martedì 1 ottobre 2013

Gallette di mais e lupini aromatizzate al rosmarino: l'accompagnamento che rapisce, conquista e appaga

Avete presente quel crock che sentite quando addentate una sfoglia? E la fragranza che conferisce l'impiego di farine rustiche? Quell'aroma di rosmarino che si sprigiona in cottura e che veste a festa il palato? Ecco, io avevo veramente bisogno di questo. Non un cracker normale, non una sfogliatura classica. No, un viaggio sensoriale che appagasse anche la mia inesauribile voglia di sperimentare. Sono un'amante dei lupini, che ho già impiegato in differenti preparazioni: gnocchi, omelette, creme.... l'imbarazzo della scelta. Li uso anche semplicemente saltati in padella con la verdura, oppure in insalata. Ma così mi tentavano proprio. Una pazza armata di frullatore ad immersione, che uso come fosse uno spadaccino, ho affrontato questa nuova sfida. E tra il crock, il sapore, il profumo, la riuscita..... smettere di mangiarli è stata una vera impresa!

Ingredienti

175 g di lupini (puliti)
3 rametti di rosmarino
50 g di farina di mais fioretto
10 g di olio evo
115 g di acqua
olio per spennellare
sale

Pulite i lupini e frullateli, con un frullatore ad immersione, aggiungendo poca acqua alla volta e l'olio. Dovrete ottenere una crema vellutata ed omogenea. Io non aggiungo sale, in quanto per i miei gusti i lupini hanno già la giusta sapidità. Regolatevi in base ai vostri gusti.
Tritate piuttosto grossolanamente, con una mezzaluna, il rosmarino precedentemente lavato ed asciugato. Anche in questo caso procedete secondo i vostri personali gusti: a me piace che il rosmarino di avverta distintamente nel composto. Diversamente sminuzzate finemente.
Unite il rosmarino alla crema di lupini e mescolate bene, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Trasferite il composto su un piano e incorporate la farina di mais fioretto.
La quantità è indicativa: dovrete ottenere un panetto piuttosto sodo e per niente appiccicoso. Lavoratelo bene con le mani, dategli la forma ovale e fatelo riposare per una decina di minuti.
A questo punto stendete l'impasto sulla spianatoia, creando una sfoglia sottile. Io l'ho stesa di circa un paio di millimetri. Aiutandovi con una rotella da pizza tagliate le gallette della misura e forma preferita.
Disponete ciascuna galletta su una teglia, coperta da carta forno.
Con i rebbi di una forchetta bucherellate la superficie. Spennellateli con olio evo (poco, mi raccomando!) e cospargeteli con un pizzico di sale.

Cuocete in forno a 180° per 50 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare sulla teglia.

Ed ora a voi il vostro crock, poi scrunch, poi ancora scrock




56 commenti:

  1. E con questo non posso più aspettare devo assolutamente provare i lupini! buona giornata cara Erica e grazie per il tuo goloso buongiorno!!! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non mancano mai, sempre presenti in frigo, ahahahahahah!!
      Buongiorno a te mia cara Angie!!

      Elimina
  2. Ma te con i lupini tiri fuori delle meraviglie!!!
    Ne vorrei davvero assaggiare una, devo essere uno snack delizioso!!
    Brava Erica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Silvia, se non me ne mettessi da parte un numero limitato continuerei a mangiarli ad oltranza ^_^ Adoro i lupini e li trovo veramente versatili.
      Un abbraccio e grazie!!

      Elimina
  3. Cosa ti devo dire....questa mi fa andare fuori di testa! Che idea grandiosa! Anche io adoro i lupin, poi nella cucina veg sono preziosissimi! Brava :-*
    Clo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clo. Io li ho riscoperti portando a galla un sapore d'infanzia. Poi, grazie alla mia inesauribile curiosità e intraprendenza, ho provato ad adattarli a preparazioni diversi. Li ho così scoperti versatili e..... buoni da morire!!!!!!! ^_^
      Un abbraccio!!

      Elimina
  4. Buono l'insieme con i lupini, prodotto che io rovo però solo confezionato in salamoia penso siano quelli, da provare. Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Generalmente sono in salamoia. Io li trovo sottovuoto e mi piacciono di più perché riesco a sentire meglio il loro sapore. Ma in fondo anche quelli sottovuoto sono lavorati!!
      Graie cara, buona giornata anche a te.

      Elimina
  5. No dai... Non ho parole!! Ma che meraviglia sono?!?!?! Bravissima >Erica, correi essere la tua vicina di casa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con tutto rispetto per i miei vicini di casa, per cui nutro grande simpatia, ma magari avessi te come dirimpettaia!!!!! ^_^ Sai che numeri, tra tutte due? Pranzi e cene a volontà, ahahahahahahah!!
      Grazie tesoro, un abbraccio!

      Elimina
  6. Ciao Erica! Sai che ancora ieri ho visto i lupini al supermercato ma non sapevo cosa farne, quindi non li ho presi! Mi sa che domani proverò la tua buonissima ricetta! Ti seguo con Feedly!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Mi chiedo come tu abbia fatto a resistervi, ahahahahah... Provali e se avessi bisogno di qualche spunto qui troverai un po' delle mie versioni ^_*
      Un abbraccio e grazie!!

      Elimina
  7. non li ho usati i lupini, perchè non sapevo mai come prepararli! Basta passare da te e imparo subito qualcosa! Grazie! Mi sa queste gallette sono una tirarla l'altra!buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una tira l'altra sì!!! Mannaggia, ahahahahahah
      Un abbraccio cara!!

      Elimina
  8. geniale!! quanto tempo è che non li mangio i lupini!!! pensa cara Erica che ho finito or ora di impastare cracker al seme di finocchio!! che sintonia eh?
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere in sintonia con te, mia cara, è una grande, grandissima cosa!!!!!! Un abbraccio stretto Ferna!!

      Elimina
  9. Erica!!!! questa deilupini in un impasto mi è decisamente nuova!! I lupini me li mangiavo quando ero piccola.. sino a scoppiare.. Li avevo completamente dimenticati! Comunque sia..s arei curiosa di assaggiare i tuoi cracker.. baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto è nato dal ricordo di quando, bambina, li mangiavo fino a scoppiare, ahahahahahahahah!!!!! Provali Claudia!!!!
      Un abbraccio, buona giornata!!

      Elimina
  10. Devono essere buonissime. Di sicuro una tira l'altra.. Bravissima :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi..... finite! Ahahahahahah. Vero, una tiraVA l'altra ^_^
      Grazie!!!! ; )

      Elimina
  11. Ciao Erica, non ci posso credere, adoro i lupini e mai avrei pensato di utilizzarli per delle gallette...favolose, che dire...sei troppo forte!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro i lupini e quindi..... spremo le meningi per cercare di interpretarli in modi differenti e innovativi ^_^
      Grazie Ely, un abbraccio!!

      Elimina
  12. Che sfoglia sottile e croccante, scrock, scrunch...li sto assaggiando, ottimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah..... io li ho già divorati tutti : ))))
      Un abbraccio Gabry!

      Elimina
  13. Questi crackers mi hanno già conquistata!!! Abbiamo gusti simili (infatti basta vedere che abbiamo pubblicato proprio oggi una ricetta simile :-P) e un aperitivo insieme sarebbe una favola :-D
    Buona giornata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono passata ad assaggiare e a lasciarti la mia mia proposta ^_^
      Attendo riscontri, ahahahahahahah
      Un bacione tesoro!

      Elimina
  14. e che delizia quel CROCK.. ^_^
    un abbraccio cara Erica, le tue ricette sono sempre molto invitanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Dette da te emozionano queste parole. Grazie!

      Elimina
  15. Wow!! ma quanto mi piace questa ricettina!!????!!
    Brava, creativa...come sempre!!!
    Buona giornata,
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovessi fare un elenco degli aggettivi che maggiormente apprezzo nei commenti, "creativa" concorrerebbe alla pole position ^_^
      Grazie Elisa, sei dolcissima!!
      Buona giornata a te, un abbraccio.

      Elimina
  16. ciao Erica , complimenti una ricettina davvero molto invitante ,sono perfetti sei stata bravissima ....un abbraccio,.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria e benvenuta nella mia piccola paginetta ^_^
      Un abbraccio!

      Elimina
  17. Bella!!!!! :) Mi fai venire una voglia di mangiare queste gallette che fanno crock!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Te ne offrirei volentieri qualcuna....

      Elimina
    2. Magari.. sarebbero idelai per uno spuntino di metà pomeriggio.. :)
      Non so se hai visto sulla mia pagina.. ti ho risposto riguardo alla mia città.. e ti confermo che abito ancora li.. Non dirmi che anche tu sei di queste parti!!!! :)

      Elimina
    3. Ho vissuto per 8 anni a Legnano. Ora sono più verso Gallarate ^_^

      Elimina
    4. Ma dai :) Bello!!!!! Io tra Busto e Gallarate... :):):)

      Elimina
  18. Che mi hai ricordato... i lupini. Sono anni che non li mangio, me li portavo sempre mio nonno.
    Mi incuriosiscono sempre i tuoi esperimenti culinari. Complimenti di cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, sai che io amo sperimentare!! Grazie Fra, anche a me i lupini ricordano l'infanzia!!
      Un abbraccio

      Elimina
  19. ma pulire i lupini vuol dire togliere la buccia ad uno ad uno? Non ce la posso fare... però sono bellissimi i tuoi cracker quindi penso che verrò ad assaggiarli direttamente da te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, esattamente!! ^_^ A me rilassa. Mi pesa sicuramente di più togliere i semini dagli acini dell'uva fragola, ahahahahahah! Comunque, cara Lara, quando vuoi!! ; )
      Un abbraccio

      Elimina
  20. Mi sembra di sentire quel crock sotto i denti...
    Ma sai che non ho mai mangiato i lupini in vita mia? E cominciare con questi cracker sarebbe proprio il massimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima assaggiali crudi e naturali ^_^ A me ricordano l'infanzia. Comunque il crock è appagante ; )

      Elimina
  21. ottimi i lupini !!! abbinati ai crakers saranno da urlo!!!! bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimmaaaaaaaaaa!!!! Grazie cara. I lupini, ah che amore!! ; )

      Elimina
  22. Stavo giusto pensando al menu per una cena in cui ci sarà un'amica è intollerante al glutine (celiaca), mi sembrano perfetti anche per chi questa intolleranza non ce l'ha.

    RispondiElimina
  23. Che belle queste gallette, mi hai messo la curiosità dei lupini... che non ri-assaggio da tempo.
    baci Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Su!! Da quando li ho RI-assaggiati non ne ho più potuto fare a meno, hihihihihi!! T ho avvisato ^_^

      Elimina
  24. Io adoro le cose croccanti che sanno di mais (nachos, chips di polenta...), immagino le tue gallette con quel saporino e quella croccantezza...
    Ma molto meglio!
    Ciao!

    RispondiElimina
  25. Ma che spettacolo!!!! Troppo belle e davvero invitanti, ma non solo per uno snack!!!
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci si può inventare qualsiasi contestualizzazione, quando la gola comanda!! Ahahahahahah
      Grazie Mila, un abbraccio!

      Elimina
  26. Eccezionale e sicuramente da provare!!! Troppo belle e originali....Bravissimaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incantevole sapore dei lupini, irresistibile croccantezza della farina di mais ^_^ Grazie!

      Elimina
  27. Ma sei incredibilmente brava! Che meraviglia questa ricetta ( come tutte le altre che posti!) Potrebbe andar bene al posto dei classici crakers per la merenda della mia bimba! Ma una sfoglia così fine impiega così lungo tempo per cuocere? Hai usato il programma statico?
    Buon pomeriggio
    Giusy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimangono molto morbide in cottura, per via dei lupini. Ho prolungato la cottura fino a quando i bordi hanno iniziato a scurirsi. Figurati che quelle più chiare al centro erano ancora morbide!! In questo caso ho utilizzato lo statico, sì.
      Come snack vanno benissimo: io li ho mangiati proprio così!! ^_^

      Elimina