domenica 13 ottobre 2013

Crema ai cavolini di Bruxelles: protagonisti che cambiano le vesti e si invertono i ruoli

Arriva il freddo e, con il freddo, la mia voglia di vellutate, creme e minestre. Un modo per scaldarmi, unendo la genuinità di legumi, ortaggi e quant'altro al sapore di erbe e spezie. Ogni volta è come se prendessi la mia tavolozza bianca e la riempissi di nuovi colori, di tonalità di sapore sempre diverse. Così capita, magari, che un secondo piatto diventi un tutt'uno con il contorno e che assuma sembianze di prima portata, da consumare assolutamente con il cucchiaio. Per me è, allo stesso tempo, un divertimento e una gratificazione del palato. Questa volta è toccato ai primi cavolini di Bruxelles dell'autunno. In estate difficilmente riesco a mangiarli. Li preferisco come pietanza importante, ricca. In pastella, in sfoglia croccante, in umido, e quindi entrano in gioco quando è il momento di vestire abiti pesanti. E il piatto è diventato assolutamente completo....

Ingredienti

170 g di cavolini di Bruxelles
80 g di filetto di platessa
300 g di acqua
sale
1 cucchiaino raso di pistilli di zafferano
1 rametto di rosmarino
50 ml di latte di avena
5 ml olio evo

Pulite i cavolini di Bruxelles e lavateli. Tagliateli in 4 e metteteli in un pentolino.  Aggiungete l'acqua, poco sale e mettete sul fuoco. Mi raccomando alla dose di sale: l'acqua dovrà consumare, per cui state attenti a non esagerare.
Lavate il rametto di rosmarino e liberate gli aghi dal ramo. Aggiungetelo ai cavolini, insieme ai pistilli di zafferano. Portate a bollore a fiamma viva, poi abbassate e cuocete a fuoco basso per circa 10 minuti.
Tagliate a bocconcini il filetto di platessa e aggiungeteli al brodo. Cuocete il tutto ancora per 10 minuti. Quando i cavolini saranno morbidi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
Passate tutto con un frullatore ad immersione. Unite il latte, precedentemente intiepidito, e l'olio. Continuate a frullare tutto, fino a creare una crema liscia.

Versate in una cocottina o in un piatto, versate un filo d'olio, una spolverata di pepe e servite.

                      

30 commenti:

  1. Pistilli di zafferano sui cavoletti, mi piace!! :D

    RispondiElimina
  2. con i cavoletti la vellutata non l'ho mai fatta, grazie per l'idea, mia pittrice di emozioni, colori e sogni!

    RispondiElimina
  3. una nuova vellutata da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dato il via alla stagione delle vellutate ^_^
      Grazie cara!!

      Elimina
    2. io mangio solo quelle a pranzo!!

      Elimina
  4. Ottimo Erica, io amo i cavolini di Bruxelles, se ne ho davanti 50, me li mangio tutti!
    Interessante l'abbinamento con il pesce e lo zafferano!
    Brava, davvero buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono così: li mangio come le ciliegie!!! Ahahahahahah... Grazie tesoro, buona domenica!

      Elimina
  5. E' stupendo il mondo dei blog ti fa imparare sempre piatti nuovi e gustosissimi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ MOlto bello questo!!! Grande Giovanna!

      Elimina
  6. Che buona!!!!! mi piacciono i cavolini di bruxelles!!!! e devo dirti che non mi da nemmeno fastidio l'odore quando li faccio!!!! ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, è un odore che sa così di.... autunno! ^_^
      Un abbraccio tesoro, buona domenica!!

      Elimina
  7. Ottimo abbinamento bell'idea. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : * Grazie cara, buona domenica anche a te!! ^_^

      Elimina
  8. Una vellutata con pesce e cavolini di Bruxelles!!! Sei mitica!!!
    Bacio grande
    MG

    RispondiElimina
  9. Cavolini di Bruxelles, pesce e zafferano che bell'idea!!! il piatto si presenta estremamente invitante, da provare!!!
    Ciao, a presto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Anisja e grazie!!
      Un abbraccio ^_^

      Elimina
  10. complimenti per questa ricetta buonissima!
    buona serata simona

    RispondiElimina
  11. Ciao Erica :) Non amo i cavolini di Bruxelles però questa tua vellutata è talmente invitante con platessa, zafferano e latte di avena che la mangerei ad occhi chiusi! Sei sempre bravissima! :) Un abbraccio e buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è un insieme di sapori che lega bene ^:^
      Grazie Vale, un abbraccio!!

      Elimina
  12. Deve essere veramente deliziosa.
    Mi piace tantissimo....
    Proverò
    Baci

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. questa ricetta andrebbe bene a casa mia...nessuno vuole mangiare i cavoletti così....cucinati in questo modo sicuramente piacerebbero!
    Grazie, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, infatti è uno di quei piatti-inganno che mascherano sapori ostili, ma tengono con sé la genuinità degli ingredienti!! Grazie Simo!!

      Elimina
  15. Un bel modo per portare a tavola i cavolini di Bruxelles!!!
    Un bacio grande e buona settimana!

    RispondiElimina