mercoledì 6 novembre 2013

Coniglio all'arancia: il piatto della domenica e lo scatto rubato (e dimenticato)

Ci ho messo un po', lo so, ma ora posso chiudere il pranzo domenicale che ho condiviso con i miei genitori. Finora il pane con farina di canapa sativa, i tagliolini di zucca e l'immagine della torta veg della mamma (per gli amici che mi seguono su Facebook), hanno riscontrato successo. Ma il pasto non sarebbe potuto essere tutto vegano. Ricordate cosa vi raccontai sul tagliolino di zucca al pesto di spinaci? Beh, mio padre fu certo contento e appagato, ma non avrei mai potuto togliergli il piacere di un buon secondo di carne. Che, voglio dire, già togliendogli il sugo, inteso come pomodoro puro e succoso, gli ho tolto 3/4 del pranzo. Gli avessi anche negato questa semplice coscetta di coniglio avrei contato 18 mesi, e non 6, prima di vederlo nuovamente seduto alla mia tavola! Questa volta il compromesso l'ho cercato tra i miei gusti (ebbene sì, lo confesso) e le sue, chiamiamole, esigenze. Io non amo il particolarmente la salsa di pomodoro. Ahimè, anni di ragù, protagonista immancabile del pranzo della domenica, mi hanno un po' allontanato dal piacere di quel sapore. Lo mangio, certo, ma non ne vado proprio matta. Allora ho pensato: se al mio vegfratello prepariamo del seitan all'arancia (con panna di avena), perché non fare del coniglio all'arancia (senza panna di avena ^_^) per noi? Ed eccolo servito!! Pare sia piaciuto anche questo, cotto al punto da sciogliersi sulla forchetta, ma con un po' di freddezza, tipica del pensiero adesso non esageriamo, dov'è il mio arrosto???? Ma io guardo al mio successo senza badare troppo ai capricci ^_^ Forse anche la necessità di sperimentare piatti nuovi e mai replicare (alla domanda di quale sia il mio piatto forte, rimango sempre inebetita e incapace di rispondere!!) nasce come reazione a infiniti anni di rigida tradizione. Non me ne voglia mio padre, ma a me piace così!!
Ahh, lo scatto rubato (e dimenticato)? Presa dall'euforia del pranzo ho impiattato e servito e, quando ormai il piatto era sbrandellato ho pensato LA FOTOOOOOOO!!!!! Perdonate il livello di immagine al di sotto dello standard. Alle mie scarse qualità da fotografa qui si è aggiunta la sbadataggine ^_^

Ingredienti

3 cosce di coniglio
2 arance
qualche rametto di timo
1 spicchio d'aglio
olio evo
sale

Lavate i rametti di timo. Spremete due arance. Sciacquate le cosce di coniglio e mettetele in una terrina. Unite al succo di arancia il timo, un cucchiaino di olio evo, il sale, lo spicchio d'aglio e la scorza di mezza arancia. Versate tutto sul coniglio, coprite con un foglio di pellicola trasparente e lasciate marinare almeno un paio d'ore. Io le ho lasciate in frigo tutta la notte.

Scaldate un filo d'olio in una padella piuttosto capiente. Fate rosolare l'aglio e unite le cosce di coniglio. Cuocetele a fuoco vivo per un minuto e poi giratele. Procedete a fiamma viva per un altro minuto, poi abbassate la fiamma e iniziate a bagnarle con il succo di aranzia. Coprite e lasciate cuocere per 40 minuti. Salatele a piacere.
Non dovranno mai essere asciutte, durante la cottura. Se non dovesse bastarvi il succo di arancia aggiungete dell'acqua (o del vino bianco). Giratele, di tanto in tanto, in modo che cuociano in maniera uniforme. Solo al termine della cottura fate rapprendere il sughetto, in modo che risulti cremoso e denso.
Non dovete fare altro che impiattare e servire. Cosa, questa, che a me è riuscita benissimo ^_^
Pochi passaggi per un grande risultato. Io non ho speziato con paprika, noce moscata, zenzero o quant'altro per non stridere troppo con i gusti di famiglia, ma la base si presta a molteplici varianti-
A voi la fantasia!!

46 commenti:

  1. Buonissimo Erica, faccio il pollo con l'arancia, il coniglio non l'ho mai provato ma rimedierò perchè deve essere strabuono!!!
    Brava cara!! La carne e la frutta stanno troppo bene assieme!!
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Silvia, con me sfondi una porta aperta ^_^
      Un abbraccio e buona giornata!!

      Elimina
  2. Ciao Erica, beh comunque sia, la foto rende lo stesso la golosità di questo coniglio, brava...ottima ricetta!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, insomma. Grazie, ma credo sia stata troppo generosa nell'apprezzamento, ahahahahahahahahah
      Un bacione Ely!

      Elimina
  3. Ahahahah come capisco il tuo papà!E'uguale al mio e sinceramente anche a me, non potrei mai concepire un pranzo della domenica senza carne, ma per un vegfratello questo e altro, bravissima!Noi in famiglia adoriamo il coniglio e questa tua versione all'arancia mi stuzzica moltissimo, sono sicura che sarà un successone anche qui da me, la proverò al piu presto!Baci e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Meggy!!!!! Che carina che sei! E allora non vedo l'ora di sapere come sarà andata in tavola ^_^
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Brava, non ci avrei pensato ad un coniglio agli agrumi, lo proverò. E brava anche per la "mediazione famigliare" ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! A me capita una tantum. E' la mia mamma, solitamente, quella che impazzisce ; )
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Non amo molto la carne di coniglio.. che consumo solo cucinato con moltissimo aceto ..oppure a lsugo.. Però.. chissà in versione agrumata... pare buono... bacioni e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con l'aceto????? E pensache che con il succo di arancia, peraltro dopo una marinatura lunghissima, non senti assolutamente altro se non la delicatezza della carne. Fossi in te ci proverei ^_^
      Bacioni cara.

      Elimina
  6. Ciao Erica, in genere io preparo il pollo con l'arancia o con il limone. Bella idea provare con il conglio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello vederti qui Fabiana. Io non avevo mai preparato niente, né pollo, né coniglio, con gli agrumi, ma credo replicherò, magari con altre varianti.
      Un abbraccio!

      Elimina
  7. Di solito preparo il pollo all'arancia...proverò col coniglio!
    Credo che il tuo papà tornerà molto presto a pranzo da te! ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici???? Mmmmmmhh, qualche dubbio ce l'ho ^_^
      Grazie cara, un grande abbraccio

      Elimina
  8. Cucino e mangio anche molto volentieri la carne di coniglio. Mi è sempre piaciuta, mi ricorda la campagna di miei nonni, mi ricorda l'infanzia, mi ricorda casa. Quindi terrò in considerazione la tua ricetta.
    Per le foto non ti preoccupare. Io apprezzo le belle foto, cerco di farle (non sempre mi riesce, ma provo), ma per esperienza ti posso dire che non sempre dietro una bella foto sta una buona ricetta. Io cerco sempre di mettere sul blog solo ricette che a mio avviso vale la pena di provare, ma tante volte su tanti blog si cerca di fare numero. Ho provato tante volte delle ricette accompagnate da foto da urlo, proprio da professionista, ma il risultato è stato pessimo. Quindi, preferisco una foto meno riuscita con ricetta strepitosa dietro!
    Un abbraccio cara Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono emozionata dalle tue parole. Grazie di cuore. Arrivi in punta di piedi e lasci il segno. Davvero grazie!!!!
      P.S. Anche a me il coniglio ricorda i pranzi in famiglia ^_^

      Elimina
  9. ahahahahah, anch'io non so qual'è il mio piatto forte, oddio probabilmente non ce l'ho
    :)
    brava e pacinziusa sei
    :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pacinziusa.... ahahahahahahah, l'ho dovuto leggere tre volte prima di capire cosa volessi dire!! Ahahahahahah, Claudia, porti serenità ovunque fai cadere il tuo sguardo. Sei unica. Trovarti qui mi riempie di orgoglio. Grazie cara!!!! Peraltro condividere con te una simile caratteristica mi fa grande onore ^_^
      Un bacioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

      Elimina
  10. Ciao erica!!! buonoooooo bravissima!

    RispondiElimina
  11. Quanto ti capisco, dolcissima... sarà il sangue abruzzese, ma anche mio padre non può fare a meno di certi piatti :P Assaggia tutto, mangia qualsiasi cosa che preparo..ma arriva sempre il gioro in cui mi chiede spaghetti con il sugo o pollo al forno!
    La tua versione agrumata del coniglio mi piace tantissimo!
    Un bacione grande bellezza :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia a questi padri abruzzesi!!!! : )
      Grazie dolcezza, facciamo che io vengo a mangiare spaghetti al sugo e pollo al forno e tu vieni a gustare tagliatelle al ragù e arrosto? ^_^
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Dev'essere buonissimo il coniglio all'arancia. In genere preparo così il pollo ma la prossima volta proverò questa versione :) Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete in tantissimi a preparare il pollo agli agrumi. Bene!!! Grazie di questa visita Cinzia..... penso ancora al tuo pesto di salvia ^_^
      Un bacione

      Elimina
  13. Sei riuscita con un compromesso ad accontentare i gusti tradizionali di tuo padre e i tuoi nello sperimentare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fatica Fra.... ma mio padre non è stato proprio assecondato, ahahahahahahh!!

      Elimina
  14. Invece a me la foto e' piaciuta un sacco cosi' come la ricetta!!!! byebye

    RispondiElimina
  15. Così non l'ho mai provato... Dovrò rifarmi :)
    Tua nuova follower. Anch'io ho aperto da poco un blog di cucina se ti va di farci un salto e ricambiare per scambiarci consigli culinari e condividere la nostra passione ti lascio qui l'indirizzo
    http://conpaolaincucina.blogspot.it/
    Buona serata e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta cara!!! Sarà un vero piacere. Anzi, una sbirciatina l'ho già data ^_^
      Grazie Francesca, buona serata a te.

      Elimina
  16. Domenica ho cucinato anch'io il coniglio per il compleanno di mia figlia...la prossima volta provo la tua versione! :))
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Molto bello questo!! E auguri alla tua fanciulla!
      Un bacione!

      Elimina
  17. Interessantissima questa ricetta!!!!
    Bravissima Erica, proprio un'ottima idea per gustare il coniglio!!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen, un abbraccio anche a te! ; )

      Elimina
  18. Posso dirti semplicemente grazie? Credo di averti già detto che il mio appuntamento quotidiano con la tua raffinata, gustosa e sana cucina è una di quei momenti che definisco "linfa vitale".
    Quindi, ancora grazie, Erica <3
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_____^ Non potrebbe starci, qui dentro, il sorriso che mi hai regalato.
      Grazie a te, sei preziosa! Un bacio enorme.

      Elimina
  19. ahah quante volte mi capita di dimenticare di fare le foto..ma le tue sono bellissime anche se non "curate" come da standard ;-) Ottima ricetta del coniglio..non lo mangio da una vita!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia alle foto!!!! A volte me lo ricordano i miei genitori, ahahahahahah. "Le hai fatte le foto?", no commento, ahahahahahah
      Un abbraccio Flavia, grazie!!

      Elimina
  20. Mai mangiato il coniglio cucinato in modo così raffinato ed intrigante. Complimenti Erica, se puoi passa da me c'è una sorpresa per te, spero ti sia gradita. Baci, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffinato. Mi piace molto ^_^
      Grazie Stefania, sei stata molto, molto carina. Un abbraccio!

      Elimina
  21. La foto è bellissima, con quei colori accesi e il piatto... succulento!....direi proprio che hai preparato un pranzo da re!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Troppo gentile Simona!!!!! Grazie!!

      Elimina
  22. Erica è proprio una bella ricetta ed immagino che tuo papà alla fine sia stato più che appagato (non si può vivere di solo sugo!!!)...
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, guarda, non dirlo a me che non si può vivere di solo sugo!! ^_^
      Grazie Mila, un abbraccio

      Elimina
  23. Buonissimo il tuo cognillo. Ti lascio una idea per fare una salsa sorprendente e buona. Cognillo a la coca cola!

    http://operacionfartumbi.blogspot.com.es/2013/08/carn-la-cocacola.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il gentilissimo pensiero, ma....... aborro la coca cola ^_^
      Un abbraccio!!

      Elimina