martedì 26 novembre 2013

Fette biscottate bicolore: una nuova sfida si apre su una colazione senza misteri

Ormai lo sapete: tutto ciò che entra nella mia dispensa non è che sotto forma di materia prima. Come spiego in questa pagina, diamoci un taglio, ho sviluppato nel tempo un duplice pensiero: la soddisazione del creare da sé e la genuinità del creato da sé. Questo è il mio modo di vivere. Almeno in cucina. Mi balenava da un po' in testa l'idea di provare a preparare le fette biscottate. Mi sono documentata un po' su versioni differenti, ma all fine ho fatto di testa mia. Diciamo che questa è la mia prima versione, quella che parte da una ricetta collaudata, a cui ho semplicemente dato il seguito della tostatura, oltre che una variante di impasto. E, per quanto sia stata soddisfatta del risultato, per quanto queste fettine abbiano una buona croccantezza, credo che non siano altro che una partenza per avvicinarmi alla..... perfezione. Queste fette biscottate hanno tutto, manca solo una leggera friabilità, tipica. E allora mentre gusto questa bontà, studio già la sua evoluzione.

Ingredienti

87 g di farina Manitoba
92 g di farina di segale Jurmano
92 g di farina integrale
85 g di farina ai 5 cereali (io Molino Chiavazza)
7 g di crusca di grano
12 g di lievito madre secco (io Antico Molino Rosso)
4 g di malto d'orzo (io Antico Molino Rosso)
10 g di zucchero di canna a velo
216 g di latte di avena
24 g di olio evo
1 pizzico di sale
8 g di cacao

Setacciate le farine e mescolatele con il lievito madre secco, il malto d'orzo e la crusca di grano. Intiepidite il latte di avena e fatevi sciogliere lo zucchero. Unite metà delle farine e impastate fino ad ottenere una pasta omogenea. Unite, poco alla volta, la farina restante, l'olio evo a filo e, per ultimo, il sale. Lavorate fino ad ottenere un impasto compatto.
Dividete in due l'impasto ottenuto ed unite, ad una metà, il cacao. Impastate fino a quando non si sarà ben amalgamato. A questo punto mettete i due panetti in due differenti terrine, copriteli con pellicola trasparente e lasciateli lievitare in un luogo tiepido, io nel forno con la lucina accesa, fino al raddoppio di volume (per me 7 ore).
Quando saranno gonfiati bene, infarinate una spianatoia e rovesciateci un impasto alla volta. Sgonfiatelo leggermente e stendetelo con le dita, formando un rettangolo.
Piegatelo in tre, lasciando la lunghezza del lato più lungo. Ora arrotolatelo su se stesso, dategli una forma arrotondata e mettetelo a riposare, per una ventina di minuti, sotto la ciotola utilizzata per la prima lievitazione. Ripetete l'operazione anche con il secondo impasto. Vi consiglio di iniziare con l'impasto bianco, perché sarà il primo che utilizzerete nella fase successiva. Infarinate ancora la spianatoia.
Riprendete l'impasto bianco e stendetelo, con un mattarello, formando una sfoglia larga quanto lo stampo che utilizzerete per la cottura (io ho utilizzato uno stampo da plumcake 24 cm x 10 cm). Stendete anche l'impasto al cacao e sovrapponetelo a quello bianco.
Arrotolate molto strette su se stesse le due sfoglie, formando un salame della lunghezza dello stampo. Ungete lo stesso stampo e adagiatevi il salame appena ottenuto. Copritelo con un foglio di pellicola trasparente, in modo che non si formi la crosta, e lasciatelo lievitare, in luogo tiepido. Va sempre bene il forno spento.
Accendete il forno a 220° e portatelo in temperatura.
Quando il volume dell'impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo, spennellate la superficie con un po' di latte di avena.
Infornate e abbassate la temperatura a 190°. Cuocete per 35 minuti circa, ma controllate la cottura, perché ogni forno ha caratteristiche differenti: potrebbero volerci 5 minuti in più o 5 in meno. Quando sarà ben dorato in superficie fornatelo e lasciatelo raffreddare completamente. Questa è una condizione fondamentale, affinché non si sbricioli durante il taglio. Lasciatelo anche tutta la notte, sdraiato su una griglia, su un fianco, poi sull'altro. Quando sarà completamente freddo iniziate a tagliarlo a fettine dello spessore di un centimetro.
Posizionate le fettine su una leccarda e infornate, a 180°, per 15 minuti, prima di girare le fettina dal lato opposto e procedere per altri 15 minuti. Ripetete questa operazione per almeno due volte.
Dovranno essere belle croccanti.
A questo punto sfornatele e lasciatele raffreddare.
Gustatele come meglio desiderate: con burro e marmellata, con crema al cioccolato, con una crema al pistacchio o con qualsiasi prelibatezza desideriate.
La loro forza è la genuinità. Sorride il palato e sorride il vostro corpo.


63 commenti:

  1. Buongiorno carissima Erica, vorrei fare colazione con queste fantastiche fette biscottate.
    Bravissima:)
    Ti abbraccio Debora

    RispondiElimina
  2. Da far invidia a quelle confezionate!!! perfette!! brava Erica!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, dici? Grazie Flavia, un abbraccio

      Elimina
  3. Brava Erica, così si fa! In casa, per quanto possibile, devono entrare solo materie prime...al resto pensiamo noi!!! E queste fette fatte da te e venute benissimo, ne sono la prova!!!!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai faccio così da un po' e..... quante soddisfazioni!!
      Grazie Sabrina, un abbraccio

      Elimina
  4. Erica ma che dici!!!! Queste sembrano già l'evoluzione della fetta biscottata!! Anch'io penso sempre di farle ed ora dopo aver visto le tue e quelle di Silvia voglio provarci! Certo non vi eguaglierò mai...ma io ci provo lo stesso! Per me già il fatto che siano bicolori sono un'evoluzione!!! Fantastiche!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, grazie Marina. Beh, certo ne sono soddisfatta, ma sono sempre anche molto critica con me stessa: c'è sempre da migliorare!
      Un bacione!! E provaci, riuscirai alla grande!

      Elimina
  5. Ma che buone!!!! Anche io le fette me le faccio da sola, ma sono semplici fette biscottate integrali! Io le trovo stupende e anche le mie sono meno friabili di quelle in commercio, ma io trovo che sia un valore aggiunto! Sei sicura di volerle modificare??? Secondo me sono perfette!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Se credi siano perfette, allora considererò un valore aggiunto anche io la maggior compattezza. Ci sto pensando da stamani, alle tue parole..... forse hai davvero ragione ^_^
      Un abbraccio Simona, a presto!!

      Elimina
  6. Brava Erica, complimenti perchè dalle immagini sono davvero perfette!!
    Anche a me piacerebbe tanto farmi tutto in casa, purtroppo devo scendere a compromessi!!
    Un bacione e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me non è difficile: devo accontentare soltanto me e non ho altri gusti da assecondare ^_^ Ma la soddisfazione è impagabile e anche gli ospiti si stupiscono e gradiscono ^_^
      Un bacione Silvia!

      Elimina
  7. Mamma mia, sono un incanto!!! Ti sono venute perfette!!!
    Un bacio enorme e ti auguro una felicissima giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura perfette? ^_^ Grazie Elena, un abbraccio

      Elimina
  8. mmmmmmmmm :P hanno una "faccia" fantastica!! brava!!!

    RispondiElimina
  9. ciao Erica, queste fette sono una vera tentazione, buona giornata, baci ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacione Fede, buona giornata anche a te. Grazie!!! ^_^

      Elimina
  10. Che sei bravissima te l'ho già detto varie volte, ma la cosa che mi affascina delle tue ricette sono la scoperta (ovviamente per me) di ingredienti completamente sconosciuti!!!!
    Grande!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E detto da te..... che carica!!
      Grazie Mila, un abbraccio

      Elimina
  11. Ottima idea per la colazione!! Sei sempre bravissima!!! un bacione e buona giornata cara!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che anche tu ti difendi bene ^_^
      Un bacione, buona giornata

      Elimina
  12. Creativa e innovativa, ogni ricetta una conferma, brava :)

    RispondiElimina
  13. Complimenti! Sembrano proprio buone :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Zucchero di canna "a velo"???Ho letto bene????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmmmmmmmmmhh, lo polverizzo.... certo! ^_^

      Elimina
  15. Caspita Erica sei stata bravissima! Sono perfette le tue fette biscottate e posso solo immaginare quanto sono buone! Io faccio colazione ogni mattina con fette biscottate e marmellata ma giuro che mai avrei pensato a farmele da sola! Se un giorno riuscirò ad avere un pò di tempo in più devo provarle!
    Ciao
    Sandra :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci vuole molto tempo: il più è il tempo di lievitazioe. Ma devi assolutamente provarci, scherzi?!?!?!?
      Grazie Sandra, un abbraccione grande.

      Elimina
  16. non ci riuscirei mai! sei troppo brava e devono essere deliziosi
    mi farebbe piacere un tuo parere sul mio nuovo post
    ti aspetto ----> tr3ndygirl.com
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché mai non dovresti riuscirci. Prova a parlare alla pasta mente lievita: in genere funziona ^_^
      Un bacione

      Elimina
  17. Non ho mai provato a fare le fette biscottate, le tue Erica sono davvero fantastiche!! :)))
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, la maga dei lievitati "all free" che non provi a fare le fette biscottate???????? Naaaaaaaaa, devi assolutamente rimediare ^_^

      Elimina
  18. Cara Erica, le tue fette biscottate sono invidiabili, nel senso buono del termine! Tu dici di non aver raggiunto ancora la perfezione con questa ricetta, ma secondo me sono già perfette così! Bravissima!
    Baci e buona giornata
    Giusy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Giusy!! Che carina che sei ^_^
      Manco da troppo tempo sulla tua paginetta, ora vengo a trovarti ^_^

      Elimina
  19. Meglio di quelle che vendono.
    Ma tu sei già avanti, alla prossima sperimentazione. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. : )))))))) Millemila sorrisi Fra. GRAZIE!!

      Elimina
  20. Ma sei una Dea!!!! Queste erano le mie preferite e non sono piu' in commercio! Siccome mi hai contagiato e nell'ultimo periodo sto praticamente facendo parecchie cose fai da te, queste me le devo proprio fare!!!! o mamma! Poi ultimamente le fette biscottate comprate non mi soddisfano piu'! complimentissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma intendi dire quelle al malto, che avevano la stessa lavorazione? Io non ke ho mai assaggiate, ma mi sembrava ce ne fossero di simili in commercio. Provale Annalisa: vedrai che non solo saranno veloci e pratiche, ma anche buonissime ^_^
      Grazie cara, un bacione

      Elimina
    2. Si proprio quelle. Queste devo assolutamente farle. baci

      Elimina
  21. Mi piacciono molto in questa versione bicolor....
    Allora aspetto la prossima versione...conoscendoti arriverai presto alla perfezione!!!!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Monica..... per la fiducia soprattutto!
      Un abbraccio

      Elimina
  22. Condivido la tua idea di produrre il più possibile in casa anch'io ci provo ....... Le tue fette sono bellissime oltre che sane complimenti !!!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai è diventata un'abitudine che affronto con spontanea naturalezza ^_^
      Grazie Nadia, un bacione

      Elimina
  23. Un spirale di bontà e salute!
    Erica sei grandiosa come sempre.
    Ciao Leo

    RispondiElimina
  24. Sono ancora una volta in seria difficoltà...e che posso dirti adesso?! Mi devo elaborare un nuovo vocabolario...sei stratosferica!!!
    Baci
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che, con la tua Kenny, sapresti fare di meglio!! Grazie dolcezza ^_^
      Un abbraccione

      Elimina
  25. semplicemente top!questa ricetta potrebbe essere la gioia dei miei genitori che sono ghiotti di fette biscottate!
    buona serata cara!
    bacio
    ps:grazie mille per il like su face!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I like partono sempre di cuore, per cui il merito è tutto tuo ^_^
      Prova a farle per i tuoi genitori: vedrai quanto apprezzeranno!
      Un bacione tesoro

      Elimina
  26. Belle! Mi hai fatto venire voglia di farle!

    RispondiElimina
  27. Complimenti Erica O_O sono fantastiche!!!! Lo so che tu cerchi sempre la perfeziona ma secondo me 6 quasi alla vetta ^_^
    Se posso permettermi parte della friabilità di questo preparato è dato dal burro, potresti provare con il tuo fantastico burro vegetale, che ne pensi??
    Un bacio
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che ci proverò: burro al posto dell'olio. Effettivamente..... sì, le ho già in mente ^_^
      Grazie tesoro, un abbraccio infinito.

      Elimina
  28. che belle, anche io mi sono cimentata in questa sfida!! belle belle ed è una soddisfazione, vero??? ciao, a presto!!
    Marghe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sì, sono belle e genuine soddisfazioni ^_^
      Grazie Marghe, un abbraccio

      Elimina
  29. Meravigliose, sembrano le fette che mangio a colazione...dici che posso prepararmele in casa?
    Bravissima..come sempre!

    RispondiElimina
  30. Bellissime le tue fette! Anche io ho lottato parecchio per ottenere una discreta friabilità con le fette biscottate fatte con lievito naturale, e per ora il meglio l'ho ottenuto con le ultime che ho pubblicato sul blog. Però sono giunta alla conclusione che solo con il lievito di birra riesci ad ottenere quella friabilità simile a quelle che si comprano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il malto gioca un ruolo importantissimo e la fecola contribuisce alla croccantezza. Non smetterò certo di provare e riprovare..... Quelle che pubblicherò questa settimana sono pazzesche! ^_^
      Grazie Cristina e un bacione.

      Elimina