venerdì 6 settembre 2013

Sformatini di miglio dal cuore fondente con crema di ricotta e cime di rapa: la mia idea di piatto veloce

Torniamo per un attimo a qualche settimana fa..... quando ancora l'estate ci avvolgeva e il desiderio di viverne la spensieratezza era ardente. Preparai questo piattino un po' per caso. Sarebbe dovuto essere un pranzetto veloce: della ricotta e due tuorli da fare fuori, ultimi reduci prepartenza in un frigo tristemente vuoto. Mi sarei dovuta dedicare alla valigia, visto che gli ultimi impegni di lavoro erano stati assolti e archiviati. Ma...... hanno vinto ancora la creatività e la voglia di sperimentare. Forse un pretesto per non preparare la valigia.... cosa che non riesco veramente a farmi piacere. Insomma, credevo di mettere insieme due cosette per non magiare uno scontatissimo e triste piattino e invece.... assaggio e mi dico "POST!!! Questa delizia merita un post". Ed eccomi a proporvi la mia ultima bizzarria prima di dare un senso ai due stracci che mi sarei dovuta portare dietro per la fresca parentesi montana di questa estate! Ancora una ricetta in cui vi propino soltanto tuorli e non uova intere, ma le poche colazioni rimaste prima di partire non avrebbero giustificato l'apertura di una bottiglia di albumi pastorizzati (non sarei riuscita a finirla, a meno di non mangiarne 300 g al dì!!!!).... e allora ho optato per uova freschissime!! Ma senza buttare via niente, come sempre ^_* Albume a colazione, tuorlo per le mie ricettine!!

Ingredienti

80 g di miglio (pesato a crudo)
60 g di cime di rapa (io le avevo al vapore, congelate)
100 g di ricotta
2 tuorli
formaggio a pasta dura (io ho il caciocavallo di cui vi ho parlato qui)
sale
noce moscata
olio per gli stampini
pangrattato per gli stampini

Sciacquate molto bene il miglio. Mettetelo in una casseruola con il doppio di acqua. Portate a bollore e poi abbassate la fiamma, coprite e fate cuocere a fiamma bassa fino al completo assorbimento dell'acqua. Salate solo a pochi minuti dalla fine. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il miglio.
Prendete le cime di rapa e mettetele in un bicchierone di plastica. Unite la ricotta, il sale, la noce moscata e i due tuorli e passate tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.
Trasferite il miglio in una boule, unite la crema di cime di rapa e mescolate fino a rendere il composto perfettamente amalgamato.
Tagliate il formaggio in una fetta di circa 1 cm di spessore e ricavatene dei cubetti. Ungete e ricoprite di pangrattato 4 stampini (io ho usato quelli in alluminio).
Versate in ciascun stampino un cucchiaio abbondante di miglio, riempiendone circa metà. Ponete nel mezzo alcuni pezzi di formaggio, ricoprite con altrettanto miglio e spianate la superficie.
Fateli cuocere in forno a 180° per circa 25 minuti. Io ho preferito una cottura più express: cotti nel microonde, a vapore, per 15 minuti. A cottura ultimata rovesciate gli stampini su un piatto e fate gratinare per 5 minuti, versando sulla superficie un filo di olio.
A questo punto non vi resta che servire e mangiare!!


Croccanti all'esterno, morbidi all'interno, filanti e golosi al centro.
In una sola parola.... irresistibili!!!!!!
 

26 commenti:

  1. Che piacere conoscerti!! che bella ricetta, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Come è stato un mio piacere conoscere te!!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Tesoro la prox volta chiamami, io sono la maga delle valigie :-D
    Complimenti x questo piatto, mi ispira tantissimo..è proprio vero che spesso le ricette migliori nascono x caso e quando si è sotto stress :-P!!!
    Felice we ^_^
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volentieri zietta. Io magari ti preparo uno dei miei piatti estemporanei, in modo che si possa festeggiare insieme la riuscita della valigia e un piattino sfizioso!! ^_^
      Un abbraccio e buon weekend anche a te!

      Elimina
  3. ciao cara Erica ,che bella ricettina sicuramente da provare sembra buonissimo...un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere trovarti qui, Maria!! Grazie di cuore e un abbraccio grande anche a te.

      Elimina
  4. Mi stupisci ad ogni post!! Sei davvero creativa cara Erica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrossisco. Grazie di cuore Simona ^_^
      Un forte abbraccio!

      Elimina
  5. Oh tesoro.. ma tu sei grandiosa. Che eleganza questa presentazione.. e che bontà!! :D Complimenti amica mia, la tua fantasia è un talento! TVTTTTB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che, per essere un pranzetto veloce e svuotafrigo, non è stato male, dai! Ahahahahahah. Questo è un gran complimento Ely cara e ti ringrazio davvero tanto! Un abbraccio di quelli che scaldano il cuore, mia dolce cratura. Buon weekend!!

      Elimina
  6. come sempre originale ed superfantasiosa! sono una vera delizia! ricetta anche ben bilanciata! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben bilanciata, per me, è praticamente una condizione necessaria per definire un piatto riuscito. Sono sempre piuttosto attenta, ma credo non sia una novità ^_^
      Grazie cara, un abbraccio!

      Elimina
  7. Erica sei molto brava, ogni tua ricetta è una conferma. Complimenti per gli sformativi, buoni e presentati benissimo.

    Ti seguo su bloglovin.


    pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, sempre carinissima!!
      Un abbraccio e buon weekend

      Elimina
  8. Carissima, anch'io odio preparare le valigie almeno quanto adoro viaggiare....A parte questo, il piatto è davvero interessante e tu confermi ogni giorno la tua bravura. Ma come hai fatto a dare quella forma così perfetta? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm..... ho solo ricoperto uno stampino con olio e pangrattato e l'ho riempito bene di composto di miglio ^_^ Ti giuri che tutto il resto l'ha fatto il forno : )
      Grazie Silvia, un abbraccio forte e buon weekend!

      Elimina
  9. Grazie della tua visita Enrica, piacere di conoscerti con questi fantastici sformatini!!!

    RispondiElimina
  10. Già quando ho letto "fresca parentesi montana" mi sono ringalluzzita, poi ho letto la ricetta, ammirato le immagini...e li è arrivato lo stato di grazia!!!
    Sei incredibile, Erica!
    Un abbraccio grandissimo e felice domenica
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che sono proprio andata in montagna, quest'estate!!!!! Con 13 gradi sulla pelle al risveglio e poco più all'imbrunire! ^_^
      Grazie MG, ti abbraccio forte. Buona domenica!

      Elimina
  11. Ciao Erica non ho parole per le tue sperimentazioni, sei troppo brava! Complimenti
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, o troppo pasticcione! ^_^
      Grazie Paola, un abbraccio!

      Elimina
  12. come ti capisco! ma quante soddisfazioni quando si crea un buonissimo piattino dal nulla vero?? complimenti per la creatività, si vede che è molto buono e anche gustoso!
    buona domenica, Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci ^_^
      Effettivamente la soddisfazione c'è tutta. E non ho descritto la mia espressione "goduriosa" dell'assaggio!! Ahahahahahahah
      Un abbraccio, buona domenica anche a te ; )

      Elimina
  13. Mitica Erica! che buono il miglio e in abbinamento alle cime di rapa.... buonissimo! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angel ; )
      Un abbraccissimo, buona domenica!!

      Elimina