mercoledì 9 ottobre 2013

Cotolette di porcino in crosta croccante: la rivisitazione di un ricordo in chiave moderna

Ricordo questa fragranza dai tempi dell'adolescenza, quando mia madre, trovandosi di fronte a porcini dalla dimensione alquanto importante, ce li proponeva in cotoletta. Li amavo particolarmente: croccanti e delicati. E poi, diciamola tutta: a mio fratello non sono mai piaciuti i funghi porcini e io ne gioivo, perché significava che ne avrei potuto mangiare di più, senza litigarmi il migliore, o l'ultimo, che in casa nostra "della vergogna" non lo è mai stato. Anzi, l'ultimo pezzo era quello dell'audacia e della caparbietà. Così, trovandomi davanti questo meraviglioso porcino, ho rivissuto quelle sensazioni e ho desiderato portarle in vita, nuovamente, creando la mia versione. Ovviamente non ho fritto nulla, ovviamente ho insaporito la panatura con dettagli troppo sofistici per i gusti dei "vecchi" e ovviamente me li sono assaporati senza contendere il pezzo della caparbietà! ^_^

Ingredienti

1 gambo grande di porcino
15 g di nocciole
10 g di orzoflakes
1 cucchiaino di timo fresco
1 cucchiaino di gomasio
20 g di pangrattato di riso
10 g di farina di riso
olio evo

Tritate finemente le nocciole insieme agli orzoflakes, al timo fresco e al gomasio. Unite il pangrattato e mescolate bene. Tenete da parte.
Prendete il porcino, pulitelo e prelevate il gambo. Tagliatelo, nel verso della lunghezza, in fettine spesse circa un centimetro.
Preparate ora, su due piattini, farina di riso e il mix di pangrattato e, a parte, una scodellina con dell'acqua (o, a scelta, latte o uovo). Passate le fettine nella farina di riso, poi nell'acqua (velocemente) e nel pangrattato di riso. Sistemate ciascuna fettina su una teglia coperta da carta forno.
Accendete il forno a 200°. Quando sarà in temperatura versate un filo d'olio evo sui funghi e infornateli.
Cuocete per 30 minuti circa, girandoli dopo 20 minuti in modo che dorino uniformemente. A cottura ultimata sfornateli e serviteli.

Un gustoso viaggio tra i ricordi e una golosa coccola per il palato!


                        

58 commenti:

  1. Li adoro, io di solito li impano nel banale pangrattato o, in uno slancio di entusiasmo, nella farina di mais!! Chissà come sono goduriosi impanati così!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, in uno slancio di entusiasmo nella farina di mais... mi fai morire!!!!
      Provali cara, e mi dirai!!
      Buona giornata anche a te ^_^

      Elimina
  2. che bel modo di fare i porcini! sembrano buoni come quelli fritti ma sicuramente più leggeri.
    Certo il fegato ringrazia, ma il palato soprattutto :)
    Abbracci Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palato e fegato appagati sono un bel binomio, no? ^_^
      Grazie Leo, un abbraccio

      Elimina
  3. Sfiziosissimi i funghi preparati a questo modo, ricetta segnata. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, e grazie di questa visita ^_^
      Buona giornata a te, un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao! stranissimo questo fungo! decisamente originale presentato sotto questa forma! una proposta diversa e nuova,,,,come molte altre che possiamo leggere sul tuo blog (e da cui attingiamo spessissimo :)
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero???????? Ma che onore!!!! Grazie ragazze. Un abbraccio forte, anzi due ^_^

      Elimina
  5. Ciao Erica.. non sono riuscita a collegarmi in questi giorni e guarda quante prelibatezza mi trovo qui.. :)
    Questo modo di fare i funghi lo adoro.. i porcini li mangerei in tutti i modi.. a partire da crudi!!!! mmmm....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crudi, affettati sottili, con qualche scaglia di grana e una citronette leggera al prezzemolo..... goduriosi!!! ^_^
      Ciao dolcezza!

      Elimina
  6. Cotoletta di porcino in crosta croccante???...FAMEEEE!!!! :)
    Un bacio Erica e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah.... fame davvero!
      Grazie cara, un abbraccio

      Elimina
  7. una bella rivisitazione la tua, e soprattutto un piatto del cuore...ti immagino, con quelle guanciotte rosse e quella chioma folta che metteva in risalto i tuoi occhi birichini e colore del mare...afferrare quell'ultima cotoletta! a mio marito piacerebbero tantissimo...invece, con me, avresti un pò carta bianca, come con tuo fratello.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora a te farei tutt'altro!!!! E io mi mangerei i porcini, ahahahahah!
      Ma un paio li lascerei per tuo marito ^_^
      Grazie Aria, un abbraccio

      Elimina
  8. Prelibate e croccanti queste tue cotolette!
    A me piacciono i porcini, ma purtroppo non ho un buon rapporto con loro, nel senso che riesco a mangiarli solo a casa dei miei o in ristoranti sicuri...
    Ho provato a comprarli e a prepararli io ma se pulendoli incontro un solo vermetto (so che è naturale) poi non riesco a gustarli...
    Che vuoi fare, ognuno ha le sue tare...
    C'è anche da dire che i miei ne comprano a badilate in autunno e li conservano in varie forme per poi rimpinzarci quasi tutte le volte che andiamo a pranzo da loro nel corso dell'inverno, quindi non ne sento proprio la mancanza!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se magari i tuoi genitori ne avessero in abbondanza.... ahahahahahah!!
      Grazie Silvia, un abbraccio!

      Elimina
  9. Ciao cara!!! che meraviglia di panatura! io non posso mangiare funghi mi distruggono lo stomaco... ma la panatura la devo assolutamente provare... magari con una bella melanzana!
    ;) ;) un abbraccio grande grande cara amiba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima! Con una melanzana, ma anche con una fettina di carne semplice. Provala, per me è eccezionale!
      Un abbraccio enorme anche a te!! ; )

      Elimina
  10. Che doratura, che croccantezza, che profumo di bosco e di montagna, che spettacolo!!!
    Buona giornata, tesorino!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così!! ; )
      Buona giornata a te dolcezza, e grazie!!

      Elimina
  11. Ciao Erica, sfiziosissime queste cotolette di porcino, buone..buone e poi il fatto che non sono fritte le rende ancora più "simpatiche"
    Bravissima come sempre!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fritto è mio acerrimo nemico e cerco di tenerlo il più possibile lontano : )
      Grazie Ely, un abbraccio

      Elimina
  12. Una rcetta sfiziosa che non conoscevo!!!! Grazie.

    ti seguo su bloglovin

    pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
  13. buoooooni i porcini...quasi fritti!!!!!!! Uno dei nostri piatti preferiti!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma proprio "quasi", eh!! Ahahahahahahah
      Grazie cara, un abbraccio

      Elimina
  14. Immagino la croccantezza e la bontà di queste tue cotolette!!!!!
    Un bacio forte e felice serata!!!!!

    RispondiElimina
  15. Sto facendo la valigia ed ho DOVUTO trovare il tempo di passarti a trovare..non potevo partire tranquilla altrimenti :-P
    Buonissima e sempre originale la ricetta di oggi..mi mancherai e mi mancheranno le tue proposte :-( ma non temere torno presto <3
    un abbraccio sincero
    la zia consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mio pensa solo a rilassarti e a divertirti. Ma, pura curiosità, a chi lascerai il pupetto durante questa settimana?????
      Un abbraccio di cuore anche a te. Mi raccomando non mettere in valigia Miss Grey e non dimenticare l'adattatore di corrente ^_^
      Mi mancherai anche tu, ma.... ci rifaremo zietta!!!!! Ioti penserò sicuramente ^_^

      Elimina
  16. Un porcino tutto per Te!
    La panatura alla nocciole mi piace molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto per me, già ^_^
      Grazie tesoro!!!

      Elimina
  17. Che buono Erica!!!!!!!!! Aiuto!!! Ho appena finito di mangiare e ho già fame... Birichina!!! ;-) bravissima stellina! Un bacione
    Federica :-)

    RispondiElimina
  18. Ciaoo Erica, adoro i funghi ma così, non li ho mai mangiati, devo rimediare
    assolutamente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ^__^
    Sissi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immediatamente!!! Ahahahahah
      Ciao Sissi ^_^

      Elimina
  19. Potrei morire per i porcini...fritti credo siano una delle cose più buone del mondo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provali così al forno e vedrai che, oltre ad essere buoni, saranno anche più leggeri da digerire ^_^

      Elimina
  20. Ciao Erika!
    mmm bontà mi ricordano l'infanzia!
    ed ora che mi hai fatto ricordare quel gusto ne vorrei mangiare almeno un paio anche perchè questi sono elaborati in maniera differente,più moderna quindi ottimo...brava!
    un mega saluto
    ps:il pangrattato di riso dove si può trovare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!!
      Il pangrattato di riso lo trovo al supermercato, esattamente all'Esselunga. E' della Pedon.
      Bacione

      Elimina
    2. ah ok perfetto non ci avevo mai fatto caso!
      prossimo acquisto pangrattato di riso :D
      bacio

      Elimina
    3. Se volessi ti potrei dire anche la corsia, ahahahahahah!!
      Baciotto

      Elimina
  21. O.mio.dio. Qualcuno mi sostenga, sto avendo un mancamento! :O
    Queste sono una goduria unica, le voglio fare assolutamente! ♥
    (L'ultimo boccone quello della vergogna, davvero?? Allora in tal caso mi lascio sprofondare sotto terra...:D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provvedi e non te ne pentirai ^_^
      L'ultimo pezzo, quello che rimane nel vassoio, in mezzo al tavolo, che nessuno ha il coraggio di prendere.... da noi è definito "della vergogna", per sottolineare il timore di mettersi in cattiva luce per aver allungato la mano e aver azzardato un boccone egoistico!! ^_^

      Elimina
  22. Solitamente a casa mia si fanno le cotolette di pleurotus, ma ovviamente le tue cotolette di porcino sono fantastiche <3
    La panatura poi la adoro, ma questo lo sai già! Un bacione grande bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grzie dolcezza!!!! Un abbraccio grande

      Elimina
  23. che idea fantastica....e poi, a quest'ora....sto, letteralmente sbavando....bravissima!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Te ne manderei immediatamente una rappresentanza!!!
      Grazie Mimma, in abbraccio!!

      Elimina
  24. Ma che bella che è questa panatura!!!
    Sei troppo brava Erica!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  25. Che buone devono essere, Erica! E la panatura mi strapiace, proverò! ;) Complimenti e un bacione, buona serata! :**

    RispondiElimina
  26. Enrica mi sono rivista nella scena dell'ultimo pezzo... devo confessare che sono stata sempre abbastanza fortunata anch'io... ho una sorella che non è una buona forchetta:) bellissima idea quella di panare il gambo di porcini... ne ho giusto qualcuno frigo:* un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora vai di cotoletta!!!!!!!!!!!!!!!!!! ^_^
      Grazie Simona, un abbraccio!

      Elimina
  27. Innanzitutto grazie per essere passata dal mio blog.
    Questa ricetta tocca provarla per forza: è troppo invitante!!! Complimenti per il blog. Si vede che ci metti tanta passione. Complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato solo un piacere trovarti!! Grazie a te e..... di passione ne abbiamo tanta entrambe!! ^_^
      Un abbraccio

      Elimina