giovedì 24 ottobre 2013

Sandwiches di sardine con pomodori caramellati: non c'è allievo, non c'è maestro, ma la sfida è superata

C'è sempre una prima volta. Quando, parlando con un giovane cuoco, ammisi di non aver mai cucinato le sardine, lui mi sferrò uno sguardo a metà tra l'incredulo e l'esterrefatto. Forse esiste un motivo concreto affinché io sia rimasta a spadellare nella mia cucina casalinga, invece di coordinare i fuochi di una cucina professionale, ma rimane il fatto che.... potrò mai non misurarmi con una sfida servita così, su un piatto d'argento????? Di base non amo molto questo tipo di pesce e, se devo dirla tutta, la versione di questo fantomatico cuoco mi ha abbastanza nauseato. Allora ho pensato di renderlo sfizioso. Quel croccante non fritto, il contrasto con sapori acri. Insomma, sono usciti curiosissimi sandwiches ricchi di sapore e genuinità. Sicuramente non c'è un allievo e non c'è un maestro, ma ora posso dire che sì, le sardine, cucinate da me, mi piacciono un sacco!!!

Ingredienti

12 sardine
8 pomodorini Pachino
4 cavolini di Bruxelles
farina di mais fioretto
pangrattato (io di riso)
olio evo
sale

Mondate e lavate i cavolini di bruxelles. Sbollentateli per un paio di minuti in acqua salata e, una volta scolati, immergeteli in acqua ghiacciata per fermarne la cottura. Lavate i pomodorini e asciugateli bene.
Tagliate a metà tutti i pomodorini e a piccoli spicchi i cavolini. Salateli e sistemateli in una teglia, coperta da carta forno. I pomodorini dovranno essere con la parte interna rivolta verso il basso. Portate il forno a 200° e, una volta in temperatura, cuocete per 30 minuti.
Pulite le sardine, togliendo la lusca e sciacquandole sotto l'acqua corrente. Asciugatele delicatamente con un foglio di carta assorbente.
Mescolate un paio di cucchiai di farina di mais fioretto a un paio di cucchiai di pangrattato. Impanate le sardine da entrambi i lati, pressando bene affinché rimanga una buona quantità di panatura ad avvolgerle.
Sistematele su una placca, coperta da carta forno, con la parte della pelle rivolta verso il basso.
Salatele in superficie, cospargetele con un filo d'olio e infornatele, sempre a 200°, per 15 minuti. Dopo 10 minuti giratele dall'altra parte e fatele dorare uniformemente.
Una volta cotte sfornatele e lasciatele intiepidire. Sfornate anche i pomodorini e lasciate intiepidire anch'essi. Passate ora alla farcitura. Sistemate, sulla metà delle sardine, due o tre pezzi di pomodori e cavolini. Coprite ciascun filetto con un'altra sardina. Premete leggermente e trasferite i sandwiches ottenuti sulla placca da forno.
Cuocete ancora, a 200°, per cinque minuti, dopo di che sfornate e servite. Sono ottimi da gustare con le mani, ohimè, beato Galateo.
Proponeteli come finger food, appetizer, antipasti, oppure come portata principale. Sapranno conquistarvi al primo morso. E sfido chiunque a non leccarsi le dita!! ^_*



42 commenti:

  1. davvero invitanti!!! Sfida superata e vinta al 100%!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Lo credo fermamente anche io, ahahahahahahah

      Elimina
  2. sto immaginando che buono :) Ottima preparazione!!! Bravissima Erica!!! Buona giornata!! un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente mi hanno davvero soddisfatto. Grazie cara, un abbraccio!

      Elimina
  3. Ciao Erica, è tantissimo che non mangio le sardine, con la tua sfiziosissima ricetta mi hai fatto venire una gran voglia!!! Questi sandwuiches sono molto gustosi e con la cottura al forno delle sardine, ancora più "simpatici"!!! Bravissima!!!
    Bacioni, buona giornata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Ely, io non friggo praticamente mai, salvo quelle due volte l'anno..... volte in cui lo stomaco risponde con fiammate indecenti ^_^
      Provale e non te ne pentirai ; )

      Elimina
  4. Nemmeno io le ho mai cucinate anche se sono uno dei pochi pesci che mangio. Quelle che ci proponi tu hanno un aspetto proprio delizioso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi consola non essere l'unica!!!! Quello sguardo assassino non me lo scorderò mai, ma adesso inizia ad essere vendicato, ahahahahahahahah

      Elimina
  5. Wow! Ma questo è un piatto meraviglioso!!!! Sono innamorata di questo connubio:) Brava davvero... smuack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti stritolo di abbracci. Grazie dolcezza!!!! ^_^

      Elimina
  6. Mi piacciono tantissimo le sardine e sono d'accordissimo con gli accostamenti!!
    Un piatto davvero bello e buonissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silviaaaaaaaaaaaaa ^_^
      Un abbraccio

      Elimina
  7. io invece adoro il pesce azzurro in tutte le sue forme! :p
    non amo invece i cavolini!!!!!
    la presentazione è da urlo ^_^
    baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo i cavolini e li ho immaginati così, ma in questo piatto, accanto ai pomodorini, ci vedrei bene dei capperi! Che ne pensi????
      Un bacione Ferna!!

      Elimina
  8. Io invece al contrario tuo le amo molto!!!!! Trovo che qusta ricetta sia super.. dalla panatura con farina fioretto che sicuro rende più croccante.. a quei pomodorini e cavolini... Smackkkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti amo le panature rustiche proprio per la crosticina croccante che è assicurata anche con una cottura diversa dalla frittura. Grazie Claudia, è un gran piacere riscontrare il tuo apprezzamento!
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Il mio adorato pesce azzurro!!! Omega3 come se piovesse!!! Cotte al forno poi, non fanno certo rimpiangere la per niente salutare frittura!
    O mia adorata, sei luce avvolgente in una giornata uggiosa!
    Un bacio stratosferico :)
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io arrivo tardi, anche oggi, a ringraziarti. Sono giornate strane, in cui sono sempre meno davanti al c e sempre più presa da mille altre cose. Un bene, certo, ma non riesco a stare dietro a tutti e a tutto!!
      Grazie cara, oggi ho parlato di te ai miei genitori ^_^

      Elimina
  10. C'è sempre una prima volta e come prima volta mi sembra davvero eccellente! Io amo le sardine e mi piace questo tuo accostamento un po' mediterreo e un po' "nordico". Mi passi questa definizione forse impropria? Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la passo eccome, Silvia cara!! Grazie infinite, un abbraccio

      Elimina
  11. Che ottimi sandwiches! A me piacerebbero tanto, non fosse che il mio pancino (ino si fa per dire) non gradisce i pesciolini azzurri, ahmè. Ottima la scelta di farli in forno, con quel bel ripieno fresco, leggeri e saporiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero???? Che gran peccato!!!! Non puoi che fidarti, allora ; )
      Un abbraccio e grazie infinite

      Elimina
  12. Io invece le amo, come tutti i pesci azzurri. Questa tua proposta è da provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tu la provassi sarebbe un grande onore.... ^_^
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Erica!!! io non ho mai cucinato le sardine, ma questi sandwich sono super invitanti e mai avrei immaginato che fossero di sarde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente guardo le foto e dico: ma li ho fatti io? Ahahahahahahahah
      Un abbraccio dolcezza, grazie!!

      Elimina
  14. Erica, purtroppo io non so cucinare il pesce!!! E già ..grave la cosa...ma a casa mia solo io amo il pesce, marito e figli non vogliono neppure sentirne l'odore (puzza dicono loro!!). Ma queste sardine sono super!! Immagino la bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te ne invierei una rappresentanza : ) Sono semplicissime da fare. Solo per un tuo sfizio personale una volta, fossi in te, ci proverei (solo per te, come cucino sempre io)

      Elimina
  15. Ricordo che quando ero piccola mio padre era un fissato con queste sardine fritte. Io non le mangiavo, ma adesso sì!:D E adoro tantissimo i pomodorini caramellati, quindi la tua ricetta non può che essere super!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provale al forno e non avrai nulla da rimpiangere della frittura!!!! ; )
      Grazie Inés, un abbraccio

      Elimina
  16. Anch'io non amo questo pesce, questa è la versione migliore per renderlo sfizioso!!!bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io finalmente sono riuscita a gustarlo!! Provaci!
      Un abbraccio

      Elimina
  17. Ciao Erica,i tuoi sandwiches di sardine con pomodorini e cavolini sono gustosi e sfiziosissimi!!! BRAVISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!! Un abbraccio forte forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, devo sempre far provare qualcosa di nuovo al mio stomaco ^_^
      Grazie cara, un abbraccio anche a te!!

      Elimina
  18. Complimenti Erica, piatto invitante ed originale. Adoro questo pesce e tu mi hai dato una dritta per cucinarlo. Baci

    RispondiElimina
  19. Io copierò certamente la tua versione, anche mia mamma prepara le alici ripiene e le trovo buonissime, le tue sono davvero originali e colorate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordarti addirittura quelle della mamma..... questo è strepitoso!! ^_^
      Grazie Simona!!

      Elimina
  20. Non amo questo pesce ma devo dire "impreziosito" come hai fatto tu lo gradirei di sicuro. Buona domenica bellezza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non l'ho mai amato, ma devo ire che così non è stato male!! ; )
      Buona domenica a te carissima!!

      Elimina
  21. La ricetta è meravigliosa e il tuo Blog è pieno di tantecosestrainvitanti che denotano la tua immensa passione per quello che fai!!
    Continuo a visitarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!!!!!!!!!!!!!! E benvenuta!!!! ^_^

      Elimina