio belli questi biscotti, carinissimi anche nella forma!!!
    Bravissima Erica!!
    Un abbracio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen : ))
      Buona settimana anche a te, un bacetto!!

      Elimina
  15. a parte il fatto che sono molto belle mi piace proprio l'abbinamento motlo interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Se non elucubrassi sugli ingredienti da miscelare tra loro non sarei io!!
      Grazie Lucy

      Elimina
  16. Molto invitanti questi biscotti, ma quello che ammiro di piu', e' il burro di anacardi!
    Si puo' fare usando anche altri tipi di frutta secca?
    E complimenti, sono anche carini da vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca! Certo, questo burro lo puoi fare anche con altra frutta secca o con un mix. Io ho provato a mischiare gli anacardi con le noci ed è venuto molto buono!! La frutta secca di per sé è grassa, per cui frullandola sprigiona olio e crea una pasta. Provaci e poi fammi sapere. Un abbraccio

      Elimina
  17. fantastici questi biscottini!!! il burro di anacardi non l'ho mai provato...è molto grasso o è più leggero della magarina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto più pastoso della margarina. Corposo per la polpa della frutta secca, ma non dà lo stesso effetto nelle preparazioni. E' salutare, ma ovviamente molto calorico ^_^

      Elimina